1 Settembre 2015
di Scrittore
Condividi su:
1 Settembre 2015

INTERVISTA a PIOTTA: “Io, hit o non hit, sono sempre stato indie”

Federico Traversa intervista per noi il Piotta che ci parla del suo ultimo disco, "Nemici", dei talent show, del successo di supercafone e della scena rap

Condividi su:

Tommaso Zanello aka Piotta è uno dei più credibili pionieri della scena rap italiana. Più underground dell’underground, sul finire degli anni novanta ha ottenuto uno dei più inattesi successi discografici della recente storia italiana con il brano Supercafone, più che una canzone un trattato di sociologia in battere. Sono passati quasi 20 anni e l’artista romano ne ha fatta di strada, fra film, dischi di successo, una casa discografica e tanta tanta passione.

Federico Traversa incontra Tommaso per noi al termine di uno dei tanti live che sta tenendo in questo periodo per promuovere il suo ultimo album, Nemici; fra un sorso di birra e tanti ricordi ne nasce una bella intervista che condivide volentieri con i lettori All Music Italia.

A poco più di 25 anni hai spaccato le classifiche con un pezzo che canticchiavano tutti, soprattutto persone che della nascente scena rap non sapevano nulla. Quanto ti ha dato e quanto ti ha tolto comporre Supercafone?

Non saprei risponderti con esattezza. Parafrasando il titolo dell’album (Comunque Vada Sarà Un Successo, nda) da cui era tratta posso dirti che comunque mi ha dato tanto. È stata una bellissima e divertentissima esperienza, vissuta alla giusta età. Un cammino cominciato in maniera spontanea, nell’underground, senza sovrastrutture, carrozzoni e forzature. Ho fatto una hit di platino senza multinazionali, senza uno straccio di ufficio stampa, con le major che non capivano come fosse possibile e facevano di tutto per metterci i bastoni tra le ruote. 77 live in 90 giorni. Insomma, a pezzi ma entusiasta.

Nel tuo percorso artistico echeggiano forti i ritorni a quella Roma che sa poetare fra i banchi del mercato o all’ombra delle osterie: gli stornelli della Ferri, la poesia carnale di Remo Remotti e quella ombrosa che profumava di whisky e malavita del Califfo. Ma allo stesso tempo vi confluiscono i rimandi alla old school del rap americano, da Kurtis Blow – con cui hai collaborato – a Run DMC, Afrika Bambaataa, George Clinton, Gil Scott Heron e un mucchio d’altri maestri della black americana. Senza dimenticare l’aspetto visivo, parlo degli italici b movie che prima dell’avvento di Tarantino venivano presi per schifezze e oggi sono rivalutati come rari cimeli dell’italico splendore che fu. Ho dimenticato qualcosa? Come sei riuscito a centrifugare tutta quella roba in un progetto coerente?

Li ho centrifugati nella mia testa, e tanto mi basta. Io la trovo una centrifuga coerente e dai mille sapori. La fantasia ha la magia di unire ciò che magari per anni è sembrato agli antipodi e invece agli antipodi non è. È tutta cultura popolare, è istinto, nasce dal basso come una risata fragorosa o un pianto profondo, come una battuta raccolta per le vie di Roma o l’eleganza del declamare di Gil Scott Heron. Lo smuovere il culo del groove dei Funkadelic con la spiritualità di Bambaataa. Le citazioni di Tarantino con la fotografia de La Grande Bellezza.

Hai bazzicato il mainstream quanto l’underground in anni in cui la divisione era ancora rilevante, oggi ha ancora senso ragionare in questi termini? Come ti sei adeguato al cambiamento del mercato discografico con l’avvento della rete?

Per me ha sempre avuto senso l’attitudine. Io, hit o non hit, sono sempre stato indie. Indie come stato della mente. Mi spiego meglio. A me non interessa il centro commerciale, a me interessa il mio negozietto. Non mi è mai piaciuto sottostare alle regole altrui, né di un genitore né del mercato. Apro e chiudo quando voglio. Vendo a chi dico io e se non mi piaci è orario di chiusura, sto facendo l’inventario, rivolgersi altrove. Come certi burberi negozianti capitolini. Scusa la schiettezza ma è per farti capire il senso. Io non voglio né vendere né piacere a tutti. Anzi, la cosa mi preoccuperebbe non poco.

Tu sei la dimostrazione vivente che il rap esiste ed è credibile anche senza autocelebrarsi e parlare di quanta figa, cocaina e drink possono celebrarsi in un corpo solo. Però il genere, soprattutto, negli ultimi anni, sembra seguire la troika della thug life (sex, chicks and rap n’roll) tanto cara a certi americani. Come te lo spieghi?

Perché appunto il genere ora è bazzicato da tutti. Sembra un discorso radical chic ma non è così. Arrivando a tutti, il livello si abbassa. Come per i prodotti alimentari, un conto è bio un conto è la grande distribuzione. Io realizzo musica bio, artigianale, non artefatta. La speranza tuttavia, sempre ultima a morire per un ottimista come me, è che si rialzi collettivamente. Io spingo in tal senso.

Sei stato a Sanremo, hai suonato in Giappone e negli Stati Uniti, hai fatto cinema, tv, possiedi una tua etichetta discografica. Dicono che il successo si premi da solo e l’orgoglio non faccia altro che offuscarlo, eppure è un sentimento legittimo. E allora ti chiedo: quando ti guardi allo specchio la mattina sei soddisfatto del tuo percorso? C’è qualcosa che rifaresti diversamente o non rifaresti proprio?

Rifarei tutto. Rifarei diversa solo una cosa, il film. Una grande occasione doveva essere gestita meglio. E’ chiaro che il cinema è un meccanismo complesso, e non colpa di un singolo, ma io lavoro sempre per migliorare me stesso, come uomo e come artista. Per cui faccio volentieri autocritica. Mi riservo prima o poi di tornare su questo capitolo. Per ora lo sto facendo a livello musicale collaborando ad alcune colonne sonore, poi si vedrà. Anche l’esperienza teatrale, in tal senso, è stata importante.

Il tuo ultimo disco si intitola Nemici ed è assolutamente delizioso. Il pezzo con Captain Sensible mi ha riportato ai miei dieci anni quando cantavo a squarciaagola la canzone di Mr Damned sul divano dei miei. Come l’hai rintracciato?

Innanzitutto grazie per i complimenti. Ray l’ho rintracciato grazie a Facebook. Semplicemente ho avuto la sensazione che lavorasse da artigiano come me. Diverse età, percorsi, stili ma medesima attitudine. Lontana anni luce dalla plastica del mainstream. Come lo sono tutti gli altri ospiti, Bambaataa, Brusco, i Modena City Ramblers, Il Muro del Canto. Gente di poca scena e molta sostanza. Creativi veri.

Parlando sempre di Nemici, è innegabile come titolo e grafica del disco siano un neanche troppo velato attacco al mondo dei talent. Che opinioni hai su questi programmi? Ti ha mai contattato il marito di Costanzo?

Non mi sono mai piaciuti ed il mio percorso lo dimostra. D’altronde il mondo è bello proprio perché è vario per cui c’è spazio per tutti. Gli amici e i nemici. Io logicamente appartengo alla seconda categoria. L’hip hop una volta apparteneva alla seconda categoria. Da qualche tempo anche alla prima, e torniamo al discorso di cui sopra.

Nella tua musica non è mai mancato quel pizzico di denuncia sociale, impreziosito dalla tua innegabile capacità di sintesi e da quell’ironia dissacrante che avete solo voi figli di Roma. Eppure è stato uno dei tuoi pezzi apparentemente più disimpegnati – La Grande Onda – a diventare inaspettatamente un vero e proprio inno contro la riforma Gelmini. Magia della musica. Che effetto ti ha fatto?

Magia della musica, esatto. Ogni canzone è come una figlia. È dell’autore ma anche di se stessa. A volte fa percorsi lunghissimi e tortuosi e finisce in contesti diversi da quelli da cui è stata partorita. Un brano autobiografico diventa collettivo, un brano introspettivo diventa di denuncia. La Grande Onda ha fatto esattamente questo, e ne sono fiero.
Credo sia il mio destino, è il senso di marcia della mia evoluzione. Tutto va nella direzione dell’impegno e della denuncia sociale, dal teatro con Gherardo Colombo alla campagna con Greenpeace, dal World Refugee Daay con l’UNHCR alla doppia candidatura al Premio Amnesty.

Ok, siamo arrivati alla parte necro dell’intervista: puoi riportare in vita un artista scomparso per collaborare con lui. Chi scegli?

James Brown … tutta la vita!

Necro domanda parte seconda: puoi uccidere un artista vivente (ovviamente artisticamente parlando, ad All Music Italia siamo per la non violenza) e non sentirlo cantare mai più. Sputa il nome…

Uccidere non mi piace per cui ti rispondo nessuno. Io credo che il ruolo di certi artisti è di fare da perfetto contraltare ad un’opposta visione della vita, e viceversa. Tipo me e Gue Pequeno insomma.

Nel tuo libro “Troppo Avanti” ho letto della tua passione per il porno d’autore. E ovvia quindi la domanda rated x: categoria preferita su you porn e diva del porno che vorresti in un ipotetico tuo film sullo stile di quelli che fece anni fa Snoop Dog.

Se faccio un film hard io potrebbero davvero farlo tutti. Mi sa che è meglio che chiedi a Gue Pequeno. Ironia a parte, ti rispondo che, avendo cominciato a fare sesso presto, la mia categoria è “alternative” anche nel sesso. Per non seguire la noiosa logica del già seminato. Non a caso la mia casa di produzione preferita è la Kink di San Francisco.

Penultima domanda: il vinile a cui sei più affezionato fra i 15 mila della tua collezione?

Scusa l’appunto da collezionista ma sono 17.000.
Comunque, visto che prima lo citavi, è quello con la dedica del Califfo. Quando, tanti anni fa, mi propose di scrivere un brano a due, lo accennammo solamente. Troppa diversità che all’epoca non sapevo gestire e valorizzare come saprei fare oggi.

Ultima domanda: fossi pischello adesso, lo faresti il rap?

Si, ma come lo fa Mezzosangue. Che poi è la stessa attitudine con cui l’abbiamo fatto tutti noi romani negli anni novanta. Io, il Colle, Sebastiano. Lontani anni luce dalla becera discografia industriale. Ognuno col suo stile ma comunque tutti genuini e massicci.


In Copertina

Primo Maggio Next: ecco i 30 finalisti del Contest

Dopo l'ascolto degli oltre 150 semifinalisti da parte della commissione artistica ecco i nomi dei 30 che accedono alla fase finale.

Fedez, il Codacons e le campagne di raccolta fondi

Fedez e il Codacons.Fedez non si è mai tirato indietro nel difendere ciò in cui crede e non si è mai risparmiato nel far emergere.

"Artisti Profondi": Virginio chiama a raccolta gli artisti italiani per aiutare la città di Fondi con una diretta streaming

Arisa, Paola Iezzi, Marco Masini, Annalisa, Pierdavide Carone, Noemi e Chiara Galiazzo sono solo alcuni degli artisti che si esibiranno in un vero e proprio show dal vivo da casa.

Mahmood pubblica su Youtube un regalo per i fan, "Eternantena"

"Questo periodo ci sta regalando la possibilità di essere tutti uniti per un unico obiettivo... ho deciso di farvi un piccolo regalo" ha annunciato sui social l'artista.

Le pagelle del critico musicale ai singoli usciti il 27 marzo

Shiva, Giuseppe Anastasi, Irama, Brunori Sas e tanti artisti emergenti recensiti anche questa settimana da Fabio Fiume.

TESTO & ConTESTO: Anna, Bando... il Prof di latino entra nel mondo dei "giovani" (o ci prova)

"Ci beccavamo nel bando, sopra il Booster...". Insomma oggi con il Prof di latino ci buttiamo nella musica che funziona tra i nostri giovani.

Musica che unisce, oltre 25 artisti italiani uniti per una maratona a favore della Protezione civile. Tutti i dettagli sull'evento!

Coinvolte anche personalità del mondo dello sport il tutto commentato dal grande Vincenzo Mollica.

#iosuonodacasa tutti i dettagli per gli artisti e il calendario in aggiornamento

È partita ufficialmente la serie di concerti #iosuonodacasa un modo per intrattenere ma, al tempo stesso, raccogliere fondi.

#Acasaconvoi grazie a Friends and Partners è realtà il calendario delle dirette degli artisti (articolo in continuo aggiornamento)

Ci sarà chi suonerà, chi incontrerà virtualmente i colleghi, chi leggerà dei libri... perché nessuno di noi resti mai solo a casa!.

Radio Date 2020: tutti i singoli italiani in uscita durante l'anno

Da gennaio a dicembre, tutti i brani italiani in uscita settimana per settimana.

ALL MUSIC ITALIA promuove la musica, non vende la pubblicazione di articoli!

A seguito di alcune segnalazioni da parte di artisti emergenti e produttori ci troviamo costretti a ribadire alcuni importanti concetti sulla natura del nostro sito.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2020

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Videointervista a Giulia Mutti. Nel singolo "La testa fuori" il segreto per vivere un rapporto a due

Nel corso dell'intervista la cantautrice ha suonato il nuovo singolo per i nostri lettori.

Videointervista a Nuela: “Un altro talent? No, voglio continuare con il mio percorso”

E' uscito "Uova", il nuovo singolo di Nuela, lo stralunato e originale giovane artista che il grande pubblico ha conosciuto a X Factor dove ha presentato "Carote".

Videointervista a Mario Lavezzi: “Bisogna dare il giusto merito agli autori”

Mario Lavezzi per festeggiare 50 anni di carriera ha pubblicato un cofanetto che mette in luce le sue tre anime artistiche e un libro di aneddoti e ricordi. Ecco la nostra videointervista. .

Intervista a Micol Martinez: “Di solito scrivo per bisogno e divertimento”

E' uscito "I Buoni Spropositi", il nuovo album della cantautrice Micol Martinez, anticipato dai singoli "Buon Anno Amore Mio" e "Mai Io Mai".

Videointervista a Daniel "il piccolo principe" del Reggaeton italiano

Il ragazzo è reduce dal lancio dell'ultimo singolo, "Gonna", una canzone dalle molteplici sfumature sonore.

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Artista emergente: ecco l'esempio di come farsi ignorare dai siti musicali e dalle radio

Come dovrebbe comportarti un artista emergente nell'approcciarsi ad un sito web, al responsabile di una radio o a qualsiasi mezzo di promozione GRATUITO?Innanzitutto con educazione e rispetto e considerando che ognuna di queste realtà ha la facoltà e il diritto di scegliere quali contenuto pubblicare e quali no.Mi fa un po' tristezza dover parlare di...

News

Primo Maggio Next: ecco i 30 finalisti del Contest

Dopo l'ascolto degli oltre 150 semifinalisti da parte della commissione artistica ecco i nomi dei 30 che accedono alla fase finale.

Michele Bravi: slitta a data da destinarsi "La Geografia del buio"

"Sono sicuro che ci sarà il tempo e lo spazio giusto per condividere e scoprire La geografia del buio" ha commentato il cantautore.

Enzo Mazza di FIMI su Urbano Cairo: "Ci sono fatture non saldate per oltre 200.000 euro..."

Il video di Urbano Cairo circolato sui social nei giorni scorsi ha destato diverse polemiche. Ora anche il CEO della FIMI porta alla luce nuove questioni.

Tiziano Ferro #iorestoacasa, tra i protagonisti della staffetta solidale Musica Che Unisce

Tiziano Ferro ha compreso l'emergenza sanitaria fin dall'inizio, contribuendo a suo modo allietando e rallegrando il suo pubblico.

A casa con TikTok: via al live streaming con artisti e creator. Tra gli ospiti Ghali

E' stato lanciato A casa con TikTok, il programma in live streaming della piattaforma in programma tutte le sere alle ore 18.00. Tra i prossimi ospiti musicali Ghali.

Leonardo Monteiro: amore, amicizia e ipocrisia nel nuovo singolo “La Tua Maglietta”

E' uscito "La Tua Maglietta", il nuovo singolo di Leonardo Monteiro, reduce dall'esperienza di All Together Now su Canale 5.

Leo Pari: “Dobermann”, un vademecum per capire se si è davvero innamorati

E' uscito "Dobermann", il nuovo singolo del cantautore e producer Leo Pari, che anticipa il nuovo album in uscita nel 2020. .

"Artisti Profondi": Virginio chiama a raccolta gli artisti italiani per aiutare la città di Fondi con una diretta streaming

Arisa, Paola Iezzi, Marco Masini, Annalisa, Pierdavide Carone, Noemi e Chiara Galiazzo sono solo alcuni degli artisti che si esibiranno in un vero e proprio show dal vivo da casa.

"Rinascerò, rinascerai" di Roby Facchinetti e Stefano D'Orazio supera 5 milioni di views. Un appello a YouTube...

Il video della coppia è primo nelle tendenze della nota piattaforma. Arriverà una donazione anche da YouTyube?.

Laura Pausini dopo Tiziano Ferro e Kakà invita in diretta su Instagram Paola Cortellesi

La coppia di amiche nella vita si riunirà così a quattro anni dal successo del programma tv Laura & Paola.

Dani Faiv: dopo un 2019 stellare, fuori il nuovo singolo “In Peggio” (prod. Strage)

E' uscito "In Peggio", il nuovo singolo di Dani Faiv prodotto da Strage, che arriva dopo un 2019 vissuto da protagonista tra "Fruit Joint + Gusto" e numerose collaborazioni.

Paps'n'Skar: dopo due decenni il duo italodance si scioglie ufficialmente

Dopo oltre vent'anni di carriera i Paps'n'Skar si sciolgono. L'annuncio con un messaggio sui social di uno dei due componenti.

Napo: fuori “Supereroe” il progetto che da il via a una nuova vita artistica di Luca Napolitano

E' uscito "Supereroe", il nuovo singolo di Luca Napolitano, che per questo progetto ha deciso di farsi chiamare con lo psudonimo Napo.

No more Urban Strangers. Il duo musicale di X Factor si prende una pausa (definitiva?)

Cinque anni fa il duo si classificò secondo ad X Factor portando a casa un disco d'oro per l'album e un platino per il singolo di debutto.

Rinvio in autunno per il tour di Raf e Umberto Tozzi

Il tour in coppia dei due cantautori slitta a fine ottobre. Ecco tutti i dettagli sugli spostamenti.

News
dalla discografia

SCF garantisce ripartizioni ai titolari dei diritti d'autore per 6 milioni di euro

Trovato l'accordo tra la De Marinis di Achille Lauro e Sony Music Italy

Covid-19 in Italia fermerà la crescita del mercato discografico con effetti gravissimi

AFI stanzia 100 mila euro a favore di imprese associate e dipendenti

Soundreef supporta gli autori anticipando i compensi per far fronte alle difficoltà

Coronavirus: Confindustria Cultura chiede al governo interventi urgenti

Rubriche

La mosca Tzè Tzè

Fedez, il Codacons e le campagne di raccolta fondi

Pagelle Nuovi singoli

Le pagelle del critico musicale ai singoli usciti il 27 marzo

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 27 marzo

Testo & ConTESTO

TESTO & ConTESTO: Anna, Bando... il Prof di latino entra nel mondo dei "giovani" (o ci prova)

W la mamma

Morgan Bugo, Achille Lauro e tutto il trash che c’è vince contro la buona musica. Di chi è la colpa?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Sondaggi

ALL MUSIC ITALIA AWARDS 2019 – Fase finale

Emergenti

Luci Rosse Senza Porno: Splendi mai parla della paura di mettersi in gioco

Svegliaginevra canta il suo sbaglio più bello nel brano “Simone”

Sid nel nuovo singolo, "Paure", scava nel suo inconscio per portare a galla quello che teme

Leon Faun lancia con "Gaia" il suo rap che affonda nel mondo fantasy (testo e video)

Fusco: fuori “Andrà tutto bene”, un reale e sentito abbraccio musicale

Ginny Vee: una carica di ottimismo nel primo singolo in italiano “Fenice”

Certificazioni FIMI settimana 13: Tiziano Ferro è di nuovo platino con "Nessuno è solo".

Classifica Spotify Settimana #13: un solo giorno di stream basta a Shiva per arrivare in vetta

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #13: a sorpresa The Weeknd primo in album e singoli!

Classifica Radio Earone Settimana #13: Levante ancora in vetta. Lady Gaga sul podio

Classifica Spotify Settimana #12: Anna ancora prima, ma nella Viral entra... l'Inno di Mameli!

Certificazioni FIMI settimana 20: si consolida il successo degli album di Irama e Mahmood

Recensioni

Francesca Michielin: Feat e il suo stato di natura… ribelle.

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Tiziano Ferro Accetto Miracoli: Venti di cambiamento per un artista che si ha ancora il piacere di attendere… ancora ed ancora.

Mina Fossati: Un grande disco che… non mi piace.

Video

Chiara Galiazzo - Magnifico Donare - un messaggio per incentivare la donazione di sangue

Giulia Mutti Intervista La Testa Fuori

Daniel Intervista Gonna

Jacopo Ottonello Intervista Colori

Irama Intervista Milano feat. Francesco Sarcina

Pino Scotto Intervista Dog Eat Dog

NDG Intervista Cuore Nero

Anna Bando - Testo & Contesto di Davide Misiano, il Prof. di latino di All Together Now

Francesco Bertoli Intervista Carpe Diem

Gianni Bismark Intervista Nati Diversi

Nuela Intervista Uova

Cordio Intervista Ritratti Post Diploma Vol II