Sisma – Videointervista da Sanremo Giovani 2018

Sisma

Slow Motion è il pezzo che non ti aspetti! Questo potrebbe essere il riassunto della partecipazione dei Sisma a Sanremo Giovani. Arturo Caccavale e Daniele De Santo, artisti con una formazione classica e jazzistica, compongono questo duo musicale made in Napoli.

Un notevole amore per la musica e la sperimentazione che sfocia nel brano Slow Motion che portano sul palco del Teatro del Casino dopo l’esperienza e le selezioni di Area Sanremo. Qui la scheda completa del duo.

L’ironia che li contraddistingue già era nota per il precedente singolo Non Puoi Suonare (che parla della situazione critica della musica live in Italia e della difficoltà per le giovani band di trovare spazi per suonare) ed è confermata nella nostra intervista realizzata a Sanremo.

SLOW MOTION

(Testo e Musica di Arturo Caccavale e Daniele De Santo)

Sono scosso dalla scossa che mi è entrata nelle ossa
ma non posso rinnegare la mia mossa
che di fatto ha scavato la mia fossa

Maledetta la memoria che ha dipinto la mia storia nella mente
e ha ritratto ogni momento del mio viaggio
quasi fosse un Caravaggio.

Dovrei formattare il mio sentimento
per vivere a tempo, per vivere a tempo e non tirare indietro
dovrei resettare il mio hard disk interno
per tendere avanti in pole position e non in slow motion

Cado a pezzi mi rialzo
raccogliendo ogni frammento ad ogni passo
viaggio con i miei errori in prima classe
puntualmente sbaglio in cassa
Benvenuto signor vino
trovo in te il più grande amico, il piu fidato
mentre lui mi arride addosso e mi maltratta
gode della mia disfatta

Dovrei formattare il mio sentimento
per vivere a tempo, per vivere a tempo e non tirare indietro
dovrei resettare il mio hard disk interno
per tendere avanti in pole position e non in slow motion

E mi ritrovo di nuovo da solo al punto di partenza
Ma nonostante le nostre cadute
oh no, non ne ho avute ancora abbastanza
è che un uomo fa fatica ad accettare
deve sbatterci la testa fino a sanguinare
come uno stronzo che non si è reso conto
che ha perso credibilità con mezzo mondo, d’accordo
riparto da zero portando il morale nelle scarpe
rassetta i pensieri con tanta saggezza nelle tasche
ed ogni volta che cadi, conta sempre i tuoi sbagli
cura i lividi, supera i limiti
non fermare il tuoi passi
Ingoi rospi duri come sassi
ferite aperte sotto grandi massi
Fai un copia e incolla di tutti i tuoi graffi che metti da parte
e dopo formatti
Reset e ti rilassi

Dovrei formattare il mio sentimento
per vivere a tempo, per vivere a tempo e non tirare indietro
dovrei resettare il mio hard disk interno
per tendere avanti in pole position e non in slow motion

 

Prezzo: EUR 1,29

 

  Musicista, speaker e direttore artistico di Radio Due Laghi e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali