LOOMY: produzione contemporanea, slang pulito… “Sogni di cartone” è il nuovo singolo!

Loomy

E´stata la scommessa di Arisa lo scorso anno ad X Factor, una scommessa vinta in quanto, dopo l’iniziale diffidenza, anche gli altri giudici del programma si sono convinti del talento di Loomy. Ora l’artista, passato un anno dall’esperienza nel talent show, torna con un nuovo singolo inedito, Sogni di cartone.

L’intreccio tra Lorenzo Lumia, in arte Loomy, classe 1994, nato a Vercelli, e la musica parte in tenera età e inizia a svilupparsi a 14 anni quando incide i primi lavori nell’home studio di un amico appassionato come lui di musica rap.
Nei primi anni Loomy si divide tra live in piccoli palchi, centri sociali, Contest di free style e qualche singolo pubblicato.

Nel 2016 arriva la grande occasione quando Arisa decide di credere in lui e lo sceglie per la sua squadra ad X Factor, qui Loomy dimostra di essere una spugna in grado di contaminare la musica rap con il cantautorato italiano. La sua esperienza nel programma dura sei puntate di live e lo porta a pubblicare, dopo l’eliminazione, il singolo inedito Ora è qui con Sony Music Italia.

Nei mesi successivi pubblica quindi due freestyle, Kamala 1 e Kamala 2, un altro singolo (Lontani da noi) e due web single (Invisibile e il recente DEJA VU) mentre porta avanti l’attività live in giro per l’Italia.

E adesso? Ora Loomy torna da indipendente con il nuovo singolo intitolato Sogni di cartone in uscita nei digital stores il 26 ottobre ma che noi di All Music Italia abbiamo avuto modo di ascoltare in anteprima.
Il brano è stato prodotto da Massimo Barberis in arte Macs (CEO del Lobster Studio di Savigliano) ed è una canzone contemporanea nel sound, pulita nello slang che in genere vede i rappers più vogliosi di mostrarsi scurrili a tutti i costi che per reale funzionalità di rime o brano. Qui Loomy si cimenta con buoni risultati anche nel cantato.
Definire Sogni di cartone un pezzo rap sarebbe riduttivo, la produzione infatti è al passo con i tempo e vanta le chitarre di Alessandro Osella in arte Naki, membro dei Danubio.

Loomy

Ma perché Sogni di cartone? Ce lo spiega lo stesso Loomy


Il titolo parla da se. Il cartone con la pioggia si rovina, diventa molle consumandosi per poi svanire, lo stesso con i sogni, ma al posto della pioggia ci sono le lacrime.
 Questa è una delle tante interpretazioni.
 Non serve piangersi addosso perchè è quello a rendere il tuo sogno “di cartone” e a farlo sprofondare in un mare di pioggia.
 Tirati su le maniche e datti da fare.

Il video che uscirà insieme al singolo è stato girato da Alessio Russo, giovane filmmaker torinese con all’attivo due webseries prodotte, vari videoclip e lavori per youtuber da milioni di click.

  
segui su: