1 Settembre 2015
di Scrittore
Condividi su:
1 Settembre 2015

INTERVISTA a PIOTTA: “Io, hit o non hit, sono sempre stato indie”

Federico Traversa intervista per noi il Piotta che ci parla del suo ultimo disco, "Nemici", dei talent show, del successo di supercafone e della scena rap

Condividi su:

Tommaso Zanello aka Piotta è uno dei più credibili pionieri della scena rap italiana. Più underground dell’underground, sul finire degli anni novanta ha ottenuto uno dei più inattesi successi discografici della recente storia italiana con il brano Supercafone, più che una canzone un trattato di sociologia in battere. Sono passati quasi 20 anni e l’artista romano ne ha fatta di strada, fra film, dischi di successo, una casa discografica e tanta tanta passione.

Federico Traversa incontra Tommaso per noi al termine di uno dei tanti live che sta tenendo in questo periodo per promuovere il suo ultimo album, Nemici; fra un sorso di birra e tanti ricordi ne nasce una bella intervista che condivide volentieri con i lettori All Music Italia.

A poco più di 25 anni hai spaccato le classifiche con un pezzo che canticchiavano tutti, soprattutto persone che della nascente scena rap non sapevano nulla. Quanto ti ha dato e quanto ti ha tolto comporre Supercafone?

Non saprei risponderti con esattezza. Parafrasando il titolo dell’album (Comunque Vada Sarà Un Successo, nda) da cui era tratta posso dirti che comunque mi ha dato tanto. È stata una bellissima e divertentissima esperienza, vissuta alla giusta età. Un cammino cominciato in maniera spontanea, nell’underground, senza sovrastrutture, carrozzoni e forzature. Ho fatto una hit di platino senza multinazionali, senza uno straccio di ufficio stampa, con le major che non capivano come fosse possibile e facevano di tutto per metterci i bastoni tra le ruote. 77 live in 90 giorni. Insomma, a pezzi ma entusiasta.

Nel tuo percorso artistico echeggiano forti i ritorni a quella Roma che sa poetare fra i banchi del mercato o all’ombra delle osterie: gli stornelli della Ferri, la poesia carnale di Remo Remotti e quella ombrosa che profumava di whisky e malavita del Califfo. Ma allo stesso tempo vi confluiscono i rimandi alla old school del rap americano, da Kurtis Blow – con cui hai collaborato – a Run DMC, Afrika Bambaataa, George Clinton, Gil Scott Heron e un mucchio d’altri maestri della black americana. Senza dimenticare l’aspetto visivo, parlo degli italici b movie che prima dell’avvento di Tarantino venivano presi per schifezze e oggi sono rivalutati come rari cimeli dell’italico splendore che fu. Ho dimenticato qualcosa? Come sei riuscito a centrifugare tutta quella roba in un progetto coerente?

Li ho centrifugati nella mia testa, e tanto mi basta. Io la trovo una centrifuga coerente e dai mille sapori. La fantasia ha la magia di unire ciò che magari per anni è sembrato agli antipodi e invece agli antipodi non è. È tutta cultura popolare, è istinto, nasce dal basso come una risata fragorosa o un pianto profondo, come una battuta raccolta per le vie di Roma o l’eleganza del declamare di Gil Scott Heron. Lo smuovere il culo del groove dei Funkadelic con la spiritualità di Bambaataa. Le citazioni di Tarantino con la fotografia de La Grande Bellezza.

Hai bazzicato il mainstream quanto l’underground in anni in cui la divisione era ancora rilevante, oggi ha ancora senso ragionare in questi termini? Come ti sei adeguato al cambiamento del mercato discografico con l’avvento della rete?

Per me ha sempre avuto senso l’attitudine. Io, hit o non hit, sono sempre stato indie. Indie come stato della mente. Mi spiego meglio. A me non interessa il centro commerciale, a me interessa il mio negozietto. Non mi è mai piaciuto sottostare alle regole altrui, né di un genitore né del mercato. Apro e chiudo quando voglio. Vendo a chi dico io e se non mi piaci è orario di chiusura, sto facendo l’inventario, rivolgersi altrove. Come certi burberi negozianti capitolini. Scusa la schiettezza ma è per farti capire il senso. Io non voglio né vendere né piacere a tutti. Anzi, la cosa mi preoccuperebbe non poco.

Tu sei la dimostrazione vivente che il rap esiste ed è credibile anche senza autocelebrarsi e parlare di quanta figa, cocaina e drink possono celebrarsi in un corpo solo. Però il genere, soprattutto, negli ultimi anni, sembra seguire la troika della thug life (sex, chicks and rap n’roll) tanto cara a certi americani. Come te lo spieghi?

Perché appunto il genere ora è bazzicato da tutti. Sembra un discorso radical chic ma non è così. Arrivando a tutti, il livello si abbassa. Come per i prodotti alimentari, un conto è bio un conto è la grande distribuzione. Io realizzo musica bio, artigianale, non artefatta. La speranza tuttavia, sempre ultima a morire per un ottimista come me, è che si rialzi collettivamente. Io spingo in tal senso.

Sei stato a Sanremo, hai suonato in Giappone e negli Stati Uniti, hai fatto cinema, tv, possiedi una tua etichetta discografica. Dicono che il successo si premi da solo e l’orgoglio non faccia altro che offuscarlo, eppure è un sentimento legittimo. E allora ti chiedo: quando ti guardi allo specchio la mattina sei soddisfatto del tuo percorso? C’è qualcosa che rifaresti diversamente o non rifaresti proprio?

Rifarei tutto. Rifarei diversa solo una cosa, il film. Una grande occasione doveva essere gestita meglio. E’ chiaro che il cinema è un meccanismo complesso, e non colpa di un singolo, ma io lavoro sempre per migliorare me stesso, come uomo e come artista. Per cui faccio volentieri autocritica. Mi riservo prima o poi di tornare su questo capitolo. Per ora lo sto facendo a livello musicale collaborando ad alcune colonne sonore, poi si vedrà. Anche l’esperienza teatrale, in tal senso, è stata importante.

Il tuo ultimo disco si intitola Nemici ed è assolutamente delizioso. Il pezzo con Captain Sensible mi ha riportato ai miei dieci anni quando cantavo a squarciaagola la canzone di Mr Damned sul divano dei miei. Come l’hai rintracciato?

Innanzitutto grazie per i complimenti. Ray l’ho rintracciato grazie a Facebook. Semplicemente ho avuto la sensazione che lavorasse da artigiano come me. Diverse età, percorsi, stili ma medesima attitudine. Lontana anni luce dalla plastica del mainstream. Come lo sono tutti gli altri ospiti, Bambaataa, Brusco, i Modena City Ramblers, Il Muro del Canto. Gente di poca scena e molta sostanza. Creativi veri.

Parlando sempre di Nemici, è innegabile come titolo e grafica del disco siano un neanche troppo velato attacco al mondo dei talent. Che opinioni hai su questi programmi? Ti ha mai contattato il marito di Costanzo?

Non mi sono mai piaciuti ed il mio percorso lo dimostra. D’altronde il mondo è bello proprio perché è vario per cui c’è spazio per tutti. Gli amici e i nemici. Io logicamente appartengo alla seconda categoria. L’hip hop una volta apparteneva alla seconda categoria. Da qualche tempo anche alla prima, e torniamo al discorso di cui sopra.

Nella tua musica non è mai mancato quel pizzico di denuncia sociale, impreziosito dalla tua innegabile capacità di sintesi e da quell’ironia dissacrante che avete solo voi figli di Roma. Eppure è stato uno dei tuoi pezzi apparentemente più disimpegnati – La Grande Onda – a diventare inaspettatamente un vero e proprio inno contro la riforma Gelmini. Magia della musica. Che effetto ti ha fatto?

Magia della musica, esatto. Ogni canzone è come una figlia. È dell’autore ma anche di se stessa. A volte fa percorsi lunghissimi e tortuosi e finisce in contesti diversi da quelli da cui è stata partorita. Un brano autobiografico diventa collettivo, un brano introspettivo diventa di denuncia. La Grande Onda ha fatto esattamente questo, e ne sono fiero.
Credo sia il mio destino, è il senso di marcia della mia evoluzione. Tutto va nella direzione dell’impegno e della denuncia sociale, dal teatro con Gherardo Colombo alla campagna con Greenpeace, dal World Refugee Daay con l’UNHCR alla doppia candidatura al Premio Amnesty.

Ok, siamo arrivati alla parte necro dell’intervista: puoi riportare in vita un artista scomparso per collaborare con lui. Chi scegli?

James Brown … tutta la vita!

Necro domanda parte seconda: puoi uccidere un artista vivente (ovviamente artisticamente parlando, ad All Music Italia siamo per la non violenza) e non sentirlo cantare mai più. Sputa il nome…

Uccidere non mi piace per cui ti rispondo nessuno. Io credo che il ruolo di certi artisti è di fare da perfetto contraltare ad un’opposta visione della vita, e viceversa. Tipo me e Gue Pequeno insomma.

Nel tuo libro “Troppo Avanti” ho letto della tua passione per il porno d’autore. E ovvia quindi la domanda rated x: categoria preferita su you porn e diva del porno che vorresti in un ipotetico tuo film sullo stile di quelli che fece anni fa Snoop Dog.

Se faccio un film hard io potrebbero davvero farlo tutti. Mi sa che è meglio che chiedi a Gue Pequeno. Ironia a parte, ti rispondo che, avendo cominciato a fare sesso presto, la mia categoria è “alternative” anche nel sesso. Per non seguire la noiosa logica del già seminato. Non a caso la mia casa di produzione preferita è la Kink di San Francisco.

Penultima domanda: il vinile a cui sei più affezionato fra i 15 mila della tua collezione?

Scusa l’appunto da collezionista ma sono 17.000.
Comunque, visto che prima lo citavi, è quello con la dedica del Califfo. Quando, tanti anni fa, mi propose di scrivere un brano a due, lo accennammo solamente. Troppa diversità che all’epoca non sapevo gestire e valorizzare come saprei fare oggi.

Ultima domanda: fossi pischello adesso, lo faresti il rap?

Si, ma come lo fa Mezzosangue. Che poi è la stessa attitudine con cui l’abbiamo fatto tutti noi romani negli anni novanta. Io, il Colle, Sebastiano. Lontani anni luce dalla becera discografia industriale. Ognuno col suo stile ma comunque tutti genuini e massicci.


In Copertina

Spotify 2020: Artisti, canzoni, playlist e podcast più ascoltati

Spotify ha rilasciato i numeri e i dati relativi a questo, assurdo, 2020.

Sanremo 2021: i giochi sono quasi conclusi, tra due settimane l'annuncio dei big in gara

Ritorni, sorprese, conferme, uomini, donne, band. Chi sono i nomi più papabili per il secondo Festival di Amadeus?.

Classifica degli album più venduti in Italia. Ecco la Top 15 dei dischi che hanno avuto più successo nel nostro paese

Due donne presenti in classifica, due album internazionali e un artista presente con ben 4 dischi.

Certificazioni FIMI settimana 48: Sfera Ebbasta disco di platino con "Famoso" in soli una settimana. Rap e trap monopolizzano i Fimi Awards

Tra gli artisti certificati il collettivo Bloody Vinyl con ben due certificazioni.

X Factor 2020: ecco quanti follower Instagram il programma ha portato agli artisti in gara

Sono ben cinque i ragazzi che hanno conquistato più di 100.000 followers dopo il debutto televisivo.

Il critico musicale Michele Monina intervista Massimiliano Longo, direttore di All Music Italia

Una lunga chiaccherata per parlare del sito, di Area Sanremo, degli artisti emergenti e, sopratutto, del ritrovato ruolo da manager.

Laura Pausini è la prima artista italiana a raggiungere un miliardo di stream su Spotify

Il risultato arriva proprio quando l'artista porta ben due artisti in finale nella versione spagnola di The Voice.

Parla Amadeus: "Per Sanremo 2021 sono arrivate più di 300 canzoni, nessuna parla di Covid!" e su Mina...

Per il direttore artistico della Kermesse la qualità dei brani arrivati è ottima e rappresenta tutti i generi.

Release Date 2020: tutti i singoli italiani in uscita durante l'anno

Da gennaio a dicembre, tutti i brani italiani in uscita settimana per settimana.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2020

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Videointervista a Liner: “Scrivo quando vivo e descrivo le mie esperienze negative”

Il giovane cantautore torinese Liner ha da poco pubblicato il singolo Mi Fai Male, nel quale parla della forza prorompente di un ricordo. .

Videointervista a Livio Cori: “La vita di un album è troppo breve, ma..."

E' uscito il nuovo album di Livio Cori Femmena, un disco che in 10 tracce descrive il rapporto dell'artista con l'universo femminile con sonorità 'tropical r'n'b'.

Videointervista a Pamela Prati: “In questo momento abbiamo bisogno di un messaggio positivo”

E' uscito il nuovo singolo di Pamela Prati Mariposita, un vero e proprio inno alla felicità che una speciale e sentita dedica. .

Il critico musicale Michele Monina intervista Massimiliano Longo, direttore di All Music Italia

Una lunga chiaccherata per parlare del sito, di Area Sanremo, degli artisti emergenti e, sopratutto, del ritrovato ruolo da manager.

Videointervista a Valerio Scanu: ““E sarà Natale, con tutti i suoi colori”

E' uscito il 27 novembre in digitale e sarà disponibile dal 4 dicembre in formato fisico il nuovo progetto discografico di Valerio Scanu Canto di Natale.

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Sanremo 2021: i giochi sono quasi conclusi, tra due settimane l'annuncio dei big in gara

Sanremo 2021 Big in gara... il momento dell'annuncio da parte di Amadeus dei 20 (ma potrebbero diventare 22 o 24) artisti in gara nella categoria Campioni è sempre vicino. Il Direttore artistico (che ha iniziato delle canzoni qui) li svelerà infatti il 17 dicembre in prima serata su Rai1 nel corso della finale di Sanremo...

News

Le Vibrazioni: una inedita versione di “Dedicato a Te” sigla della serie tv “Il Silenzio dell'Acqua”

Una nuova versione orchestrale del brano de Le Vibrazioni Dedicato a Te è stata scelta come sigla della fiction di Canale 5 Il Silenzio dell'Acqua.

Sfera Ebbasta: “Famoso” è il quarto album più ascoltato nel mondo su Spotify

Proseguono i record che riguardano il nuovo album di Sfera Ebbasta Famoso che in una sola settimana ha conquistato il disco di platino.

Anteprima Video: il corto di Marcello Pieri che racconta il brano “In Punta di Piedi”, scritto per Marco Pantani

In Punta di Piedi è il nuovo singolo di Marcello Pieri, scritto per Marco Pantani. Il corto che ne racconta la storia è in anteprima su All Music Italia.

In attesa del nuovo album Bungaro ha lanciato l'EP "Appartenenza"

L'EP anticipa l'album fisico in uscita nel 2021.

Ligabue 77 + 7: “Nel 1999 avevo meditato di smettere, poi...”

Il 4 dicembre è il giorno dell'uscita per Warner del nuovo progetto discografico di Ligabue 77 +7. L'artista ne ha parlato in conferenza stampa.

Fulminacci: in arrivo il 4 dicembre il nuovo singolo “Un Fatto Tuo Personale”

Il 4 dicembre è il giorno dell'uscita del nuovo singolo di Fulminacci Un Fatto Tuo Personale, prodotto da Frenetik & Orang3.

Classifica degli album più venduti in Italia. Ecco la Top 15 dei dischi che hanno avuto più successo nel nostro paese

Due donne presenti in classifica, due album internazionali e un artista presente con ben 4 dischi.

Canio Loguercio: dal 4 dicembre il nuovo album “Ci Stiamo Preparando Al Meglio”

Sarà disponibile dal 4 dicembre Ci Stiamo Preparando Al Meglio, il nuovo album di Canio Loguercio vincitore nel 2017 della Targa Tenco.

PeppOh: "Mood Street" è un album che spazia in diversi generi musicali con tante guest star

Tra gli ospiti del disco anche 'O Zulù e Livio Cori.

Ghali in concerto: martedì 1° dicembre alle 20 con Nest Virtual Stage

Martedì 1 dicembre Ghali in concerto! L'artista sarà il protagonista di Nest Virtual, una music experience interattiva realizzata da Google.

Lùnapop: 21 anni fa usciva “..Squérez?”, l’album d’esordio di una band italiana più venduto della storia della musica di casa nostra

Il 30 novembre 1999 usciva l'album dei Lùnapop ..Squérez?, mentre il 1° dicembre 2020 è il giorno della pubblicazione del nuovo libro di Cesare Cremonini.

Claudio Baglioni, il nuovo album: “In cuor mio sento che è un buon lavoro”

Il 4 dicembre è il giorno dell'uscita del nuovo album di Claudio Baglioni In Questa Storia che è la mia, presentato in una conferenza stampa.

X Factor 2020: ecco quanti follower Instagram il programma ha portato agli artisti in gara

Sono ben cinque i ragazzi che hanno conquistato più di 100.000 followers dopo il debutto televisivo.

Briga: un immaginario crudo e un po' splatter nel nuovo singolo “Sacramento"

A qualche settimana dalla pubblicazione di Nessuna Pietà e Atto di Dolore, ecco in digital download e streaming il nuovo singolo di Briga Sacramento.

Premio Musica Contro Le Mafie 2020: annunciati i nomi dei 10 finalisti

Dopo 22 giorni di votazioni la direzione artistica del Premio Musica Contro Le Mafie 2020 annuncia i 109 nomi ammessi alla finale.

Zerosettanta Volume Uno: “Non è vero che sono un cantante, non lo sono mai stato.”

Con la pubblicazione di Zerosettanta Volume Uno si chiude la trilogia di album di inediti di Renato Zero progettata per festeggiare i 70 anni.

Gianna Nannini promuove l'importanza di proteggere e valorizzare la musica italiana al World Protection Forum

Gianna Nannini è intervenuta al World Protection Forum per promuovere l'importanza di proteggere e valorizzare la musica italiana. .

Pauhaus.it, lo store on line dedicato ai disegni di Pau dei Negrita

Pau, frontman dei Negrita, apre a grande richiesta uno shop on-line. Sul sito sarà possibile acquistare, in tiratura super limitata, alcuni dei suoi disegni.

AMICI 20 resoconto e pagelle della puntata del 28 novembre 2020

Nel terzo appuntamento iniziano ad essere messi in discussione in primi banchi.

Laura Pausini è la prima artista italiana a raggiungere un miliardo di stream su Spotify

Il risultato arriva proprio quando l'artista porta ben due artisti in finale nella versione spagnola di The Voice.

Bugo: dal 4 dicembre in radio il nuovo singolo “Quando Impazzirò” (Testo e Audio)

Sarà in radio dal 4 dicembre il nuovo singolo di Bugo Quando Impazzirò, estratto dall'album Cristian Bugatti, uscito lo scorso 7 febbraio.

News
dalla discografia

Danti e One Fingerz, firmato l'accordo con l'agenzia di management MK3

Ensi e Warner Chappell Music Italiana: rinnovata la collaborazione

Boosta firma un accordo editoriale con Warner Chappell Music Italiana

Soundreef: dal 2021 la gestione per l'online dei Big del rap e della trap

Concerti: 12 milioni agli organizzatori per ripianare parte delle perdite subite in questi mesi difficili

Ticketmaster comunica le nuove iniziative per il ritorno al live

Rubriche

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 27 novembre

Pagelle Nuovi singoli

LE PAGELLE AI NUOVI SINGOLI ITALIANI IN USCITA IL 27 NOVEMBRE 2020

La mosca Tzè Tzè

Morgan nuovo Sindaco di Milano: sì o no?

(s)cambio generazionale

Daniel Ek, CEO di Spotify: rilasciare un album ogni tre anni funziona ancora?

Sondaggi

Sondaggio: scegli tu il tormentone dell'estate 2020

Testo & ConTESTO

TESTO & CONTESTO SPRITZ CAMPARI: IL TORMENTONE DI MIETTA CI INSEGNA A DIRE "VATTENE, AMORE" CON STILE

W la mamma

Festa della musica, sì, ma se la facciamo #senzaMusica, chi se ne accorge?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Emergenti

Nuela: una divertente risposta agli hater nel nuovo singolo “Settimo Nano” (Testo e Audio)

Andrea Arena: on line il videoclip del nuovo singolo “Grassottella”

Renza Castelli: fuori “A piedi scalzi sulla neve”, brano che parla di... imprevisti!

Anteprima Video: 'essere simili equivale ad essere invincibili?' La risposta nel brano “Un Raggio a Strapiombo” di Innocente

Cannella: fuori “Casa Tua”, un accorato invito a entrare nelle vite degli altri (Testo e Audio)

Minerva affronta le proprie paure nel singolo onirico “Edera”

Spotify 2020: Artisti, canzoni, playlist e podcast più ascoltati

Certificazioni FIMI settimana 48: Sfera Ebbasta disco di platino con "Famoso" in soli una settimana. Rap e trap monopolizzano i Fimi Awards

Classifica Spotify Settimana #48: Sfera Ebbasta da record! Bene N.A.I.P.

Classifiche di Vendita FIMI Settimana #48: Sfera Ebbasta... pigliatutto!

Classifica Radio Earone Settimana #48: pokerissimo Negramaro! Ma Fedez si avvicina

Certificazioni FIMI settimana #47 con Izi, Shade, Ghali, Frah Quintale e....

Recensioni

Ghemon: "Scritto Nelle Stelle" e con una grafia bella chiara e leggibile… anche per altre voci svogliate

Francesca Michielin: Feat e il suo stato di natura… ribelle.

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Tiziano Ferro Accetto Miracoli: Venti di cambiamento per un artista che si ha ancora il piacere di attendere… ancora ed ancora.

Video

Ligabue Presentazione 77 + 7

Loredana Errore Intervista C'è Vita

Greta Zuccoli Intervista Ogni Cosa Sa Di Te

Davide Shorty Intervista Regina

Claudio Baglioni Presentazione In Questa Storia che è la mia

Santachiara Intervista Sette Pezzi

Pamela Prati Intervista Mariposita

Renato Zero Presentazione Zerosettanta Volume Uno

Valerio Scanu Intervista Canto di Natale

Livio Cori Intervista Femmena

Legno Intervista Un Altro Album

Dodi Battaglia Intervista One Sky