YOTA ci presenta “Jessica Jones”: ecco ciò che una persona può raccontarci senza rivolgerci parola (VIDEO)

Yota

Oggi spazio ad una nuova proposta musicale che, oltre a presentare una novità, ci mette in contatto con un modo affascinante di fare musica. Il tutto avviene nel mondo di Yota, artista torinese classe 1988 che ci presenta Jessica Jones.

Yota ha deciso che i tempi sono maturi per riprendere un cammino che, inaspettatamente, già nel 2014 lo aveva portato a farsi notare con il suo singolo d’esordio Maddalena. Allora ci fu un video che iniziò a battere in alta rotazione su MTv, arrivò la vittoria nella categoria MTv New Generation e gli addetti ai lavori iniziarono a corteggiare questo nuovo potenziale innesto per la scena musicale. Ma Yota è “un solista per definizione” e andando contro ogni logica apparente, decise di aspettare e di non lanciarsi alla ricerca di un posto al sole in quell’ambiente che sembrava avesse proprio in mente di stanarlo.

Un’attesa cheoggi più che mai odora di consapevolezza e di buon senso, pronta a dissolversi con l’entrata in scena di Jessica Jones, un brano che si sviluppa sul concept di analizzare e partire da “quel che una persona ci racconta  senza mai rivolgerci la parola”.

Da qui nasce il racconto musicale di quanto una persona possa trasmetterci accendendo la fantasia, generando un esercizio di stile che stimola intelligenza, sensibilità e creatività. Tutte doti che Yota dimostra di avere in abbondanza, dando il via ad un duello serrato tra fantasia e realtà che stupisce per stile narrativo e messa a fuoco, che si può ammirare anche attraverso il video ufficiale di Jessica Jones.

YOTA – JESSICA JONES – VIDEO

Un frammento dell’indole artistica di Yota che diventa “una dedica esplicita a tutte quelle supereroine che decidono di non avere né maschera né costume” (lo stesso titolo richiama ad una serie TV ambientata a New York, dove la protagonista è proprio una ex-supereroina).

Una canzone che diventa il modo per veicolare il messaggio di quanto sia diventato bello essere “sbagliati” e fuori luogo in un mondo ormai tarato sul conformismo, alla ricerca di una generazione da gestire comodamente inguainata in rassicuranti divise.

Jessica Jones è il punto di ripartenza per Yota che, nelle intenzioni presenterà presto nuovo materiale da ascoltare anche se occorre mettere in conto che, fedelmente alla sua linea artistica, non è detto che arrivi nuovamente il tempo di aspettare, fosse anche solo per stare alla larga da scadenze e condizionamenti di qualsiasi genere .

Nel frattempo potete conoscere meglio il mondo Yota anche attraverso i suoi canali social: QUI trovate la sua pagina Facebook e QUI il suo profilo Twitter.

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: