CRISTIANO DE ANDRÉ risponde alle critiche riguardo alla sua ospitata ad AMICI

cristiano-de-andre-amici

Come abbiamo già scritto qui, ieri Cristiano De André è stato ospite della semifinale di Amici di Maria De Filippi dove ha omaggiato il padre Fabrizio duettando con Emma sulle note di Bocca di rosa.

Questa partecipazione al talent show di Canale 5 sembra non essere andata giù a parte del popolo del web e degli estimatori di Fabrizio De André che hanno iniziato da ieri sera a commentare questa scelta, a loro avviso discutibile e lontana dalla mentalità del Faber.
Cristiano oggi ha deciso di rispondere a queste critiche… critiche a nostro parere abbastanza sterili, in quanto non importa dove Fabrizio De André e la sua musica vengano ricordati ma come… quindi ben vengano gli omaggi soprattutto se a proporli è il suo stesso figlio.

Il pubblico del web non ha usato sicuramente parole carine nei confronti dei Cristiano, si sa uno schermo a dividerci dal nostro interlocutore fa diventare tutti leoni, opinionisti e tuttologi…
Tra le frasi scritte ne riportiamo qualcuna per farvi capire l’accanimento nei confronti dell’apparizione di Cristiano ad Amici:

Tuo padre si vergognerebbe di te…“, “Ad Amici, Cristiano ti prego…” e ancora “Fabrizio si rivolterebbe nella tomba…“. Va detto che critiche più dure riguardavano più che la presenza di Cristiano nel Programma, la decisione di presentare un pezzo di André cantandolo con Emma.
In ogni caso sono stati innumerevoli i messaggi di persone che ci hanno tenuto a sottolineare che spirito di De André, spirito che lo ha portato a suonare ovunque… uno spirito libero da etichette.
In ogni caso oggi Cristiano ha sentito la necessità di chiarire la sua posizione al riguardo ed ha usato Facebook per rispondere alle critiche:

Desidererei chiarire alcune cose in merito alla mia partecipazione alla trasmissione televisiva Amici a causa della quale nei post precedenti, emergono comparazioni ampiamente tese a denigrarmi.
Premettendo che non credo sia giusto porre a competizione le vite degli individui in relazione al loro legame parentale e trascurando tutta una serie di componenti esistenziali, mi permetto di dire che ogni artista rappresenta un’unicità e un’autenticità aliene a percorsi, idee, valori derivati da idealizzazioni altrui (vi ringrazio per la premura, ma contrariamente a quanto pensiate, credo di possedere dei valori e una coerenza talmente radicati da non dover essere condotti alla onnipresente ghigliottina pubblica ). Mi spiego: umiliante sarebbe rispondere puntualmente alla variegata gamma di deduzioni grazie a cui ogni individuo presume di conoscere mio padre, dedurne quello che avrebbe fatto o detto per poi brandirlo in nome di una condotta universale in special modo contro suo figlio (posto che mi consentiate, bontà vostra, di esserlo ancora). Umiliante per un artista è favorire la volontà altrui e i decaloghi immaginari, giudicando un contenitore (peraltro appoggiato da molti grandi artisti italiani anche amici di mio padre) e non il contenuto di quello che ho fatto nello specifico.
SPESSO NON È IL LUOGO CHE CAMBIA LA PERSONA, MA E’ LA PERSONA CHE FA IL LUOGO.
È veramente avvilente leggere di offese ed esternazioni che non mi permetterei di rivolgere a parti invertite, semplicemente perché LA MAPPA NON E’ MAI IL TERRITORIO.
Poiché, a conti fatti, Facebook risulta essere il sunto della vita di un individuo, invito chi intende denigrarmi ancora senza logica alcuna, a compiere un atto nobile: togliersi dalla mia pagina, grazie!
Un’ultima cosa: per poco che qualcuno mi dia il permesso di citare mio padre, riporto un estratto di PREGHIERA IN GENNAIO. Non so perché, ma oggi mi avete aiutato a ricordare Luigi Tenco.
“Signori benpensanti
spero non vi dispiaccia
se in cielo, in mezzo ai Santi,
Dio fra le sue braccia
soffocherà il singhiozzo
di quelle labbra smorte
che all’odio e all’ignoranza
preferirono la morte.”

Ancora grazie,
Cristiano.

Cogliamo l’occasione per ricordarvi che al momento Cristiano De André è in giro per l’Italia con un tour acustico, queste le prossime date:

21 giugno Festival D’estate – Vascon (Tv)
27 giugno Corte del Castello – Amelia (sp)
29 giugno Villa Aida – Roma
3 luglio Notte Rosa – Rimini
16 luglio Valdarno Aretino (Ar)
18 luglio San Venanzo (Tr)
19 luglio piazza Matteotti – Cascina (Pi)
21 luglio Isola d’Elba
9 agosto Festival Rock – Subiaco (Rm)
13 agosto Aglientù (Ot)
28 agosto festval Tarantelliri – Castelliri (Fr)

Per il resto All Music Italia ci tiene a postare questo video di Fabrizio De André che forse rammenterà a parte dei suoi estimatori quale era il vero spirito con cui Fabrizio viveva la musica.

  Cresciuto con la passione per la musica dopo l'adolescenza inizia a frequentare il Music Business. Le sue prime esperienze avvengono nel campo dei fan club, nel corso degli anni ne crea e porta al successo diversi. Col tempo affina le sue capacità in vari settori del campo musicale. Tour manager per Barley Arts, Personal Assistant per Syria, Niccolò Agliardi e, per sette anni, con Gianluca Grignani. Di quest'ultimo scrive anche la biografia Rokstar a metà. Dopo essersi cimentato come produttore con l'ex "Amici di Maria De Filippi, Eleonora Crupi con cui incide quattro singoli portandola a duettare al Mediolanum Forum con Laura Pausini a febbraio del 2014 crea e lancia il sito All Music Italia che, in pochi mesi, diventa una realtà consolidata del panorama dell'informazione musicale sul web, tra i siti leader del settore. Da diversi anni è giudice in diverse manifestazioni musicali tra cui il Coca Cola Summer Festival, in onda su Canale 5.
segui su: