INTERVISTA A PALLA E CHIATTA – “Geisha è la nostra prima canzone inedita e speriamo sia da apripista ad altre”

palla e chiatta

Palla e Chiatta, dopo averci fatto divertire con le loro cover-parodia di celebri canzoni, sono pronte al grande salto presentando il loro primo singolo inedito: Geisha.

La Mosca Tze Tze le ha raggiunte ed intervistate nel download day.


 

Ciao Palla e Chiatta. Allora, finalmente il grande momento è arrivato: oggi è il download day di Geisha, il vostro primo singolo inedito. Dopo tanta ironia, iniziando da 2 uova alla coque (cover-parodia della hit di Baby K e Giusy Ferreri Roma Bangkok), come nasce la vostra prima vera canzone? Posso chiamarla così? Come è nata?

Chiatta– È la nostra prima canzone inedita e speriamo sia da apripista ad altre! Credo generi effetto sorpresa il fatto che non sia la nostra solita enogastronomica parodia musicale. L’ha scritta, composta e arrangiata Stefano Pedullà, il nostro produttore musicale.
Il divertimento è stato lo stesso perché seriamente ci divertiamo molto. Non è un paradosso anche per le cose apparentemente ilari bisogna mettere cervello e raziocinio.
Palla– Spero anche io sia la prima di molte, scritta da Stefano e noi abbiamo aiutato in qualche parola del testo, il nostro lavoro di squadra è molto presente in questo brano.

Siete anche autrici delle vostre canzoni o interpreti? Come vi dividete i ruoli?

Palla– A parte Geisha abbiamo proposto solo parodie quindi le musiche erano già esistenti. Generalmente il testo lo scrive Sabrina e poi tutti e tre limiamo e definiamo la scrittura più adatta. Stando una a Roma e l’altra a Milano diciamo che anche Whastapp potrebbe essere citato come parte integrante del team.

Chiatta– Essendo io a dare l’assesto al testo delle parodie mi piacerebbe anche scrivere testi più impegnati… Se Geisha andrà bene potremmo davvero metterci a tavolino e cucirci addosso le nostre canzoni, anche se Stefano Pedullà ha espresso molto bene il nostro essere in questo testo. Lo sento molto vicino a me e alla mia ottica di pensiero.
È un brano che parla di donne, di quelle donne che ritrovano una forza che neanche loro sanno di avere in sé e di coraggio femminile.

I media ci tartassano di modelli impossibili e, anche quelli che vengono venduti come donne normali, spesso sono inarrivabili (stesso discorso vale per gli uomini che rincorrono il mito dell’Adone dalla muscolatura perfettamente definita [ed il conto in banca che pullula]). La vostra Geisha ha “le curve che vuoi tu” e con te “tentazioni non avrai più”. Cos’ha la “sofficità” che la “farfallina di Belen” non potrà mai avere?

Palla– I bonazzi, uomini o donne che siano, tendenzialmente faticano tutti i giorni, tra diete e palestre, per mantenersi tali. Noi invece non abbiamo nessuna lotta da combattere perché siamo bellissime così. Qualunque donna si senta a suo agio appare stupenda agli occhi altrui.

Chiatta– La ricerca estrema della bellezza intesa come perfezione mi fa paura e mette tristezza, mentre le donne e gli uomini che fanno dei loro difetti dei punti di forza mi attraggono molto e li stimo. Robin Williams, per esempio, non era un adone ma a me piaceva molto più di altri.
Poi ci sono le bellezze che da ‘normali’ risultano anche migliori. Ti cito per esempio Renee Zeillweger, la Bridget Jones. A me burrosa piace da matti, magrissima per nulla, ma importante è che tutti decidano con la propria testa e in maniera sana come apparire e non per canoni imposti da un mondo patinato che mi sembra sia pieno di solitudine.
La nostra Geisha è una donna che ama piacere al proprio uomo/donna/compagno e assecondarlo, ma che non rinuncia alla propria indipendenza e felicità personale.
Fortunatamente oggi c’è un ritorno alle curvy e le donne in carne sono viste in maniera migliore, ma la strada è ancora lunga, perché in tanti contesti ancora ci sono dei veti che onestamente noi, nel nostro piccolo, tenteremo e tentiamo di sdoganare.
La farfalla, per citare Belen, ce l’hanno tutte. Poi ci son quelle che sventolano le ali di più e a più fiori e chi meno, tutto qua. Però se si cade dal fiore sicuro con noi si atterra sul morbido.

Geisha avrà anche un video?

Palla– Si certamente! Verrà girato verso la fine del mese a Roma e uscirà per metà aprile circa.

La regia del video è affidata a Fabio Lacerenza, ottimo videomaker e grande amico.

Palla e Chiatta, la mora e la bionda, il vostro binomio ricorda un po’ le sorelle Iezzi, Paola e Chiara. C’è qualche legame? Vi ispirate a loro? E come per loro: chi è Palla e chi è Chiatta?

Chiatta– Ovviamente il nome è una parodia di Paola e Chiara, duo che ho sempre adorato e seguito sin dagli albori e, come le sorelle Iezzi, Palla è la mora, Chiatta, io, la bionda. Abbiamo provato a contattarle all’uscita della nostra prima canzone e Paola ci ha scritto e twittato, anche seguito su Instagram, ma poi ci ha bloccate su ogni social. Forse non avrà gradito o non ha ben afferrato il nostro spirito. Chiara invece mai sentita.
Però il caso, che per me non esiste, ha voluto che conoscessimo virtualmente MIXANDRA una sensibile dj che in passato ha lavorato con Paola e Chiara e ha deciso di fare un bellissimo remix di Geisha. Lo Troverete nell’Ep insieme a quello di Jimmy Pantani, altro dj producer. Siamo comunque felici così e speriamo sempre in cuor nostro che loro tornino a fare musica.

Dopo Geisha, quali sono i vostri progetti? Avete in programma un EP e dei live?

Palla– Al momento vediamo come andrà Geisha, in fondo è il nostro primo brano. Dobbiamo capire come reagisce il pubblico. Finora ci hanno solo sentito reinterpretare brani di altri.

ChiattaGeisha ci farà capire come improntare il nostro futuro. Onestamente noi siamo anche attrici e con una discreta comicità insita, quindi stiamo cavalcando anche quel filone e saremo presto in video come concorrenti di Eccezionale Veramente, il talent per comici emergenti in onda su La7 e condotto da Gabriele Cirilli.
Però la musica scorre in noi e sicuramente per l’estate creeremo qualcosa di nuovo e fresco!

La scorsa settimana siete state ospiti di Chiambretti Grand Hotel di Piero Chiambretti dove si parla dell’Isola dei Famosi. So anche che vi sarebbe piaciuto andare per… non dimagrire. Se vi avessero selezionate, cosa (o chi) avreste mangiato per raggiungere il vostro obiettivo?

Palla– Io avrei resistito 2 giorni prima di mangiare anche gli alberi ahahah passi la fatica , il freddo, la lontananza dagli affetti, ma la mancanza di cibo credo mi darebbe alla testa!

Chiatta– A me sarebbe piaciuto andare per portare solarità e anche scompiglio perché noi siam morbidose ma abbiamo anche noi il nostro caratterino! Poi l’Isola e Pechino Express sono da sempre i miei reality preferiti e avrei tentato!!!! Avremmo cantato davanti a scenari naturali stupendi! Certo per il cibo sarebbe stata dura davvero, io per esempio, sto da mesi e mesi mantenendo uno stile vegetariano ma accecata dalla fame avrei potuto addentare anche un polpaccio della Ventura, che adoro!

Com’è Rocco Siffredi da vicino? (nda durante l’ospitata da Chiambretti Palla e Chiatta erano sedute “attorno” a lui)
Palla– Rocco è un bell’uomo e sembra anche molto gentile . Mi sento di aggiungere che i figli sono uno spettacolo!!!!!!
Chiatta– Allora di presenza il primo commento che ho fatto è che è molto magro (evidentemente la carne è tutta depositata in un punto). In ogni caso è una persona molto sorridente, affabile e, come avete sentito, apprezza le curvy quindi sorelle, fatevi sotto…!!!! (qui il video).

palla-e-chiatta

Tornando a Geisha, oggi è il donwload day, ovvero il giorno in cui invitate tutti i vostri amici (non mi piacciono le definizioni follower né fan) a scaricare il vostro brano per scalare la classifica di itunes. Convincete i lettori di All Music Italia a partecipare!

Palla e Chiatta– Di propaganda ne fanno talmente tanta e male i politici e chiunque che ci esonereremmo in questo caso. Parlerà per noi il pezzo in cui crediamo e che a noi piace tantissimo!
Geisha è un classico pezzo da ballare in disco o in casa o in macchina, ci sono ben 2 remix ed una versione solo piano acustica quindi Ce n’è per tutti i gusti!!!!
Io spero che tutti i lettori di All Music Italia possano scaricarlo per darci un loro parere e sostenere questo progetto coraggioso sotto tanti punti di vista! Poi vale la pena comprarlo anche solo per la copertina che è creata dalla talentuosa Mariacristina Federico in arte MARYCRY ART, illustratrice per Fiorello ed Edicola Fiore, insomma una garanzia!

Noi abbiamo ancora in sospeso un duetto (vi ricordate? qui)… mi sto esercitando un sacco a cantare sotto la doccia! Che titolo mi proponete?
Noi siamo amanti del trash e quindi anche di Ambra Angiolini ma anche del talento smisurato di Paola Cortellesi quindi ti proporemmo Tunga di Ambra che cita anche una doccia o Non mi Chiedermi della mitica Paola, a te la sceltaaaaaaa!!!!

Grazie infinite a te e Massimiliano Longo per l’attenzione al nostro progetto e tutti indistintamente i lettori di All Music Italia… e questi non molto tardi avranno delle sorprese da noi…. ancora grazie infinite!

Sabrina Antonetti e Manuela Tasciotti alias Palla e Chiatta.

P.S. Non dimenticate di mettere il mi piace alla pagina facebook di Palla e Chiatta!

.

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: