25 Maggio 2016
di Direttore Editoriale
Condividi su:
25 Maggio 2016

Presto le CERTIFICAZIONI anche per lo STREAMING degli album. Ma non sarebbe il caso di “separare” chi compra da chi ascolta?

EDITORIALE: Importanti novità dalla Fimi: dati di vendita trasparenti e conteggio streaming anche per gli album. Ma le certificazioni?

Condividi su:

E´arrivata nei giorni scorsi attraverso Enzo Mazza, presidente della FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana), un’importante notizia: prossimamente grazie al rinnovo della partnership tra FIMI e GfK oltre alla classifica degli album/singoli/vinili più venduti saranno finalmente resi noti anche i numeri di vendita.

Mazza ha dichiarato a Rockol quanto segue:

Siamo molto soddisfatti che le nostre chart rappresentino un indice sempre più affidabile dell’andamento del mercato”, spiega a Rockol Enzo Mazza, presidente della Federazione Industria Musicale Italiana: “Le nostre classifiche sono uno strumento ufficiale che raggruppa tutte le piattaforme – streaming, dowload e fisico – e prossimamente, dato l’andamento che vede il digitale occupare una quota sempre più importante del settore, lo streaming verrà integrato anche nel segmento degli album, e non più solo dei singoli. 
Se le classifiche e le certificazioni sono già da tempo uno strumento importante a disposizioni degli addetti alla discografia per pianificare il lancio sul mercato e la promozione di un prodotto, il nuovo servizio – oltre che alle etichette – sarà molto utile anche ad attori contigui alla realtà musicale, come per esempio brand o società che vogliano verificare l’effettiva popolarità di un artista o di un titolo. All’estero è già molto richiesto, soprattutto dalle etichette interessate ad avere un riscontro sui dati forniti dai distributori stranieri, ma l’aspetto più importante di questa novità è un altro. Le aziende erano già solite compiere delle verifiche interne coi dati a loro disposizione: l’innovazione, tuttavia, passa anche dall’analisi dei big data. Prima gli investitori che desideravano valutare partnership erano costretti a basarsi solo sui comunicati delle etichette: da oggi, con questo servizio, il re è nudo

Sicuramente questa notizia va accolta con entusiasmo perché si potrà realmente quantificare il successo di una canzone, di un album o di un’artista.
Sicuramente questo cambiamento renderà la vita un po’ più dura agli uffici stampa che dovranno fare a meno di frasi ad effetto come “dopo l’eccezionale successo…” e “boom di vendite per…“, ma del resto non è colpa loro, vengono pagati per promuovere un album; PROMOZIONE per l’appunto, possono mica scrivere “con il discreto numero di copie vendute…“. Sicuramente sapranno cavarsela e inventare nuovi modi di comunicare visto che sono tutti fuoriclasse del settore.

La notizia che a me lascia perplesso è il fatto che presto il dato dello streaming verrà espanso anche agli album e non più ai soli singoli. Questa notizia, unità a quella di qualche mese qua (la trovate qui) dell’inserimento delle visualizzazioni dei video di YouTube nei dati di vendita al pari dello streaming continua a generare in me dubbi.

E´noto io non sono propriamente un fan dei servizi di streaming, capisco che sia il “nuovo” che avanza ma non credo di essere nemmeno così vecchio da non comprendere quando il nuovo che avanza lo fa un tantino senza bussola ne direzione.
Oggi il duro lavoro di un’artista (chiunque esso sia e quanti soldi gli girino attorno poco conta nei fatti, al massimo nei risultati) è qualcosa che sfugge a chi usufruisce di musica.
Gli ascoltatori, soprattutto i più giovani, non conoscono il duro processo che c’è dietro alla nascita di un disco: lo scrivere canzoni, il taglia e cuci per renderle il quanto più vicino possibile alla propria idea di “belle”, i provini da fare, la produzione, i soldi spesi tra studi di registrazione, mixaggio e quindi la ricerca di un’etichetta o casa discografica (se già non c’è), il lancio, la pubblicità, l’ufficio stampa che presenti il lavoro fatto alla stampa (web e cartacea), i pochissimi (nulli direi) spazi in televisione, gli uffici stampa radio da pagare pregando che il pezzo passi (e se sei emergente inizia a contare già da ora le poche radio che passeranno il frutto del tuo lavoro), il videoclip, la cura dei social, la preparazione di un tour, la ricerca dei musicisti e la ricerca di dove suonare…

Insomma fare un disco ora non è come andare a lavorare in fabbrica per carità, ma ci si sta andando sempre più vicini, con la semplice differenza che se lavori in fabbrica il cxxo che ti fai è riconosciuto da tutti, se fai musica siamo ancora al “Che lavoro fai veramente?“, “Beato te che non fai un cxxxo e ti diverti lavorando..” e via dicendo.
Oggi chi ascolta musica in streaming salta come un coniglio impazzito da una canzone all’altra, spesso mette in riproduzione direttamente una playlist già preparata dal servizio di turno e via… l’album? difficilmente viene ascoltato nella sua interezza come un’opera realizzata per essere ascoltata dalla prima all’ultima canzone, come il lavoro di due anni o giù di lì.
Le canzoni non sono più fatte per durare, i singoli di reale successo sono sempre più rari e i numeri li fanno solo artisti consolidati o usciti da un talent show… per quelli meno “esposti” manca proprio l’affezione verso il cantante.
Tutto sta cambiando è vero, ma non sta cambiando nel migliore dei modi e non è detto che bisogna adeguarsi in tutto per tutto a ciò.

Oggi più che mai con l’arrivo delle reali cifre di vendita credo serva una netta distinzione tra il venduto (fisico e digitale) e lo streaming perché se ne può dire quello che si vuole ma non sono la stessa cosa e non vanno messi nello stesso calderone.
Comprare un disco vuol dire uscire di casa e recarsi in un negozio, spendere dei soldi e compiere una serie di azioni che riconoscono un valore a quello che l’artista ha realizzato. Farlo in digitale è meno faticoso ma richiede comunque una spesa, minore certo, ma in fondo è giusto così visto che di concreto e tangibile in mano non avremo nulla.
Ascoltare in streaming invece cosa ci richiede? avere un app gratuita sul nostro smartphone oppure fare un giro su YouTube dal computer di casa, scegliere cosa ascoltare e, in molti casi, far andare la musica a random. Costo zero.

Per questo io continuo a credere che come esiste una classifica dei dischi più venduti, una dei vinili (da poco reintrodotta) debbano esistere due diverse tipologie di classifiche per gli ACQUISTO e per lo streaming (che sia da Spotify, Deezer, YouTube etc etc).
Perché i fatti dimostrano che 100 ascolti in streaming non sono 1 brano venduto, semplicemente sono solo 100 ascolti di una canzone gratuitamente.
Trovo totalmente sbagliato che si diano certificazioni di diamante, multi platino, platino ed oro ai singoli (ed ora anche agli album… tremo) considerando anche lo streaming. NO, ripeto lo streaming è un ascolto gratuito, una certificazione è un riconoscimento per il successo di qualcosa… vogliamo certificare anche lo streaming? Bene facciamolo a parte.
E non venite a dirmi che la gente paga 10 euro al mese per usare Spotify o qualche altro servizio perché se nel mondo ci sono circa 100 milioni di utenti del solo Spotify e di questi solo 30 milioni usufruiscono del servizio a pagamento, figuriamoci quanto è ridotto il numero degli abbonati nella nostra Italia (ma i servizi di streaming non rilasciano questi dati e se per è questo nemmeno interviste, ci abbiamo provato) che, dati alla mano, è tra i paesi europei con i numeri più basso sullo streaming rispetto agli paesi.
Non mi venite a dire nemmeno che siccome queste persone pagano la connessione ad internet (da fisso o da cellulare), perché quella la pagherebbero ugualmente per WhatsApp o altro.
Certo le piattaforme di streaming tra abbonamenti e (soprattutto sponsor) guadagnano. L’artista invece guadagna 0,0008 centesimi ad ascolto quindi se non sei un artista sulla cresta dell’onda ti ci paghi giusto una pizza.

Negli ultimi mesi qualcosa a mio avviso è cambiato nel difficile rapporto tra streaming e certificazioni, si dice di no, ma io vedo con i miei occhi che fino allo scorso anno ci trovavamo a scrivere spesso articoli con nel titolo frasi come “piovono certificazioni“, oggi non si arriva nemmeno a dieci certificazioni italiane a settimana. Io ho la percezione che l’apporto dello streaming sia stato regolato da limitazioni che prima non c’erano, ciò nonostante quando arrivano i comunicati stampa si parla ancora di “oltre 25.000 copie vendute” dando una percezione non completamente realistica del successo di un brano perché ci sono vari altri fattori in campo, due su tutti: i fandom enormi e agguerriti di alcuni artisti e il fatto che, alcune canzoni vengono inserite in delle playlist come hit del momento; queste playlist sono molto ascoltate e, di conseguenza, quei brani ottengono ascolti che magari singolarmente non avrebbero. Parliamoci chiaro e senza tanti giri di parole: molti singoli oggi ottengono dischi d’oro e platino con un peso dello streaming che si aggira attorno anche al 70% se non di più.

Io continuo a rimanere del parere che le certificazioni siano un attestato, un premio, quindi prima che arrivi anche YouTube e lo streaming in digitale degli album per me bisognerebbe fare una scelta decisa e netta per chiarezza verso il pubblico.
Le ipotesi? io ne vedo due… o separare le due classifiche (vendite e streaming) e, volendo, assegnare certificazioni a parte come fa Vevo per esempio, oppure dichiarare per ogni certificazione rilasciata con trasparenza la percentuale dovuta alle vendite e quella allo streaming.

Questo non ci ridarà sicuramente un ascolto più attento dei dischi, una rivalutazione dell’opera complessiva di un album, ma del resto come dicevamo i tempi cambiano, però almeno avremo guadagnato una maggior chiarezza su chi muove il mercato al punto dal far anche spendere dei soldi alle persone e chi detta “mode”.


In Copertina

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #4: Brunori ancora in vetta. Ottimo esordio nei singoli per Ghali

Brunori Sas con l'album "Cip!" è per la seconda settimana consecutiva il leader delle classifiche di album e vinili. Tra i singoli fa il suo esordio in vetta "Boogieman" di Ghali feat. Salmo.

Classifica Radio Earone Settimana #4: continua il dominio di Dua Lipa, ma J-Ax si avvicina...

La classifica Earone di questa settimana premia ancora una volta Dua Lipa, ma ben due nuove entrate italiane fanno capolino in Top 20. E J-Ax sfiora il podio.

LE PAGELLE DEL CRITICO MUSICALE AI NUOVI SINGOLI ITALIANI IN USCITA IL 24 gennaio

Tanti nuovi singoli in uscita oggi tra artisti noti ed emergenti. Come ogni settimana Fabio Fiume li recensisce per noi.

Anteprima Video: una preghiera di speranza e salvezza nel singolo “Liberami” di Annibale

All Music Italia ospita l'anteprima del videoclip di "Liberami", il nuovo singolo del cantautore Annibale, che per l'occasione ha coinvolto gli attori Carmen Annibale e Renato de Simone.

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 24 gennaio

Siamo arrivati al penultimo radio date di gennaio 2020 e sembra che l'attesa per il prossimo Festival di Sanremo sia veramente alle porte.Le novità non.

ALL MUSIC ITALIA AWARDS 2019 – Fase finale

Conclusa la prima fase è di nuovo il turno di votare nelle sei categorie del nostro maxi sondaggio per scegliere i migliori dischi italiani del 2019.

Festival di Sanremo 2020: ecco gli album in uscita (articolo in aggiornamento)

Album di debutto, dischi di inediti, raccolte e repack in arrivo nella settimana del Festival e in quelle successive.

Skioffi no e Junior Cally sì? Stampa e politicanti, ma che fate?

A qualche mese di distanza da quella su Skioffi scoppia la polemica su Junior Cally. Ma perché si stanno usando due pesi e due misure?.

Festival di Sanremo 2020: l'ascolto in anteprima. Si parla di rabbia, guerra, amore e anche di politica

Oggi, 17 gennaio, la stampa ha ascoltato in anteprima i 24 brani in gara al Festival di Sanremo.

Sanremo 2020, tutti gli autori delle canzoni del Festival

Sanremo 2020 autori (e produttori) delle canzoni in gara.Come ogni anno All Music Italia, da sempre attenta a quel che riguarda il mondo delle canzoni.

Radio Date 2020: tutti i singoli italiani in uscita durante l'anno

Da gennaio a dicembre, tutti i brani italiani in uscita settimana per settimana.

ALL MUSIC ITALIA promuove la musica, non vende la pubblicazione di articoli!

A seguito di alcune segnalazioni da parte di artisti emergenti e produttori ci troviamo costretti a ribadire alcuni importanti concetti sulla natura del nostro sito.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2020

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Videointervista a Le Vibrazioni: “Non abbiamo niente da dimostrare!”

Le Vibrazioni tornano a Sanremo con "Dov'è", ballad che porta la firma di Francesco Sarcina, Roberto Casalino e Davide Simonetta. Ecco la nostra videointervista.

Videointervista a J-Ax: “Essere ReAle significa cadere sette volte e rialzarsi otto”

Videointervista di presentazione di "ReAle", il nuovo album di J-Ax, in uscita il 24 gennaio. 18 brani in una sorta di greatest hits di inediti in cui non mancano i featuring.

Videointervista a Francesco Gabbani: “E' importante ritrovare il senso di condivisione”

"Viceversa" è il titolo del brano con cui Francesco Gabbani tornerà al Festival di Sanremo 3 anni dopo il successo di "Occidentali's Karma". Ecco la presentazione del singolo e dell'album.

Intervista a Barbara Eramo: “La dualità è il cardine di tutte le cose...”

Intervista di presentazione di "Emisferi", il nuovo singolo di Barbara Eramo, primo tassello di un progetto che vedrà la luce nei prossimi mesi.

Videointervista a Enrico Nigiotti: “Le canzoni d'amore mi hanno portato fortuna...”

"Baciami Adesso" è il titolo del brano che Enrico Nigiotti porterà al Festival 2020. Il 14 febbraio uscirà il nuovo album "Nigio", aspettando il tour in partenza a maggio.

Videointervista a Dardust: “E' stato il mio disco più difficile. Vivevo una tempesta...”

Videointervista di presentazione di "SAD Storm and Drugs", il nuovo album di Dardust che chiude una trilogia iniziata nel 2015 con "7" e proseguita l'anno successivo con "Birth".

Videointervista a Brunori Sas: “Non puoi giocare con il cuore della gente se non sei un professionista"

"Cip!" è l'album che segna il ritorno di Brunori Sas dopo 3 anni di silenzio. Un disco in cui il cantautore si è messo a nudo parlando delle varie sfumature dell'amore.

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Festival di Sanremo riflessioni sui direttori artistici: passati, presenti e futuri

Il grande carrozzone mediatico del Festival di Sanremo è ufficialmente partito e con esso, solita routine, tutte le polemiche del caso.Polemiche sulla lista dei cantanti che non sono mai abbastanza "big", che quando ci sono troppi artisti della nuova scena musicale non va bene, e quando ci sono troppe vecchie glorie allora hai fatto un...

News

Brunori Sas: nella settimana dell'annuncio del sold out al Forum... fuori il corto “L’insostenibile leggerezza dei social”

Dopo il primo posto nelle classifiche Fimi di album e vinili, è stato annunciato il sold out del concerto di Brunori Sas del Forum di Assago e l'uscita di un esilarante cortometraggio.

Mannarino tornerà live in autunno. Svelate le prime date

La prima tappa del tour si svolgerà nella magica location dell'Arena di Verona.

Niccolò Fabi: annunciati i primi concerti della tournée estiva (Biglietti)

Mentre è ancora in atto il tour teatrale e prima dell'atteso sbarco in Europa, Niccolò Fabi ha annunciato le prime date del tour estivo.

Alberto Urso in gara al Festival di Sanremo 2020 con “Il sole ad Est”

Alberto Urso fa il suo esordio a Sanremo con il brano "Il Sole ad Est". Dopo il Festival uscirà una nuova edizione dell'album con cover, inediti e nuove versioni.

La Scapigliatura: malinconia e ironia in “Rincontrarsi un giorno a Milano” (Testo e Audio)

E' uscito per Mescal "Rincontrarsi un giorno a Milano", il nuovo singolo del duo La Scapigliatura insieme ad Arisa. .

Pinguini Tattici Nucleari... con Sanremo arriva Fuori dall'hype Ringo Starr

Nella nuova versione dell'album saranno contenuti tre brani inediti di cui uno dedicato alla città della band, Bergamo.

Alex Britti: fuori il nuovo singolo “Brittish” prodotto da Salmo & Dj Gengis (Testo e Audio)

E' uscito il nuovo singolo di Alex Britti intitolato "Brittish". Un ritorno ironico e insolito in cui spicca la produzione di Salmo & Dj Gengis.

J-Ax ReAle: curiosità e tracklist del nuovo album (conferenza stampa)

Mercoledì 22 gennaio si è tenuta a Milano la conferenza stampa di presentazione del nuovo album di J-Ax Reale.Un album in cui il rapper milanese.

Fabri Fibra: dopo anni di successi lascia Universal e firma con Sony Music

Fabri Fibra, dopo anni di successi, ha lasciato Universal Music per passare a Sony Music Italy. Un cambio clamoroso e inaspettato.

Michele Bravi chiede di patteggiare la condanna ad un anno e sei mesi con sospensione della pena

Importanti aggiornamenti sulla causa che vede coinvolto il giovane artista.

Elettra Lamborghini debutta a Sanremo e rilancia "Twerking queen"

La nuova versione dell'album, già certificato con il disco d'oro, conterrà diverse sorprese.

"Ferro" è il titolo del documentario di Amazon Prime sulla carriera di Tiziano Ferro

Il lancio avverrà nel mese di giugno in contemporanea con la partenza del tour negli stadi.

Piero Pelù: dopo Sanremo 2020 in arrivo l'album di inediti “Pugili Fragili”

Uscirà dopo il Festival di Sanremo il nuovo album di Piero Pelù "Pugili Fragili", il ventesimo di una carriera rock lunga 40 anni.

Eugenio in via di gioia un'antologia per Sanremo 2020

Un album con quindici canzoni per ripercorrere sette anni di carriera.

Musica Contro le Mafie sul palco di Casa Sanremo durante il Festival

Si svolgerà sul palco di Casa Sanremo al Palafiori, la premiazione dell'ultima edizione del contest Musica Contro le Mafie andata in scena lo scorso dicembre.

News
dalla discografia

Mariano Fiorito nominato direttore generale di SCF Srl, la principale società di collecting dei diritti discografici

FIMI - Arriva il decreto... il videoclip è una forma d'arte

Giulia Anania firma un nuovo accordo in esclusiva con Warner Chappell Music Italiana

Assomusica: il biglietto nominale non risolve il problema del Secondary Ticketing

Lorenzo Vizzini: l'autore firma un contratto in esclusiva con BMG

Malcky G il più giovane rapper italiano firma un contratto con Universal Music Italia

ALESSANDRA FLORA firma un nuovo contratto da autrice con SUGAR MUSIC

FORTUNATO ZAMPAGLIONE firma con il Gruppo Sugar

Rubriche

Pagelle Nuovi singoli

LE PAGELLE DEL CRITICO MUSICALE AI NUOVI SINGOLI ITALIANI IN USCITA IL 24 gennaio

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 24 gennaio

Sondaggi

ALL MUSIC ITALIA AWARDS 2019 – Fase finale

La mosca Tzè Tzè

Tiziano Ferro pubblica le chat con Marco Mengoni e Tommaso Paradiso

L'ANALISI

Eurovision 2019: i risultati di Mahmood e l'analisi delle classifiche europee di vendita!

Emergenti

Yem: un traguardo da festeggiare nella bassa reggiana nel singolo “Nebbia”

Anteprima Video: una preghiera di speranza e salvezza nel singolo “Liberami” di Annibale

Emanuele Bianco ricorda Cranio Randagio nel singolo "Manchi"

Lil Kami: influenze manga e anime e cosplay giapponesi. Fuori “Voodoo”

Malavoglia canta l'inno delle Sardine, "6000 Siamo una voce!"

Fuori l'album di Scrima, "Fare schifo". Nel disco collaborazioni con Mameli e Riccardo Zanotti

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #4: Brunori ancora in vetta. Ottimo esordio nei singoli per Ghali

Classifica Radio Earone Settimana #4: continua il dominio di Dua Lipa, ma J-Ax si avvicina...

CERTIFICAZIONI FIMI SETTIMANA #3: con le nuove soglie non piovono più dischi d'oro e platino

Classifica Spotify Settimana #3: tra tha supreme e Marracash spuntano i Fsk Satellite...

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #3: Brunori conquista le charts, ma tha supreme e Marracash non mollano!

Classifica Radio Earone Settimana 3: Emma si avvicina alla vetta. Di Tommaso Paradiso la più alta nuova entrata

Recensioni

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Tiziano Ferro Accetto Miracoli: Venti di cambiamento per un artista che si ha ancora il piacere di attendere… ancora ed ancora.

Mina Fossati: Un grande disco che… non mi piace.

Gianna Nannini: La Differenza è ritornare all’essenzialità.

Niccolò Fabi, Tradizione e tradimento cronaca di un bel disco

Emma: Fortuna, l’album più bello di Emma… ma solo fino al prossimo.

Video

Le Vibrazioni Intervista Sanremo 2020 Dov'è

J Ax Intervista ReAle

Francesco Gabbani Intervista Viceversa Sanremo 2020

Enrico Nigiotti Intervista Baciami Adesso Sanremo 2020

Brunori Sas Intervista Cip!

Gabriella Martinelli e Lula Intervista Aspettando Sanremo 2020

Matteo Faustini Intervista Aspettando Sanremo 2020

Tecla Insolia Intervista Aspettando Sanremo 2020

Marco Sentieri Intervista Aspettando Sanremo 2020

Leo Gassmann Intervista Aspettando Sanremo 2020

Fadi Intervista Sanremo Giovani 2019

Leo Gassmann Intervista Sanremo Giovani 2019