6 Marzo 2019
di Interviste, Recensioni
Condividi su:
6 Marzo 2019

Intervista a Michele Pecora – Ora o mai più, I Poeti, il disco e… Fiorella Mannoia

Abbiamo incontrato Michele Pecora che, nell'ultima puntata di Ora o mai più, ha conquistato tutti con il suo inedito, "I poeti".

Condividi su:

Un percorso in crescendo quello di Michele Pecora ad Ora O Mai Più, il serale del Sabato sera di Rai Uno prodotto con la Ballandi MultiMedia e giunto proprio settimana scorsa all’epilogo che ha premiato Paolo Vallesi come vincitore assoluto.

Ma c’è modo e modo di vincere e a suo modo Michele Pecora risulta tra i vincitori di questa seconda edizione dello show musicale, perché nel corso delle puntate si è trasformato da “Calimero” quasi maltrattato dai giudici a cigno elogiato per un inedito lanciato, I Poeti, di una sensibilità ricca, che ha strappato tanti 10 e la vittoria, diciamo di tappa, per loro. Lo incontriamo per farci raccontare com’è questo nuovo bagno di popolarità, come lo vive e dove lo porta.

Michele partiamo da dei vivi complimenti per questo singolo del ritorno, I Poeti, che ha raccolto già diverse menzioni positive non solo dalla critica ma anche dal pubblico…

Grazie davvero. Ci speravo ovviamente, chiunque ci spera, però effettivamente così davvero non me lo aspettavo.

Anche perché è stato un vero e proprio schiaffo morale a tutti i detrattori che per settimane ti avevano visto in difficoltà con i pezzi più easy del repertorio dei Ricchi & Poveri, tuoi coach in trasmissione. Ma come mai non avete deciso di lavorare invece sulla parte, pure ricca per dirla tutta, del loro repertorio un po’ più seriosa?

Credo ci siano state due esigenze: la prima era mia, quella di entrare nel mondo delle loro canzoni per me inesplorato ma comunque più vicino a me, con brani come La Prima Cosa Bella, Che sarà o Come Vorrei e poi un’altra esigenza, più televisiva e cioè di riproporre dei pezzi loro che sono talmente dei grandi successi e fanno sempre ballare le platee, ora come allora.

Per quanto riguarda questa parte di repertorio sono sicuramente stato io a dovermici adattare, ma tutto sommato l’ho reputato giusto, perché giusto nell’ottica televisiva e se ti rimetti in gioco in televisione devi chiaramente stare anche alle sue necessità.

Quale è stata la vera difficoltà?

Beh sicuramente mi sentivo penalizzato un po’, perché dovevo proprio avvicinarmi ad un modo completamente diverso d’interpretare la musica. In tal senso, proprio stamane, un mio amico mi ha ricordato un pugile degli anni 70, Griffit, che era solito affrontare gli scontri prendendo solo cazzotti, incassando, e soltanto alla fine assestare uno o due colpi, ma dati talmente bene che l’avversario andava giù.

Un po’ come è successo a te con la pioggia di dieci raccolta nell’ultima puntata no?

Esattamente ( ride ndr ). Poi sai, è talmente bello prender dei complimenti da altri musicisti.

Per te comunque cantautore un po’ schivo e riservato, nonché sensibile dal punto di vista proprio della scrittura, quando si è aperta la porta delle assegnazioni non deve essere stato facile farsi andar bene i pur grandissimi ma comunque sostanzialmente diversi Ricchi & Poveri?

Inizialmente si. Anche perché dividere in tre parti i loro brani ci rendeva tutti abbastanza sacrificati. Poi però, puntata dopo puntata la cosa ha cominciato davvero a piacermi, perché da loro ho imparato cose che non avevo mai fatto e le ho scoperte belle. Già inserirmi in un gruppo vocale mi sembrava complicatissimo ed invece. Ad esempio io non avevo mai lavorato troppo sulle armonizzazioni ma con loro… cioè armonizzavo con i Ricchi & Poveri, con due che sono di una precisione maniacale!

Hai mai dovuto chiedere di stravolgere una canzone per avvicinarla al tuo mondo?

Ci sono canzoni come Sarà Perché Ti Amo che sono talmente iconiche, talmente ferme in quel modo là nell’immaginario collettivo che cercare di modificarle è un’offesa per te stesso e per le canzoni proprio. Però, ad esempio, con Se M’Innamoro ho chiesto proprio io ai ragazzi di avvicinarla al mio mondo e non se lo sono fatti dire due volte. Il risultato è stato trasformarla in una canzone quasi acustica, dove io mi sono sentito molto a mio agio.

Tra i coach c’era qualcuno per cui ti sei dispiaciuto di non essere stato affidato a lui?

Toto Cutugno, perché è un cantautore ed il suo modo di scrivere è più vicino a me. Questo sulla carta perché poi, ribadisco, per Angelo ed Angela ho solo stima e non potevo chiedere di meglio, anche umanamente.

I Poeti è stato sin da subito il brano che avevi pensato per il tuo rilancio?

E’ stato il risultato di un sondaggio familiare. Ho chiaramente diverse canzoni scritte nel cassetto. Le ho fatte sentire ad un po’ di persone vicine, proprio della cerchia personale e le emozioni che suscitava su tutti questo brano, mi ha fatto capire che poteva essere quello giusto. Poi l’ho fatta ascoltare ad un mio amico di vecchissima data, Enzo De Caro, e lui mi ha definitivamente convinto con una frase che recitava: “è perfetta, non una parola in più né una in meno, perfetta”.

Ed io che pensavo che l’avessero scelta i tuoi coach!

Ma a loro l’ho potuta far sentire solo un paio di giorni prima della finale, a canzone praticamente già pronta. Il risultato è stato una bellissima telefonata di Angelo che mi diceva di aver sentito un capolavoro e l’emozione di Angela.

A cavallo tra gli anni 70 ed 80 hai messo a segno alcuni successi importanti, da Era Lei a Tu Te ne Vai presentata al Festivalbar. Mi spieghi perché in quegli anni di grande notorietà non hai tentato la carta Sanremo?

Perché non era una priorità all’epoca. Erano anni in cui Sanremo viveva un brutto momento, d’oscuramento; credo che un anno addirittura non si sia proprio fatto ( in realtà si è sempre tenuto, solo che in tv fu mandata solo la finalissima del Sabato sera ndr ). Parteciparvi non era il massimo della promozione e la Warner, all’epoca mia etichetta, preferì usare altri mezzi promozionali.

Ed in seguito?

Nei primi anni 80 un signore come Gianni Ravera ne prese le redini e lo portò nuovamente ai vecchi fasti. Nel 1984 così decisi di provarci, presentai una bellissima canzone, Me Ne Andrò, e fino alla sera prima ero nel cast.

Gli annali però non riportano di una tua partecipazione…

Certo, perché nel momento in cui fu comunicato il cast, il mio nome era sparito e nessuno aveva nemmeno pensato di avvertire né me, né la mia casa discografica. Fui sacrificato per un altro artista. Sembra una cosa da poco ed invece generò in me un sentimento di fastidio, tanto che decisi da solo di prendermi una pausa, allontanarmi dalle scene.

Nel 1998 esce un pezzo di Zucchero intitolato Blu ed anche io, come chiunque conoscesse il brano, ci cantavo sopra pari, pari la tua Era Lei, Quando però è uscita la sentenza non l’hai vinta e il Fornaciari in seguito ha scritto della vicenda sul suo libro, bollandola come un caso non caso, visto che ci sono molte canzoni che somigliano a quella…

Come ho già avuto modo di raccontare in trasmissione io e Zucchero ci frequentavamo in quegli anni, avevamo scritto anche alcune cose assieme. Era lei faceva parte di quel periodo ed è altamente probabile che gli sia rimasta in testa la melodia e quindi scrivendo, senza accorgersene, l’ha rievocata

Si ma anche il testo, la metrica, le pause… coincideva tutto!

Eh beh! Sull’inciso effettivamente le parole…

Ma siete ancora amici?

Certo! Solo che non ci siamo più incontrati da allora, ma non credo che il nostro rapporto si sia incrinato da allora.

Però essendo amici, essendo tu a fine anni 90 in un periodo di visibilità quasi nulla mentre lui nel pieno della carriera, non sarebbe bastato dire: Aspetta Michè, adesso depositiamo anche il tuo nome tra gli autori?

Sarebbe stato si, più facile, un gesto carino ed elegante. Ma nel nostro mestiere ci si perde, l’amicizia va e viene. Ti ritrovi per un periodo a frequentarti tantissimo e poi di colpo ognuno va per la sua strada.

Tornando indietro quindi mi dicevi che la scelta d’allontanarti è stata tua?

Si; non ho mai sgomitato per apparire a tutti i costi ed in effetti di televisione ne ho fatta poca. L’esser bocciato a Sanremo ha fatto sì che in me aumentasse la consapevolezza d’esser prima di tutto un musicista, di voler vivere di questo e non necessariamente apparire. E poi che potevo scrivere anche per altri o che sarebbe bastata una sola canzone bella per vivere di rendita. Il successo per me è solo un ben venga, ma non una cosa prioritaria.

Tre gli altri c’è un pezzo che però, seppur in qualità d’autore, a Sanremo ti ci ha portato ed è Rivoglio La Mia Vita per la voce di Lighea… ( settima classificata a Sanremo ’95 ndr)

Un buon successo davvero. Ma ho scritto anche per altri come per Barbara Cola che era con me ad Ora O Mai Più.

Come sei arrivato al citato programma?

L’idea è stata del mio manager Pasquale Mammaro che attraverso un messaggio mi ha scritto che secondo lui valeva la pena tentare di entrare nel cast. Sono stato all’inizio un po’ titubante ma poi ho pensato che si trattava comunque di sei puntate in prima serata su Rai Uno e mi sono detto: perché no? Alla fine è un rimettersi in gioco! Mi ci sono buttato nonostante fossi ben conscio e memore delle parole di De André, che tempo addietro disse che non andava a Sanremo perché cantautore e quindi non depositario del bel canto che impressiona ed è necessario su un palco come quello.

Non ti spaventava l’idea di scontrarti con dei colleghi molto più giovani di te?

All’inizio si, però mi rinfrancarono le parole degli autori che mi spiegarono che loro provavano a dare una nuova opportunità a chi poteva avere ancora qualcosa da dire. MI sono reso conto lì che io avevo, nonostante i 61 anni, assolutamente qualcosa ancora da dire ed ecco perché ho detto si.

Alla fine ti sei trovato a tuo agio poi con i colleghi?

Il tempo per stare assieme è stato davvero poco, ma devo dire assolutamente si. E’ stato proprio bello il clima, i piccoli consigli, il non sentire la competizione. Alla fine tra loro io conoscevo solo Barbara Cola, per il lavoro assieme ed avevo un paio di volte incrociato Paolo Vallesi.

Tolto Paolo sono quasi tutti interpreti i tuoi colleghi. Tu scriveresti per loro e per chi se dovessi scegliere?

Scriverei volentieri per Silvia Salemi, sia perché è bravissima e sia perché ha lavorato e coscritto con il compianto Giampiero Artegiani con cui hanno creato delle canzoni bellissime. Ho avuto da subito la sensazione di poter creare per lei qualcosa di adatto. Lei ha già esplorato un mondo vicino al mio, anzi credo le sia proprio.

Arrivavano le critiche dai coach, grandi artisti che però hanno raggiunto il massimo splendore quando ce lo avevi pure tu. Ti veniva mai l’istinto di mandarli a fan gloria?

Certo! Ma mai in diretta, perché lì, forse stesso il fatto della pressione che subisci, non ti viene la battura pronta. Però poi dopo… “ah la prossima volta le rispondo così”, “ah se mi attacca di nuovo vede”.. era un po’ pensiero comune di tutti, ma poi niente!

I Poeti a cosa apre adesso?

Come ho detto all’inizio, davvero non mi sono posto mai il problema di dove potesse andare a finire questa canzone, ma le canzoni per fortuna sanno sorprendere. Sono comunque in lavorazione per un album completo, per cui poi è previsto anche un tour teatrale che non sarà solo di canzoni ma con annesse altre forme d’arte come la poesia.

Spariamo in grande: ti suona il telefono e senti ciao Michele, sono tal cantante, ho sentito il tuo nuovo pezzo, mi è piaciuto moltissimo, credi di avere qualche pezzo anche per me? Risposta tua: Assolutamente si! Chi sarebbe questo tal cantante?

Senza ombra di dubbio Fiorella Mannoia che ho sempre amato proprio per doti interpretative e ho sempre desiderato poter scrivere per lei.

Ma vi conoscete?

Si ci conosciamo, non benissimo però si, ci conosciamo.

E tu sai che Fiorella ci legge molto? Magari che ne sai da questa tua richiesta…

Magari! Speriamo allora. Fiorella io sono qui.

MICHELE PECORA – I POETI – TESTO

I poeti sono un soffio di speranza
verità senza certezze
non descrivono la vita
ma alla vita danno sogni e leggerezze
hanno cieli di colori nuovi ed orizzonti senza sfumature
nelle mani portano la notte
e con la notte tutte le paure

I poeti giocolieri stanno sempre in bilico sopra le parole
precipizi di emozioni dove sempre è facile poter cadere
equilibristi senza avere idea di cosa sia restare in equilibrio
bevono per ricordare, sono marinai scampati ad un naufragio

E non volano mai ad alta quota
perché nei sogni non hanno un pilota
le poesie non hanno note
ma soltanto ruote per poter viaggiare
ali di speranza e cieli per poter volare

I poeti senza casa maledetti e condannati a non morire
perché l’anima non muore
ciò che muore è quello che non sai capire
l’anima è il riflesso, è la conseguenza, l’armonia, ciò che scrivi
è per questo che i poeti sono destinati a rimanere vivi

E non scrivono mai tra le righe
temperandosi come matite
la farfalla vola verso la candela
e la candela brucia ancora
i poeti hanno mille vite in una sola

I poeti sono fiori menzogneri, occhi scuri dagli occhiali
gocce di rugiada di un autunno che precipita dalle grondaie
cuori solitari in un annuncio scritto senza testo né passato
incompiuti ma i i poeti sono quello che non hanno pubblicato

E non volano mai ad alta quota
perché i sogni non hanno un pilota
le poesie non hanno note
ma soltanto ruote per poter viaggiare
ali di speranza e cieli per poter volare

E non volano mai ad alta quota
perché nei sogni non hanno un pilota
le poesie non hanno note
ma soltanto ruote per poter viaggiare
ali di speranza e cieli per poter volare


In Copertina

Sanremo 2021: AFI contro il regolamento, "serve trasparenza"

Arrivano le dichiarazioni di Sergio Cerruti, presidente di AFI, contro il regolamento di Sanremo 2021. .

Luglio 2020 Top e Flop: Achille Lauro Re incontrastato, Battiti live riporta la musica in tv e Chiara Galiazzo paga lo scotto di un pubblico sempre meno attento

Quali progetti si sono distinti nel mese di luglio 2020? E quali non hanno funzionato? Ecco l'analisi tra top, flop e zona neutra.

Cosa Resterà degli Anni ’90: 1992 con Carboni, l’esordio di Nek e gli 883

Continuiamo il nostro viaggio nella musica degli anni '90. Dopo aver percorso il 1990 e il 1991, ora tocca al 1992. SANREMO 1992 Il Sanremo 1992 fu.

Classifica Spotify Settimana #31: Rocco Hunt ancora primo. Sul podio “Karaoke” e “Mediterranea”

"A un passo dalla luna" di Rocco Hunt e Ana Mena e "Jerusalema" di Master KG guidano la Top 20 e la Viral di Spotify.

Sanremo Giovani 2020: ecco il regolamento e come iscriversi

E' uscito il regolamento ufficiale di Sanremo Giovani 2020, con la nuova trasmissione AmaSanremo e l'abbassamento del limite d'età.

Irama: Crepe è il nuovo album, in uscita questo agosto

Dopo il successo di Mediterranea, Irama ha annunciato l'uscita del suo nuovo album, Crepe, in uscita il 28 Agosto 2020.

Random, Willie Peyote, Dark Polo Gang, Emanuele Aloia... cambiar "casacca" conviene?

Tanti artisti, ma non tutti, hanno cambiato dopo il successo, etichetta discografica. Ma cosa succede dopo?.

Radio Date Estate 2020: tutti i nuovi singoli in uscita

Siamo arrivati all'ultimo appuntamento con il radio date prima della pausa dell'estate 2020.Come ogni anno, terremo costantemente aggiornato l'articolo con le nuove uscite fino a.

ESCLUSIVA: Amici 20, avvistati ad Amici Casting alcuni volti noti.

Anche quest'anno, per la ventesima edizione del talent show più longevo della televisione italiana, spuntano alcuni volti noti.

Sondaggio: scegli tu il tormentone dell'estate 2020

Quaranta canzoni selezionate dalla nostra redazione per i classico sondaggio dell'estate. La parola a voi.

Release Date 2020: tutti i singoli italiani in uscita durante l'anno

Da gennaio a dicembre, tutti i brani italiani in uscita settimana per settimana.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2020

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Videointervista ad Alessandro Casillo: “Posso permettermi di fare quello che mi piace”

E' uscito il nuovo singolo di Alessandro Casillo "After", scritto durante il lockdown. Di questo e altro abbiamo parlato in una videointervista.

Videointervista a Carmen Pierri: “25? Non è solo un titolo, ma un portafortuna!”

E' uscito l'album d'esordio della vincitrice di The Voice Of Italy 2019 Carmen Pierri "25". Sette tracce tra cui tre inediti e quattro cover.

Maryna intervista: "In "Lontano da te" racconto un amore che non decolla"

Intervista alla webstar Maryna che ha pubblicato il nuovo singolo "Lontano da te" cantanto in spagnolo e italiano.

Videointervista a Deborah Iurato: “Nella scrittura ho trovato la mia pace interiore"

E' uscito il nuovo singolo di Deborah Iurato "Ma Cosa Vuoi?", brano che mette in risalto la volontà di percorrere un diverso percorso artistico.

Videointervista a Daniele Barsanti: “Forse questo periodo strano ci ha dato degli occhi diversi"

E' uscito "Le Commesse", il nuovo singolo del cantautore toscano Daniele Barsanti, scoperto da Saturnino.

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Festival di Sanremo 2021. Cari Amadeus e Fiorello, state per affrontare il Festival più difficile di sempre...

Sanremo 2021. Amadeus e Fiorello sono da poco stati annunciati come presentatori (e direttori artistici) del Festival di Sanremo 2021.Un'edizione particolare sotto molto punti di vista. Innanzitutto perché sarà il primo grande show, il primo Festival, dell'epoca Covid-19.E per cercare di viverla al meglio, non solo la Rai ha deciso di puntare sul rassicurante Amadeus...

News

Le Vibrazioni Summer Tour: In una notte d'estate... la band prosegue la tournée

Prosegue la tournée estiva Le Vibrazioni Summer Tour. Dopo la data di Roma, annunciate 4 nuove date per un'estate all'insegna del rock!.

Notte della Taranta 2020: Concertone a porte chiuse

Il Concertone di Melpignano sarà trasmesso, su RAI 2, il 28 agosto.

Cosa Resterà degli Anni ’90: 1992 con Carboni, l’esordio di Nek e gli 883

Continuiamo il nostro viaggio nella musica degli anni '90. Dopo aver percorso il 1990 e il 1991, ora tocca al 1992. SANREMO 1992 Il Sanremo 1992 fu.

Luce Music Festival – Approdi Musicali: con Francesca Michielin, Dente e Gio Evan

Si svolgerà il 7-8-10-12 agosto presso il Parco Naturale Lama Balice di Bitonto (Ba) la terza edizione Luce Music Festival con un cast d'eccezione.

Premio Bianca D'Aponte 2020: svelati i nomi delle undici finaliste

Sono stati svelati i nomi delle cantautrici finaliste che si sfideranno il 23 e il 24 ottobre per conquistare il Premio Bianca D'Aponte 2020.

Margherita Vicario Live 2020: prosegue il tour tra Festival e Rassegne

Dopo l'anteprima sul palco di Villa Manin a Codroipo (Ud) e i primi concerti, sono state annunciate nuove date del Margherita Vicario Live 2020.

Indiegeno Fest 2020: via alla 7° edizione con un concerto di Diodato all'alba

Ha preso il via con un concerto di Diodato all'alba al Teatro Greco di Tindari Indiegeno Fest 2020, la kermesse giunta alla 7° edizione. Il 5 agosto sul palco Elodie.

Seat Music Awards 2020: oltre 50 artisti sul palco dell'Arena di Verona

Seat Music Awards 2020.Si terranno il 2 e il 5 settembre i Seat Music Awards 2020 (leggi qui). La location, anche quest'anno, sarà l'arena di.

Renzo Arbore l'Orchestra Italiana: ecco il Tour estate 2020

Dopo il ritorno in Tv con Striminzitic Show, Renzo Arbore è pronto a tornare sul palco con la sua Orchestra Italiana.

Matteo Macchioni live a Sassuolo per 10th Anniversary tra musica popolare e opera

Si svolgerà il 5 settembre a Sassuolo (Mo) 10th Anniversary, il concerto con cui Matteo Macchioni festeggia 10 anni di carriera.

Gianluca Grignani live 2021: rimandati al prossimo anno i concerti di Milano e Roma

A causa dell'emergenza sanitaria e delle attuali disposizioni, sono state rinviate al prossimo anno le date del tour acustico di Gianluca Grignani.

Pacifico e Stefano Bartezzaghi: due appuntamenti speciali tra musica e parole

Si svolgeranno a settembre i due appuntamenti di "Vedi alla voce. Serata con fantasmi enigmatici e pacifici" con Pacifico e Stefano Bartezzaghi.

Sanremo 2021: AFI contro il regolamento, "serve trasparenza"

Arrivano le dichiarazioni di Sergio Cerruti, presidente di AFI, contro il regolamento di Sanremo 2021. .

Elodie: l'ultimo album, This Is Elodie, è stato certificato disco d'oro

Dopo il successo di Ciclone e Guaranà, l'ultimo album di Elodie, This Is Elodie, è stato ufficialmente certificato disco d'oro.

J-Ax e Fabri Fibra per la prima volta insieme nel remix del successo Djomb

J-Ax e Fabri Fibra fanno un annuncio a sorpresa per il rap italiano.J-Ax e Fabri Fibra stanno per pubblicare un nuovo singolo insieme, il remix.

News
dalla discografia

Ticketmaster comunica le nuove iniziative per il ritorno al live

Orchestra Sinfonica di Sanremo: finalmente avrà una sua sede, il Palafiori

La musica che gira: il punto della situazione e due grandi risultati ottenuti

Sugar Music Publishing & Warp Publishing siglano un accordo di sub edizione

Mini Meets Music Contest, il concorso per i talenti della scena elettronica

Assomusica con Inail rende disponibile il Vademecum delle macchine scenotecniche

Rubriche

Radio Date

Radio Date Estate 2020: tutti i nuovi singoli in uscita

Pagelle Nuovi singoli

Le pagelle del critico musicale ai nuovi singoli italiani in uscita il 31 luglio 2020

(s)cambio generazionale

La realtà delle playlist sta morendo o si sta consolidando?

Sondaggi

Sondaggio: scegli tu il tormentone dell'estate 2020

Testo & ConTESTO

TESTO & CONTESTO SPRITZ CAMPARI: IL TORMENTONE DI MIETTA CI INSEGNA A DIRE "VATTENE, AMORE" CON STILE

La mosca Tzè Tzè

Dai raduni dei fan club agli screenshot in diretta con cantante: come è successo?

W la mamma

Festa della musica, sì, ma se la facciamo #senzaMusica, chi se ne accorge?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Emergenti

Vale Lambo: un intercalare tra amici che diventa un concetto nel nuovo singolo “Statt Zitt”

Belvedere: Note vocali è il nuovo album registrato su Whatsapp

Emma Nolde lancia il singolo "Nero Ardesia" in attesa dell'album

Neif e Lola Ponce in radio con il singolo "Disco estate"

Monte: la star del web pubblica “Origami”, aspettando l'album “Open World”

Sblasting: il progetto artistico senza volto fa il suo esordio con “Profumi di…”

Certificazioni FIMI Settimana #31: platino per il singolo di Random, mentre This Is Elodie conquista il disco d'oro

Classifica Spotify Settimana #31: Rocco Hunt ancora primo. Sul podio “Karaoke” e “Mediterranea”

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #31: vola “1990” di Achille Lauro, è primo!

Classifica Radio Earone Settimana #31: “Karaoke” si conferma, ma “Ciclone” è sul podio

Certificazioni FIMI settimana #30: Platino per Cremonini ed Elettra, tra i singoli vola Emanuele Aloia

Classifica Spotify Settimana #30: Rocco Hunt e Ana Mena irrompono in vetta e scalzano “Karaoke”

Recensioni

Ghemon: "Scritto Nelle Stelle" e con una grafia bella chiara e leggibile… anche per altre voci svogliate

Francesca Michielin: Feat e il suo stato di natura… ribelle.

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Tiziano Ferro Accetto Miracoli: Venti di cambiamento per un artista che si ha ancora il piacere di attendere… ancora ed ancora.

Video

Sal Da Vinci Intervista So pazz' e te

Alessandro Casillo Intervista After

Carmen Pierri Intervista 25

Deborah Iurato Intervista Ma Cosa Vuoi

Giulia Penna Intervista Bacio a Distanza

Baby K Non mi basta più feat. Alexa

La Camba Intervista Facci Caso

DRD Intervista Defuera

GIULIA Intervista Mon Amour

Diodato, al via il tour in Valle d'Aosta

Jack The Smoker Intervista Diretta Instagram

Chiara Galiazzo Intervista Bonsai