I finalisti di VITA – MADDALENA: uno schiaffo sonoro che apre al riscatto, ecco “Candies”(VIDEO)

maddalena_candies

Vi raccontiamo una nuova storia musicale tra le 16 che compongono la rosa dei finalisti di VITA (abbiamo appena appreso che la rosa dei finalisti si è arricchitadi un nuovo nome – nel pieno rispetto del regolamento redatto da Believe Digital e Zimbalam), web talent che mette in palio un ricco premio finale (QUI maggiori informazioni). Oggi vi presentiamo Maddalena e la sua Candies.

Una gavetta fatta di diverse esperienze in giro per il mondo che confluiscono nel suo esordio discografico, una fusione di kraut rock e musica elettronica.

Curiosi di scoprire di cosa si tratta? Dopo quest’intervista che ci permette di conoscere meglio Maddalena trovate il video con il quale concorre alla vittoria finale di VITA.

Aspettiamo di sentire la vostra nei commenti.

Benvenuta Maddalena, parlaci di te e del tuo percorso artistico nella musica fino ad oggi.

Mi chiamo Maddalena , sono una musicista riminese e ho sperimentato diversi generi prima di arrivare a trovare la mia inquadratura nella musica elettronica. Ho sempre amato visceralmente il cantautorato femminile americano rappresentato da Lisa Germano, Cat Power, Hope Sandoval, Ani DiFranco ecc… Amo il rock, il post-rock, il country, il rockabilly, il pop, la musica alternativa italiana, il blues…

Il mio esordio Electrodream (Irma Records, 2015 ndr) è però il figlio della mia grande passione per il kraut rock e per la musica elettronica, per la musica ambientale anni ’60, per la new age e il synth-pop degli anni ’70 -80 e il trip-hop anni ’90. Ho viaggiato molto , ho vissuto per un anno in Irlanda, per qualche mese in Giappone e queste esperienze hanno influito molto sul mio lavoro. Dopo un paio di esperienze molto formative ho deciso di proseguire da sola e così è nato il progetto Maddalena.

Quando e come è nato il brano che presenti in VITA e di cosa parla?

Il brano è nato l’anno scorso e fa parte del mio disco di esordio Electrodream. Candies pare essere un sonoro vaffa***** a tutti gli pseudo amici che si spacciano per buone persone quando non sono altro che soggetti passivo aggressivi. Dei gusci vuoti: in realtà è uno schiaffo in faccia a noi stessi che ci invita a svegliarci e ad essere felici, allontanando chi ci vuol vedere cadere e ci trascina giù per invidia. E’ uno dei brani che i miei fans preferiscono, perché è il più movimentato del disco e manda un messaggio molto condivisibile.

Videoclip e musica sono da molti anni, ed oggi nell’epoca di Youtube più che mai, un connubio importantissimo. Quanto conta per te il video di una tua canzone?

Per me conta moltissimo il video di una canzone in quanto con esso l’artista ha la possibilità di “completare” la canzone stessa. E’ come un dipinto in bianco e nero a cui viene dato il colore. E’ anche molto interessante per l’ascoltatore “scontrarsi” con il videoclip di una canzone amata in quanto non sempre quanto viene rappresentato corrisponde al mood e all’ambientazione in cui la musica porta ognuno di noi. La canzone evoca delle immagini, a volte dei ricordi anche se viene ascoltata solo ora per la prima volta. Questo viaggio immaginifico è molto personale è trovo molto stimolante vedere come l’autore stesso ha rappresentato la propria storia.

Raccontaci del video che hai presentato su ViTA?

Il video di Candies è stato girato dal regista riminese Andrea Zucchini durante una gelida giornata di inverno. Ricordo che ero praticamente assiderata ma dovevo comunque sembrare convincente davanti alla telecamera. E’ stata una sfida ma è stato anche molto divertente nonostante la febbre a 38 che mi ha assalito qualche ora dopo!

Il videoclip mi vede sola in un bosco, guardarmi attorno un po’ insicura ma allo stesso tempo cantando un messaggio ben preciso guardando lo “spettatore” negli occhi. Penso che Andrea Zucchini abbia colto davvero il senso del brano, infatti io sto scappando nel bosco… ma non c’è nessuno ad inseguirmi. Spesso siamo noi i predatori di noi stessi.

Perché hai scelto di partecipare a VITA?

Ho scelto di partecipare al contest Vita, segnalatomi dalla mia casa discografica, in quanto vado davvero molto orgogliosa dei videoclip che ho proposto (prima Beautiful e ora Candies, entrambi per la regia di Andrea Zucchini) e soprattutto trovo che il contest stesso sia molto interessante, ben organizzato e ritengo che dia una grande visibilità ad artisti emergenti i quali hanno così una grande possibilità di mettersi in gioco.

In attesa di scoprire come finireà la gara tra i 16 finalisti di VITA, vi lasciamo al video di Candies. Buona visione.

MADDALENA – CANDIES – VITA

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: