MUSICULTURA: ecco chi sono i 60 artisti selezionati per la nuova edizione

musicultura

Oggi vi presentiamo i 60 artisti selezionati per la nuova edizione di Musicultura. Sono stati oltre 800 gli artisti che hanno partecipato alle selezioni del Festival della Canzone Popolare e d’Autore. Un concorso ormai storico che anche nel 2017 tornerà protagonista della scena musicale italiana per la ventottesima volta.

LE PROSSIME FASI

I 60 artisti che vi presentiamo oggi sono stati convocati alle audizioni live che prenderanno il via sul palco del Teatro della Filarmonica di Macerata il prossimo 27 gennaio. Padrino d’eccezione il cantautore Alberto Fortis.

Al termine verranno selezionati in nomi dei sedici finalisti le cui canzoni andranno a comporre la compilation ufficiale e saranno presentate sabato 1 aprile al Teatro Persiani di Recanati.

Le canzoni saranno poi sottoposte al giudizio finale del prestigioso Comitato Artistico di Garanzia (composto tra gli altri da Claudio Baglioni, Luca Carboni, Carmen Consoli, Gaetano Curreri, Tiziano Ferro, Giorgia, Gino Paoli, Vasco Rossi, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Roberto Vecchioni e Antonello Venditti).

Musicultura terminerà a giugno, quando gli otto vincitori finali saliranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata e al vincitore assoluto d andrà il Premio UBI – Banca Popolare di Ancona del valore di 20.000 euro.

I 60 ARTISTI SELEZIONATI

Francesco Balasso, cantautore veneto classe 1983. Ha all’attivo un EP intitolato Via Marconi 38.

Buva, pugliese. Già vincitore del Premio Gradimento del pubblico alla scorsa edizione Musicultura. Ha pubblicato l’album Vado di fretta.

Ambra Calvani, romana. Una voce promettente che lo scorso anno sfiorò la partecipazione a Sanremo Giovani con l’intensa Silenzio scritta da Andrea Febo e presentata in coppia con Gabriele De Pascali.

ambra_calvani

Ambra Calvani

Andrea Delrivo, di Bologna.

Nunzia Bi, pianista, cantautrice e vocal coach. Il suo brano Filastrocca ha raggiunto la semifinale dell’ultima edizione del Premio De Andrè.

T;nagai, duo composto dalla cantautrice barlettana Cristina Pia Cascella e da Luca Caigher. Nel corso del 2016 hanno pubblicato diversi inediti, a partire da Buffet.

Le Larve, progetto che nasce come band e prosegue con al centro la figura del frontman Jacopo Castagna. Nel 2016 ha pubblicato l’album Non sono d’accordo, 12 tracce tra le quali un featuring con Chiara Dello Iacovo.

Giulia Catuogno, palermitana classe 1993. Cresce tra gli studi di pianoforte al Conservatorio e numerosi contest. Nel 2015 con La Barca conquista il Premio Mia Martini – Nuove proposte per l’Europa. Torna a Musicultura dopo aver presentato nel 2016 Vivi, c’hai la vita, deficiente!

Cauteruccio, band di Arezzo che a poco più di un anno dalla formazione centra un primo importante obbiettivo, grazie a due delle 10 tracce che andranno a comporre il loro disco d’esordio.

Bruschetta Brothers, gruppo nato nel 2007 come duo da studenti emigrati in Inghilterra. Oggi è un quartetto che ha da poco presentato Il blues dell’Ingegnere, in gara a Musica contro le mafie.

Riccardo Ceres, cantautore e compositore. Una lunga gavetta alle spalle, con numerose esperienze di prestigio che lo hanno visto proporre la sua musica: dalla colonna sonora del film Perez al suo disco E il mondo non c’è più.

Lucio Corsi, originale cantautore toscano. Nel 2015 ha pubblicato il progetto Altalena Boy/Vetulonia Dakar, nato dalla fusione di due EP.

Shark e Groove. Duo di rapper calabresi: Giuseppe Costanzo e Antonio Callà. Nel 2015 sono stati finalisti ad Italia’s Got Talent, conquistando il pubblico con la loro musica e la loro storia.

sharke_groove

Shark e Groove

L’Armeria Dei Briganti. Un collettivo sardo con alle spalle 10 anni di attività appena festeggiati.

Bob Messini, noto attore e musicista bolognese. Alterna la recitazione (l’abbiamo visto ne La Pazza gioia di Virzì)ad un’attività tra teatro e canzone come in Venerdì 13.

Il Grande Capo, gruppo rock laziale formato da Ilaria Tortoriello, Stefano Mancini, Giacomo Forte e Elio D’Alessandro. L’ultimo brano pubblicato è Promesse.

Makardia, gruppo avellinese già in grado di emergere nella scena campana forti di uno stile personale sospeso tra teatro e canzone. Danno vita ad un genere inedito ribattezzato “Flock’n’Folk“. Nel 2015 partecipano al Premio Tenco.

Giorgieness, un progetto che ruota attorno alla cantautrice valtellinese Giorgie D’Eraclea. Da molti considerata una delle più promettenti realtà emergenti, dopo la pubblicazione di diversi progetti e dopo aver calcato importanti palchi proverà a spiccare il volo nel 2017.

Luca Dolci, cantautore romagnolo che nel 2016 ha debuttato pubblicando diversi brani inediti in un percorso partito dalla sua Starnuti.

Doro Gjat. Rapper e songwriter di origini friulane con diversi album all’attivo con il gruppo Carnicats. Nel 2015 è uscito il primo disco da solista intitolato Vai Fradi. Una proposta resa ancor più affascinante dall’uso della lingua friulana miscelata ad inglese e italiano.

doro_jat

Doro Gjat

Roberta Dragone, cantautrice lombarda che negli corsi mesi si è fatta notare grazie alla pubblicazione della sua Come il vento.

Antonio Ferrari, cantautore piacentino che dopo una lunga gavetta negli scorsi mesi ha vinto il Festival di Ghedi, aggiudicandosi anche il premio Warner Chappel Italia. Il tutto grazie alla sua Carmelina, canzone ispirata al nonno.

La Base è un progetto che unisce neo soul e hip hop. La contaminazione al centro della band di Ascoli Piceno formata dal rapper Kenzie (vincitore dell’ottava edizione del Tecniche Perfette), dal cantante Massimo Cantisani (concorrente a The Voice 2016) e dal chitarrista Francesco Fioravanti.

Punto e Virgola. Un duo musicale formatosi nel 2013 dall’incontro tra Gabriele Graziani, già voce degli Equ, ed il chitarrista Alessandro Maltoni.

Nico Gulino è un cantautore di Trapani. Una lunga gavetta fatta di contest via via più importanti, tra i quali il SanMarinoFestival e il VideoFestivalLive, patrocinato da Radio Italia. Ha pubblicato diverse canzoni, tra le quali Dialogo.

Antonio Langone, cantautore potentino che unisce i propri testi a sonorità folk. Molte esperienze alle spalle, dal CET di Mogol al Premio De Andrè 2016 dove si distingue grazie alla sua Chiedi alla polvere.

Mirkoeilcane, nel solo 2016 ha vinto il Premio Bindi e il Premio Incanto, è stato finalista a Botteghe d’autore mentre a Musica Controcorrente si è aggiudicato il premio per il miglior testo. Nel frattempo ha anche scritto un romanzo e rilasciato un singolo molto apprezzato, Profili (a)sociali.

Marte, al secolo Martina Manfredi di Monza. La scorsa estate la cantautrice è stata protagonista al talent per autori Genova per voi.

Teo Manzo, 28 anni milanese. Arriva a Musicultura dopo un anno denso di riscontri: il suo dico Le Piromani viene candidato come miglior opera prima all’edizione delle Targhe Tenco 2016 e a dicembre gli viene conferito  il Premio Fabrizio De André per la Poesia, ottenuto con Il parere degli zitti.

Alfredo Marasti cantautore toscano, ritorna a Musicultura dopo aver vinto nel 2013 il Premio Miglior Testo. All’attività musicale (nel 2006 è al Premio De Andrè) alterna l’attività da regista che dopo aver esordito con due pellicole autoprodotte lo ha visto realizzare nel 2016 il film Due per due.

Gigi Marras. Alle spalle collaborazioni di prestigio come il sodalizio con Andrea Parodi. Nel 2001 arriva l’opera prima del chitarrista e cantautore sardo: Dio mi ha fatto non credente.

Jess, al secolo Eugenia Martino. Una cantautrice rock uscita nel 2016 con il  suo disco d’esordio Dandy&Roll trainato dal singolo Maggio.

Luca Mele, da Molfetta (Ba). Nel 2015 è tra i semifinalisti di Sanremo Giovani, arrivando all’audizione live la sua Diventerò Pazzo.

Peligro pseudonimo di Andrea Mietta. Rapper milanese classe 1992 attivo dal 2011.  Ad aprile 2016 pubblica il suo terzo disco ufficiale, intitolato Tutto Cambia.

Gian Piero Milanetti, giornalista, scrittore e musicista romano. Partecipa con il suo brano La ragazza armiere dedicato alle aviatrici sovietiche della II Guerra Mondiale. Collabora spesso in dimensione live con Gianmarco Dottori, vincitore dell’edizione 2015 di Musicultura.

Tano Mongelli cantautore pugliese trapiantato a Milano, dove si diploma attore alla scuola paolo Grassi. Negli scorsi mesi è protagonista del progetto Tano e l’Ora d’aria, un Ep che coincide con una collaborazione dal sapore jazz/folk.

Frè Monti è un cantautore, cantante, musicista e produttore. Dopo aver partecipato a The Voice, nelle scorse settimane si è distinto tra i semifinalisti di Sanremo Giovani con la sua Ciao amore, buona fortuna pubblicata poi a fine 2016.

fre_monti

Frè Monti

Luce al secolo Lucia Montrone, barese. Nel 2016 ha pubblicato il suo progetto d’esordio intitolato Segni.

Amarcord, band di Scandicci (FI). Nel 2015 vincono il Premio Ernesto De Pascale con il brano Psicosi, all’interno del Rock Contest. La vittoria li porta trascorrere un’intera settimana presso gli studi di Luciano Ligabue a Correggio. Premio riscosso al termine di un anno che li vede rilasciare l’album Vittoria e affrontare numerosi palchi live.

Vincenzo Musto, rapper partenopeo noto con lo pseudonimo Oyoshe. È stato tra i protagonisti del Premio Masaniello 2016 dove ha presentato un’esibizione capace di unire rap, pianoforte e musica classica.

Francesco Papageorgiou, parmense. Milita dal 2005 nei Musicanti di Grema, con i quali pubblica un Ep che li accompagna in numerose esperienze. Live d’eccezione (nel 2011 aprono Ligabue a Campovolo e più recentemente Boosta, Levante e molti altri) e un discreto successo mainstream per La cicala, selezionato da Mtv New Generation nel 2012.

Salvario è un cantautore pugliese, nato e cresciuto musicalmente in provincia di Taranto, a Torino dal 2013. Qui nascono le prime composizioni chitarra-voce che danno vita nel 2015 al suo Ep d’esordio realizzato con la collaborazione artistica dei Nadàr Solo. Un mix di folk, rock e cantautorato italiano.

Lovain al secolo Lorena Pizzoleo da Grottaglie, Taranto. Dal 2016 inizia a far circolare la propria musica, pubblicando i brani Tienimi la mano, Va a finire così e Estemporanea.

Eugenio Rodondi è un musicista torinese, classe 1988. Nel 2012 il debutto intitolato Labirinto. Il suo ultimo album si intitola Ocra, trainato dalla pubblicazione del video dell’estratto Canzone moschina.

Piero Romitelli si affaccia alla musica partecipando ad Amici. Da lì milita nei Piquadro, partecipando ad un Sanremo Giovani dell’era Baudo. Un percorso musicale che prosegue in parallelo tra una prestigiosa carriera da autore (suoi molti brani interpretati da Raf, Mengoni, Dear Jack, Renga, Dolcenera…) e uno spazio individuale che lo vede oggi approdare come protagonista a Musicultura.

romitelli

Piero Romitelli

Lene, all’anagrafe Elena Ruscitto, nel 2009 partecipò ad X Factor. Era una delle tre ragazze al centro della poco fortunata girl band guidata da Mara Maionchi, le Sisters Of Soul. Oggi riparte con una carriera da cantautrice che l’ha vista tentare anche l’approdo a Sanremo Giovani attraverso il percorso di Area Sanremo.

Nico Sambo cantautore livornese. Nel 2014 pubblica Argonauta, al quale segue nel 2016 il suo nuovo album intitolato Ognigiorno.

Lorenzo Santangelo romano scrittore e cantautore classe 1987. Nel 2011 è a Torino dove pubblica il suo primo romanzo. Nel 2012 si trasferisce a Sidney. Durante le vacanze di Natale 2014, registra il suo primo EP Canzoni in fuga. Il primo video è dedicato a Canzoni di merda, pezzo di feroce ironia nei confronti del mercato discografico.

Francesca Sarasso cantautrice vercellese classe 1995. Arriva a Musicultura forte della collaborazione con Giulio Nenna, compositore e produttore che abbiamo conosciuto come mentore di Irama.

Irene Scarpato di San Sebastiano al Vesuvio (Na). Classe 1989  nel 2014 pubblica con il collettivo Titoli di Coda l’ album Stanza 223, dove si sperimenta come cantautrice. Nel 2013, da solista, è tra le undici finaliste del concorso Bianca d’Aponte

Simona Severini, milanese classe 1986. Una gavetta all’insegna del jazz, arricchita da collaborazioni con artisti come Pacifico e Ron. A gennaio 2016 è uscito un disco in cui esegue un repertorio di canzoni composte dal celebre pianista e compositore italiano Enrico Pieranunzi.

Jaspers band piemontese. Attivi dal 2009, attirano l’attenzione nel 2012 con la pubblicazione di Mondocomio. A settembre 2016 sono tornati in scena rilasciando Mastica, brano che apre al loro nuovo progetto.

Alessandro Sipolo, bresciano classe 1986. Nel 2013 pubblica il suo primo album Eppur bisogna andare, prodotto da Giorgio Cordini, storico chitarrista di Fabrizio De André. Nel novembre 2015 pubblica il suo secondo album, Eresie, tra i 50 finalisti per la Targa Tenco 2016. L’estratto Comunhão Liberação è  tra i 50 brani finalisti nella categoria miglior canzone.

Lastanzadigreta realtà musicale torinese in attività dal 2009. Una band sui generis che colpisce nei numerosi live ed esordisce con Creature selvagge dopo 2 EP autoprodotti. Il tutto grazie ad una riuscita campagna su MusicRaiser.

Marilisa Ungaro da ischia (Na). Lo scorso anno con lo pseudonimo Mari Di Guai vinse Area Sanremo ed arrivò ad un soffio dal Festival di Sanremo con la sua Tra l’orizzonte e lo sguardo (QUI la nostra intervista in quell’occasione).

marilisa

Marilisa Ungaro

Valeria Vaglio nel 2008 partecipò a Sanremo Giovani con Ore ed ore che la portò al disco d’esordio Stato Innaturale. Seguono Uscita di insicurezza nel 2010 e Il mio vizio migliore nel 2014. Nel 2016 ha curato la colonna sonora del film Wax, opera prima del regista Lorenzo corvino.

Agnese Valle cantautrice e clarinettista romana. A maggio 2016  ha pubblicato Allenamento al buonumore. Il suo secondo album che segue Anche oggi piove forte, esordio del 2014.

Virginia Veronesi, lombarda. Raggiunge grande visibilità come interprete degli spot di X Factor nel 2014. Da lì la pubblicazione del suo primo singolo in lingua inglese When I Was You (QUI trovate un nostro articolo del 2015 a riguardo).

virginia_veronesi

Virginia Veronesi

Lumanera formazione etnopop avellinese. Attivo dal 2004 il collettivo è formato da Massimo Vietri, Maria Irpino, Diego Iannaccone, Gioacchino Acierno, Walter Vivarelli e Massimo Testa.

Rachele di Caltanissetta.

Non ci resta che attendere l’esito delle audizioni per scoprire chi tra loro entrerà a far parte della rosa dei 16 finalisti.

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: