INTERVISTA a CLEMENTINO: “La mia prossima sfida? Produrre le nuove leve dell’hip hop italiano”

clementino-intervista

Abbiamo raggiunto Clementino per una chiacchierata avvenuta alla viglia di un attesissimo verdetto: l’uscita della classifica FIMI per vedere se  sarà confermato il trionfale esordio della sua ultima fatica discografica Miracolo!, che ha svettato per una settimana nella chart digitale di Itunes.

Un’ attesa non poteva portare a risultato migliore, con un esordio “da hit” al primo posto (leggi QUI) a conferma di seguito e credibilità guadagnati da Clementino e e riversati nell’impegnativo e ricchissimo progetto Miracolo!

In quest’intervista scopriamo scaramanzie e aneddoti di Clementino, artista che porta sul palco la forza della propria persona, con lo stesso innato entusiasmo che usa nel parlare del nuovo album, dei video, del duetto con Pino Daniele e dei progetti futuri, che lo vedranno fondare un’etichetta per produrre in prima persona le nuove leve della scena rap italiana.

Ci incontriamo ad una settimana dal vincente rilascio di Miracolo!, direi una scommessa vinta, hai avuto modo di festeggiare?

Proprio ieri sera ho festeggiato con Fabri Fibra e Marracash, essendo tutti e tre della Big Picture (agenzia di management specializzata in artisti hip hop ndr) ed avendo per la prima volta ognuno un album appena uscito, si è fatto festa insieme. In realtà la risposta definitiva arriverà domani…

Con la classifica FIMI, nella quale devi battere la tua best performance al 4° posto con Mea Culpa…

Incrociamo le dita, sono stato primo su Itunes questa settimana, in realtà il record l’abbiamo già superato così: non sono mai arrivato primo nella mia vita, sempre secondo (ride ndr)… già questo è tanto, non me lo sarei mai aspettato, essere primo e dietro c’era Lorenzo Jovanotti…voglio dire…

Miracolo! in versione deluxe è un’opera ricchissima, con 28 canzoni, destinato ad essere presentato e ascoltato a lungo. È stato anticipato da 3 singoli (e 3 video) rilasciati a breve distanza, credi che ora rallenterai?

Il mio obbiettivo era proprio quello di creare un doppio album dove si poteva trovare me solista e i pezzi con i featuring rap, sicuramente voglio tenere alta l’attenzione facendo uscire più video possibili, dopo 28 anni credo che almeno per un paio d’anni non uscirò con un altro album.. quindi in 2 anni avrò modo di sfruttare al meglio tutte le tracce e di presentarle come si deve…

Parlami dei tre singoli scelti per lanciare Miracolo!, in Lo Strano Caso di Iena White, Strade Superstar e Luna ci sono tre linee musicali differenti e tre tuoi volti molto distinti…

Lo strano caso di Iena White è una traccia proprio per i rapper, piena di punch-lines e rime da battaglia; Strade superstar è il racconto della mia vita, mentre Luna è una canzone d’amore, raramente ne scrivo, ma a sto giro sentivo proprio il bisogno di fare cose diverse tra loro… volevo sfidare me stesso… credo che il rap si basi anche su questo.

Strade Superstar forse è il tuo volto più vero, troviamo quel che eri, quel che sei… in questo pezzo parli dell’emozione di sentir la propria musica nei bar, tempo fa dicesti che Fabri Fibra ce l’aveva fatta perché tuo nonno poteva ascoltare le sue canzoni dal barbiere… direi che ora puoi dire di esserci arrivato pure tu nei bar e dal barbiere…

Io sono legatissimo a Strade Superstar, è un viaggio introspettivo che parla di me… sono felice di esser partito dal niente, da un paese in provincia di Napoli, nel pieno della Terra dei Fuochi e arrivare a città come Milano, entrare in un bar a bere il caffè e sentire le proprie canzoni… credo che per un cantante non possa esistere emozione più bella, sentire la propria voce negli autogrill, in macchina, allo stadio… O’Vient al San Paolo è suonata spesso, ora anche Luna!

CLEMENTINO – STRADE SUPERSTAR – VIDEO

Tornando ai singoli di lancio, in realtà sarebbe stato un altro il pezzo ideale da lanciare…

Noi eravamo pronti a girare il video con Pino Daniele, il singolo di lancio sarebbe dovuto essere Da che parte stai?. Pino stesso aveva scritto il video che l’avrebbe accompagnata, studiato la location nel deserto, poi purtroppo è venuto a mancare… e non me la sono sentita di uscire con questo singolo… gli avevo dedicato una canzone appena scomparso, un tatuaggio, poteva sembrare esagerato…

Il non lanciarla come singolo è una decisione temporanea? Credo che difficilmente riuscirai a non dare massimo lancio ad un pezzo del genere, arricchito poi dalla presenza di Pino Daniele…

Si, per adesso ci siamo fermati per rispetto, ma può essere che l’anno prossimo si scelga di lanciare Da che parte stai?, magari con un video a cartoni animati…

A breve scenderai in campo nel tempio del calcio del Nord, lo Juventus Stadium, dove parteciperai alla partita del cuore il prossimo 2 giugno a Torino, il calcio è una tua grande passione…

Io sono un grande malato di calcio, a Napoli ho una squadra di calcio per i bambini, si chiama Iena Soccer Academy… alla Snoop Dog per intenderci (ride ndr), ora porterò la mia passione anche con la Nazionale Cantanti, il 2 giugno a Torino contro i Campioni per la Ricerca. Giocherò con il numero 21 che mi porta fortuna, sono molto contento anche perchè difficilmente i rapper trovano spazio nella Nazionale Cantanti…

Immagino che la passione coinvolga anche la squadra del Napoli, andrai al San Paolo per la partita di Europa League (Giovedì 07 maggio ndr)?

No purtroppo no, sono in giro per l’Italia con l’instore, stasera a Torino, domani a Palermo… e non ce la faccio a seguire il mio Napoli se non da casa… però se non sbaglio da quando è uscito il video di Luna il Napoli ha perso una sola volta, tra parentesi contro l’Empoli con tre autogol, poi abbiam vinto col Milan 3 a 0, hai visto?

Beh si sa che le Iene portano bene, sarà contento DeLaurentiis… tra le tue particolarità c’è quella di aver mischiato esperienze puramente hip hop alternate ad altro. Passare dalle battaglie di freestyle con Ensi al Concerto di Natale in Vaticano senza perdere credibilità nell’ambiente e guadagnando pubblico non è cosa da tutti, credi dipenda dal tuo carattere? È sempre grazie a questo che sei riuscito a riunire il meglio dell’hip hop in Miracolo Jam!?

Guarda io vengo dai villaggi turistici, dal teatro, quindi sono abituato da sempre a stare con le persone… con i miei colleghi vado abbastanza d’accordo, questo non vuol dire che sono amico di tutti, vengo dalle gare di freestyle… la guerra l’abbiamo fatta per tanto tempo, ora a 33 anni non mi va più di litigare con le rime, voglio fare le mie canzoni.

Se poi sono apprezzato dalla scena hip hop ne sono felice, è reciproco con la maggior parte dei ragazzi che fanno il mio lavoro, sono colleghi ma anche amici con i quali uscire a bere una birra… questa credo sia la vera essenza dell’hip hop.

A breve inizierai il tour, anche qui troveremo la tua anima solista e quella legata alle collaborazioni?

Partiremo il 13 giugno da Brindisi, al Salento Ink Tatoo, poi il 26 giugno al Carroponte a Milano e via fino a settembre… ci saranno degli ospiti a seconda della città dove siamo, a Roma i romani, a Napoli i miei paesani… l’abbiamo strutturata così.

Non mancheranno le novità, di base ci sarà Tayone al giradischi per rispettare la nostra ricetta “One DJ & One Rapper”, ma sul palco saliranno anche dei personaggi animati, come l’anno scorso EnzoSauro questo tirannosauro gigante, che tra l’altro mi seguì anche sugli spalti alla mia prima Partita del Cuore. Quest’anno abbiamo il Brucaliffo che poi vedrai perché comparirà in alcuni videoclip miei.

Il calendario ad ora è parziale? È subito saltata all’occhio la mancanza di Napoli, cosa stai preparando?

Si, abbiamo comunicato solo le prime dieci. Per Napoli stiamo pensando di fare un grandissimo evento… vi aggiorneremo piano piano.

Non puoi anticiparci nulla?

No, ma sarete i primi a saperlo, anche perché stiamo ancora chiudendo con le città più grandi…Napoli, Roma, Bari e per queste non abbiamo ancora definito il tutto…

In questi mesi ti sei anche occupato per la prima volta della produzione artistica di un disco, il nuovo lavoro dei TheRivati, importante band campana guidata da tuo fratello Paolo. Cosa hai portato ad un progetto non tuo in questa veste?

Sina da più piccolo, quando si formava la crew con molte persone, io ero sempre quello che gestiva le situazioni… mi è sempre piaciuto essere il responsabile anche artistico soprattutto dei ragazzi più piccoli di me… l’esperienza con i TheRivati è solo la prima.

Una nuova strada da produttore artistico e talent scout all’orizzonte?

Mi piacerebbe produrre anche qualche rapper per l’anno prossimo, ho già in mente un paio di nomi presenti in Miracolo!Jam ma che non posso ancora svelare…

Non puoi svelarli ma non sono moltissime le nuove leve presenti nei featuring… il cerchio è abbastanza stretto…(QUI tracklist e featuring)

Guarda, sicuramente produrrò l’album di Rame, rapper di Nola, come me, con il quale abbiamo realizzato la traccia Giordano Bruno, ispirata al nostro celebre compaesano, un grande filosofo che abbiamo omaggiato con questo brano dedicato alla libertà d’espressione, un personaggio che si è fatto bruciare in piazza per mantenere le proprie idee…

Sicuramente Rame uscirà nel 2016 con Iena Records, o Tritolo Records, ancora non abbiamo il nome dell’etichetta… ma il progetto si!

RAME feat. CLEMENTINO – OVER NÈ OVER – VIDEO (2012)

Ringraziamo Clementino per la disponibilità e la passione che mette nel proprio lavoro, qualità premiate dal successo di Miracolo! e vi ricordiamo che a giugno partirà il suo Tour che lo vedrà impegnato in tutta Italia (maggiori informazioni QUI).

Ringraziamo inoltre Elena Bartolini di Universal per la realizzazione dell’intervista.

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: