APPINO, voce degli ZEN CIRCUS, alla seconda prova solista con “Grande Raccordo Animale”

andrea_appino

Appino ritorna con un album da solista, dopo Il Testamento, opera prima che gli è valsa nel 2013 la Targa Tenco – Opere Prime.

Il nuovo progetto “in solitario” uscirà il 26 maggio e si chiamerà Grande Raccordo Animale su etichetta Picicca Dischi/La Tempesta/Sony Music, prodotto da Paolo Baldini.

Il cantautore dichiara: “Si tratta sicuramente della cosa più libera e senza barriere che abbia mai fatto in vita mia, un disco scritto in viaggio e dedicato ai viaggiatori“. Nel nuovo album saremo di fronte ad un Appino, quasi inedito, con tra gli altri un brano pop ed un altro in cui con la chitarra acustica ci racconterà una storia tutta italiana.

Andrea Appino è la voce dello storico gruppo Zen Circus, di cui è uno dei padri fondatori fin dal 1994, in un video documentario di qualche anno fa dichiarava che è importante ricordarsi le radici, fin da quando suonavano ovunque a Pisa; fin dall’inizio capisce che si trattava di un progetto a lungo termine, partendo con le autoproduzioni, girando l’italia con il camper che fungeva anche da studio di registrazione, la lunga gavetta, sempre in costante tour, mai una pausa. Negli anni il gruppo vede crescere continuamente il suo pubblico sia in termine di fans sia di età, molti giovani si sono avvicinati ai loro testi ed al loro mondo musicale. Il gruppo negli anni si confema una certezza del rock indipendente italiano raccontando una musica fatta senza vincoli ma con tanto sudore.

Molte le collaborazioni con altri artisti nazionali ed internazionali: Afterhours, Nada, Perturbazione, Violent Femmes, Teatro degli Orrori, Pixies, Dente, Brunori Sas, Tre Allegri Ragazzi Morti e molti altri.

Appino dichiarò: “I live sono le feste di compleanno dei presenti” ed effettivamente è proprio così che il live viene vissuto fino in fondo, come un momento da non dimenticare.

Grande Raccordo Animale segue il primo album da solista, uscito nel 2013, Il testamento da cui il singolo omonimo che lo raccontava il lato oscuro della famiglia. Il brano parte con una musica struggente per essere poi sopraffatta da un’esplosione di suoni, “10 strofe per lasciare un bel ricordo…” testo intenso, quasi disperato ma lucido, un vero testamento per lasciare tutto con chiarezza “ho scelto tutto quello che volevo fare, la scelta in fondo è l’unica cosa che rende questa vita almeno dignitosa“. Urla di una lucida disperazione, che non le manda a dire, la musica avvolgente accompagna questo addio in modo incalzante per poi finire quasi delicatamente.

Gli Zen Circus saranno in concerto il prossimo 7 aprile a Berlino al Privatclub di Kreuzberg.

  Blogger qui su All Music Italia quasi per caso, ma soprattutto per passione e dedizione. Lascio dar sfogo alla mia tastiera per poter trasmettere quello che sento. Fin da piccolo, grazie ai miei genitori, ho sempre ascoltato molta musica italiana, Sanremo... un appuntamento da anni. Mi piace scrivere di musica per capire le contaminazioni, le connessioni tra i vari artisti, stili ed influenze del momento e non. Considero la New Generation come un foglio bianco su cui scrivere con fermezza musica e parole per il futuro. Buona Musica!
segui su: