RUBEN MENDES, il concorrente più amato di X FACTOR PORTUGAL. Ecco i 4 Live show

RUBENMENDES

Il 2 novembre, come vi avevamo anticipato QUI, è iniziata l’avventura di Ruben Mendes, “il portoghese di Ladispoli”, a X Factor Portugal. Dopo la partecipazione ad Italia’s Got Talent 3 e ad Amici di Maria De Filippi; e un disco con la Universal Music Italy, il giovane cantante dalla voce sabbiata ha deciso di ripartire dalla sua terra di origine, il Portogallo.

Concorrente della categoia Adultos, gli over 25, Ruben è partito davvero col piede giusto. Nel primo Live Show ha interpretato Kiss from a rose di Seal, brano assegnatoli dal caposquadra Paulo Junqueiro, direttore generale di Sony Music Portugalsbaragliando tutti gli avversari e aggiudicandosi il primo posto al televoto.

Al secondo Live Show convince, nuovamente, giuria e pubblico eseguendo Treasure di Bruno Mars, dove si cimenta anche nel ballo con una coreografia.


È nella terza puntata, invece, che il l’ex cantante di Amici si trova più in difficoltà. Porta sul palco un il famosissimo brano di Avicii, Wake me up, ma non si sente in gran forma. Appena conclusa l’esibizione si lascia andare ad uno sfogo, ammette di aver interpretato male il pezzo e di sentirsi in colpa. Il giudici lo sostengono, anche quelli delle categorie avversarie, che spezzano una lancia in suo favore dicendo che il brano, probabilmente, non era nelle sue corde.

Nella quarta puntata, quella di domenica scorsa, Ruben torna alla ribalta e si piazza ancora una volta al primo posto nelle preferenze del pubblico da casa. La sua cover di When a man loves a woman (evergreen del 1966 di Percy Sledge, cover ripresa anche da Michael Bolton) convince tutti e risulta essere una delle esibizioni meglio riuscite di tutta l’edizione del talent lusitano.

Mendes, che accede di diritto alla quinta puntata che andrà in onda questa domenica sul canale nazionale SIC, alla fine della scorsa diretta ha affermato:

“Sono felice della mia prestazione di questa sera. Solo un Giudice della trasmissione, ha contestato che ho leggermente stonato. Senza presunzione, io ho cantato con l’anima ed il cuore e non ho sentito stonature.”

E al principio della sua nuova avventura musicale, così Ruben Mendes commentava le decisione di tornare nella sua terra di origine e di partecipare all’ennesimo Talent:

“Amo fortemente il Portogallo. Avevo diverse opzioni, ma ho preferito la mia terra. Il mio cuore è portoghese anche se per metà è italiano di adozione, Paese dove sono cresciuto e mi sono formato musicalmente. Molti non hanno condiviso la mia scelta di rivolgermi ad un altro talent. Io, invece, credo che i talent, che alcuni criticano, siano un modo per mettersi continuamente alla prova, oltre che con grandi esperti del settore, soprattutto davanti al grande pubblico. La vita è un esame continuo, no? Solo il pubblico decreta o meno il tuo successo.” 

A quanto pare, al momento, è impossibile dargli torto. Il suo percorso musicale in Portogallo sta andando a gonfie vele.

  Laureato in “Arti e Scienze dello spettacolo”, attualmente frequento il Corso di Laurea Magistrale “Professioni dell’Editoria e del Giornalismo“. Grande appassionato di TV e Musica non mi perderei un Festival di Sanremo per niente al mondo. Prediligo il pop italiano e mi appassionano gli artisti emergenti. Domani vorrei essere un giudice di X-Factor. Scrivere è quello che mi riesce meglio. Segretamente aspirante paroliere.
segui su: