10 Giugno 2014
di News, Interviste
Condividi su:
10 Giugno 2014

INTERVISTA a ERICA MOU

All Music Italia in occasione della nomination di un suo brano ai David di Donatello ha raggiunto Erica Mou per parlare del suo ultimo album e non solo...

Condividi su:

Oggi intervistiamo per voi Erica Musci, in arte Erica Mou, cantautrice pugliese classe 1990.

Entrata già da qualche anno nella scuderia di Caterina Caselli e Sugar Music, Erica incontra il grande pubblico nel 2012, attraverso la partecipazione a Sanremo con il pezzo “Nella vasca da bagno del tempo“, nella sezione Giovani, dopo aver superato la fase eliminatoria di Sanremo Social.

A conclusione della gara, ottiene con lo stesso brano diversi riconoscimenti, tra cui il blasonato Premio della Critica Mia Martini, il Premio della Sala Stampa Radio e Tv sezione Giovani e infine, anche il Premio Lunezia nella categoria “Sanremo – Nuova Generazione”.

Dopo il repacking del primo album con la Sugar “È“, Erica vive un periodo di intensa attività live e torna lo scorso anno, con un nuovo lavoro dedicato al mare, ovvero “Contro le onde“, con cui ottiene grandi consensi da parte della critica e che, a tutt’oggi, la vede impegnata con numerose date in giro per lo stivale.

Proprio un brano estratto dall’ultimo album, “Dove cadono i fulmini“, è stato la colonna sonora del film di Rocco PapaleoUna piccola impresa meridionale“, ed è candidato nella categoria “Miglior canzone originale” ai David di Donatello 2014 che si terranno proprio questa sera.

controleonde

Ciao Erica, intanto benvenuta e grazie per aver accettato di raccontare un po’ di te al pubblico di aLLMusicItalia. Facciamo un passo indietro. Forse non è noto ai più, ma nel 2009, prima ancora di “Contro le onde” ed “È”, usciva per l’etichetta biscegliese Auand Records, il tuo primissimo album “Bacio ancora le ferite”, scritto tutto di tuo pugno e orecchio, ti andrebbe di raccontarci qualcosa della prima esperienza in studio? Com’è stato l’incontro con Marco Valente, all’epoca tuo produttore, poi divenuto tuo compagno di musica ed anche nella vita?

La lavorazione di “Bacio ancora le ferite” corrisponde ad un periodo fantastico della mia vita. Era l’estate subito dopo la maturità e, a 18 anni appena compiuti, abbiamo cominciato a lavorare a questo disco con un meraviglioso approccio spontaneo. Per me era la prima esperienza in studio e per Marco il primo disco non jazz che si apprestava a produrre. Abbiamo registrato quasi tutto in casa… ad esempio non dimenticherò mai le voci registrate in un salotto tramezzato da piumoni! L’incontro con lui è stato fondamentale, così come quei primi anni di concorsi e di concerti affrontati insieme… esperienze che un giornalista di musica come te chiamerebbe “la gavetta” 
In realtà però “Bacio ancora le ferite” non ha mai avuto una vera e propria uscita discografica, messa in stand-by dopo l’incontro con la Sugar.

“Bacio ancora le ferite”, oltre a contenere alcuni brani importantissimi della tua produzione – confluiti poi, nel primo lavoro discografico targato Sugar Music – è impreziosito da una bellissima perla: l’unica cover nella tracklist è “Pensiero Stupendo”, uno dei pezzi forti di Patty Pravo. A quale ragione o episodio è legata quella scelta? Com’è il tuo rapporto con le storiche dive della musica italiana e a quali voci ti senti più affezionata?


Da bambina ho ascoltato, grazie ai miei genitori, tantissima musica italiana. In particolare quella dei grandi cantautori (Guccini, Tenco, Fossati, Endrigo, Battiato…) ma anche quella delle grandi interpreti (Patty Pravo e Mia Martini in particolar modo). L’idea della cover di “Pensiero Stupendo” nasce in quel clima di spontaneità di cui ti parlavo prima… un pomeriggio ho cominciato a strimpellarla per gioco, in una versione che ci ha affascinati.

In una vecchia intervista del 2008, al Roxy Bar di Red Ronnie – personaggio galeotto per il tuo incontro con Caterina Caselli – un’Erica Mou diciottenne, alla fatidica domanda “come si fa a risolvere l’impasse che la musica italiana sta avendo in questo periodo?”, risponde con tempestività cantando: “attendo senza aspettarmi niente, perché quello che voglio è troppo”.

A distanza di 6 anni, ora che ti sei guadagnata un punto di vista “dall’interno” come cantautrice affermata, cosa risponderesti a quella stessa domanda? Quali criteri adotti per scegliere cosa pubblicare e cosa trattenere nel cassetto?


Risponderei nello stesso identico modo. Le mie ambizioni sono sempre altissime e le aspettative però non fanno altro che sottrarmi energie… meglio evitarle perciò! 

In generale quando compongo non penso mai se pubblicherò o meno quella canzone… decidere i brani che confluiranno in un disco è un’operazione che fa parte di un momento successivo. Dipende dalle persone con cui si sta lavorando, dalla casa discografica, dal suono del progetto che si vuole portare avanti, dalla filosofia di fondo di un disco. Mi piace che le canzoni di un album siano legate da qualcosa, pur mantenedo una certa eterogeneità. Quindi c’è un tempo giusto per ogni canzone ma credo che prima o poi arrivi per tutte… ad esempio la bonus track del mio ultimo album, “Fili“, è una canzone che ho composto a 17 anni.

Con il brano “Nella vasca da bagno del tempo”, partecipi a Sanremo e ottieni così numerosi premi, tra cui il Premio della Critica Mia Martini. Di lì in poi, in tutte le interviste ti viene puntualmente domandato quanto bella e di fondamentale importanza sia stata tale esperienza per te e per il tuo successo. Io invece ti voglio chiedere in tutta sincerità, c’è qualcosa che non ti è piaciuto, o che ti aspettavi dalla partecipazione al Festival e che non è arrivato?


Del Festival, come di tanti programmi televisivi, non mi piace il televoto. Quindi è sicuramente una cosa che cambierei… anche se mi ha fatto scoprire quante persone mi abbiano sostenuta durante quei giorni, e per loro la mia gratitudine è immensa!
 In alcuni momenti ho ceduto poi alla debolezza di pensare che partecipare a Sanremo potesse essere un traguardo, che dopo quei giorni la mia vita sarebbe di molto cambiata. Certo, ci sono stati dei cambiamenti ma quell’esperienza non è stata che un altro gradino, un passetto in più all’interno di un percorso.

Hai già prestato le tue composizioni al mondo del cinema – ben tre volte, se enumeriamo “Oltre” per “I Baci mai dati”, “Dove cadono i fulmini” per “Una piccola impresa meridionale” e “Fili”, soundtrack del film documentario “Missoni Swing”. C’è un regista (o anche più di uno) per il quale ti piacerebbe comporre ad hoc, magari partendo proprio da un suo canovaccio, tutta la colonna sonora?

Ce ne sarebbero tantissimi… il primo che mi viene in mente è Michel Gondry perchè per me “Eternal sunshine of a spotless mind” è uno dei film più belli del mondo e perchè so che è anche musicista, quindi lavorare su una colonna sonora con lui potrebbe essere una grande sfida! Ovviamente parliamo di sogni :-)

Correggimi se sbaglio: mi pare di ricordare che alla tua primissima presenza in Rai, da Lorella Cuccarini a Domenica in, Caterina Caselli presentandoti, raccontò che la prima volta che ti ha ascoltato suonare, è avvenuta per mezzo di una chiamata telefonica fattale da un suo collaboratore, che si era fortuitamente trovato in un pub, dove per l’appunto stavi facendo un live.

E’ andata davvero così? Quanto conta trovarsi nel posto giusto al momento giusto per un aspirante artista? Pensi che a volte si tratti solo di mera fortuna, o che la perseveranza e la forza d’animo attirino fattivamente la buona riuscita di un proposito?


Effettivamente tutto è cominciato con una telefonata che Red Ronnie ha fatto a Caterina Caselli mentre suonavo dal vivo a Milano. 
Penso che questo episodio mi abbia insegnato quanto sia importante affrontare ogni live, ogni esperienza con intensità e cura. Tutto serve, a suo modo. La perseveranza poi è la qualità fondamentale se si ha a che fare con la musica, con questo mondo meraviglioso ma pieno di difficoltà, in cui il confine tra i propri sentimenti e il proprio lavoro è praticamente inesistente… cosa che porta a mettersi in gioco di continuo.

Ti va di raccontarci l’aneddoto più curioso legato a una delle tue canzoni? Una circostanza di composizione bizzarra o un evento particolare da cui quella stessa è scaturita…


Ogni canzone ha la sua storia unica, spesso buffa. Per esempio il singolo “Mettiti la maschera” è nato come jingle improvvisato per accompagnare un regalo, una maschera da sub, per Marco.

Questa domanda, in un’intervista a una cantautrice, non può mancare. C’è un brano, attuale o del passato, che quando ti capita di ascoltarlo, ti viene proprio da dire a te stessa: “Cavolo, questo sì che avrei voluto scriverlo io”? E se sì, per quali motivi?

Mi vengono in mente “Vorrei” di Guccini e “Saturday Sun” di Nick Drake. La prima canzone perchè credo sia uno dei testi d’amore più belli del mondo e, se l’avessi scritto io, avrei potuto avvalorare la mia tesi che le donne sanno parlare dell’amore sempre meglio degli uomini… purtroppo questo brano distrugge in parte la mia teoria!
Il pezzo di Nick Drake invece perchè lo sento nelle mie corde in un modo talmente viscerale che sembra quasi appartenermi come le cose che scrivo… è una sensazione magica che solo certe canzoni speciali fanno provare.

Uno dei personaggi più importanti nella tua carriera è Davide Dileo, meglio conosciuto come Boosta dei Subsonica, che ha prodotto il tuo ultimo disco e con il quale avevi già lavorato per la sigla di Telethon, “Io esisto”. In più occasioni, Boosta ha usato parole di grande elogio nei tuoi confronti, descrivendoti come una persona seria e precisa nel proprio lavoro e, in particolare, dichiarando che scrivi “con l’ironia di una donna adulta e la freschezza dell’essere giovane”. Ti ritrovi in questo piccolo ritratto? Cosa ci racconti di quei giorni in studio con Dileo?


Le sue parole mi riempiono di gioia! E spero di essere realmente così. I giorni in studio con Davide mi hanno insegnato tantissimo. Ed, effettivamente, abbiamo lavorato con grandissima dedizione ma con un clima particolarmente rilassato raggiungendo un fantastico equilibrio.

Nel brano d’amore “Romanzo storico”, canti: “Vissero a cavallo fra due secoli, guardando il mondo che se ne va… ma preferirono pensare che potesse durare per sempre”. Quanto dura per sempre, secondo Erica? Il nostro è solo un genuino e quotidiano vivere d’illusione o i sentimenti possono fermare e finanche dominare il Tempo?

Recenti avvenimenti nella mia vita mi hanno confermato quello che già pensavo e avevo scritto in questa canzone: i sentimenti sanno essere più forti di qualunque unità temporale immaginabile.

Qual è il consiglio più utile che ti è stato dato da quando hai iniziato a far musica? Qual è invece, la banalità che senti dire più spesso su di te o a proposito dei musicisti in genere?


Ogni volta che salgo sul palco penso a una frase che una volta mi è stata detta: “Il pubblico è fatto da singole persone, ognuna con la propria vita”. E cerco di cantare per ognuno di loro, ci provo davvero. La frase che odio di più è quando qualcuno dice: “Ricordati di noi quando diventerai famosa”… potrei uccidere quando la sento!

Spiegando il significato di “Dove cadono i fulmini”, affermi che questi cadono “sulle cose che sporgono, sulle punte […] quindi nel posto in cui emergi, e però se vuoi emergere, devi rischiare di andare nel posto dove le cose accadono”. In quali occasioni nella tua vita e per realizzare il tuo sogno, hai percepito in modo tangibile il rischio e che cosa hai imparato?

Gli unici rimpianti che porto con me sono legati ad occasioni in cui non ho detto esplicitamente cosa pensavo. Rischiare per me vuol dire prima di tutto prendersi le proprie responsabilità, ascoltarsi. Ed è un atteggiamento che, con molte difficoltà, mi impegno ad applicare nella vita, nella musica prima di tutto. Ed è il concetto di base di “Contro le onde“.

Hai appena ricevuto una nomination ai David di Donatello. Te l’aspettavi? Come vedi il connubio tra il cinema e la tua musica?

Quando scrivo una canzone di solito mi aggrappo a delle immagini, così come quando la interpreto. Chiudo gli occhi e vedo ciò che mi ha ispirata oppure delle immagini che mi aiutano a provare quella stessa emozione che sto cercando di comunicare con la musica. Perciò il cinema è in un certo senso nella mia testa! Ed è straordinario quando, grazie ad un regista come Rocco Papaleo, note e parole diventano effettivamente immagini concrete. Avevo già avuto la fortuna di lavorare alla colonna sonora di un altro bellissimo film come abbiamo detto, “I baci mai dati” di Roberta Torre. E adesso grazie ad “Una piccola impresa meridionale” è arrivata questa nomination al David di Donatello, un sogno che avevo sin dall’infanzia dato che il cinema è da sempre una mia grandissima passione.

Proprio parlando di cinema, che rapporto hai con questa forma d’arte. Quali film visti recentemente ti hanno colpita?

Vado al cinema ogni volta che posso e quando non posso cerco di recuperare con i film in tv… diciamo che quando non sono in tour vedo un film al giorno! Recentemente, tra le nuove uscite, ho apprezzato molto “La sedia della felicità“.

Chiudiamo sempre le nostre interviste, con un giochino musicale, sulla falsariga del “chi butti giù dalla torre?”… mentre il nostro domanda: “A chi rompi il cd?”:

Subsonica o Perturbazione? 
No… qui non ce la posso fare!
Elisa o Malika Ayane? 
Elisa
Niccolò Fabi o Francesco De Gregori? 
De Gregori
Mina o Lucio Battisti? Mina
Alessandro Casillo o Rocco Hunt? Casillo
Giorgia o Arisa? Arisa
Daniele Silvestri o Samuele Bersani? 
Silvestri

, ma ci tengo a precisare che è stata durissima scegliere!!! Siete cattivi :-)

Sostieni la Musica Italiana e AllMusicItalia acquistando la copia originale dell’ultimo album di ERICA MOU in formato digitale su Itunes
o il cd su Amazon.


In Copertina

Morgan Bugo: Simone Bertolotti pubblica la relazione completa sulle decine di versioni della cover di Endrigo

Il maestro d'orchestra nonché produttore del brano "Sincero", spiega la sua verità sulla storia della cover di Endrigo documentando il tutto con prove concrete.

Certificazioni Fimi settimana 8: "Fai rumore" è oro ma il boom è dei Me contro te

Tra gli italiani arriva al disco d'oro anche "Rapide" di Mahmood.

Anteprima Video: l'amore per la vita nel nuovo singolo di Riccardo Inge “Due Ragazzi Due Ragazze”

Anteprima su All Music Italia del nuovo singolo di Riccardo Inge "Due Ragazzi Due Ragazze" girato dal regista Andreas Pinacci tra Bobbio (Pc) e Milano.

Coronavirus: i concerti si faranno?

Concerti e Coronavirus: cosa succede?In questo clima di ansia generale, c'è chi pensa alle cose normali, ma con un po' di preoccupazione in più del.

Classifica Spotify Settimana #8: guidano Diodato, Pinguini e Fasma

La classifica Spotify premia ancora Sanremo, dimostrando una forte affezione del pubblico nei confronti dei brani del Festival. Con più di una sorpresa.

Sei anni di All Music Italia. Editoriale di Laura Pausini

Il 22 febbraio 2014 appariva in rete il primo articolo di All Music Italia.

Amici 19 parte il 28 febbraio il serale. Ecco le ultime indiscrezioni e i ragazzi in gara

Scelti i dieci giovani artisti, tra cantanti e ballerini, che si contenderanno la vittoria nella 19esima edizione del programma.

Classifiche di vendita FIMI settimana 8: I Me contro te fermano Gabbani, Lamborghini e Diodato

Ben 7 singoli del Festival rimangono nella Top 10 di consumo rilevata da FIMI/GfK.

Classifica Radio Earone Settimana #8: Elodie guida un podio tutto sanremese

La classifica radio Earone di questa settimana premia i brani di Sanremo. Sono ben 6 i pezzi reduci da Sanremo presenti nella Top Ten.

Michele Bravi è pronto a tornare... "La Geografia del buio" è il nuovo album

A tre anni di distanza da "Anime di carta" il cantautore è pronto a tornare con un disco che è un viaggio in un labirinto alla ricerca della luce.

Radio Date 2020: tutti i singoli italiani in uscita durante l'anno

Da gennaio a dicembre, tutti i brani italiani in uscita settimana per settimana.

ALL MUSIC ITALIA promuove la musica, non vende la pubblicazione di articoli!

A seguito di alcune segnalazioni da parte di artisti emergenti e produttori ci troviamo costretti a ribadire alcuni importanti concetti sulla natura del nostro sito.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2020

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Intervista a Fasma: “Sfogo, consapevolezza, nostalgia e speranza... questo è Io sono Fasma”

Il 28 febbraio esce "Io Sono Fasma", il nuovo album dell'artista romano. 14 tracce che vi colpiranno... in faccia, al petto, nell'anima.

Intervista a Frey: “La mia parte più inconscia è portata all'esterno con le canzoni”

E' uscito "Baci nel Vento", il nuovo album della cantautrice cremonese Frey. Un vero e proprio dialogo bipolare, che si snoda in 8 capitoli.

Videointervista a Egreen: “Il mio secondo tempo è già in cantiere!”

E' uscito "Fine Primo Tempo", il nuovo album di Egreen che chiude idealmente una fase della carriera del rapper e già ne apre una nuova.

Videointervista a Simona Molinari: “Ho pensato di smettere, ma non è stato possibile!”

Il 2020 è l'anno della rinascita per Simona Molinari. Dopo l'ottima performance sanremese a fianco di Raphael Gualazzi, è tutto pronto per un ritorno in grande stile.

Videointervista a Piero Pelù: “Non devo celebrare niente, ma solo festeggiare”

E' uscito "Pugili Fragili", il nuovo album di Piero Pelù. Un viaggio musicale in cui si nota la forte contaminazione tra rock ed elettronica.

Videointervista a Dj Jad e Wlady: "Stiamo realizzando un album... contaminato!"

E' uscito "Rompe", il nuovo singolo di Dj Jad e Wlady, che per l'occasione hanno coinvolto la star colombiana Joy Santos. Aspettando l'album che promette di sorprendere!.

Intervista a Edwyn Roberts: "Sono concentrato sul mio percorso autorale ma mi sento anche pronto per Sanremo..."

Edwyn è co-autore di "Fai rumore", brano vincitore del 70esimo Festival di Sanremo. Con lui parliamo del suo percorso d'autore, di quello da cantautore e del sogno ancora nel cassetto.

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Sei anni di All Music Italia. Editoriale di Laura Pausini

Oggi, 22 febbraio 2020, All Music Italia compie sei anni.Da quel 22 febbraio del 2014 sono passati oltre 16.000 articoli, più di 1.300 videointerviste, migliaia di approfondimenti su artisti emergenti, più di 100.000 follower sui canali social e 3 milioni di visualizzazioni dei nostri video su YouTube.Il tutto grazie al lavoro del sottoscritto ma, soprattutto,...

News

Brunori Sas: modifiche al calendario del tour 2020. Ecco le nuove date

Brunori Sas Tour 2020. Date le recenti disposizioni governative, Vivo Concerti comunica che il tour di Brunori Sas subirà alcune modifiche di calendario.Per le date.

Claudio Baglioni: i live "Dodici note" anche a Verona e Siracusa

Ai 12 appuntamenti alle Terme di Caracalla si aggiungono due nuovi appuntamenti in location altrettanto suggestive.

Ghemon: il video di "In un certo qual modo" anticipa disco e tour

Nel video Ghemon riveste l’insolito ruolo di un terapeuta di coppia esperto di relazioni sentimentali.

La Piazza della mia città - Bologna e Lo Stato Sociale. Al cinema per 3 giorni il docu-film della band

Special guest della pellicola anche Gianni Morandi e Luca Carboni.

Pinguini Tattici Nucleari: rinviato il tour nei palazzetti

La band lo ha comunicato ai fan attraverso un lungo post sui social.

Morgan Bugo: Simone Bertolotti pubblica la relazione completa sulle decine di versioni della cover di Endrigo

Il maestro d'orchestra nonché produttore del brano "Sincero", spiega la sua verità sulla storia della cover di Endrigo documentando il tutto con prove concrete.

Fasma: ad aprile due date evento per promuovere il nuovo album

In attesa dell'uscita del nuovo album prevista per il 28 febbraio, Fasma ha annunciato due date evento a Roma e Milano, in cui presenterà dal vivo la sua musica. .

Coronavirus: i concerti si faranno?

Concerti e Coronavirus: cosa succede?In questo clima di ansia generale, c'è chi pensa alle cose normali, ma con un po' di preoccupazione in più del.

Gigliola Cinquetti torna all'Eurovision Song Contest. Sarà ospite della finale di Rotterdam

Gigliola Cinquetti tornerà all'Eurovision Song Contest. Sarà, infatti. ospite della serata finale a 56 anni dalla vittoria di Copenhagen e a 46 dal secondo posto alle spalle degli Abba.

"Insolito Battisti" in prima serata su Rai 3 uno special sul cantautore

Il docufilm è realizzato da Indigostories con la regia di Giorgio Verdelli.

Gigi D'Alessio si prepara per il "Noi due tour 2020 – A gentile richiesta"

Gli spettatori in platea comporranno la scaletta di ogni concerto.

A Tutti Piace Fred: fuori il cofanetto per ricordare Buscaglione a 60 anni dalla morte

E' uscito A Tutti Piace Fred, il cofanetto di 5 cd che celebra la breve carriera di Fred Buscaglione, scomparso prematuramente nel 1960 in seguito a un incidente stradale.

Young Signorino "Rockstar Mai" è il singolo che anticipa il primo album (testo e audio)

Il controverso artista in questo nuovo brano punta l'attenzione sul lato oscuro della popolarità.

Amici 19 parte il 28 febbraio il serale. Ecco le ultime indiscrezioni e i ragazzi in gara

Scelti i dieci giovani artisti, tra cantanti e ballerini, che si contenderanno la vittoria nella 19esima edizione del programma.

Una storia da cantare. Seconda puntata dedicata a Mina, ecco tutti gli ospiti

Mietta, Piero Pelù, Mondo Marcio, Arisa, Irene Grandi, Tosca. Tanti ospiti, molto diversi tra loro, per omaggiare la Tigre di Cremona.

News
dalla discografia

KeepOn LIVE e SCF firmano la prima convenzione sul Diritto connesso per i festival

Club Tenco: il nuovo legale rappresentante è Sergio Staino

Mariano Fiorito nominato direttore generale di SCF Srl, la principale società di collecting dei diritti discografici

FIMI - Arriva il decreto... il videoclip è una forma d'arte

Giulia Anania firma un nuovo accordo in esclusiva con Warner Chappell Music Italiana

Assomusica: il biglietto nominale non risolve il problema del Secondary Ticketing

Lorenzo Vizzini: l'autore firma un contratto in esclusiva con BMG

Malcky G il più giovane rapper italiano firma un contratto con Universal Music Italia

Rubriche

Pagelle Nuovi singoli

Le pagelle del critico musicale ai nuovi singoli italiani in uscita il 21 febbraio

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 21 febbraio

La mosca Tzè Tzè

Benji & Fede è finita! C'eravamo tanto amati... e poi?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Sondaggi

ALL MUSIC ITALIA AWARDS 2019 – Fase finale

Emergenti

Anteprima Video: l'amore per la vita nel nuovo singolo di Riccardo Inge “Due Ragazzi Due Ragazze”

Il cantautore Lisbona ha lanciato il nuovo singolo Ikea

Marco Sentieri si racconta nel videoclip di "Billy Blu"

Anteprima Video Il Pesce Parla: la condizione del lavoro giovanile nel singolo “Pos?”

Il flow ipnotico di Anna ci conduce nel suo Bando (testo)

Fumè: il singolo Immenso è dedicato all'amore che resta per sempre

Certificazioni Fimi settimana 8: "Fai rumore" è oro ma il boom è dei Me contro te

Classifica Spotify Settimana #8: guidano Diodato, Pinguini e Fasma

Classifiche di vendita FIMI settimana 8: I Me contro te fermano Gabbani, Lamborghini e Diodato

Classifica Radio Earone Settimana #8: Elodie guida un podio tutto sanremese

Certificazioni Fimi settimana 7: il repack porta i Pinguini Tattici Nucleari all'oro

Classifica Spotify Settimana #7: Diodato, Pinguini, Achille Lauro e Fasma portano in trionfo il Festival di Sanremo

Recensioni

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Tiziano Ferro Accetto Miracoli: Venti di cambiamento per un artista che si ha ancora il piacere di attendere… ancora ed ancora.

Mina Fossati: Un grande disco che… non mi piace.

Gianna Nannini: La Differenza è ritornare all’essenzialità.

Video

Francesca Michielin GANGE live Rocket Milano

Tananai Intervista Piccoli Boati

Generic Animal Intervista Presto

Egreen Intervista Fine Primo Tempo

Piero Pelù Intervista Pugili Fragili

Simona Molinari Intervista Aspettando il Blue Note...

Dj Jad e Wlady Intervista Rompe

Mameli Intervista Non ci sei più

Diodato Intervista Sanremo 2020 Fai Rumore

Sanremo 2020 Testo & Contesto di Davide Misiano - I testi migliori e i peggiori del Festival

Rancore Intervista Sanremo 2020 Eden

Junior Cally Viito Intervista Sanremo 2020 No Grazie