Con Sanremo 2016 ROCCO HUNT rilancia “SignorHunt” con nove tracce in più

roccohunt1

Dopo aver trionfato nella categoria Nuove Proposte nel 2014, Rocco Hunt torna al Festival di Sanremo promosso nella sezione dedicata ai Campioni.

Il rapper di Nu juorno buono porta in gara l’unico brano dal titolo inglese del Festival 2016, Wake up, scritto da lui stesso assieme ai produttori Mace e Zidded del collettivo Reset!.

Una canzone importante, dalla tematica sociale, proprio come il brano che lo fece conoscere alla platea sanremese: “Wake up vuole essere un brano che risveglia le coscienze ed è rivolto alla mia generazione. Ci tengo a salire sul palco dell’Ariston con un pezzo di denuncia, che trasmette un messaggio positivo e che invita i miei coetanei a svegliarsi e impegnarsi, a darsi da fare contribuendo attivamente alla costruzione della nostra società futura“.

Wake up si scaglia contro il sistema corrotto e l’indifferenza dello Stato verso il Sud d’Italia, il tutto, contornato da sonorità funky e un ritmo coinvolgente. Rocco riproporrà inoltre la formula vincente dell’italiano mescolato al dialetto napoletano.

Il brano farà da apripista all’edizione speciale di SignorHunt, in uscta il 4 marzo. L’album, uscito lo scorso ottobre, sarà impreziosito da ben nove tracce, tra le quali Una lacrima, traccia contenuta nell’album Bella Lucio, e la cover di Tu vuò fa l’americano di Renato Carosone che Hunt presenterà nella terza serata sanremese dedicata alle reinterpretazioni dei Campioni, alla quale hanno lavorato Takagi e Mr Ketra.

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: