Las Muchachas Italianas: ANNA TATANGELO e le altre

mosca_tzetze

L’estate 2014 non è solo quella delle polemiche più o meno scherzose alle quali stiamo assistendo (protagonisti: J-Ax, Laura Pausini, Jerry Calà e i Dear Jack, Marracash, Valerio Scanu e chissà quanto ancora si allungherà la nostra lista), ma è anche quella delle ragazze più o meno (s)vestite che, con sguardi languidi e centimetri di pelle scoperta, ammiccano alla telecamera intonando il loro tormentone.

Prima tra tutte la più anziana del gruppo, Sabrina Salerno, icona sexy del passato in ottimo stato conservativo, che quest’anno si presenta con Colour Me, cercando di ripercorrere i fasti di Boys (Summertime Love), ma, nonostante gli anni ’80 siano finiti da un bel po’, Sabrina mantiene la sua splendida (e invidiabile) forma di sempre.

Ma io, che negli anni ’80 per me i miti erano Mirko dal ciuffo rosso e l’amico Satomi dei Bee Hive del cartone animato giapponese Kiss Me Licia

Bee Hive

Sabrina Salerno me la ricordo soprattutto per il film di Max Pezzali ai tempi degli 883 (Jolly Blu , per chi lo volesse vedere), quando impersonava, stretta in un corsetto attillatissimo, Annabella, la ragazza di cui tutto il bar era innamorato.

Almeno lei una carriera musicale alle spalle ce l’ha: nel 1991 cantava “Siamo donne, oltre alle gambe c’è di più” in coppia con Jo Squillo… presentandosi sul palco del Festival di Sanremo scosciatissima! Attento che cadi…

Seconda, ma solo per questo articolo, è la ex wags di Mario Balotelli, Raffaella Fico che, dopo averci provato in tutte le salse a farsi notare… Grande Fratello, Isola dei Famosi, quella povera figlia della Pia che, già prima di nascere, era diventata oggetto di battibecchi tra la showgirl (nell’accezione moderna showgirl non ha niente a che fare con quelle del passato del calibro di Raffaella Carrà Lorella Cuccarini, ovvero donne con le contropalle in grado di condurre trasmissioni, cantare e ballare, sudare senza far colare il trucco, e senza pezzare, e dopo danze sfrenate, manco avere il fiatone) e l’attaccante della Nazionale… ora ce la siamo ritrovata v

Nessun elemento trovato

Rush, sicuramente un gran bello spettacolo per gli uomini… ma io uomo non sono e non so che guardare!

Altra canzone e altre chiappe al vento sono quelle di Francesca De Andrè, figlia di Cristiano, nipotina di Fabrizio che aveva già fatto inc… arrabbiare la famiglia andando all’Isola dei Famosi, tanto che ora si presenta al mondo con un nome d’arte perché non vuole sfruttare il suo cognome. De.A. che non è un esplicito riferimento a DE Andrè, no no no, è la mia che è una mente malata! De.A. le è venuto in mente per caso, specifica che in inglese si pronuncia DIA che, per me, non è altro che l’abbreviazione di DIApositiva.

La ragazza ci tiene a specificare che quella che fa lei non è lap dance ma pole dance, ma non so se per i maschietti che guardano il suo video questo fa la differenza! Per vederlo, cliccate qui.

Solo un piccolo accenno: Francesca Cipriani, altra showgirl moderna, sta preparando anche lei il suo debutto nella musica. Chissà se il suo prosperoso seno lascerà spazio all’intensità dell’interpretazione vocale!

Ma ora veniamo a lei, l’unica, oltre a Sabrina Salerno, ad essere cantante prima ancora di una ragazza copertina: Anna Tatangelo.

Devo ammetterlo, del gruppo è la mia preferita perché è una ragazza controcorrente: in un mondo in cui è di moda la MILF, lei, non avendo l’età per esserlo, si piglia un FILF e, a neanche trent’anni, è in procinto di diventare nonna acquisita nonché suocera  di Nicole Minetti!

Mettiamo subito in chiaro una cosa: Anna è una ragazza molto bella. Mediterranea, occhi scuri, carnagione olivastra, fisico da modella, qualche aiutino del chirurgo che l’ha resa forse un po’ troppo bambola, ma è oggettivamente quello che, in gergo, si potrebbe definire un gran pezzo di fi*a.

Lei lo sa (sicuramente Gigi glielo dice un sacco di volte e, se non lo fa, è un cretino) e lo sanno bene anche i suoi discografici così, per l’estate delle Muchachas italianas, lei se ne fa portabandiera e pubblica Muchacha.

Questo il comunicato stampa che la Mosca ha intercettato:

Oltre mezzo milione di click su VEVO per vedere e ascoltare “Muchacha”, il nuovo singolo di Anna che si classifica primo nella video chart di iTunes.

La canzone dall’anima rock e dal ritmo sensuale incalzante, si candida a essere tra le hit più ascoltate dell’estate 2014, collezionando oltre 500 mila visualizzazioni in cinque giorni.

Adesso le visualizzazioni sono circa 700mila… qui il video, per chi fosse interessato al fotogramma del quasi topless, non è niente che già non si era visto a Ballando con le stelle  (la destra birichina):

Però vorrei dire una cosa al suo ufficio stampa: avete letto i commenti e la quantità di pollice verso prima di mandare in giro un comunicato che grida al successo? Vi siete accorti che, più che al video, gli apprezzamenti sono per il lavoro fatto dal chirurgo estetico di Anna? Vi siete resi conto che uno dei commenti più riusciti è quello dell’utente che ha preferito guardare il video togliendo l’audio? Per voi questo è un successo musicale? Quando le cosce di Anna avranno la cellulite, i capillari evidenti e qualche vena varicosa, quando i suoi glutei non saranno più così sodi e tonici e neanche il bifidus acti regularis  potrà più niente per il suo ventre, cosa farete?

muchacha2

Ma a questo punto, sarà l’ora tarda in cui sto scrivendo, la domanda sorge spontanea: Anna ha deciso di fare l’amore col mare perché il lago era già occupato da Valerio Scanu?

In attesa di poter, finalmente, fare un articolo sui muchachi italiani e non sui macachi, passo e chiudo.

La vostra fedelissima (e un po’ gossippara)
***Mosca***

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: