ILARIA PORCEDDU dal 7 aprile il nuovo album “Di Questo Parlo Io”

Ilaria Porceddu

Ilaria Porceddu dopo quattro anni di silenzio è pronta per ritornare con un album di inediti.
Il nuovo progetto discografico in uscita il 7 aprile si chiamerà Di Questo Parlo Io e arriverà nei negozi dischi (fisici e digitali) su etichetta LineaDue con distribuzione Pirames International.

L’album di inediti sarà anticipato come svelato qui da Sette Cose, singolo che entrerà in rotazione radiofonica il 31 marzo, giorno in cui sarà disponibile anche il video ufficiale diretto da Tiziano Russo.

Di Questo Parlo Io è il quarto album dell’artista sarda e segue a Suono naturale del 2008, Personale del 2012 ed In equilibrio del 2013, pubblicato dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo nella categoria Giovani in cui riuscì a conquistare il secondo posto.

Le tracce che compongono l’album sono nove e tra queste oltre al brano che dà il nome all’album e Sette cose ci sarà anche Sas Arvures, colonna sonora di Per Anna, cortometraggio pluripremiato in festival nazionali ed internazionali.

Ilaria Porceddu cover Di Questo Parlo Io

ILARIA PORCEDDU – DI QUESTO PARLO IO – Tracklist

Sas Arvures
Eva si fa fare
Di Questo Parlo io
Tu non hai capito
Tabula rasa
Sette cose
Lisa
C’est L’amour
Lu cor’aggiu

Aprile sarà un mese importante per Ilaria Porceddu, l’artista incontrerà il pubblico e presenterà il nuovo disco nei due appuntamenti a Milano e Roma:

6 aprile alle ore 16:00 sarà al Memo Music Club di Milano in Via Monte Ortigara 30
13 aprile alle ore 18:00, invece, sarà a Na Cosetta di Roma in Via Ettore Giovenale 54/A.

 

Immagine di copertina di Valentina De Matha

  Blogger qui su All Music Italia quasi per caso, ma soprattutto per passione e dedizione. Lascio dar sfogo alla mia tastiera per poter trasmettere quello che sento. Fin da piccolo, grazie ai miei genitori, ho sempre ascoltato molta musica italiana, Sanremo... un appuntamento da anni. Mi piace scrivere di musica per capire le contaminazioni, le connessioni tra i vari artisti, stili ed influenze del momento e non. Considero la New Generation come un foglio bianco su cui scrivere con fermezza musica e parole per il futuro. Buona Musica!
segui su: