GIOVANNI CACCAMO: una nuova scommessa per CATERINA CASELLI

GIOVANNICACCAMO2

La Sugar, storica casa discografica italiana, ha scelto di comunicare l’ingresso di un nuovo artista nel proprio rooster pubblicando una foto sulla pagina ufficiale Facebook: sarà Giovanni Caccamo il nome nuovo scelto dalla produttrice Caterina Caselli per portare nuova linfa vitale alla scuderia Sugar, coordinata con sapienza dalla Caselli e già ricca di artisti di primo livello (basti pensare a Andrea Bocelli, Elisa, Negramaro, Malika Ayane e Raphael Gualazzi).

GIOVANNICACCAMO1

Giovanni Caccamo, classe 1990 e faccia pulita, nonostante la giovane età arriva a raggiungere questo traguardo dopo una gavetta di 6 anni, una storia che parte dalla Sicilia un provino televisivo che porta Giovanni a firmare un contratto Rai, come conduttore di programmi per ragazzi, nel frattempo continua ad inseguire il sogno della musica, producendo varie demo. Arrivano i provini di XFactor, dove il sogno si interrompe per mano di Mara Maionchi, che decide di non portarlo con sé dopo l’esibizione agli Home Visit. Il provino per il talent attira però l’attenzione della casa discografica EMI e da lì Giovanni inizia il suo percorso da cantautore.

Un percorso non sempre facile che, tra gioie e lacrime, porta alla nascita del brano  L’indifferenza. Proprio questa canzone segna una svolta: casualmente incontra Franco Battiato in una località di mare, riesce a fargli ascoltare il brano conquistando l’apprezzamento dell’artista siciliano, che lo sceglie per aprire i suoi concerti dell’Apriti Sesamo Tour e lo porta a firmare in breve tempo con la Sony.

Dopo l’incontro con Battiato, Giovanni continua a scrivere e a dare spazio alla sua creatività che lo porta ad inventare Live at Home, un tour a costo zero dove la location è ospitata in private abitazioni. Nel frattempo la sua situazione discografica si blocca, tanto da spingerlo a cercare un provino con Caterina Caselli, spinto dall’ammirazione per la storia della casa discografica, che descrive così:

 “…scopro che gli artisti che ascoltavo da bambino con quella “S” stampata sopra erano, per lo più, cantautori e che quella “S” era una delle etichette discografiche più potenti e forti d’Italia e che dietro quella “S” c’era una Signora di nome Caterina Caselli…”

Il provino con Caterina Caselli arriva e il resto è storia recente:

“…Oggi posso dirvi con le lacrime agli occhi, con l’entusiasmo di un ragazzo di 23 anni e la malinconia di un guerriero che tanto ha lottato, che Sugar Music crede in me come Artista e come Autore. Che Sugar Music ha siglato con me un contratto di esclusiva per più album ed è diventata oggi la mia Famiglia Musicale. Che il viaggio abbia inizio…”

Un risultato che catapulta Giovani Caccamo tra i principali nomi emergenti meritevoli di attenzione, un’attenzione che nei mesi scorsi ha saputo attirare anche grazie alla misteriosa collaborazione in corso con la vincitrice di X-Factor, Francesca Michielin (vedi qui) e alla partecipazione a Edicola Fiore, arrivata in seguito all’apprezzamento dello showman Fiorello nei confronti del giovane artista.

Non ci resta che attendere quale sarà la prima mossa della Sugar per valorizzare il talento appena accolto; conoscendo le attitudini di Caterina Caselli, possiamo ipotizzare che il prossimo Festival di Sanremo potrebbe essere l’occasione giusta per presentare al grande pubblico l’artista siciliano, sperando che la kermesse renda onora al suo talento, arrivando a ripetere gli exploit che la Sugar ha saputo ottenere proprio su quel palco con Raphael Gualazzi, Malika Ayane e i Negramaro, giusto per citare i più recenti artisti lanciati tra le nuove proposte al Festival negli scorsi anni.

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: