28 Febbraio 2016
di Direttore Editoriale
Condividi su:
28 Febbraio 2016

La rinascita di FABRIZIO MORO: da SANREMO 2000 in gara a SANREMO 2016 in veste di autore fino ad AMICI

Il grande pubblico ha imparato ad amarlo anche nelle vesti di insegnante ad Amici, ma il percorso musicale di Fabrizio Moro parte nel lontano 1996...

Condividi su:

Fabrizio Moro da diverso tempo è considerato uno dei più bravi cantautori della nuova generazione della musica italiana. Sì perché, nonostante negli ultimi dieci anni siano diversi gli artisti che hanno dimostrato le loro doti compositive, da Tiziano Ferro a Cesare Cremonini solo per citare due nomi, l’ombra dei grandi del “passato” come Lucio Dalla, Ivano Fossati, Fabrizio De André e soci sembra ancora così ingombrante che ci si ostina a definire artisti ormai affermati come “nuove generazioni”.

In ogni caso, tornando a Moro, anche se l’anno della svolta arriva nel 2007 con la vittoria tra i giovani di Sanremo con il capolavoro intitolato Pensa dedicato alle stragi attuate dalla mafia, ufficialmente la carriera di Fabrizio inizia ben sette anni prima, sempre dal palco del Festival più famoso d’Italia.

Il suo primo singolo edito dalla Warner Music, Per tutta un’altra destinazione, è in radio addirittura nel 1996 ma non ottiene il riscontro sperato e passa praticamente inosservato. Il brano autobiografico racconta il mondo dei giovani e il problema della droga… “Per tutta un’altra destinazione, un viaggio a zero limite morale, generazione che ha le botte bianche per colazione, stiamo varcando una dimensione, ci arresta che fa? Ci arresta o si va?

Ad arrangiare la canzone c’è un grandissimo chitarrista e produttore, Massimo Luca, già al fianco di Lucio Battisti ma, in quegli anni, noto sopratutto per aver scoperto e lanciato Gianluca Grignani e il suo Destinazione paradiso, disco capace di vendere al primo colpo un milione e mezzo di copie tra Italia e Sudamerica.
Sarà sempre Massimo Luca a continuare il lavoro, in qualità di produttore, sul primo disco di Fabrizio. L’album omonimo che seguirà la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2000 con il brano Un Giorno senza fine.

La canzone si classifica 13esima e il disco, nonostante sia di buona fattura e ne vengano estratti altri 2 singoli, Romantica (se ti va) e Situazioni della vita, non decolla. Il talento di Moro è già evidente, ma forse è proprio la volontà della produzione di “ricreare” un nuovo Grignani a non convincere il pubblico. Tutto infatti è mosso in questa direzione: Fabrizio appare sul palco del Festival con maglione e jeans, mani in tasca proprio come Gianluca cinque anni prima; anche il modo di cantare, seppur più rauco e sofferto, ricorda il cantautore di Falco a metà e poi c’è la produzione, due nomi su tutti, Massimo Luca e Umberto Iervolino, due fuoriclasse della musica italiana, ma anche due dei nomi che hanno contribuito a creare il successo di Destinazione paradiso… per questi e, molti altri motivi a noi sconosciuti, la stella di Fabrizio non riesca a brillare ed oggi quel primo album intitolato semplicemente Fabrizio Moro, è fuori catalogo dal 2007; se come me siete uno di quelli che ci hanno visto lungo nel 2000, allora possedete un’autentica e moderna rarità musicale.

IMG_3881

IMG_3879
Perché Fabrizio torni sul mercato con un nuovo disco (e con una nuova etichetta, la Don’t worry Records, già management dei primi lavori discografici di Nek), ci vorranno altri cinque anni.
Nel 2004 infatti uscirà in radio il singolo Eppure pretendevi di essere chiamata amore, una ballata energica che anticipa l’uscita del disco Ognuno ha quel che si merita.

In contemporanea con il secondo album esce il nuovo singolo Ci vuole business, una canzone in cui il cantautore inizia a mettere a fuoco uno degli aspetti che diventerà un segno distintivo della sua poetica: uno sguardo attento, lucido e incazzato sulla situazione del nostro paese… “Per le imprese del Paese bisognerebbe avere più ospedali e meno chiese, tanto i santi sono tanti ma servono i dottori e c’è chi paga meglio alle veline e ai calciatori…“.
Ognuno ha quel che si merita è un ottimo disco prodotto dallo stesso Moro con l’aiuto di Marco Falagiani, un album che già mette in mostra tutte le caratteristiche del cantautore: Rock, ironia, ballate d’amore e canzoni sociali lucide e senza troppi fronzoli. Purtroppo anche questo cd passa quasi inosservato e verrà ristampato solo qualche anno dopo sulla scia del successo di Pensa.

Ed è proprio nel 2007, oltre dieci anni dopo il primo singolo uscito in radio, che per Moro arriva il vero successo.
Fabrizio si presenta all’Ariston con un brano che parla delle stragi della mafia, una canzone tra il parlato e il cantato che da subito riceve la standing ovation del pubblico in sala: è chiaro a tutti fin dalla prima sera che a vincere la categoria Nuove proposte quell’anno sarà proprio Fabrizio.
Subito dopo il Festival arriva nei negozi l’omonimo album che debutta alla posizione numero #15 della classifica Fimi e che, grazie anche ai singoli Fammi sentire la voce e Parole, Rumori e giorni, vende oltre 50.000 copie conquistando il disco di platino.

L’anno successivo Fabrizio torna tra i big del Festival con una canzone d’amore, Eppure mi hai cambiato la vita, brano che si classifica al terzo posto e permette al suo quarto album, Domani, di vendere oltre 40.000 copie aggiudicandosi il disco d’oro. Secondo singolo estratto dall’album sarà Libero, una canzone a cui il cantautore tiene molto al punto che, anni dopo chiamerà suo figlio proprio Libero.

In questi anni la penna di Moro è instancabile e infatti già l’anno successivo pubblica L’EP Barabba da cui vengono estratti i singoli Il Senso di ogni cosa e, per l’appunto, Barabba. L’album rimane per oltre 15 settimane in classifica ma le vendite iniziano a calare. Moro crede molto nelle canzoni di denuncia sociale, ma il pubblico sembra più ricettivo verso argomenti meno impegnativi. Nel 2010 Barabba viene ristampato dalla Warner Music con l’aggiunta di sette brani inediti e di una traccia live. Per lanciare l’album il cantautore torna a Sanremo con Non è una canzone, un bel pezzo dalle influenze reggae che però viene eliminato nella quarta serata del Festival. Ancora una volta il pubblico mainstream fa capire che preferisce il Moro di Pensa ed Eppure mi hai cambiato la vita.
Nel 2011 Fabrizio pubblica il suo primo disco live, Atlantico Live.

Il nuovo album di inediti, L’Inizio, arriverà nella tarda primavera del 2013 prodotto dall’etichetta del cantante, La Fattoria del Moro e distribuito Sony Music, il lancio avverrà in un modo decisamente anomalo.
A febbraio infatti il cantante pubblica alcuni stralci del testo della canzone che da il titolo al disco sulla sua pagina Facebook senza specificare che di cosa si tratti; un mese dopo, a fine marzo, il videoclip del brano viene rilasciato su YouTube senza nessun annuncio ufficiale.

L’album arriva nei negozi il 30 aprile anticipato dal brano Sono come sono e debutta direttamente alla posizione numero #13 della classifica Fimi. In questo disco è contenuta una delle ballate d’amore più apprezzare dell’intera discografia del cantautore, L’Eternità, e un brano su Giulio Andreotti che farà molto discutere, Io so tutto.
L’ultimo album di inediti di Fabrizio è Via delle Girandole 10 (qui la nostra recensione), uscito lo scorso anno, anticipato dai singoli di successo Acqua e Alessandra sarà sempre più bella. Il disco ha debuttato alla #10 della classifica Fimi e ad esso ha fatto seguito un tour di successo.

Negli ultimi anni il cantautore, fino a quel momento molto geloso delle proprie composizioni, ha iniziato a cimentarsi anche come autore per altri artisti. Il primo passo in questo senso è il brano Resta come sei donato nel 2009 agli Stadio, ma il successo come autore arriva nel 2012 quando regala a Noemi Sono solo parole, canzone che la rossa interprete presenta al Festival di Sanremo classificandosi terza (nel disco RossoNoemi sono contenuti anche, Se non è amore e Buongiorno alla vita). Quindi nello stesso anno torna a scrivere per gli Stadio (I Nostri anni), dà un brano a Il Parto delle Nuvole pensanti (Crotone) ed un altro ad Emma (La Mia felicità contenuto nell’album Schiena).
Quest’anno inoltre ha ceduto a Valerio Scanu Finalmente piove, la canzone con cui il cantante è tornato sul palco del Festival a sei anni di distanza dalla vittoria con Tutte le volte che.

L’ultimo “regalo” di Fabrizio Moro autore è intitolato Un’Altra storia, e verrà cantata dalla cantante Elodie Di Patrizi, concorrente del talent show Amici di Maria De Filippi già data da molti addetti ai lavori come possibile vincitrice di questa quindicesima edizione, che ha conquistato sul campo la possibilità di cantare il brano in uno scontro con i La Rua (qui la storia di Elodie).
La canzone arriva ad una concorrente del talent show in quanto quest’anno Fabrizio è diventato a sorpresa uno degli insegnanti della scuola di Maria De Filippi. La notizia, trapelata lo scorso autunno, ha scatenato inizialmente molte critiche da parte dei fan del cantautore (come del resto era già successo ad Elisa per la stessa motivazione), critiche da cui Moro si era già difeso qualche mese prima sulla sua pagina Facebook dopo un’ospitata nel programma (e di cui vi riportiamo integralmente il testo alla fine di questo articolo).

In questi mesi anche i più scettici e i puristi del “Mai in tv… ma in un talent…” si sono dovuti ricredere (tra loro anche il giovane cantautore Donato Santoianni che ha scritto una lettera indirizzata a Fabrizio nel suo blog su All Music Italia), infatti l’operato del cantante è inappuntabile. Sempre coerente con il suo essere artista, mai professore, ma piuttosto collega disposto a mettere la propria esperienza ed arte a disposizione dei ragazzi, Fabrizio è sicuramente la vera rivelazione di questa edizione del programma e sentirlo parlare nel corso delle puntata non fa che aumentare la voglia di sentire la sua nuova musica che, vista la grande produttività del cantante, potrebbe concretizzarsi in un nuovo album prima della fine dell’anno.


 

Ecco a seguire le parole di Fabrizio pubblicate sulla sua pagina Facebook esattamente un anno fa, parole che potrebbero essere di esempio per tanti artisti…

Cari Ragazzi, ho sempre condiviso i miei pensieri, le mie decisioni, le mie ansie e i miei punti di vista qui, in questo spazio, con voi, e anche questa volta, sento la necessità di raccontarvi apertamente il mio stato d’animo, condizionato, soprattutto in questo momento, dalla scelta di partecipare come ospite a un programma televisivo che non è mai stato in linea con il mio modo di vedere la vita. Intanto, rivolgendomi a chi mi scrive ” ma non eri quello che cantavi contro i talent e contro maria?” ,vorrei spiegare che alcuni miei testi ( uno mi sembra), li ho scritti a 25 anni, quando ero un uomo “diverso”, che viveva in una società “diversa”, dove era applicata una metodologia di comunicazione ” diversa”. Sono passati ben 15 anni da quelle composizioni e io mi avvicino ai 40, ho scritto anche ” Stimo Giorgio Napolitano” in passato, e poi sapete tutti come è cambiato il mio pensiero, perchè nella vita secondo il mio modesto parere, è giusto rimettersi in discussione continuamente e quando è il caso, cambiare anche idea durante questa evoluzione terrena.
Quando ho iniziato a scrivere ( ANCHE) per alcuni interpreti provenienti dai talent ( vedi Noemi, vedi Emma), tanti di voi mi hanno criticato prima di ascoltare i brani, senza chiedersi se il lavoro da me svolto sarebbe stato dignitoso, poi, all’ascolto oppure no, dimenticandosi che io gestico le mie produzioni da solo e che faccio ANCHE il lavoro di autore, quindi, cerco di vivere di questo perchè è quello che amo fare di piu’ nella vita. I brani sono stati ascoltati e poi la storia ha parlato, per fortuna.

Quando andiamo a parlare di Coerenza, ci andiamo a mettere in un percorso che ha equilibri molto, molto delicati. E’ coerente partecipare al festival di San Remo per esempio?? nel mio “integralismo” piu profondo credo di no, perchè dopo aver scritto e trattato determinati argomenti in un certo modo, non è coerente partecipare ad una gara canora che rappresenta la mercificazione totale della musica e di un percorso artistico, una manifestazione strutturata secondo i classici canoni istituzionali che io in primis, non ho mai condiviso nelle mie canzoni, eppure da San Remo io nasco, come Rino, come Vasco, come tanti altri che poi hanno “sfidato”, ognuno a suo modo, il sistema e comunque con il brano giusto e il giusto messaggio da proporre io ci tornerei perchè San Remo, SOPRATTUTTO OGGI, è un “Mezzo” importante e Fondamentale per parlare in tre minuti, a milioni di persone.
E’ coerente suonare al concerto del primo maggio allora?? ….neanche per il cazzo, perchè il NOBILE valore ideologico OPERAIO della manifestazione che da anni raduna migliaia di persone a Piazza San Giovanni, è rappresentato, spesso, da una direzione artistica di giornalisti e addetti ai lavori che con il concetto di LAVORO OPERAIO vi garantisco, non hanno nulla da spartire. Ci sono state edizioni passate, dove il concerto si è concluso con l’esibizione di artisti figli dell’alta borghesia, proprietari di attici pariolini che farneticavano sulla mancanza di lavoro, ma il lavoro vero non lo hanno mai provato……PERO’…..se suoni al concerto del primo maggio sei coerente, se vai da Maria NO…..di che cazzo parliamo??
Ho fatto una lunga riflessione sull’argomento e spesso non ho avuto il “coraggio” di accettare gli inviti che, nel tempo, alcune trasmissioni mi hanno proposto, per la paura di sembrare “incoerente” ma poi mi sono accorto di essere stato IO, il primo ad essere , scusate il termine, “Razzista”, nei confronti di tante persone a cui ho vietato la possibilità di farmi ascoltare, IO HO VIETATO, in questo caso, IO sono stato il ” Radicale”, IO ho deciso che quello era ” SPORCO” e l’altro era ” PULITO”, autolimitando il mio progetto, la mia musica e soprattutto il mio pensiero.

Attraverso questo momento di riflessione che dura ormai da diversi mesi, credo di aver capito una cosa fondamentale per il mio futuro: 
LA MUSICA È DI TUTTI ED È SBAGLIATO METTERE I CONFINI. LA MUSICA È DI QUELLI CHE VANNO AL CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO E DI QUELLI CHE GUARDANO AMICI, LA MUSICA È DI CHI PARTECIPA AD X- FACTOR ED È DI QUELLI CHE ASCOLTANO L’HEAVY METAL…. È DI QUELLI CHE SUONANO NEL PAESINO DI PROVINCIA ED È DI QUELLI CHE SUONANO AL ROMA ROCK FESTIVAL….
LA MUSICA E DI TUTTI E PER TUTTI ED È SBAGLIATO AUTO LIMITARSI, PERCHÉ SI HA PAURA DI ESSERE ETICHETTATI NEL PAESE DELLE ETICHETTE… UN MESSAGGIO VA PORTATO OVUNQUE SE È ONESTO. CON QUESTO NON VI STO DICENDO CHE, DA OGGI IN POI, MI VEDRETE IN OGNI CANALE TELEVISIVO E IN OGNI TRASMISSIONE ( ANZI), VI DICO, PERÒ, CHE OGNI VOLTA CHE MI TROVERÒ DAVANTI A UN BIVIO DOVE DA UNA PARTE CI SARÀ LA POSSIBILITÀ DI FARMI ASCOLTARE DA MILIONI DI PERSONE E DALL’ALTRA INVECE UNA LINEA RADICALE DI PRECONCETTO E DI RABBIA CONTRO IL SISTEMA, IO SCEGLIERÒ DI FARMI ASCOLTARE E CERCHERÒ DI FARLO CON LA POSITIVITÀ E LA SPIRITUALITÀ CHE STO CERCANDO E CHE PIANO PIANO STO IMPARANDO A TROVARE E SE QUALCUNO RIMARRÀ DELUSO DA QUESTO MIO ” CAMBIO” DI LINEA O LO GIUDICHERÀ ” INCOERENTE”, PAZIENZA.
OGNUNO HA IL SUO PENSIERO E APPLICA LE PROPRIE IDEE IN BASE AL PERCORSO DI VITA CHE HA SCELTO. A CHI INVECE NELLE MIE PAROLE ANCORA CI CREDE, IO NON POSSO CHE DIRE GRAZIE, PERCHÈ IN QUESTO MOMENTO COSI DIFFICILE DELLA MIA CARRIERA, HA SCELTO DI STARMI VICINO, IN BUONA FEDE, ED È PER QUESTO CHE VI LASCIO QUESTO POST, PERCHÈ DI FARE IL “VAGO” PROPRIO NON ME LA SENTO E PERCHÈ FRA ME E TANTI, TANTI DI VOI, C’ È UN PERCORSO DI RISPETTO E DI AMORE RECIPROCO E IO, NON POSSO CHE PRENDERNE ATTO……SEMPRE. VI VOGLIO BENE.
FABRIZIO“.


In Copertina

Aspettando i Golden Globes ecco i più importanti premi vinti da Laura Pausini in 28 anni di carriera

Sono passati 28 anni dalla vittoria di Laura Pausini al Festival di Sanremo, momento che ha dato il via ad una carriera internazionale unica in Italia.

Giorgio Panariello parla di Sanremo: “Il mio Festival sfortunato, non c'erano i cantanti!”... dice lui!

Giorgio Panariello, ospite di Tv Talk, ha parlato della sua brutta esperienza alla guida del Festival di Sanremo 2006.

Classifica Spotify Settimana #8: prosegue il dominio di Mace, Salmo e Blanco!

La Canzone Nostra di Mace, Salmo e Blanco guida la classifica Spotify Top 50 ed è al secondo posto della Top Viral. Bene Rocco Hunt e Massimo Pericolo.

Max Gazze a Sanremo 2021 con La Trifluoperazina Monstery Band capitanata da un noto cantautore...

In molti si sono chiesti se questa band fosse un bluff o altro. E invece.

Anteprima Video: “TTBN?” di Möly, un brano che descrive... quando non va bene nulla!

E' uscito TTBN?, il singolo d'esordio di Möly. Il videoclip, realizzato da BigUp! Factory, è in anteprima su All Music Italia. .

Diego Dalla Palma: un appello alle tv per omaggiare le grande dive italiane, Milva in testa

L'artista, anche grazie ad una petizione lanciata nel 2018 dal nostro sito, ricevette il Premio alla carriera al Festival di Sanremo.

Pagelle ai nuovi singoli italiani in uscita il 26 febbraio 2021

Settimana con pochi big in attesa dell'ondata sanremese... ecco le nuove pagelle di Fabio Fiume.

Festival di Sanremo 2021: tutti i testi, gli autori e gli editori dei brani dei 26 Big in gara

I testi, gli autori e gli editori di tutte e 26 le canzoni in gara nel 71esimo Festival della Canzone Italiana.

Festival di Sanremo 2021: ecco gli album in uscita in occasione della kermesse (articolo in aggiornamento)

Con l'arrivo della 71esima edizione della kermesse in arrivo nei negozi oltre 30 nuovi dischi.

Release date 2021: l'elenco, mese per mese, di tutti i singoli italiani in uscita

Un articolo in costante aggiornamento per scoprire giorno per giorno, tutte le nuove uscite italiane del 2021.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2021

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Videointervista a Colapesce e Dimartino: “Portiamo sul palco una canzone con soli tre accordi in minore, ma con un mood ballabile!"

Esordio sanremese per Colapesce e Dimartino con Musica Leggerissima. I due cantautori dopo il Festival pubblicheranno I Mortali².

Videointervista ai Coma_Cose: “In 'Fiamme negli Occhi' c'è il viaggio delle nostre vite che si incontrano su questo palco”

Il singolo sanremese Fiamme Negli Occhi farà parte del nuovo album Nostralgia in uscita il 16 aprile. .

Videointervista a Ghemon: “Se avessi dovuto scrivere un pezzo apposta per il Festival... ci sarei andato nel 2025!”

Ghemon sarà a Sanremo con Momento Perfetto. Il brano farà parte dell'album E Vissero Feriti e Contenti in uscita il 19 marzo. .

Videointervista a Ermal Meta: “Vi presento la mia canzone d'amore verticale”

Ermal Meta tornerà al Festival di Sanremo con Un Milione di Cose da Dirti, che farà parte dell'album Tribù Urbana. Ecco la nostra videointervista.

Videointervista a Gaia: “Questa canzone accoglie tutte le mie anime, la mia nuova consapevolezza”

Gaia farà il suo esordio sul palco del Festival di Sanremo 2021 con il brano Cuore Amaro. Ne abbiamo parlato in una videointervista. .

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

7 anni di All Music Italia... editoriale di Roberto Razzini Managing Director di Warner Chappell Music Italiana

All Music Italia compie sette anni. Ebbene sì, sono già passati più di 2.500 giorni da quel lontano febbraio del 2014 in cui, la voglia di creare uno spazio interamente dedicato alla musica italiana, mi portò insieme ad una manciata di altre persone a creare un blog che parlasse di artisti, canzoni, autori ed emergenti.In...

News

Aspettando i Golden Globes ecco i più importanti premi vinti da Laura Pausini in 28 anni di carriera

Sono passati 28 anni dalla vittoria di Laura Pausini al Festival di Sanremo, momento che ha dato il via ad una carriera internazionale unica in Italia.

Sanremo 2021: due positività tra gli addetti ai lavori, ma le prove proseguono!

Un ballerino e un tecnico di Radio Rai sono risultati positivi al test rapido. Sono in isolamento in attesa del tampone PCR, ma lo spettacolo deve continuare!.

Gio Evan: “Il Festival di Sanremo può essere un'Arnica per la musica”

Gio Evan farà il suo esordio a Sanremo con Arnica. Nella serata dedicata alle cover spazio a Gli Anni degli 883 insieme ai finalisti di The Voice.

Ernia: l'emergenza sanitaria porta il Gemelli Tour al 2022! Ecco le nuove date (Biglietti)

A causa del perdurare dell'emergenza sanitaria, il Gemelli Tour di Ernia è rinviato al 2022. Prima data il 26 febbraio al Fabrique di Milano.

#senzafestival ricorda il valore dei Festival e dei Contest musicali

L'evento che si terrà da remoto collegandosi ad un link zoom, si tiene a distanza di un anno dalle prime chiusure causa Covid.

Sanremo 2021: a una settimana dalla finale i bookmakers rivedono le quote

Il Festival di Sanremo 2021 è alle porte. Secondo i bookmakers chi lo vincerà? Due canzoni sembrano godere dei favori del pronostico, ma.

Giorgio Panariello parla di Sanremo: “Il mio Festival sfortunato, non c'erano i cantanti!”... dice lui!

Giorgio Panariello, ospite di Tv Talk, ha parlato della sua brutta esperienza alla guida del Festival di Sanremo 2006.

Diego Dalla Palma: un appello alle tv per omaggiare le grande dive italiane, Milva in testa

L'artista, anche grazie ad una petizione lanciata nel 2018 dal nostro sito, ricevette il Premio alla carriera al Festival di Sanremo.

Magazzini Musicali: nell'ultimo appuntamento pre-sanremese ospiti Mace, Gazzelle, Matteo Romano e...

Nona puntata di Magazzini Musicali, il format in onda su Rai 2 e Rai Play, condotto da Gino Castaldo e Melissa Greta Marchetto. .

Targhe Tenco 2021: via alla nuova edizione, on line il bando

Primo passo sulle Targhe Tenco 2021! Il Club Tenco, dopo un'edizione 2020 anomala pubblica il bando ,da così il via alla nuova edizione.

Cecchetto Festival: rinviato a maggio a causa dell'emergenza sanitaria

L'emergenza sanitaria colpisce anche il Cecchetto Festival, il Festival Web organizzato dal talent scout. Appuntamento rinviato a maggio.

Wrongonyou: “In questo momento cantare in inglese non mi viene spontaneo”

Sarà disponibile dal 12 marzo il nuovo album di Wrongonyou Sono Io, 9 tracce in italiano tra cui il brano sanremese Lezioni Di Volo.

Venerus: “Il mio rapporto con la musica è una scoperta quotidiana”

Il 19 febbraio è uscito il nuovo album di Venerus Magica Musica. L'artista lo ha presentato in una conferenza stampa virtuale.

Max Gazze a Sanremo 2021 con La Trifluoperazina Monstery Band capitanata da un noto cantautore...

In molti si sono chiesti se questa band fosse un bluff o altro. E invece.

Sanremo 2021: Gigi D'Alessio ospite nella seconda serata, ma sul palco non sarà solo!

Gigi D'Alessio, autore del brano di Arisa in gara al Festival, sarà ospite della seconda serata di Sanremo 2021.

News
dalla discografia

CONSIGLIO DIRETTIVO FIMI: Adottato il protocollo per il Festival di Sanremo

StaGe! e Indies segnalano la situazione drammatica per il settore musica e spettacolo dal vivo

“Edizioni Curci - Una storia italiana da 160 anni” racconta la nostra musica

Soundreef: ammessa in CISAC, Confederazione Internazionale delle Società di Autori e Compositori

Nasce U.N.A. Unione Nazionale Autori: una casa per tutti gli artisti italiani

Danti e One Fingerz, firmato l'accordo con l'agenzia di management MK3

Rubriche

Pagelle Nuovi singoli

Pagelle ai nuovi singoli italiani in uscita il 26 febbraio 2021

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 26 febbraio

La mosca Tzè Tzè

Fiorella Mannoia ha detto "Ebbene sì"... ma io non c'ero

Testo & ConTESTO

TESTO & CONTESTO: MICHELE BRAVI, STORIA DEL MIO CORPO

SOS Musica & Spettacolo

Io ci sarò, Legal Affairs pro-bono. Consulenza legale gratuita

(s)cambio generazionale

Daniel Ek, CEO di Spotify: rilasciare un album ogni tre anni funziona ancora?

Sondaggi

Sondaggio: scegli tu il tormentone dell'estate 2020

W la mamma

Festa della musica, sì, ma se la facciamo #senzaMusica, chi se ne accorge?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Emergenti

Marco Rotelli e Carmen Pierri: inedito duetto nel singolo “Vorrei volare”

Eleonora Tirrito rievoca la strage ferroviaria di Viareggio in “Via Ponchielli”

I Sensi Vietati: “Cocktail” parla di un legame sentimentale imprevedibile

Anteprima Video: “TTBN?” di Möly, un brano che descrive... quando non va bene nulla!

Supernino, il supereroe con pochi poteri torna con il singolo “Scrollo”

Novelo: nel singolo “Psicologo” un dialogo con una barista in cui emergono i drammi amorosi

Classifica Spotify Settimana #8: prosegue il dominio di Mace, Salmo e Blanco!

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #8: la nuova musica italiana conquista la chart! Nelle prime posizioni Il Tre, Mace, Gazzelle, Venerus

Classifica Radio Settimana #8: la nuova musica italiana in vetta! Ancora primi Madame e Fabri Fibra

Certificazioni FIMI settimana 7: Machete, Fasma, Matteo Concedimi, Casadilego e tanto rap

Classifica Spotify Settimana #7: “La Canzone Nostra” prima nelle due charts

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #7: Gazzelle irrompe nelle charts! Primo tra album e vinili

Recensioni

Michele Bravi La Geografia del Buio e lo sforzo immane di provare a squarciarlo. Recensione all'album di Fabio Fiume

Ghemon: "Scritto Nelle Stelle" e con una grafia bella chiara e leggibile… anche per altre voci svogliate

Francesca Michielin: Feat e il suo stato di natura… ribelle.

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Video

I Coma_Cose presentano Fiamme negli Occhi

Ghemon Intervista Momento Perfetto Sanremo 2021

Coma Cose Intervista Fiamme Negli Occhi Sanremo 2021

Colapesce Dimartino Intervista Musica Leggerisima Sanremo 2021

Ermal Meta Intervista Un Milione Di Cose Da Dirti Sanremo 2021

Bugo Intervista E Invece Sì Sanremo 2021

Gaia Intervista Cuore Amaro Sanremo 2021

Willie Peyote Intervista Mai Dire Mai La Locura Sanremo 2021

Ricchi e Poveri Intervista ReuniOn

Malika Ayane Intervista Ti Piaci Così Sanremo 2021

Marco Mengoni L'Anno Che Verrà da Piazza Vecchia a Bergamo

La Rappresentante di Lista Intervista Amare Sanremo 2021