A TUTTO POP #01: Lorenzo Fragola, Flo, Claudio Baglioni

lorenzo fragola

Già di successo sulle pagine social del nostro critico musicale Fabio Fiume, la sua rubrica A TUTTO POP da questa settimana approda nella versione “SoloMusicaItaliana” anche sul nostro portale e lo fa parlando di Lorenzo Fragola, Flo e Claudio Baglioni.
Che cos’è A TUTTO POP? E’ un modo per raccontare la musica, non solo usando grandi successi, ma anche attraverso brani dall’impatto mediatico minore, altre che non sono stati usati come promozione e grazie a questi raccontare periodi, carriere, ascese e discese delle stesse. Il tutto sarà corredato da stringate curiosità, aneddoti e risultati di classifica. Si spazierà così negli archivi della memoria, negli stili più disparati, passando da artisti che sono pietre miliari del nostra musica a quelli che hanno caratterizzato delle stagioni specifiche fino a chi è comparso ed anche svanito come meteora, pur lasciando in qualche modo il suo segno. La parola a Fabio.

Lorenzo Fragola – #Fuori c’è il sole ( 2015 )

Ufficialmente terzo singolo ( anche se considerando The Reason Why, già nell’EP d’esordio, potrebbe essere il quarto ) questa #Fuori C’è Il Sole, arrivò nell’estate 2015 ad aiutare Lorenzo a proporsi in una maniera più easy, appena accarezzata con il brano di Sanremo di quell’anno, ma poi rientrata in fretta con la seguente The Rest. Una volta si sarebbe detto che questo era il brano giusto per il Festivalbar, ma in mancanza della trasmissione musicale regina delle estati italiane, Fragola non si fece scappare l’occasione di presenziare ovunque possibile, dagli Mtv Awards al Coca Cola Summer Festival e, grazie al video dalle leggere atmosfere da villaggio vacanze girato in località sicule a lui familiari, non mancò di essere protagonista su ogni tv tematica. Per l’occasione, oltre che la sua terra, Lorenzo volle circondarsi dei suoi veri amici, per rendere più credibili le sequenze di gioco e divertimento. #Fuori C’è Il Sole salì fino al numero 5 della classifica dei singoli più venduti, raggiungendo lo status di Doppio Disco Di Platino, già raccolto in carriera sia con The Reason Why che con Siamo Uguali e, ad oggi, ha superato le 120.000 copie vendute. Non tutti sanno ( se non i fans più stretti ) che esiste una versione in inglese di questo singolo, incisa dai Cahoots, ed intitolata Summer Clothes e cioè “Vestiti Estivi” (All Music Italia ne parlò qui).
La Frase: la mia barca segue il vento e non la rotta, ma se vuoi tu invece puoi seguire me….

Flo – Ca Ne Tient Pas La Route ( 2013 )

A questo brano, scritto ( con Ernesto Nobili ) e cantato in francese, la cantante napoletana Floriana Cangiano, in arte Flo, ha affidato il lancio della sua carriera nel 2013. Fu questo infatti il primo singolo dall’album D’Amore e Di Altre Cose Irreversibili, bellissimo e ricercato già nel titolo, nel brano stesso ( diventato poi altro singolo ) ed in tutte le altre composizioni, tutte degne di nota. Non a caso la talentuosa Flo di li a poco, sarà candidata e poi vincitrice del Musicultura. Numerose le curiosità legate a questo riuscitissimo brano; esclusi gli ambienti strettamente francofoni, grazie all’ingresso “inspiegato” in una compilation di tanghi, lanciata in tutta Europa e con ottimo successo, in ogni paese si convinsero che la cantante fosse in realtà francese. Flo fu invitata in numerosi festival tematici a proporre il brano, lasciando tutti di stucco non appena si rendevano conto che la bella cantante era in realtà una creatura Made in Naples. Durante le riprese del video, che qui segue, girate in una zona di Napoli chiamata Petraio, si fece fatica a non far scorgere la presenza di un signore, che notato il movimento, rimase per tutta la giornata sul set, fino a che, ad ora di pranzo, incurante della gravità di un’interruzione del girato, irruppe sullo stesso con tanto di piatti, pasta al sugo, ciliege e pane, lamentandosi che non era possibile che quella signorina stesse sotto al sole dalla mattina senza mangiare niente. La cosa bella è che prese a male il rifiuto degli addetti ai lavori e della stessa Flo che ovviamente dovette rinunciare al lauto e magari gradito banchetto. Alla fine poi della giornata di riprese, un altro signore anziano, memore magari di un passato da conquistatore, le calò dal balcone una rosa legata con uno spago, dicendole: “Signurì, se avessi 30 anni di meno, altro che una rosa sola“… Napoletanità!
La Frase: Vienimi a prendere portando un po’ di luce, cerca di me, che dell’ amore non parlo bene….

Claudio Baglioni – E Adesso La Pubblicità ( 1985 )

Secondo singolo dall’album La Vita E’ Adesso, dello stesso anno, per questa E Adesso La Pubblicità non fu realizzato nessun videoclip ufficiale. La cosa non impedì al brano però di affermarsi nell’etere radiofonico, tanto che, quando nel 1986 uscì il doppio live intitolato Assolo, fu proprio lo spezzone riguardante questa canzone ad essere utilizzato come veicolo promozionale. Per la realizzazione del disco, Claudio Baglioni, assente dalle scene da oltre 4 anni con un disco d’inediti, si avvalse della collaborazione della London Symphony Orchestra, registrando le sezioni nei prestigiosi Abbey Roads Studios. Tra le curiosità di tutto l’album, c’è anche la concezione della scaletta, concepita come se fosse un regolare scorrere del giorno, tanto che si parte con Un Nuovo Giorno o Un Giorno Nuovo per terminare con Notte Di Note, Note Di Notte. Soltanto nei primi sei mesi La Vita E’ Adesso mise via qualcosa come 1,2 milioni di copie vendute. Oggi questo dato, dopo 32 anni è meno di un terzo, avendo il disco raggiunto quasi i 4,5 milioni. Detiene inoltre il record di settimane consecutive al n° 1; secondo la rivista Tv Sorrisi & Canzoni furono infatti 27 le settimane consecutive del disco in testa alla chart degli album più venduti, risultando ovviamente, anche il più venduto di tutto il 1985.
La Frase: Tu nascosta in fondo ad un’amarezza, a far finta che il mondo sia un bel posto…

 

  Giornalista e critico musicale per All Music Italia, Il Roma e Pinklife magazine. In passato ha collaborato, tra gli altri, con Blogosfere e Riserva sonora, presentato eventi live e scritto e presentato programmi radiofonici per Radio Hinterland e Radio Club 91.