MATTEO MARKUS BOK: in attesa del singolo ecco la storia del ragazzo prodigio della musica italiana (VIDEO)

matteo markus bok

Quello di Matteo Markus Bok è un nome che in Germania è già molto conosciuto e apprezzato e che, ne siamo certi, nei prossimi mesi inizierà a girare sempre più insistentemente anche nel nostro paese (i motivi che ci portano ad affermare ciò ve li abbiamo spiegati in questo editoriale).

All Music Italia è stato sul set del videoclip del nuovo singolo in uscita il prossimo mese di maggio in tutta Europa e in Oriente e, nelle prossime settimane, vi accompagneremo allo scoperta della musica di questo ragazzo che a soli 14 anni dimostra di avere tutte le carte in regola per diventare una ventata di freschezza nel panorama musicale italiano.

Ma facciamo prima un passo indietro per aiutarvi a conoscerlo meglio scoprendo il suo percorso fino ad oggi…

Semplicità e spensieratezza dovrebbero essere tratti comuni per tutti i ragazzini dell’età di Matteo, anche se, purtroppo, spesso non è così; specialmente se si è già famosi, ricchi di impegni lavorativi e delle conseguenti responsabilità.

E’ così però per Matteo Markus Bok, mamma italiana, papà tedesco, tredici anni e già tantissime esperienze alle spalle. La prima tra tutte è la partecipazione allo spettacolo teatrale The Lion King nel ruolo di Little Simba per il Teatro S. Carlo a cui hanno fatto seguito i ruoli di Max in L’amico immaginario al Teatro San Babila, Peter Pan nell’omonimo musical al Teatro Litta e Benji in Priscilla – La regina del deserto al Teatro Manzoni e infine il ruolo in Billy Elliot di Massimo Piparo. Attraverso queste prime esperienze Matteo capisce che il suo “gioco” preferito è la musica e inizia a studiare canto, chitarra e pianoforte per affinare le sue doti.

Dal 2014 al 2016 conduce gli episodi di Disney English in programmazione su Disney Channel Junior e nel 2011 partecipa a Sanremo Junior arrivando secondo esibendosi sulle note di I just can’t wait to be a king sul palco dell’Ariston con l’orchestra di Sanremo.

La grande svolta però arriva per lui in Germania grazie alla partecipazione a The Voice Kids Germany 2016 (ve ne abbiamo parlato in passato qui e qui) dove riscuote un grande successo conquistando il pubblico tedesco con le interpretazioni di Caruso di Lucio Dalla e di Breath easy/A Chi Mi Dice dei Blue.

Dopo il programma è stato protagonista, nell’inverno del 2016, di un tour in Germania che lo ha visto calcare i palchi importanti di Francoforte (davanti 3500 persone), Stoccarda e dello Sparkassen Arena di Kiel, a nord di Amburgo, per terminare il 25 novembre con un’esibizione a Colonia in occasione del 14° Gala dell’UNICEF, unico italiano ad esibirsi su quel palco.

Qui di seguito un video che ripercorre la sua storia e che vi aiuterà a capire meglio le sue straordinarie doti…

Il giovane cantautore italo-tedesco in tempi più recenti è stato tra i protagonisti con il suo brano, È diventata Primavera, della prima puntata di Italia’s Got Talent, programma condotto da Lodovica Comello e con Frank MatanoLuciana LittizzettoNina Zilli e Claudio Bisio andato in onda venerdì 24 febbraio su Sky Uno Hd e Tv8.

I giudici hanno commentato così la sua performance: Nina Zilli: “Sapere che sei pronto, sicuro di te, ti farà andare molto lontano”; Claudio Bisio: “Bravo, molto bravo e intonato” e Luciana Litizzetto “sei riuscito ad incanalare molto bene le emozioni del brano, mi è piaciuto tantissimo il testo e la dinamica della canzone”.

Ecco il video della sua esibizione che ha quasi superato 350.000 visualizzazioni.

Matteo è partito dalle selezioni di Rimini, ed è stato scelto per le audizioni tra 5000 partecipanti. Si è esibito con il suo primo singolo È diventata primavera, uscito lo scorso giugno. Il brano, dedicato al padre, è nato da un tema scolastico scritto a 11 anni che parlava della sua famiglia, in particolare della lontananza dal padre, figura di riferimento nella sua vita che avrebbe voluto avere più vicino. La sorella di Matteo, dopo averlo letto, ha pensato di raccontarlo al produttore, arrangiatore e coautore del brano, Rossano Eleuteri.

Ma questo è il passato, più o meno recente. Nel frattempo Matteo è cresciuto e con lui la sua voce, il suo aspetto e la sua musica.
A maggio 2017 uscirà il suo secondo singolo, il primo in lingua inglese, Just one lie, dove il piccolo artista si cimenta anche nel ballo. Il brano sarà il primo distribuito a livello internazionale da Sony Music.

E’ dunque Matteo Markus Bok un predestinato all’arte?
Questo lo scopriremo solo col tempo, ma noi ci sentiamo di scommettere ad occhi chiusi su di lui. Del resto la Germania si è già accorta del suo talento, ora è arrivato il momento che anche il mercato italiano gli dia spazio.

Rimanete sintonizzati perché tra non molto vi daremo modo di conoscerlo meglio attraverso due video interviste in uscita prossimamente sul nostro sito (oltre al backstage del nuovo video).

Nel frattempo potete seguirlo sulle sue pagine social: Facebook, Twitter e Instagram.

 

  
segui su: