Determinazione e talento premiati da una major: LELIO MORRA firma con UNIVERSAL. Ecco la sua storia (VIDEO)

lelio_morra

Oggi vi parliamo di Lelio Morra, giovane campano capace di distinguersi grazie alla capacità di fondere una grande qualità di scrittura e una personalità solida e moderna ormai perfettamente a fuoco.

Un cantautore che in queste ore si trova a iniziare un percorso discografico di livello, con l’ingresso nel roaster della major Universal Music Italia. Un punto di partenza che coincide con il raggiungimento di un primo traguardo, raggiunto dopo una lunga gavetta densa di esperienze musicali che più volte hanno messo in risalto l’indole artistica di un talento che oggi, grazie a questo contratto discografico, potrà essere scoperto da una platea degna del suo potenziale.

Lui stesso, annunciando la firma dalla sua pagina Facebook dedica questo risultato “…a chi ha un obiettivo e sa resistere”. Determinazione e talento che Lelio, nato a Napoli nel 1986, ha rafforzato in oltre dieci anni di carriera che oggi ripercorriamo per voi.

Con la prima band, gli Eutimìa, vince il Premio De Andrè 2005 e raggiunge le semifinali dell’edizione 2006 di Musicultura.

Nel 2009 lascia l’Italia per un’esperienza carica di fascino: parte per la Francia dove suona in strada, raccogliendo sensazioni e spunti proprio da dove la migliore musica nasce. Al suo ritorno in patria dà vita ad un nuovo gruppo, formando i JFK, con i quali porta avanti un’importante progetto discografico, l’album  Le Conseguenze dell’Umore, che porta la band anche ad importanti successi live, con oltre 400 date in meno di tre anni, aprendo concerti, tra gli altri, a Perturbazione, La fame di Camilla, Jamiroquai.

A luglio 2012 Lelio vince una borsa di studio al CET di Mogol proprio mentre inizia a maturare la voglia di mettersi in gioco in una veste differente, legata alla scrittura di brani per se stesso e per altri artisti.

Nel 2013 è autore, insieme a Domenico Manneli, di Quando sorride, canzone interpretata da Bianca Frau, premiata al Premio Donida 2013 ed edita da BMG Rights Management.

Spinto da una rinnovata energia, nel 2013 Partecipa al talent per autori Genova per Voi, conquistando la medaglia d’argento con il brano Elena – lo stesso che lo porterà per la seconda volta in finale al Premio DeAndrè nel 2014.

LELIO MORRA – ELENA – VIDEO

A Genova Per Voi si classifica secondo, mentre dietro le quinte nasce una grande sintonia con Federica Abbate, vincitrice del contest, con l’avvio di un sodalizio che si concretizza nella scrittura (con Massimiliano Riolfo)del brano Danzeremo a luci spente, interpretata poi da Deborah Iurato, vincitrice di Amici nell’edizione 2013/2014, che inserisce il brano nel suo disco d’esordio oltre che nell’ultimo suo album del 2016 in una sua versione remix (ironicamente definita da Lelio “per palati fini“).

Una grande occasione per far conoscere alla vasta platea del pubblico musical-televisivo la qualità della sua mano da autore e al tempo stesso per scoprire le caratteristiche di un performer dal grande potenziale, con tratti intensi mostrati nella sua versione che porta al brano un valore aggiunto non da poco rispetto alla versione della giovane interprete siciliana.

LELIO MORRA – DANZEREMO A LUCI SPENTE – VIDEO

Un valore che non passa inosservato agli addetti ai lavori, tanto che le collaborazioni negli anni si moltiplicano, con Lelio impegnato a lavorare al fianco di molti artisti tra i quali Ornella Vanoni, Tommaso Cerasuolo (Perturbazione), Fabrizio Moro e Cheope.

Contemporaneamente si delinea un preciso profilo della sua carriera solista, con prime proposte che lo vedono raggiungere per ben due anni consecutivi le finali che lo portano ad un passo dal palco del Teatro Ariston.

Lelio Morra è tra i finalisti Sanremo Giovani nel 2015 con il brano Il Cuore detta legge ((QUI l’intervista che ci dedicò in quell’occasione), mentre nell’estate dello stesso anno arriva la rivalsa, con il trionfo nella Beck’s UnAcademy.

Nel 2016 (QUI le nostre impressioni) sfiora ancora l’ingresso nel cast di Sanremo Giovani con il brano Dedicato a chi (scritto con Cheope e Federica Abbate, lo stesso team che ha creato la hit di Francesca Michielin Nessun Grado di Separazione), la cui mancata partecipazione alla kermesse diretta da Carlo Conti grida ancora vendetta.

Il tutto accompagnato da un’intensa attività live che ha visto il cantautore spendersi senza risparmiarsi su palchi di ogni dimensione in tutt’Italia, spinto dalla voglia di mostrare a quante più persone possibili i colori della propria musica.

Una storia ricca quella scritta da Lelio Morra sino ad oggi, che in realtà non è che l’introduzione di quello che siamo certi sarà un percorso musicale destinato a lasciare un segno nella scena musicale italiana.

Non ci resta che rimanere in attesa, carichi di aspettative, per il progetto discografico di questa bella realtà musicale che nel frattempo potete imparare a conoscere anche attraverso la sua pagina Facebook che trovate QUI.

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: