NESLI: pronto a svelare “Quello che non si vede”, ecco il nuovo singolo (VIDEO)

nesli-quello-che

Quello che non si vede, da venerdì 19 giugno sarà l’ultimo singolo lanciato da Nesli. Un altro pezzo tratto dall’album Andrà tutto bene, che saprà sicuramente portare nuove soddisfazioni al “marziano” della musica italiana, dopo l’ottimo riscontro della titletrack che ha anticipato l’album, la partecipazione al Festival di Sanremo con Buona Fortuna Amore che ha esplicitato il seguito e il valore artistico dell’artista, reso evidente anche dal recente risultato ottenuto agli MTv Awards, dove nella sezione Artist Saga ha sfiorato il trionfo di un soffio, dopo aver “superato” nomi di spicco dimostrando ancora una volta quanto consenso sappia smuovere.

A seguire, in questo 2015 già da incorniciare sebbene sia solo al giro di boa, arriva l’uscita di E Allora Ridi, che ha accompagnato il tour teatrale attraverso il quale la musica del “poeta punk” ha vagabondato per tutta Italia raccogliendo l’affetto del suo crescente seguito.

Un nuovo singolo in rotazione radiofonica e presto raggiunto da un video ufficiale, del quale è già disponibile il trailer, dove si mette a fuoco proprio l’atmosfera dei recenti live di Nesli, puntando i riflettori sulla sua presenza scenica e sull’aria respirata tra il pubblico in questa serie di appuntamenti che hanno segnato una vera svolta stilistica nell’approccio di Nesli al live, aumentando coinvolgimento e calore con una virata decisa e riuscita, nel nome della musica.

In Quello che non si vede troviamo tutto il nuovo corso strumentale di Nesli, dove troneggiano basso, chitarre e batteria fuse tra loro dall’elettronica e chiamate a mostrarci una linea musicale decisa e determinata a portare il livello musicale della sua produzione sullo stesso piano dei propri testi, puntando all’eccellenza.

Un brano che ci accompagnerà per i prossimi mesi estivi riuscendo coniugando struttura musicale trascinante ad un testo che si presenta come nella migliore tradizione “nesliana”, creando una poesia che pare arrivare da un mondo parallelo, quasi arrivasse dal futuro o da un altro pianeta trascinandosi dietro un ampio spettro di immagini e suoni, che si trasformano in un racconto introspettivo e visionario grazie ad un testo tanto ricco quanto aperto a molteplici interpretazioni.

“…Ma so cosa è il bene, so cosa è il male, lo so immaginare, le lascio cadere le mie difese… 

… Quello che non si vede, leva il respiro, leva…

Inquietudine, luci ed ombre di un’anima artistica e di un pezzo che siamo certi saprà convincere una platea ancor più vasta, miglior esempio del suo talento compositivo enfatizzato da una struttura musicale mai così potente. Un pezzo dotato di grande impatto che troverà il giusto spazio anche nei prossimi eventi live che vedranno Nesli di nuovo protagonista sul palco, in versione estiva, il prossimo 16 luglio al Postepay Summer Festival a Milano e il 17 luglio a Roma, in occasione del Porta di Roma Live 2015.

Non ci resta che attendere il video ufficiale e scoprire se anche in questa tappa il “nuovo” Nesli sarà riuscito a fare centro..

 AGGIORNAMENTO del 19.06.2015

Ed è finalmente arrivato il video ufficiale di Quello che non si vede, dove i frammenti delle emozioni live offerte e vissute da Nesli sono state affidate alla regia e al montaggio di Luca Tartaglia, in una clip capace di raccogliere in meno di 24 ore oltre 14’000 visualizzazioni.  Una clip dichiaratamente dedicata al seguito del cantante, portando in luce i volti di quella “Famiglia Neslini” della quale Nesli va estremamente fiero, cosa che ha voluto esplicitare attraverso Facebook, dedicando il video “A Voi che siete così educati, rispettosi, sensibili e sorridenti. Siete uno splendido esempio di umanità!!! E io sono fortunato ad avervi con me in questo viaggio nel tempo!!!

Ecco il video ufficiale:

NESLI – QUELLO CHE NON SI VEDE – VIDEO

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: