ANTEPRIMA ascolto singoli 13 maggio: ELISA, SILVER, MARCO ROTELLI, LODOVICA COMELLO…

singoli 13 maggio

A partire da oggi All Music Italia attraverso Fabio Fiume ascolterà per voi in anteprima i nuovi singoli in uscita nella settimana dandovi la sua opinione sulla nuova musica in uscita in radio.

Ecco i singoli del 13 maggio…

Stefano Artiaco – O’ sole
Con la firma della coppia Sal Da Vinci & Federico Salvatore, Stefano Artiaco torna al dialetto per un brano classico, chitarra acustica ed importante accompagnamento melodico, tipico della tradizione partenopea. Difficilmente supererà le barriere dei programmatori delle radio nazionali, ma di sicuro assolve al suo compito, ovvero candidarsi quale nuovo classico per un pubblico settoriale e fiero.
Sei

Calcutta & Takagi – Oroscopo
Interessante prova che unisce sapori reggae con cantautorato stile chitarra sulla spiaggia. Dotata di un inciso aperto, cantabile e ficcante. Potrebbe essere una piacevole sorpresa per l’estate di danzanti vacanzieri da aperitivo sulla spiaggia ma anche per rendere meno asettiche ed apatiche quelle di chi resta in città.
Sette +

Luca Carboni – Happy
Buon bit ma testo davvero troppo leggero per il non certo giovanissimo cantautore. Scelta estiva e fin qui… ma passa e resta davvero poco altro.
Cinque 1/2

Lodovica Comello – Non cadiamo mai
Sentiremo parlare molto di Lodovica Comello, seria candidata al posto di reginetta del pop della nostra musica. Non sarà merito però di questa canzoncina orecchiabile e carina, ma del fatto che pur non passando alla storia essa non riesce a nascondere la freschezza dell’interprete, che pochi o nulli manierismi ha nel suo cantato completato da voce aperta e scelte stilistiche internazionali.
Sei 1/2

Elisa – Love me forever
Sorprendente ed originale, stenti quasi a riconoscerne la voce in questa veste che puzza di anni 60 sia nella stesura del brano, che nel cantato, che nella scelta degli arrangiamenti corali. Potrebbe anche non piacere ma Elisa ha sempre una marcia in più, che le fa prendere il largo dalla massa.
Otto
(qui la recensione del disco)

Walter Fontana – Perfetto
Tanta attesa per l’ex Lost… tanto per nulla o quasi. Le sensazioni rock adolescenziali evocate con la band hanno ceduto semplicemente il posto ad una veste pop che, al passo con le mode del momento, si contamina di rap. Ma il racconto resta adolescenziale e Walter di certo non lo è più.
Quattro

Rocco Hunt – Sto bene così
Omaggio alle varie località di mare della nostra Italia, Rocco per l’occasione smette di raccontare il suo territorio per ampliare il giro alla nazione. Eppure qualcosa manca nell’incisività sua solita. Il brano funziona se lo ascolti distratto insomma, grazie ad una base che fa molto international, ma se ti ci applichi senti qualche qualunquismo e luogo comune di troppo.
Cinque

Antonella Lo Coco – Non ho più lacrime
Nuovo capitolo per l’ex X Factor questa Non ho più lacrime la sposta in maniera evidente dalle sonorità elettroniche del primo disco, il buon Geisha.
La sua voce cristallina viene un po’ più ovattata, meno esaltata dal piglio rock dell’inciso. Firma anche Fiorella Mannoia ma la sensazione che qualcosa la Lo Coco con questa nuova veste l’abbia persa resta o, per lo meno, che la vesta meno bene.
Sei =

Rio – Dichiarazione d’amore alla luna
Stacanovisti della missione disco i Rio continuano a proporre le loro cose con grande dignità, cambiando spesso pelle ma senza mai sembrare fuori contesto. Questo singolo tinteggia di dance la loro proposta, con coretto in stile Coldplay in sottofondo. Per loro è qualcosa di nuovo e per esser tale è riuscita discretamente bene alla prima
Sei 1/2

Marco Rotelli – Ti proteggerò
Riecheggia “La notte” dei Modà nella base di questo pezzo di Marco che imbocca una buona strada radiofonica, ma perde in personalità avvicinandosi troppo nell’intenzione interpretativa al Silvestre “modaiolo”. Scelta che non paga soprattutto perchè Kekko è molto presente oltre che per se stesso anche come autore di tanti artisti.
Cinque

Enrico Ruggeri – Il volo su Vienna
Qualcosa nelle strofe mi ricorda “Io posso dire la mia sugli uomini” che Ligabue firmò per Fiorella Mannoia qualche anno fa. Le grandi ali per volare che Ruggeri dice di avere nel testo non sono così splendenti come quelle del brano presentato in gara a Sanremo quest’anno. Molto mestiere ma un filo solito..
Sei =

Silver – Tutto diverso
Fresco con un arrangiamento molto giusto per stagione, età e personaggio. E’ forse il primo pezzo che Silver ha davvero azzeccato sin dal suo esordio dopo X Factor. Il piede stavolta è messo su una mattonella salda.
Sei 1/2

Antonello Venditti – I ragazzi del Tortuga
I singoli con cui Antonello Venditti ha promozionato l’ultimo (brutto) “Tortuga” sono quasi tutti stati indegni della sua grande storia artistica, soprattutto “Ti amo inutilmente” . La tendenza si è invertita con gli ultimi due estratti “L’ultimo giorno rubato” e questa nuova “I ragazzi del Tortuga” che ce lo restituisce grintoso su bei fiati. Nulla di trascendentale, s’intenda, ma fortunatamente nemmeno di inutile come l’esperimento “fintodance” mal riuscito
Sei

 

  Giornalista e critico musicale per All Music Italia, Il Roma e Pinklife magazine. In passato ha collaborato, tra gli altri, con Blogosfere e Riserva sonora, presentato eventi live e scritto e presentato programmi radiofonici per Radio Hinterland e Radio Club 91.