MASSIMO RANIERI racconta la Napoli degli anni ’50 e ’60 in chiave jazz grazie a MAURO PAGANI

Massimo-Ranieri-Malìa

Lo scorso 9 ottobre è uscito l’ultimo album di Massimo Ranieri su etichetta Sony Music Italy, prodotto da Mauro Pagani.

Il disco, intitolato Malìa – Napoli 1950-1960, rivisita in versione jazz 12 classici del repertorio partenopeo che, per l’occasione, sono stati completamente messi a nuovo con un nuovo vestito sono dal Maestro Pagani grazie alla collaborazione di professionisti del settore come Rita Marcotulli al pianoforte, Stefano Di Battista sax alto e sax soprano, Enrico Rava con tromba e flicorno, Riccardo Fioravanti al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria.

Il perchè di questo titolo così originale Massimo Ranieri lo ha spiegato in un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni:

“È la forza che ammalia, appunto. Quella che ha a che fare con il sedurre, una parola che oggi quasi non si usa più. Non c’è più tempo, non ci lasciamo più sedurre dalle cose, dalle persone, da un quadro, da un’alba, dalle parole”.

Il fascino, la seduzione, l’ambientazione che certe canzoni napoletane sanno ricreare hanno quindi ispirato l’artista per la creazione di questo originale album.
Dopo l’uscita delle versioni CD e digitale, dal 23 ottobre sarà possibile acquistare la versione in vinile per poter ricreare al meglio anche il suono e la memoria, come un viaggio nel tempo, legato agli anni 50 e 60 che sono raccontati attraverso questi 12 gioielli della musica partenopea; Tra gli artisti omaggiato da Massimi Ranieri figurano Pino Calvi, Peppino Di Capri, Renato Carosone, Domenico Modugno e Fred Bongusto.

Di seguito copertina e tracklist dell’album.

Massimo-Ranieri-Malìa-Napoli-1950-1960-Copertina

MALìA – NAPOLI 1950-1960
Accarezzame
Nun E’ Peccato
Tu Vo’ Fa L’Americano
Doce Doce
‘Na Voce ‘Na Chitarra E ‘O PPoco ‘E Luna
Ue Ue Che Femmena
Malatia
Luna Caprese
‘O Sarracino
Anema E Core
Te Voglio Bene Tanto Tanto
Resta Cu’Mme

L’operaio dello spettacolo non si ferma mai ed è pronto anche al ritorno in Tv con il suo spettacolo Sogno e Son Desto che alla sua terza edizione anticiperà il Festival di Sanremo 2016.

  Blogger qui su All Music Italia quasi per caso, ma soprattutto per passione e dedizione. Lascio dar sfogo alla mia tastiera per poter trasmettere quello che sento. Fin da piccolo, grazie ai miei genitori, ho sempre ascoltato molta musica italiana, Sanremo... un appuntamento da anni. Mi piace scrivere di musica per capire le contaminazioni, le connessioni tra i vari artisti, stili ed influenze del momento e non. Considero la New Generation come un foglio bianco su cui scrivere con fermezza musica e parole per il futuro. Buona Musica!
segui su: