CLEMENTINO lancia il documentario Operazione Mea Culpa Documentour e vola a New York

CLe

Clementino sembrerebbe aver digerito in fretta la delusione per non essere stato selezionato nel cast del prossimo Festival di Sanremo, dopo aver polemizzato con l’organizzazione dello stesso in quanto personaggi a suo dire discutibili erano stati annunciati a scapito della canzone presentata dal rapper campano in collaborazione con Tayone. L’inarrestabile Iena ha già archiviato la questione ed ora si trova a a New york per le fasi finali della realizzazione del nuovo album, negli stessi giorni scelti per lanciare un documentario che parte come cronaca del “Mea Culpa Tour”, dimostrandosi un un vero e proprio regalo di Natale per i fan di Clementino, un racconto a 360°  molto ben realizzato e capace di sviscerare il mondo musicale e umano dell’artista.

Un resoconto video intitolato Operazione Mea Culpa Documentour, che racconta un tour che ha visto protagonista il giovane rapper di una serie di appuntamenti live in tutta Italia nel corso dell’ultimo anno. Un documentario che in 25 minuti riesce a raccontare  l’energia e la carica che contraddistinguono lo stile di Clementino, che ha un innegabile talento nel coinvolgere il proprio pubblico, come traspare da questa opera video, dove è ben evidente il clima carico e divertito che regna negli eventi che vedono protagonista il rapper sul palco.

Un progetto video imperdibile per i fan di Clementino, che svelano il backstage dei live, oltre a proporre contenuti inediti grazie ad estratti di partecipazioni ad eventi di rilievo e i camei che Clementino ha regalato in serie tv come Un posto al sole, storica soap opera partenopea, a dimostrazione di quanto il nostro sia un artista coinvolgente e vicino al proprio pubblico, capace di sfruttare ogni occasione possa portare il suo stile verso il pubblico, come dimostrato anche nella partecipazione al trip-show Pechino Express, dove gareggiò in coppia con il fratello Paolo, dando vita a momenti esilaranti e imperdibili.

Nel documentario, troviamo lo stesso Clementino che racconta di sé e della sua carriera, dettagliando un percorso fatto di tanta gavetta e caratterizzato dalla potente energia insita nell’indole dell’artista. Un racconto che prosegue grazie alla presenza di numerosi ospiti speciali come il “rivale” freestyle Ensi, il fratello Paolo (leader del gruppo TheRivati), Noyz, Narcos, Tayone, Rocco Hunt e Frtiz Da Cat tra i tanti, chiamati a raccolta per raccontare il proprio rapporto con Clementino oltre a svelare inediti aspetti del lato artistico e umano.

Un documentario che riesce nell’intento di raccontare la musica e la personalità di un rapper amatissimo, attraverso un ritratto completo che saprà entusiasmare i numerosi estimatori di Clementino, capace di raggiungere in pochi anni una credibilità solida nella scena musicale ed un seguito invidiabile, sia nella scena hiphop che negli ambienti mainstream. Un documentario che traccia un bilancio su una carriera in ascesa, alla vigilia di un nuovo attesissimo album, che dovrebbe vedere la luce ad inizio 2015, che si sta ultimando a New York, dove si è appena trasferito Clementino, accompagnato dal produttore Shablo e dal fratello Paolo, trasferta documentata, come da abitudine da un esilarante reportage fotografico presentato da Clementino attraverso i suoi canali social.

Cleme1

Clement2

cleme3

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: