PINO DANIELE: I funerali a Roma, tra le proteste dei fratelli e la rabbia dei Napoletani (Aggiornamenti del 6/01)

PINODANIELEFUNERALI

Questa notte vi abbiamo riportato il triste annuncio della morte di Pino Daniele, cantautore che attraverso le sue canzoni è riuscito a conquistare i cuori di tutti gli italiani, e non solo del meridione a cui apparteneva, essendo nativo di Napoli.
Oggi è proprio la sua città d’origine, per la quale Pino nutriva questo sentimento “particolare e contrastante”, ad essere al centro di una nuova polemica.

I funerali del cantante e musicista partenopeo, per volontà dei figli, verranno celebrati a Roma mercoledì 7 gennaio. La scelta espressa dai figli ha fortemente deluso e sconcertato i cittadini napoletani, ma soprattutto ha incontrato lo sdegno e le proteste dei fratelli di Pino Daniele.

“Abbiamo scelto Roma perché noi figli siamo nati e viviamo qui” ha spiegato la figlia Sara. Sarà un evento pubblico, presso il santuario del Divino Amore: “Una chiesa grande, siamo sicuri che papà vorrebbe che chiunque avesse la possibilità di dargli l’ultimo saluto”.

Di opinione contraria il fratello Carmine che, parlando anche per gli altri fratelli, ha dichiarato: “Noi fratelli vorremmo che i funerali fossero a Napoli: Pino è un pezzo di quella città”.

È vero, Pino Daniele è stato un pezzo della città di Napoli, un vero monumento, ma non si può trascurare il fatto che da molto tempo il cantante non ci vivesse più. In molti ricordano come non sopportasse il peso della celebrità e non volesse camminare nei vari quartieri con il rischio di imbattersi in centinaia di ammiratori “troppo” calorosi.

La sua seconda casa era diventata, infatti, la Toscana, così da manifestare il desiderio di esser seppellito in Maremma. Tant’è che dopo il funerale al Divino Amore, lo ricordiamo, la salma del cantante sarà tumulata nel piccolo cimitero di Talamone.

Ma tornando allo scontento dei Napoletani, passionali e fumantini i fan e concittadini di Pino Daniele non riescono proprio a mandare giù la scelta auspicata dai figli del cantautore, e così su Facebook sono nate più di una pagina intitolate “Vogliamo i funerali di Pino Daniele a Napoli”, che nel giro di poche ore stanno raccogliendo migliaia di like. Domani 6 gennaio, inoltre, è stato convocato a piazza del Plebiscito un flash mob con la canzone-simbolo dell’artista: Napule è. L’appuntamento è per le 20.45.

Lungi dal volere esprimere un giudizio su questioni familiari, sicuramente la rabbia dei Napoletani è comprensibile, ma forse in occasione di un evento delicato e ineludibile come quello della morte l’artista dovrebbe essere riportato alla dimensione di persona e rispettato in quanto tale. Se i figli hanno optato per questa scelta, l’avranno fatto con l’intento di esaudire quello che pensavano fosse il desiderio o il volere del padre.

Una cosa è certa: non è il luogo del rito funebre a decretare quanto profondamente Pino Daniele Fosse legato alla sua città. Per scoprire, o meglio riscoprire, tale legame basterebbe riascoltare i testi delle sue strepitose canzoni.

AGGIORNAMENTO DEL 5 GENNAIO ORE 19

Arriva sotto forma di comunicato stampa un aggiornamento riguardo ai funerali di Pino che pubblichiamo qui sotto:

Vi ricordiamo che i funerali di PINO DANIELE saranno celebrati in forma pubblica mercoledì 7 gennaio a Roma, alle ore 12.00 presso il Santuario della Madonna del Divino Amore (via del Santuario 10, Roma – nei pressi di via Ardeatina).

Vi informo inoltre che è volontà di tutta la famiglia di Pino che Napoli e l’intera cittadinanza possano dare un ultimo saluto all’artista. Per questo la città di Napoli (come auspicato dal Sindaco Luigi de Magistris appena appresa la notizia della tragica scomparsa) si è subito resa disponibile  ad ospitare nei prossimi giorni le ceneri dell’artista in un suo luogo simbolo, per ricevere l’ultimo abbraccio dei suoi concittadini.

AGGIORNAMENTO DEL 6 GENNAIO ORE 17

NOTA INFORMATIVA // da parte della famiglia di PINO DANIELE

Vi ricordiamo che, per volontà di tutta la famiglia dell’artista, i funerali di PINO DANIELE saranno celebrati domani (mercoledì 7 gennaio) a Roma, alle ore 12.00 presso il Santuario della Madonna del Divino Amore (via del Santuario 10, Roma – nei pressi di via Ardeatina), in forma pubblica per poter permettere ai fan di far sentire a Pino, ai suoi famigliari e agli amici il loro calore.  

Inoltre la famiglia di Pino tiene a precisare che, visti la grande partecipazione e l’affetto del pubblico, accorso numeroso sul posto per omaggiare l’artista, la camera ardente è stata aperta al pubblico già ieri(lunedì 5 gennaio). Stamattina (martedì 6 gennaio) è stata chiusa solo il periodo necessario per permettere alla famiglia dell’artista, molto numerosa, di stringersi intorno a Pino un ultimo momento; dopodiché la camera è stata riaperta al pubblico fino a quando la salma non è stata prelevata per la funzione di domani.

Sempre la famiglia afferma l’esistenza di un testamento di Pino Daniele, nel quale l’artista esprime la precisa volontà di essere cremato, e conferma che la città di Napoli (come auspicato dal Sindaco Luigi de Magistris appena appresa la notizia della tragica scomparsa) ospiterà nei prossimi giorni le ceneri dell’artista nel suo luogo simbolo, il Maschio Angioino, per ricevere l’ultimo abbraccio dei suoi concittadini. 

In ultimo, in merito alle ultime ore di vita dell’artista, la famiglia intera tiene a precisare che Pino Daniele, dopo il malore che lo ha colto nella sua casa in Toscana domenica sera (4 gennaio), ha espresso decisa volontà di essere portato a Roma all’ospedale Sant’Eugenio per essere soccorso dall’equipe di medici da cui era in cura da anni e quindi di sua fiducia. La famiglia inoltre smentisce categoricamente che l’automobile che trasportava l’artista a Roma abbia forato una gomma lungo il tragitto, rallentando la corsa verso l’ospedale.

AGGIORNAMENTO DEL 6 GENNAIO ore 21

NOTA INFORMATIVA // PINO DANIELE: secondo funerale a Napoli domani (7 gennaio) alle ore 19.00 nella la Basilica Reale San Francesco di Paola in Piazza del Plebiscito

Vi informiamo che domani, 7 gennaio, dopo i già annunciati funerali a Roma presso il  Santuario della Madonna del Divino Amore (alle ore 12.00), ci sarà una seconda funzione funebre aperta al pubblico per PINO DANIELE nella sua amata NAPOLI, alle ore 19.00 presso la Basilica Reale San Francesco di Paola in Piazza del Plebiscito. Questa seconda funzione è stata voluta dalla famiglia tutta dell’artista per dare modo alla cittadinanza, dato il calore dimostrato in queste ore, di dare un ultimo saluto in forma religiosa all’artista.

Lo staff di Pino Daniele tiene a precisare inoltre che in entrambi i luoghi di culto non sarà possibile (per i media come per il pubblico) accedere con macchine fotografiche e/o telecamere e si chiede la gentilezza al pubblico di non riprendere immagini o realizzare video con telefoni cellulare o qualunque altro apparecchio elettronico.

  Laureato in “Arti e Scienze dello spettacolo”, attualmente frequento il Corso di Laurea Magistrale “Professioni dell’Editoria e del Giornalismo“. Grande appassionato di TV e Musica non mi perderei un Festival di Sanremo per niente al mondo. Prediligo il pop italiano e mi appassionano gli artisti emergenti. Domani vorrei essere un giudice di X-Factor. Scrivere è quello che mi riesce meglio. Segretamente aspirante paroliere.
segui su: