UMBERTO TOZZI dall’11 febbraio parte con il nuovo tour nei teatri (BIGLIETTI)

Umberto Tozzi

Umberto Tozzi dal prossimo febbraio ripartirà con un nuovo tour, questa volta nei teatri italiani.
Dopo il grande successo di Quarant’anni che Ti Amo Tour e del concerto evento dell’Arena di Verona sono infatti state annunciate le date del prossimo tour dell’artista torinese.

Sarà quindi possibile ascoltare live i grandi successi di Tozzi, alcuni dei quali rivisitati in nuova versione acustica.

Il 1 dicembre uscirà, inoltre (come vi abbiamo anticipato qui), 40 Anni Che Ti Amo in Arena, prodotto da Momy Records e F&P Group e distribuito da Sony Music.

L’album è stato registrato il 14 ottobre durante il concerto evento 40 Anni Che Ti Amo all’Arena di Verona. Serata in cui Umberto Tozzi ha condiviso il palco con gli amici e grandi nomi della musica italiana: Gianni Morandi, Enrico Ruggeri, Marco Masini, Al Bano, Fausto Leali e Raf.

Il concerto doveva essere trasmesso in Tv il 28 novembre, ma al momento è stata rinviata la programmazione.

UMBERTO TOZZI – 40 ANNI CHE TI AMO TOUR
Prodotto ed organizzato da Concerto Music e prodotto dalla Momy Records

11 febbraio – Teatro Regio – Parma
25 febbraio – Teatro Ponchielli – Cremona
1 marzo – Teatro Politeama – Genova
3 marzo – Teatro Goldoni – Venezia
9 marzo – Teatro Verdi – Firenze
13 marzo – Teatro degli Arcimboldi – Milano
11 aprile – Teatro Olimpico – Roma
20 aprile – Teatro Creberg – Bergamo
23 aprile – Teatro Duse – Bologna

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

Umberto Tozzi sarà accompagnato sul palco da Raffaele Chiatto alle chitarre, Gianni D’Addese alle tastiere, Giambattista Giorgi al basso, Gianni Vancini al sax, Elisa Semprini al violino e Riccardo Roma alla batteria.

 

  Blogger qui su All Music Italia quasi per caso, ma soprattutto per passione e dedizione. Lascio dar sfogo alla mia tastiera per poter trasmettere quello che sento. Fin da piccolo, grazie ai miei genitori, ho sempre ascoltato molta musica italiana, Sanremo... un appuntamento da anni. Mi piace scrivere di musica per capire le contaminazioni, le connessioni tra i vari artisti, stili ed influenze del momento e non. Considero la New Generation come un foglio bianco su cui scrivere con fermezza musica e parole per il futuro. Buona Musica!
segui su: