11 Settembre 2018
di Scrittore
Condividi su:
11 Settembre 2018

Intervista a Sananda Maitreya: “Perché ho smesso di essere Terence Trent D’Arby” (versione italiana)

Il nostro Federico Traversa ha incontrato per noi un artista internazionale che da anni vive nel nostro paese, Sananda Maitreya

Condividi su:

Il nostro Federica Traversa ha intervistato per noi oggi un artista iconico della musica internazionale ormai da diversi anni italiano d’azione in quanto stabilitosi in pianta stabile a Milano… Sananda Maitreya un tempo conosciuto come Terence Trent D’Arby.

Icona del soul e del R’n’B, a cavallo tra gli 80 e 90, ha venduto oltre 20 milioni di dischi prima di scaricare il mondo delle major, trasferirsi a Milano, sposare un ragazza italiana – l’architetto e volto televisivo Francesca Francone – e cambiare legalmente il proprio nome in Sananda Maitreya.

Oggi, nonostante gli vengano offerti moltissimi soldi per tornare ad esibirsi come Terence Trent D’Arby, il musicista originario di New York continua a realizzare dischi rock sperimentali a nome Sananda Maitreya ed è recentemente partito in tour per i piccoli club per presentare il monumentale album Prometheus e Pandora; ad accompagnarlo, oltre a una band rodata e alle sue amate Fender, c’è anche la nostra Luisa Corna.

In questa intervista esclusiva ci svela la sua infanzia difficile, il passato da pugile, l’educazione militare, il successo planetario, la sua spiritualità dilagante… e un sacco di altre cose

Sei cresciuto fra Manhattan, Chicago, Daytona, Orlando poi l’Europa, Londra e un sacco di altri posti. Quanto questi spostamenti in età formativa hanno influenzato la tua musica rendendola così ricca di sfumature?

Prima di vivere in tutti questi posti la mia immaginazione mi aveva già portato in giro per il mondo molte volte. Essendo di sangue misto sono naturalmente predisposto a sentirmi a casa in molti luoghi. La mia musica riflette il mio comfort nel MONDO. Non parlo molte lingue straniere, ma la mia musica parla tutte le lingue del mondo.
Se non posso dire tutto, non dirò nulla.

Ho letto che da ragazzino hai fatto pugilato con eccellenti risultati. Cosa ti ha insegnato lo stare sul ring?

La boxe mi ha insegnato a stendere l’avversario! Inoltre mi ha fatto capire che sarei stato molto più a mio agio a cantare di fronte a un bel pubblico, invece di farmi prendere a pugni in faccia da un uomo sudato con la schiena pelosa!

Successivamente sei entrato nell’esercito, sei stato mandato in Germania salvo poi essere congedato con disonore per esserti allontanato senza permesso. Come mai la scelta di arruolarti? E come ti sei trovato con regole e regolamenti?

L’esercito Americano è stata l’educazione migliore che abbia mai ricevuto. Eravamo fatti l’uno per l’altro. Avevo bisogno di una forte figura paterna da combattere e con cui ribellarmi per provare la mia stessa forza. L’esercito mi ha dato proprio questo. Io sono un guerriero e avevo bisogno di un’educazione da guerriero.
Ho perso mio padre molto presto e avevo bisogno di un posto dove piangere ed elaborare questa perdita per DIVENTARE io stesso mio padre. Devo molto all’esercito.

Avrebbero potuto prendermi a calci nel sedere più di quanto non abbiano fatto, ma in qualche modo hanno mostrato abbastanza misericordia nel farmi sapere che capivano il mio percorso.
Grazie alla mia permanenza nell’esercito e all’educazione ricevuta in campo militare, in seguito sono stato in grado di confrontarmi con altre importanti istituzioni senza dovermi castrare.

Nella tua precedente vita artistica hai ottenuto un successo planetario diventando per un periodo – insieme a Prince e Michael Jackson – il musicista afro-americano di maggior successo del pianeta. Come hai vissuto quel periodo? Com’è stato essere famoso quasi quanto la Coca Cola?

E’ stato come risvegliarsi nei panni di un Dio dell’Olimpo. Sono nato sulla cima della montagna, senza mai aver dovuto veramente scalarla, semplicemente mi sono svegliato lì. Il problema è che, quando nasci in cima alla montagna, non ti rimane niente di interessante da fare se non scendere. Gli Dei si annoiano molto facilmente, il rischio è quello di non sentirti più sfidato per via dei tuoi PRIVILEGI, ma di cacciarti nei guai e nelle difficoltà al fine di fare cose degne del tuo “TEMPO”.
QUANDO SEI NATO IN CIMA ALLA MONTAGNA, DOVE ALTRO PUOI ANDARE? Ad ogni modo, il mio successo mi è sembrato naturale. Dio mi ha promesso che avrei fatto grandi cose nel mondo, quindi ho creduto in lui, certo di avere successo.
E lasciami dire che ho avuto il massimo rispetto per gli altri artisti che hai citato.
Sono stato un grandissimo fan di entrambi e delle loro opere.

Quando si è una star di fama mondiale ai livelli che hai raggiunto tu si subiscono tante pressioni. C’è la casa discografica che ti pressa perché tu ripeta all’infinito il tuo singolo di maggior successo. C’è la stanchezza, la gente che ti adula facendoti vivere fuori dalla realtà. E poi le droghe, l’alcool, le donne che ci stanno, gli eccessi… Come si gestisce tutto questo senza diventare matti?

LA BIBBIA ci dice che “A CHI MOLTO E’ DATO, MOLTO E’ RICHIESTO”.
Quindi sono consapevole che NONOSTANTE IL NOSTRO DIRITTO DI LAMENTARSI (che tutti coloro che “fanno il lavoro” sono obbligati ad avere), è chiaro che “Il vestito è tagliato per adattarsi al tessuto”.

Fin dalla prima infanzia ho sempre creduto di essere in missione, come inviato dal cielo e che la mia vita fosse sempre stata guidata dagli Angeli e dalla Volontà del Signore, quindi sono consapevole che non mi sarà mai dato da fare più di quanto io possa elaborare e gestire. Sono un figlio di puttana molto forte e resiliente, in grado di gestire qualsiasi cosa il mio lavoro mi richieda di fare. Dato che ho sempre sentito di far parte di un quadro molto più ampio, non ho mai dimenticato la mia missione e quindi non mi sono fatto consumare dalla droga o da qualsiasi cosa potesse in qualche modo rendermi meno efficace ed efficiente come strumento di armonia.

All’apice del successo hai interrotto il tuo rapporto con la Columbia restando 6 anni senza pubblicare nulla. Tra l’altro una cosa molto simile capitò anche a Prince e George Michael. Come hai gestito questo momento complicato?

Sono riuscito a mediare capendo che, per quanto difficile fosse, era semplicemente UN RITO DI PASSAGGIO che in qualche modo DOBBIAMO TUTTI attraversare. Probabilmente si è trattato di alcuni rituali massonici codificati nel sistema. Le storie epiche greche ci dicono che TUTTI GLI EROI DEVONO ESSERE SUCCUBI DEL LORO AMORE! Quindi se gli Dei e le Dee greche hanno sofferto, chi siamo noi per pensare di esserne esenti? Nella sofferenza il nostro amore cresce e così anche tutto ciò che amiamo. E se non siamo pronti a soffrire per amore, allora non ne siamo degni.
E ricorda, le case discografiche sono realtà fredde come pietre. Niente di personale ovviamente, lo sono punto e basta.

Nel 2001, dopo un lungo silenzio discografico, sei tornato con l’album WildCard e un nuovo nome: Sananda Maitreya. Sananda mi pare voglia dire ‘rinascita’ in sanscrito. E rinascita è stata con dischi ispirati e una rinnovata voglia di giocare con la LILA, il gioco della vita. Da cosa è iniziato questo cambiamento?

Ciò che ha dato il via al cambiamento è stato il cambiamento dei giochi stessi.
Non mi riconoscevo più e ho pregato per una risoluzione e per una nuova vita. 
Sono stato ispirato da alcuni sogni a CAMBIARE IL MIO NOME e questo mi ha permesso di modificare il mio karma, dandomi un nuovo inizio; anche se si è trattato di UNA NASCITA MOLTO DIFFICILE. Ero diventato nient’altro che un patrimonio, un asset aziendale. Il problema era che io mi sono sempre considerato molto più importante di un nome scritto su una pila di libri e ad un certo punto mi sono finalmente svegliato per rendermi conto di aver perso la proprietà della mia precedente identità che era diventata invece PROPRIETÀ di altri interessi (lontano dai miei).

RIFIUTO DI ESSERE UNO SCHIAVO per tutto tranne che per AMORE.
Ho quindi accettato il consiglio degli Angeli apparsi nei miei sogni e cambiato il mio nome senza mai guardarmi indietro.
Mi manca quella vecchia vita? SOLO NEI MOMENTI IN CUI NON MI SENTO DEGNO DI QUESTA VITA. Altrimenti, assolutamente no, se la possono tenere!

David Lynch – quando stavamo scrivendo ‘Boom-Viaggio nella Meditazione Trascendentale’ – mi ha detto che l’inferno e il paradiso sono dentro di noi. Limitare il primo ed abbracciare il secondo è compito dell’uomo illuminato. Sei d’accordo?

Non posso suggerire ad un altro Buddha come descrivere gli stati d’animo che si hanno conosciuto e vissuto. Se Master Lynch dice questo, deve essere vero anche per gli altri. Arriva un punto in cui il lavoro di un uomo illuminato è lo smettere di giudicare QUALSIASI STATO si stia vivendo e semplicemente esserne il ‘Testimone’. Possiamo giudicare ciò che è dentro di noi, MA ‘IL LAVORO’ è l’INTERO OBIETTIVO dell’esercizio stesso.
Conosco molti maestri illuminati che trovano la PACE molto noiosa e non abbastanza impegnativa, quindi scelgono di vivere delle vite piene di sfide.
Il Maestro Lynch si sarebbe certamente identificato con quello che sto dicendo. Quindi sì, il paradiso e l’inferno sono dentro di noi.
E alcuni di noi sono più pronti a scatenare l’inferno di altri. Alcuni Yogi sognano di sedersi in cima a montagne pacifiche. Altri invece di dare calci in culo fino a quando non vedono la luce.
LO SCOPO E’ QUELLO DI ARRIVARE, poi il come ci arriviamo è importante solo per la narrazione della storia.

Qui da noi in Italia hai trovato l’amore, ti sei sposato, sei papà di 2 bambini e vivi a Milano da tanti anni. Oggi però il nostro paese è attraversato da pericolosi rigurgiti neofascisti, pregni di razzismo e disuguaglianza. Da papà di 2 ragazzi che hanno nelle loro vene sangue di 
tante razze e culture diverse sei preoccupato?

No, non sono per niente preoccupato. I miei figli non sono misti, sono semplicemente ITALIANI. Né la loro cultura milanese, né loro stessi considerano il concetto di “essere misti”, fatta eccezione di avere un padre americano.
Io non sono afro-americano, la mia stirpe non ha origini vicine all’Africa, io sono un nativo americano aborigeno. E nella generosità del nostro spirito abbiamo incluso sia le tribù bianche che quelle nere nella nostra stirpe, siamo a favore di entrambe.
In effetti, la maggior parte dei cosiddetti “afro-americani” sono politicamente ciechi rispetto a chi sono. La maggior parte dei loro antenati proveniva dall’AMERICA e dalla Meso-America, non dall’Africa.

Quindi non mi faccio il lavaggio del cervello a pensare in termini di razza o di essere “Misto” poiché tutti gli uomini sulla terra sono misti e nessuno si può davvero permettere di ironizzare su questo tema: SIAMO TUTTI APPARTENENTI AD UNA STESSA RAZZA, LA RAZZA UMANA, il resto sono etnie. E tutte le etnie discendono a loro volta da altre etnie.
Quindi non è un problema di come si vedano i miei figli, si vedranno come italiani, milanesi, juventini, qualsiasi sia l’ordine o la priorità che vorranno loro stessi dare a questa lista.

E’ più importante ricordare che nella maggior parte dei casi, le persone ti vedono esattamente come ti vedi tu stesso. Siamo tutti proiezioni della nostra programmazione e immaginazione. Io non mi considero né una vittima, un ostaggio o uno stereotipo, né una figura da compiangere, e credo che tutti siano d’accordo. Ma piuttosto, trovo che QUANDO SEI TU A SAPERE DI ESSERE UN UOMO, E TI PONI VERSO LA VITA COME UNA VERA PERSONA E NON COME UNA CARICATURA, allora puoi andare OVUNQUE in tutto il mondo e sentirti al sicuro tra gli uomini, e forse anche magari un giorno essere osannato da loro.
Tutti noi siamo in grado di vedere oltre le questioni di razza quando siamo invitati a farlo. E per quanto sia un cliché, L’AMORE CAMBIA TUTTO.

Riguardo al fatto che io abbia o meno paura, QUESTO È IL MIO MONDO, PERCHE ‘DOVREI AVERNE PAURA? In realtà penso che se c’è qualcuno a dover avere paura, dovrebbero essere gli altri e non io, io so chi sono quindi non c’è una dannata cosa di cui aver paura se non il fatto di annoiarsi o di compiacersi troppo.

è vero che a inizio carriera hai preso ad esempio e modellato il tuo carattere su Muhammad Ali?

Il gran maestro Muhammad Ali rimane una influenza fondamentale per me. Mi ha insegnato lezioni di vita molto preziose. E’ stato per me il Supereroe perfetto al momento giusto. Potrei solo aver esagerato un po’ quando lo imitavo durante la mia gioventù spericolata.

Quando sei più ispirato a comporre?

Non c’è un modello preciso. Una buona regola è che l’ispirazione molto probabilmente arriverà esattamente quando la situazione per assecondarla è scomoda, quindi nei momenti più impensabili.
E il più delle volte se sei di umore favorevole, rimani in quello stato per un po’.

Dopo 35 anni di esperienza come autore e scrittore, nella mia evoluzione penso di aver pagato abbastanza tasse, quindi se ho voglia di invocare lo spirito della scrittura lei arriverà. Se voglio scrivere una canzone, normalmente si farà viva in un paio di giorni, pronta per funzionare. È la musa.

Potessi realizzare il duetto dei tuoi sogni con artisti di ogni era, inclusi quelli morti, quale sceglieresti? Personalmente mi sarebbe piaciuto vederti duettare con Little Willie John, Sam Cooke oppure con qualche bluesman indiavolato tipo Blind Lemon Jefferson.

Penso che io e Whitney avremmo creato una situazione molto cool, ma all’epoca entrambi eravamo circondati da idioti.

Dove pensi che andrà in futuro la tua musica?

La direzione della mia musica seguirà sempre la direzione dei 4 venti. Loro sono i veri autori del mio lavoro. Il resto sono solo io che mi gratto la testa e le palle contemporaneamente e ne ricevo il merito!

 

Credits Photo : Manuel Scrima for TreeHouse Publishing


In Copertina

Alessandra Amoroso: una bella canzone è rimasta fuori dal disco... che sia la volta buona per il debutto in gara al Festival di Sanremo?

Non succede ma se succede... del resto il 2022 è un anno molto importante, quello del debutto a San Siro.

I Måneskin ancora in vetta in due importanti classifiche americane con "Beggin'" e "I Wanna be your slave"

Ad annunciare le buone nuove è stata la band stessa tramite Twitter.

X Factor 2021 semifinale: le assegnazioni e i duetti con ospiti assegnati ai ragazzi

Siamo giunti alla semifinale di X Factor 2021. Doppia manche con cover + duetto con ospite.

Cesare Cremonini: Colibrì anticipa "La ragazza del futuro", il nuovo album in uscita a febbraio

Questo singolo anticipa il settimo album in studio del cantautore che, nell'estate 2022, tornerà in tour negli stadi italiani.

Festival di Sanremo le donne... Amadeus ha ragione, non è il numero a fare la differenza!

Anno per anno, dal 2011 al 2021, ecco la percentuale di donne presenti al Festival e le vendite dei singoli... dopo Morandi c'è Amadeus!.

Certificazioni FIMI settimana 47: Vasco è platino, Marracash oro e arriva la prima certificazione di Amici 21

Anche questa settimana Blanco e Salmo fanno il pieno di riconoscimenti. Tra i dischi certificati anche Tedua e Lucio Battisti.

Area Sanremo 2021 si è concluso... appunti sparsi di un garante

Il nostro direttore, garante dell'edizione 2021 del Contest, fa il punto della situazione su quest'edizione della manifestazione.

Amadeus risponde a Mazza della FIMI: “Quote rosa, al Festival? Io scelgo le canzoni… se si vuole cambiare qualcosa si partisse dalla discografia”

Il direttore artistico del Festival di Sanremo ha risposto alla proposta del CEO della FIMI alla Milano Music Week.

Sanremo Giovani 2021: tutti i testi e i video dei 12 artisti in gara

12 artisti molti diversi tra loro, 12 canzoni. Solo due di loro arriveranno sul palco del Festival di Sanremo 2022.

Ecco tutti gli ALBUM ITALIANI in uscita nel 2022 (Articolo in continuo aggiornamento)

Grandi ritorni quest'anno da Laura Pausini a Jovanotti, da Elisa a Cesare Cremonini.

Release date 2021: l’elenco, mese per mese, di tutti i singoli italiani in uscita

Un articolo in costante aggiornamento per scoprire giorno per giorno, tutte le nuove uscite italiane del 2021.

SPECIALE AMICI 21

Le puntate, i protagonisti, gli inediti

SPECIALE X FACTOR 2021

Le puntate, i protagonisti, gli inediti

Interviste

Video intervista a Giorgio Poi... quando la quotidianità si mescola al sogno

Il terzo album del cantautore s'intitola Gommapiuma. Nato in quest'ultimo difficile anno e mezzo, è stata la sua via di fuga.

COEZ VIDEOINTERVISTA: "Volare" è già il nostro disco preferito

Abbiamo chiacchierato con Coez, pronto a farci tenere sospesi in aria mentre ascoltiamo le tracce di "Volare", il suo sesto album in uscita il 3 dicembre.

Sanremo Giovani 2021: Cinque domande a Vittoria in gara con "California"

La ragazza, entrata tra i 21 vincitori di Area Sanremo, è stata scelta da Amadeus e la Commissione Rai per Sanremo Giovani.

Intervista a DANU & Still Charles: "Occhi rossi è come una foto scattate male ma che rappresenta un attimo importante..."

I due artisti sono venuti a conoscenza l'uno dell'altro ascoltandosi sulle piattaforme digitali e così hanno deciso di collaborare.

Intervista a La Camba... artista che ha sempre sentito la musica come sua unica strada.

L'occasione per incontrarla è l'uscita del suo nuovo singolo, "Controvento".

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Area Sanremo 2021 si è concluso... appunti sparsi di un garante

Dieci giorni fa si è definitivamente chiusa l'edizione 2021 di Area Sanremo e con essa anche la mia esperienza nel ruolo di garante. Garante… è una parola che ha un peso, lo senti già nel solo pronunciarla. Ed è anche un ruolo che ha un peso, in realtà maggiore anche di quello che si possa immaginare:...

News

Elettra Lamborghini: A mezzanotte (A Christmas song) è il regalo di Natale della popstar

La Lamborghini è reduce dal successo della hit estiva "Pistolero", certificata con il triplo disco di platino.

I Måneskin ancora in vetta in due importanti classifiche americane con "Beggin'" e "I Wanna be your slave"

Ad annunciare le buone nuove è stata la band stessa tramite Twitter.

Stefano D'Orazio: nasce l'associazione dedicata al batterista dei Pooh

Il progetto è rivolto a giovani artisti di talento, con lo scopo di creare un polo d'eccellenza .

Alessandra Amoroso: una bella canzone è rimasta fuori dal disco... che sia la volta buona per il debutto in gara al Festival di Sanremo?

Non succede ma se succede... del resto il 2022 è un anno molto importante, quello del debutto a San Siro.

Mara Sattei torna con un nuovo brano prodotto dal fratello, tha Supreme, "Ciò che non dici"

Dopo le sue acclamate "Registrazioni" e il singolo d'esordio, "Scusa", arriva nuova musica per l'artista sorella di tha Supreme.

Cesare Cremonini: Colibrì anticipa "La ragazza del futuro", il nuovo album in uscita a febbraio

Questo singolo anticipa il settimo album in studio del cantautore che, nell'estate 2022, tornerà in tour negli stadi italiani.

Festival di Sanremo le donne... Amadeus ha ragione, non è il numero a fare la differenza!

Anno per anno, dal 2011 al 2021, ecco la percentuale di donne presenti al Festival e le vendite dei singoli... dopo Morandi c'è Amadeus!.

X Factor 2021 semifinale: le assegnazioni e i duetti con ospiti assegnati ai ragazzi

Siamo giunti alla semifinale di X Factor 2021. Doppia manche con cover + duetto con ospite.

Raf e Tozzi all'Auditorium di Roma. Non un concerto, ma il racconto di una storia che è di tutti e che vorremmo riavere

"Due. La nostra storia" di Raf e Tozzi è in tour nei teatri italiani. Il nostro Prof di latino ci racconta la tappa romana.

Rkomi lancia un nuovo brano, "La coda del diavolo" feat. Elodie

L'album di Mirko, "Taxi driver", è attualmente il secondo più venduto dell'anno.

Arriva a dicembre il nuovo album di Guè, "GVESVS". Tracklist e featuring

Nel frattempo la data evento al Fabrique è andata esaurita in meno di una settimana.

Gazzelle annuncia l'uscita della nuova versione del suo album. "Ok un cazzo" conterrà 4 brani inediti

Il disco sarà disponibile in diverse versioni già disponibili in pre-order.

Esce l'1 dicembre "Un pacco per te", il tormentone natalizio de Il Pagante con Lorella Cuccarini

Il brano verrà incluso nel nuovo disco del trio in uscita a gennaio 2022.

Ornella Vanoni senza freni a Che tempo che fa: "Non capisco perché la promozione in Italia è gratis..."

L'artista ha parlato del repack del suo ultimo album di inediti, "Unica".

Anteprima video: i versi di Giovanni Gastel rivivono nella musica di Roberta Giallo con "Fossi stato allevato dalle scimmie"

Il 3 dicembre esce l'album "Canzoni da museo" che omaggia anche i poeti Davide Rondoni e Roberto Roversi.

News
dalla discografia

Rubriche

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 26 novembre

Pagelle Nuovi singoli

Le Pagelle dei Singoli italiani in uscita Venerdi 19 Novembre

radio date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 24 settembre

Testo&Contesto

Testo & Contesto: Blanco "Blu celeste", una storia raccontata come se tutti noi ne fossimo stati testimoni.

L'ANALISI

Eurovision Song Contest 2021: la guida e i video delle 39 canzoni in gara. Parte 4 di 4

W la Mamma

Caro Povia, in merito al tuo post sul ddl zan, facciamo due riflessioni? io, te e mio figlio...

SOS Musica Spettacolo

Bando Scena Unita per i lavoratori dello spettacolo. Al via le domande, ecco termini e scadenze

La mosca Tzè Tzè

Buon compleanno al Maestro Franco Battiato, colonna sonora della mia infanzia

Emergenti

Dopo la firma con BHMG, Nox lancia il nuovo singolo, "Città vuota"

Nessuno, la nuova scommessa di Visory Records, lancia due nuovi brani racchiusi nel progetto "Forse"

Etra affronta il tema del bullismo nel nuovo singolo "Dead Boy"

Kart: il terzo singolo "Tutto ok!" e la scrittura per liberarsi della tensione

Avanzi: il nuovo singolo è dedicato ad un amore "Fuori tempo"

Luciano Nardozza: "Unanimità" è il primo singolo pop-rock-rap estratto dal nuovo album

Marco Calabrese racconta la storia senza lieto fine di Sara, vittima di violenza, ne "Il peso della follia"

Anteprima video: dopo All Together Now Giovari canta il sogno di tanti artisti emergenti in "Hit Parade"

In attesa dell'album di debutto Ditonellapiaga lancia "Non ti perdo mai" con Fulminacci

Certificazioni FIMI settimana 47: Vasco è platino, Marracash oro e arriva la prima certificazione di Amici 21

Gli artisti più ascoltati su Spotify Italia - Settimana 47: in vetta Marracash che riporta in alto anche gli artisti presenti nei suoi featuring

Classifiche Spotify settimana 47: con oltre 40 milioni di stream dei suoi nuovi pezzi Marracash è il King delle Chart

Classifica FIMI singoli settimana 47: Marracash monopolizza l'intera Top 10, e non solo!

Classifiche di vendita FIMI album e vinili settimana 47: il nuovo disco di Marracash riesce a fermare anche il debutto di Adele

Certificazioni FIMI settimana 46: Ultimo è disco di platino, Vasco Rossi oro in una settimana. Tre nuove certificazioni per Blanco

Recensioni

Alessandra Amoroso: "Tutto accade", venti di cambiamenti senza stravolgere il passato

Anna Tatangelo – Anna Zero ed è subito scoop: La Tatangelo si è rifatta tutta… in musica!

Sangiovanni: l’ennesima rivelazione trovata da Maria De Filippi

Coma_Cose – Nostralgia… perché anche la nostalgia nel loro mondo cambia aspetto.

Annalisa: "Nuda Dieci"... una riedizione che riscalda l'atmosfera?

Malika Ayane: “Malifesto” il racconto perfetto di come la vita

Video

Giorgio Poi intervista di presentazione del nuovo album, "Gommapiuma"

Intervista ai Cassandra: dopo X Factor inizia l'avventura con Mescal con Novembre

Leonardo Lamacchia intervista. Ad un anno da Amici arriva Barivecchia

Coez intervista di presentazione del nuovo album, Volare

Intervista a gIANMARIA dagli esordi a Vicenza a X Factor 2021

Modà intervista Buona fortuna - Parte prima

Gaia intervista di presentazione Alma

Michele Bravi Cronaca di un tempo incerto intervista

Alessandra Amoroso Tutto accade... in un'intervista

Mannarino intervista sul nuovo album "V"

Seat Music Awards 2021 intervista a Diodato

Seat Music Awards 2021 intervista a Irama