ANTEPRIMA: preparate gli ombrelli, da venerdì con ROMINA FALCONI “Cadono saponette”, Ecco il testo!

Romina Falconi

Vi avvertiamo, Romina Falconi sta tornando!
L’allerta è stata diramata a mezzo cartellonistica stradale circa una settimana fa, quando Milano si è svegliata in un tripudio di segnali a triangolo con l’ironica scritta “Caduta saponette“: dall’entrata del carcere di San Vittore passando per lo stadio di San Siro fino a Cadorna e molti altri luoghi simbolo del capoluogo lombardo.
Il mistero è stato poi svelato da La Repubblica: a partire da venerdì 22 settembre entrerà in rotazione sui principali network radiofonici Cadono saponette (Freak & Chic/Artist First), il nuovo scoppiettante singolo della cantautrice più provocante e ironica del panorama musicale italiano di cui oggi vi presentiamo il testo, firmato dalla stessa Falconi, in anteprima esclusiva.

unnamed

La biondissima cantautrice romana aggiunge così un nuovo tassello alla sua provocatoria storia musicale, unica nel suo genere per quanto riguarda il mercato discografico italiano, costituendo un’irresistibile ibrido tra la platinatura pop alla Lady Gaga e l’irriverenza tutta nostrana dei testi di Renato Zero dei ’70. Il brano vede alla produzione Maximilian Rio e Marco Zangirolami con la straordinaria partecipazione del batterista di fama mondiale Gary Novak il tutto servito con un arrangiamento dal respiro internazionale su di un testo che ironizza sulle sventure della vita giocando con intelligenti metafore e maliziosi doppisensi sempre sottolineando l’importanza di non prendersi mai troppo sul serio:

Cadono saponette è un’istantanea sulle difficoltà e sulla prudenza che ti blocca proprio quando è arrivato il momento di lasciarti andare, come un freno su una strada in discesa. – commenta Romina Falconi – Ho voluto usare una figura retorica per dare un senso popolare e quotidiano un testo che invece vuole esprimere un disagio oscuro ma molto diffuso fra le persone. Voglio incoraggiare chi appunto si sente così. Perché esiste sempre una seconda possibilità. Ogni lasciata è persa? Devi decidere se rimanere (sempre) alla stazione sbagliata con il vestito migliore, oppure cominciare a gestire pure la felicità. Questo testo e questa musica mi rappresentano, c’è tutto: ironia, origini popolari, il mio lato sensibile e intellettuale.”

Proprio oggi Romina ha lanciato l’hashtag #Cadonosaponette invitando fan e sostenitori, ma non solo, a raccontare una propria esperienza sfigata divertente.

Tutto è pronto dunque, preparate gli ombrelli! Di seguito potete trovare la cover ed il testo di Cadono saponette.

CadonoSaponette_RominaFalconi_Cover_b

CADONO SAPONETTE – ROMINA FALCONI – TESTO

E’ una vita che sorrido
quando arriva il mio regalo?
Cado a pezzi, mi riscrivo
Dio ha un debole per me
come in carcere:
cadono le saponette sempre, mi devo piegare…
Me la faccio andare bene
ci credevo nell’amore
poi ho compiuto dodici anni
e ora tu che vuoi da me?
E mi dici che parli solo di felicità… Che parola orrenda!

E mi chiedi se voglio l’amore

ma è già tanto se so respirare
capisco te ma chi è che capisce me
il pessimismo in amore può far bene
sei perfetto che non sembri vero
come minimo sarai un sicario
giuro sarò più ottimista di così
ma come con la dieta inizio lunedì!

Cadono saponette
ormai so piegarmi bene
tu che eviti il dolore
dimmi un po’ come si fa
vuoto o pieno, no:
il bicchiere proprio non ci sta
ed oggi sono positiva…
Sei cresciuto con l’amore
io con un paio di querele
posso amarti brutalmente
non so se ti piacerà
bello che non sembri vero
nascondi un figlio di sicuro
e mi chiedo te…
Che te ne fai di me?

E mi chiedi se voglio una storia
ma è già tanto se ancora son viva
capisco te ma chi è che capisce me?
Il pessimismo in amore è una fortuna
Sei perfetto che non sembri vero
come minimo sarai un sicario
giuro sarò più ottimista di così
ma come con la dieta inizio lunedì

Che colpa ho se non so più cos’è il bene

che qui dai un dito e ti si pigliano il cuore
lo voglio anch’io un amore sicuro
e qui dai un dito e ti si pigliano..

E mi chiedi se voglio l’amore
ma è già tanto se so respirare
capisco te ma chi è che capisce me
il pessimismo in amore può far bene
sei perfetto che non sembri vero
come minimo sarai un sicario
giuro sarò più ottimista di così
ma come con la dieta inizio lunedì!

 

Foto di Ilario Botti

 

  Sono nato a Roma nel 1987, ed è qui che ho deciso di tornare dopo qualche anno di vagabondaggio per studio e lavoro. La musica è la mia passione vera; da sempre ho avuto l’esigenza di ascoltare, scoprire ed esplorare generi ed artisti diversi. La mia vena critica e quella polemica mi hanno portato su All Music Italia dove recensisco i dischi italiani in uscita più interessanti.
segui su: