LAURA PAUSINI vs. LA PATACCA

laura-pausini-con-mosca

Pochi giorni fa avevo prontamente pubblicato sulla nostra pagina facebook il post di Laura Pausini che raccontava dello spiacevole “incidente” accadutole in spiaggia, mentre, in vacanza con la famiglia, stava sotto l’ombrellone come una zia qualunque e giocava a farsi bella con la nipotina mettendosi lo smalto.

Ecco cosa scriveva Laura nel suo post del 2 luglio:

Capisco che da fuori sembri tutto più grande di quello che è e che si faccia fatica ad immaginare la mia vita ma mi sento sempre e da sempre normale.. E così mi comporto. Oggi in spiaggia ho dato lo smalto a mia nipote x giocare e poi a me e mia sorella…
Una signora schifata dal mio comportamento ha detto ad alta voce : la Pausini si da lo smalto in spiaggia che cafona!! Con tutte le estetiste che avrà!! 
Signora io non ho nessuna estetista privata.. 
Anche se mi capita x lavoro di conoscere dei bravissimi professionisti del settore..
Quando non lavoro peró preferisco darmi lo smalto da sola e anche in spiaggia insieme alla mia famiglia..

Signora sa cosa le dico? Lei è una gran cafona! 
Anzi una patacca! 

Già mi immagino la Laura che passa lo smalto alla nipotina… che poi… voi dite “passare lo smalto”??? Io ho sempre detto “mettere lo smalto”… chissà cosa ne pensa l’Accademia della Crusca… non è che c’avete la loro mail così glielo chiedo? Se sono su WhatsApp tanto meglio… Vabbè, non perdiamo tempo che qui ce ne sono di cose importanti da dire… perché la storia mica finisce qui!
La fantomatica signora (o presunta tale, il perché lo capirete dopo) fa passare solo qualche giorno per recapitare a Repubblica la sua replica che prontamente (e giustamente, aggiungere io… signora, potevi mandarla a me la replica… per uno scoop, scrivimi [email protected]) viene pubblicata il 5 luglio:

Gentile redazione di Repubblica, avevo pensato di non rispondere ai primi articoli che riportavano una sciocca vicenda balneare, ora vedo che ve ne siete interessati anche voi e mi urge di rispondere alla “signora Pausini”. Sono io la “signora” che ha apostrofato la “signora” Laura Pausini sulla spiaggia di Riccione. Sono una “signora” normale come tante altre, piccola imprenditrice che lotta ogni giorno per resistere alla crisi e che conosce le fatiche del lavoro. Ho commentato il comportamento della “signora” senza nessun riferimento al gioco innocente dello smalto con la bambina. Se le ho dato della cafona è per aver fatto smobilitare otto ombrelloni intorno al suo, per aver allontanato in malo modo i fan, per aver fatto correre i ragazzi del bagno per ogni più sciocca richiesta (il lettino da spostare di dieci centimetri, il bicchiere di vetro per bere, le sigarette da portare sul bagnasciuga) sempre con aria di teatrale supponenza, sbuffando e urlando come una persona a cui tutto è dovuto.

Io sono una donna normale, abituata a risolvere da sola le piccole incombenze della vita, a lavare, stirare, cucinare magari ascoltando anche i dischi di Laura Pausini. Sarà stato forse per questo che la mia delusione è stata grande e alla fine un commento ad alta voce mi è scappato.

Si è vero sono stata un poco cafona anche io. Ma forse è il momento qualcuno riporti con i piedi per terra i signori e le signore che pensano di poter avere tutto e che tutto sia dovuto.

distinti saluti

E questa sì che sta diventando l’epopea dell’estate 2014, altro che Maracanà come tormentone estivo, il mio tormentone è la Pausini che si passa lo smalto in spiaggia e tracanna moijto mentre tutt’intorno a lei bruciano stecche di sigarette fumando come dei turchi (ma in Turchia si fuma davvero così tanto???).

La Laura non se ne sta di certo zitta dopo queste accuse, quindi, forte del suo charme mediatico, eccola che arriva su Facebook con un altro post:

fregatevene, la gente è matta.. come si fa a credere che io possa comportarmi così? io e la mia famiglia non fumiamo, non prendo sole (quindi non faccio spostare i lettini) non porto bicchieri di vetro in spiaggia (ho 4 bimbi con me non è che sono completamente impazzita!) ai fan che si sono avvicinati ho fatto l’autografo chiedendo di non fare le foto in spiaggia davanti ai bimbi e inoltre, per non scatenare un casino…avete presente cosa succede se inizio a fare le foto con un po di persone in una spiaggia piena di gente? per fortuna i fans e non fans sono stati tutti carini e gentili con me e la mia famiglia (ah..con qualche fan , nascosta nelle cabine o dietro qualche albero le foto le ho fatte..shhhh pero’ non ditelo a nessuno ahahahaha )…. per finire, non credo che la signora che parla sia davvero lei…perchè non avrebbe mai potuto dire quelle cose, io conoscevo tutti li, camerieri, bagnini, ospiti ecc.. e tutti hanno visto chi siamo con la mia famiglia, gente semplice..che non chiede molto e si sposta i lettini da sola, che fa bere dai biberon preparati in camera da brave mamme, per la cronaca, io vengo presa in giro dai miei amici perché non bevo alcolici..figuriamoci se mi ordino bevande in spiaggia in bicchieri di vetro! manco la regina…abbelli..volete proprio farmi passare per chi non sono!! informatevi e non inventate parole che non mi si addicono..io sono una contadina..con lo smalto, col microfono, ma sempre contadina…non dimenticatelo mai. noi ci arrangiamo da soli…non abbiamo bisogno di atteggiarci! CHIUDIAMO? CHIUDIAMO.

Che secondo me questo post è della stessa pasta della lettera della signora patacca… perché dico questo? Perché un mio ammiratore, alle 13.43, mi ha inviato questo screenshot che io ho cercato e ricercato persino nei commenti dei suoi post (e non vi dico cosa significa cercare qualcosa sulla pagina di un’artista dove, ogni messaggio, è commentato da un minimo di 1700 persone ad un massimo indefinito… che mi stava uscendo l’omino che fa andare il mio vecchio pc del 2006 per chiedermi pietà, la funzione “cerca” mi ha risposto, dopo 5 minuti di inutili ricerche “tu sei scema” e non si riferiva alle due signore in causa, ma alla sottoscritta) e niente, io non l’ho trovato… se lo trovate voi, mandatemi il link perché boh… mistero nel mistero. Comunque eccolo:

pausini

Secondo me (ripeto: secondo me, secondo me sottoscritta Mosca Tze Tze) questo post piccolino era stato scritto dalla Pausini di getto e poi qualcuno deve averla chiamata: “Ue Laura, guarda che devi un po’ ammorbidire i toni” e lei l’ha riscritto un po’ più soft. Comunque resta il fatto che “i ragazzi del mare” io li chiamo “i bagnini” e danno per scontato che io faccia tutto da sola, anzi, poco ci manca che mi rifilino in mano lettino e sdraio e mi indichino, da lontano, dove posizionarli! ‘rangess

Ricapitolando:
1) Si dice “passare lo smalto” o “mettere lo smalto”? Mikeligna in quanto regina della nail art, solo tu ci puoi aiutare!
2) La signora che ha scritto a Repubblica è “la patacca” o no?
3) Dov’è finito il post dello screenshot?
4) Ma… cosa significa PATACCA?

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: