L’AURA: al via dal 20 ottobre il nuovo tour. Ecco le date

L'Aura

Dopo aver lanciato il suo nuovo disco, Il Contrario dell’amore, e aver incontrato il suo pubblico negli instore in giro per l’Italia, L’Aura è pronta a partire in tour a partire dal 20 ottobre prossimo.

Il tour partirà dalla Latteria Molloy di Brescia e sarà un’ottima occasione per rivedere finalmente la cantautrice nella dimensione più congeniale, quella live. L’Aura presenterà nei concerti sia le canzoni contenute ne Il Contrario dell’amore, che le canzoni della sua passata discografia, dando maggior spazio in quest’ultimo caso alle canzoni dei suoi primi due album, Okumuki del 2005 e Demian del 2007.

Queste le date dei concerti organizzati da BMU Music Intersuoni:

20 ottobre – Latteria Molloy di BRESCIA
5 dicembre – Bravo Café di BOLOGNA
7 dicembre – Festival “Su la testa” di ALBENGA (SV)
21 dicembre – Sala Studio @ Auditorium Parco Della Musica di ROMA
26 gennaio – Modo Club di SALERNO

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

C’è inoltre un’altra data di presentazione che si aggiunge al calendario Instore dell’artista, quella del 29 ottobre al Centro Commerciale Il Faro di Giacciano con Baruchella (RO).

Il 29 ottobre, inoltre, L’Aura presenterà il suo disco e incontrerà il pubblico al Centro Commerciale Il Faro di Giacciano con Baruchella (RO).

Nel frattempo La Meccanica del cuore, nuovo singolo estratto da Il Contrario dell’amore, ha quasi raggiunto mezzo milione di visualizzazioni su YouTube e il brano continua ad essere presente nella classifica dei “brani indipendenti” più trasmessi dalle radio italiane (vedi qui).

Il video è stato diretto da Michele Piazza e ha una particolarità… L’Aura, da sempre supporter dei diritti della comunità LGBT, ha scelto una donna per interpretare la controparte maschile nel video:

Ho affidato ad Alice Ciccola il ruolo di un partner-robot,  un’amante dal cuore meccanico in grado di soddisfare ogni mio desiderio. Il capovolgimento dei ruoli sul finale del video è la rappresentazione di un gioco che spesso viene attuato inconsciamente da ognuno dei partner all’interno di qualunque tipo di relazione sentimentale. Mi piace il contrasto che si crea fra l’atmosfera conservatrice degli anni ’60 e una storia tipicamente contemporanea. È la rappresentazione visiva del concetto che permea l’intero album: cercare di rendere attuale il passato, e contestualizzare il presente in una dimensione senza tempo“.

 

  
segui su: