12 Giugno 2020
Condividi su:
12 Giugno 2020

Tia Airoldi intervista: “Scrivo per andare a colpire le corde di chi ascolta”

Il nuovo singolo dell'artista, isn't it fine è esploso come colonna sonora di un noto spot

Condividi su:

Tia Airoldi cantautore, docente, autore e interprete suona in Italia e all’estero in apertura di numerosi artisti nazionali e internazionali come Spandau Ballet, Josh T.Pearson, Ben Ottewell, Matt Elliott, Juan Mordecai, Statuto, Punkreas.

Ha suonato all’estero in Canada, Germania, Svizzera, Polonia, Belgio e in Inghilterra e in alcune venues straordinarie come il Brussels Summer Festival e il Reeperbahn Festival di Amburgo, oltre al festival MI AMI di Milano (con The Please, 2012).

Tia Airoldi nel corso degli ultimi anni ha pubblicato diversi singoli fino ad arrivare alla collaborazione con il compositore, autore e produttore Fabrizio Campanelli (con già all’attivo due candidature ai David di Donatello per la miglior canzone originale) da cui nasce Isn’t It Fine.

La canzone pubblicata venerdì 29 maggio per l’etichetta Candle Studio Srl anticipa il primo progetto discografico in italiano dell’artista.

Per l’occasione abbiamo incontrato Tia Airoldi per farci raccontare alcune curiosità e dirci cosa dobbiamo aspettarci dal futuro.

INTERVISTA TIA AIROLDi

Cosa ti porti dietro da questa quarantena? Ha influito sulla composizione della tua musica?
Stiamo riemergendo ora da una condizione drammatica e inedita per tutti; la pandemia ha investito il mondo intero cambiando anche radicalmente le vite delle persone.

Mentre gli stati attuavano misure diverse per gestire questa emergenza, ciascuno si è trovato, in misura diversa, a confrontarsi con sé stesso…
Ho la fortuna di vivere con la persona che amo e questa è sicuramente la cosa più importante: la cura, le attenzioni e il volersi bene sono il benessere.

Personalmente ho cercato di mantenere uno sguardo fiducioso, utilizzando il tempo delle giornate (anche per svariate ore) per sintonizzarmi con me stesso attraverso la musica: ho scritto molto, non tutto con una finalità ben precisa ma più che altro ascoltando i diversi stati d’animo che mi hanno attraversato.

Ho ascoltato tanto, girovagando per mondi sonori sconosciuti.
 Ho meditato. Ho collaborato con amici di breve e lunga data avendo a disposizione quel tempo che spesso nella routine frenetica viene (o veniva?) divorato.

Come docente di musica ho portato avanti al mio meglio (spero) la didattica a distanza, preparando lezioni e attività e facendo ricerca.

Nel frattempo in TV riecheggiava Isn’t It Fine e molte persone si sono interessate alla mia musica; molte mi hanno scritto coinvolgendomi nel loro sentire e io ho cercato di rispondere un po’ a tutti. 
È stata una palestra di relazioni.

“Isn’t It Fine” è il tuo nuovo singolo, com’è nato e cosa ti ha portato a scriverlo?

Il brano è stato scritto con Fabrizio Campanelli, compositore di cui ammiro la sensibilità musicale.
Quando ci siamo conosciuti, mi aveva rapito il suo lavoro per il brano Lovely on my hand che invito i lettori a riascoltare per emozionarsi un po’.

I primi passi di Isn’t It Fine risalgono a qualche tempo fa: nella casa base di Fabrizio, il Candle Studio di Milano, stavamo lavorando alla struttura di un pezzo di ispirazione folk.

L’atmosfera luminosa del brano era già presente fin dalle prime battute ma solo recentemente la canzone ha assunto la sua forma definitiva con l’aggiunta del bridge e dei preziosi colori delle chitarre di Enrico Meloni.

La pubblicità di immobiliare.it attraverso il medium televisivo ha contribuito certamente a diffondere la canzone e a farla conoscere a un gran numero di ascoltatori.

La canzone anticipa il tuo primo progetto discografico in italiano, cosa dobbiamo aspettarci a livello di scrittura?

Sono elettrizzato da questa prima esperienza con delle canzoni composte nella mia lingua madre.
 Non sempre in passato ho trovato un feeling immediato nello scrivere in italiano ma ciò che ora mi entusiasma è trovare un’ identità musicale in questo senso.

Ci sono alcuni brani su cui stiamo lavorando con “mood” differenti tra loro ma legati insieme dall’ambizione di sempre: provare a scrivere e cantare qualcosa che emozioni scalfendo la superficie per andare a toccare le corde interne di chi ascolta.

Cambiando la lingua è cambiato il tuo modo di scrivere le canzoni? Hai avuto difficoltà? il sound musicale sarà lo stesso o cambierà anche la produzione dei brani?

Credo che la pratica sia sempre la migliore compagna quando ci si cimenta in un nuovo approccio e, similmente, la ricerca dell’intenzione musicale più adatta sia un terreno di ricerca vasto; penso che il confronto con amici e colleghi sia assolutamente un plus nella definizione e nella scoperta del proprio sound e quindi anche le “difficoltà” possono essere lette sotto una luce diversa.

I prossimi brani si muoveranno in territori musicali che vedranno insieme canzoni intime a canzoni più estroverse, fino a momenti di grande impatto sonoro.

Se dovessi descrivere la tua musica a qualcuno che non Tia Airoldi, come la descriveresti?

La musicalità di ciascuno non si può imbrigliare in etichette anche se spesso ci troviamo a considerarci come gli ascoltatori di un certo genere.

Più vicina alla verità c’è la considerazione che ognuno di noi è spinto a trovare affinità con certe sonorità e certi modi di fare musica che possono variare a seconda del momento e del bisogno: nel mio caso posso dire che sono particolarmente affascinato dagli aspetti di profondità, calore e luminosità della musica che sento.

Mi piace lasciarmi trasportare dalla musica sia che si tratti di un ascolto contemplativo sia di un brano ballabile e scatenato.
 Musicalmente parlando il mio motto è “near your heart” – “vicino al tuo cuore”.

Quali sono gli artisti che hanno più influenzato il tuo percorso artistico e perché?

Grazie agli amici che mi hanno passato un quantità di dischi, la mia ricerca musicale ha preso spesso il via da ascolti esterofili e spesso fuori dal contesto mainstream: la scena del cantautorato folk americano contemporaneo (Bright Eyes, Sufjan Stevens, Eliott Smith, Devendra Bahart, Timber Timbre), l’alt-rock inglese (Smiths, Blur, Radiohead), il punk-rock e le sue divagazioni underground, l’alternative rock americano (Spoon), i grandi classici del passato (Johnny Cash, Lou Reed, Nick Drake, Lee Hazlewood).

E poi il rapporto con la musica che è spesso andato di pari passo con l’immagine, in un connubio che è un enorme veicolo di musicalità: mi riferisco in particolare alle colonne sonore dei film e a quelle alcuni videogames di cui ricordo splendidi paesaggi sonori immersivi (Keith Zizza).

Cosa cambia nel comporre una canzone per un album o per fare da colonna sonora a un film o uno spot?

Come detto, il brano in questo caso nasce in maniera indipendente dallo spot.
Sebbene non sia strettamente il mio campo quello di scrivere colonne sonore e quindi non abbia molta esperienza, spesso confrontandomi con Fabrizio abbiamo parlato della capacità comunicativa della musica.

Prendo in prestito una sua definizione che trovo calzante: quando scrivi una colonna sonora (o in generale una musica) è un po’ come iniziare a fare sognare l’ascoltatore: lo conduci in una sorta di teatro interiore dove vanno in scena diversi momenti (tensione, dubbio, sollievo, gioia…) e l’opera del compositore è quella di interpretare ed evidenziare questi stati accompagnando la storia fornita dalle immagini.

Oltre a essere un cantate sei anche un un professionista della musicoterapia, come questo influisce sulla tua carriera artistica?

Al momento sono uno studente alla scuola di musicoterapia di Assisi.
Ho intrapreso questo percorso di formazione (lungo e di grande spessore) durante l’esperienza lavorativa nella pubblica istruzione come insegnante di sostegno nella scuola primaria, a stretto contatto con la disabilità.
In particolare ho avuto il privilegio di aver fatto la conoscenza di un bambino molto speciale che posso dire essere stato il primo motore per pensare la musica come mezzo a servizio dell’altro.

Questa consapevolezza si è estesa anche negli aspetti paralleli del mio fare musica e i “compartimenti” (la composizione, la didattica, la terapia) non sono nettamente separati ma si amalgamo uno nell’altro.

Quanto è importante per te la dimensione dal vivo? Hai in progetto un tour per promuovere il tuo prossimo album?

Musica è relazione con le persone e personalmente credo che la dimensione dal vivo sia l’antidoto per non rimanere indifferenti alle proprie emozioni.

Le emozioni sono la nostra riserva di umanità anche se qualche volta spaventano.
Quante volte però ci è capitato di arrivare ad un concerto con la testa piena di pensieri e di uscirne alleggeriti?
 Che mi faccia piangere o ballare, la musica in condivisione (sia da musicista sia da ascoltatore) è semplicemente insostituibile.

Un concerto è fatto dalle persone sul palco, dai tecnici che lo rendono possibile e da quelle giù dal palco, in una vibrazione condivisa.
La situazione odierna non permette di pianificare a grande distanza gli eventi ma la musica viva non smetterà.

Grazie a Tia Airoldi per la disponibilità


In Copertina

Sanremo 2021 vincono la 71° edizione del Festival i Maneskin

Sanremo 2021 finale si chiude la 71°edizione del Festival con la vittoria della band a sorpresa davanti a Michielin e Fedez ed Ermal Meta.

Sanremo 2021: le mie impressioni sulle canzoni (ovvero non voglio amici cantanti ma reciproca stima al di là dei gusti)

Le mie opinioni, così come le ho realmente pensate tra me e me dopo l'ascolto, sulle canzone del Festival.

Ermal Meta e i risultati straordinari raggiunti al Festival di Sanremo con quattro partecipazioni in sei anni

La straordinaria ascesa di un artista che qualcuno voleva relegare al ruolo di autore per altri.

Sanremo 2021, Amadeus lascia: “Io e Fiorello abbiamo deciso che...”. Spunta l'ombra di Alessandro Cattelan

Durante la conferenza stampa prima della finale di Sanremo 2021, Amadeus ha parlato del suo futuro al Festival.

SANREMO 2021: Le pagelle critico musicale Fabio Fiume alla quarta serata

Dopo un secondo ascolto cosa sarà cambiato nei voti del nostro critico musicale? Andiamo a scoprirlo.

SANREMO 2021: PREMIO TESTO & CONTESTO. I TESTI MIGLIORI (E I PEGGIORI) DEL FESTIVAL

Gli spietati giudizi del Prof di latino sui brani in gara. Le rime più calde e quelle più agghiaccianti di Sanremo 2021.

Sanremo 2021 quarta serata ancora in vetta Ermal Meta, tra i giovani vince a sorpresa Gaudiano

Sanremo 2021 quarta appello accorato per i lavoratori dello spettacolo di Alessandra Amoroso, Achille Lauro versione punk rock e un Festival che finisce prima di quanto annunciato.

Lo sfogo di Bugo sui social: Mi sono rotto di - Dov'è Bugo - sono qua!"

"Il padre dell'Indie" italiano rompe il silenzio sui social mentre il collega ed ex amico continua ad attaccarlo su Clubhouse.

Festival di Sanremo 2021: tutti i testi, gli autori e gli editori dei brani dei 26 Big in gara

I testi, gli autori e gli editori di tutte e 26 le canzoni in gara nel 71esimo Festival della Canzone Italiana.

Festival di Sanremo 2021: ecco gli album in uscita in occasione della kermesse (articolo in aggiornamento)

Con l'arrivo della 71esima edizione della kermesse in arrivo nei negozi oltre 30 nuovi dischi.

Release date 2021: l'elenco, mese per mese, di tutti i singoli italiani in uscita

Un articolo in costante aggiornamento per scoprire giorno per giorno, tutte le nuove uscite italiane del 2021.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2021

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Videointervista a Casadilego dal Festival di Sanremo 2021

Casadilego, vincitrice dell'ultima edizione di X Factor, è salita sul palco dell'Ariston accompagnando Francesco Renga nella serata cover. .

Videointervista ai Pinguini Tattici Nucleari dal Festival di Sanremo 2021

Ospiti di Bugo nella serata cover, i Pinguini Tattici Nucleari sono tornati a Sanremo, a un anno dal sorprendente terzo posto di Ringo Starr. .

Videointervista a Gio Evan dal Festival di Sanremo 2021

Arnica è il titolo del brano con cui Gio Evan fa il suo esordio sul palco dell'Ariston. Dal 12 marzo il nuovo album Mareducato. .

Videointervista a Fasma dal Festival di Sanremo 2021

Il Festival di Sanremo 2021, al quale ha partecipato con Parlami, si chiude per Fasma con un nuovo bagaglio di esperienza e consapevolezza. Ne abbiamo parlato in una videointervista.

Videointervista ai Maneskin dal Festival di Sanremo 2021

Esordio al Festival di Sanremo per i Maneskin con il brano Zitti e Buoni, che sarà contenuto nell'album Teatro D'Ira Vol. 1. Aspettando il tour.

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Sanremo 2021: le mie impressioni sulle canzoni (ovvero non voglio amici cantanti ma reciproca stima al di là dei gusti)

Sanremo 2021 pagelle finali. È una settimana che leggo pagelle sulle canzoni del Festival di Sanremo. Quelle di Fabio Fiume per cui, a volte, ricevo anche telefonate incaxxose (nemmeno scrivessi io i giudizi che, ci tengo sempre a ribadirlo, sono le sue impressioni e godono di totale libertà di espressione senza condizionamenti da parte mia).Pagelle...

News

Sanremo 2021: tutti i numeri e le curiosità sull'edizione più ascoltata di sempre su Spotify

Tutti i dati e le curiosità dell'edizione del Festival più streammata di sempre.

Amadeus... Vasco Rossi... Laura Pausini... tutti pazzi per i Maneskin

Complimenti anche da parte di un altro grande rocker, Piero Pelù.

Maneskin: ufficiale la loro partecipazione all'Eurovision Song Contest

I Maneskin, durante l'ultima conferenza stampa, hanno confermato che prenderanno parte all'Eurovision Song Contest. Appuntamento a Rotterdam!.

Sanremo 2021: gli ascolti della serata finale del Festival della Canzone Italiana

Si chiude il Festival di Sanremo 2021 con una serata finale con dati di ascolto buoni e record per quanto riguarda le interazioni social. .

Willie Peyote contro Ermal Meta: “Cantare Dalla? Una scelta ruffiana!”

Il Festival di Sanremo 2021 si è concluso, ma poco prima della conclusione si è consumata una polemica a distanza tra Willie Peyote ed Ermal Meta.

Ermal Meta e i risultati straordinari raggiunti al Festival di Sanremo con quattro partecipazioni in sei anni

La straordinaria ascesa di un artista che qualcuno voleva relegare al ruolo di autore per altri.

Sanremo 2021 vincono la 71° edizione del Festival i Maneskin

Sanremo 2021 finale si chiude la 71°edizione del Festival con la vittoria della band a sorpresa davanti a Michielin e Fedez ed Ermal Meta.

Sanremo 2021: il geniale appello voto di Colapesce e Dimartino sui social. Ecco il video...

Tra gli artisti che hanno ricondiviso anche Eros Ramazzotti, Brunori Sas e Diodato.

Sanremo 2021: la scaletta della serata finale del Festival minuto per minuto

Tra gli ospiti Ornella Vanoni con Francesco Gabbani, Dardust, Tecla Insolia, Umberto Tozzi, Riccardo Fogli insieme a Michele Zarrillo e Paolo Vallesi.

Sanremo 2021: positiva al Covid-19 una ballerina Rai

Nuovo caso di positività al Covid-19 riscontrato poco prima della finale del Festival di Sanremo 2021. Protagonista suo malgrado una ballerina.

Sanremo 2021 - giorno 1: i brani più ascoltati su Spotify nei primi due giorni del Festival... Michielin & Fedez, Madame, Irama...

Irama, nella classifica generale, nonostante un solo giorno di dati si classifica al decimo posto.

Achille Lauro a Sanremo 2021: “La musica oggi non solo si ascolta, ma si guarda!”

Achille Lauro è stato indiscutibilmente uno dei protagonisti del Festival di Sanremo 2021. L'artista ne ha parlato in conferenza stampa.

Sanremo 2021: gli ascolti della quarta serata del Festival della Canzone Italiana

Gli ascolti della quarta serata del Festival di Sanremo registrano una ripresa rispetto al giorno precedente, ma il calo complessivo è evidente.

Sanremo 2021, Amadeus lascia: “Io e Fiorello abbiamo deciso che...”. Spunta l'ombra di Alessandro Cattelan

Durante la conferenza stampa prima della finale di Sanremo 2021, Amadeus ha parlato del suo futuro al Festival.

SANREMO 2021: Le pagelle critico musicale Fabio Fiume alla quarta serata

Dopo un secondo ascolto cosa sarà cambiato nei voti del nostro critico musicale? Andiamo a scoprirlo.

News
dalla discografia

Soundreef ecco gli autori presenti a Sanremo 2021

CONSIGLIO DIRETTIVO FIMI: Adottato il protocollo per il Festival di Sanremo

StaGe! e Indies segnalano la situazione drammatica per il settore musica e spettacolo dal vivo

“Edizioni Curci - Una storia italiana da 160 anni” racconta la nostra musica

Soundreef: ammessa in CISAC, Confederazione Internazionale delle Società di Autori e Compositori

Nasce U.N.A. Unione Nazionale Autori: una casa per tutti gli artisti italiani

Rubriche

Testo & ConTESTO

SANREMO 2021: PREMIO TESTO & CONTESTO. I TESTI MIGLIORI (E I PEGGIORI) DEL FESTIVAL

Pagelle Nuovi singoli

Pagelle ai nuovi singoli italiani in uscita il 26 febbraio 2021

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 26 febbraio

La mosca Tzè Tzè

Fiorella Mannoia ha detto "Ebbene sì"... ma io non c'ero

SOS Musica & Spettacolo

Io ci sarò, Legal Affairs pro-bono. Consulenza legale gratuita

(s)cambio generazionale

Daniel Ek, CEO di Spotify: rilasciare un album ogni tre anni funziona ancora?

Sondaggi

Sondaggio: scegli tu il tormentone dell'estate 2020

W la mamma

Festa della musica, sì, ma se la facciamo #senzaMusica, chi se ne accorge?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Emergenti

Nicolò Carnesi dice la sua sulla musica in pandemia nel brano “Virtuale”

Bautista racconta i compromessi per il successo in “Notoriedad”

Deiv: il pupillo di Salmo torna con “Diamanti”, nuovo singolo ricco di sfumature

Marco Rotelli e Carmen Pierri: inedito duetto nel singolo “Vorrei volare”

Eleonora Tirrito rievoca la strage ferroviaria di Viareggio in “Via Ponchielli”

I Sensi Vietati: “Cocktail” parla di un legame sentimentale imprevedibile

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #9: in vetta “17 Dark Edition” di Emis Killa & Jake La Furia

Classifica Radio Settimana #9: Madame e Fabri Fibra ancora in testa, ma Mahmood è più vicino

Certificazioni FIMI #8: Giordana Angi, Gazzelle, Frah Quintale, Will, Boomdabash e...

Classifica Spotify Settimana #8: prosegue il dominio di Mace, Salmo e Blanco!

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #8: la nuova musica italiana conquista la chart! Nelle prime posizioni Il Tre, Mace, Gazzelle, Venerus

Classifica Radio Settimana #8: la nuova musica italiana in vetta! Ancora primi Madame e Fabri Fibra

Recensioni

Michele Bravi La Geografia del Buio e lo sforzo immane di provare a squarciarlo. Recensione all'album di Fabio Fiume

Ghemon: "Scritto Nelle Stelle" e con una grafia bella chiara e leggibile… anche per altre voci svogliate

Francesca Michielin: Feat e il suo stato di natura… ribelle.

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Video

Colapesce Dimartino Musica leggerissima L'esilarante appello per Sanremo 2021

Fasma Intervista Parlami Sanremo 2021

Maneskin Intervista Zitti e Buoni Sanremo 2021

Sanremo 2021 Testo & ConTesto i testi migliori e peggiori del Festival

Casadilego Intervista Sanremo 2021

Pinguini Tattici Nucleari Intervista Sanremo 2021

Ghemon Intervista Momento Perfetto Sanremo 2021

Gio Evan Intervista Arnica Sanremo 2021

Noemi Intervista Glicine Sanremo 2021

Francesco Renga Intervista Quando Trovo Te Sanremo 2021

Ivan Granatino Intervista Sanremo 2021

Roberto Casalino Intervista Sanremo 2021