NAIF HERIN: la sua “Metamorfosi” nel nuovo album (AUDIO)

naif-herin

Naïf Herin è pronta a tornare con il suo nuovo album intitolato Metamorfosi, da martedì 20 gennaio 2015 su tutte le piattaforme digitali. Un nuovo progetto discografico che arriva a distanza di quasi 4 anni da Le civette sul comò, disco che fece conoscere al grande pubblico l’artista valdostana, che ha anche collaborato in veste di autrice con Arisa (è sua L’amor sei tu, colonna sonora del film La peggior settimana della mia vita) e Paola Turci. Un talento ormai consolidato e credibile che ora si appresta a lanciare questo nuovo lavoro, anticipato dal primo singolo (in lingua francese), intitolato Métamorphose.

Un brano scelto per rappresentare al meglio lo stile e il suono rinnovato dell’artista, che sceglie di affiancare i suoni elettronici all’utilizzo di sontuosi archi. Un sound che fa da tappeto ad un uso dei testi diretto, che nel caso di Métamorphose racconta l’esigenza che spinge al cambiamento, attraverso un rinnovamento che più voluto diventa inevitabile e necessario.

La stessa Naïf ha subito una profonda metamorfosi e se a livello artistico dobbiamo attendere l’album per poterla cogliere, risulta evidente nel cambio di immagine, con i lunghi dreadlocks che lasciano il posto ad un biondissimo caschetto e un aspetto più curato e deciso. Un rinnovamento radicale che ha investito l’artista a 360 gradi, cambiando la sua vita e la sua musica in una sorta di rivoluzione che ha portato alle tracce musicali che compongono il nuovo disco.

naif-metamorfosi

Una nuova veste artistica per Naïf Herin, che abbiamo recentemente potuto ammirare nello show di Capodanno ospite della “sua” Val D’Aosta, quando in quel di Courmayeur ha diviso il palco con moltissimi artisti (tra i quali ricordiamo Pino Daniele nella sua ultima esibizione), nello spettacolo trasmesso da Rai Uno la notte di San Silvestro.

Una grande opportunità per Christine Herin, in arte Naïf, che nonostante abbia guadagnato il palco a notte fonda ha raccolto critiche lusinghiere ed è rimasta entusiasta dall’esperienza, che l’ha vista protagonista di una personalissima versione di Centro di gravità permanente, pezzo di Battiato scelto da lei stessa, come dichiarato al portale Aostacronaca.it:

«Quel brano e quel disco, uscito nell’anno in cui sono nata io, il 1981, rappresenta un momento particolare nella musica italiana; è quello che ha fatto conoscere al pubblico il genio di Franco Battiato»

Il 2015 è iniziato quindi nel migliore dei modi per Naïf Herin che ora si appresta a lanciare un disco che, sempre al quotidiano online, definisce così:

 «un lavoro molto diverso dal precedente, dove ci sono dentro le cose che ho fatto in questi anni e ci saranno brani in francese, che fa parte della mia cultura. Metamorfosi ha avuto una gestazione lunga e non vedo l’ora di farlo ascoltare»

Un disco che avrà un futuro prossimo all’insegna di numerosi appuntamenti live per essere presentato, attività sulla quale potrete restare aggiornati tramite la pagina ufficiale Facebook dell’artista (QUI).

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: