20 Ottobre 2015
Condividi su:
20 Ottobre 2015

INCONTRO con EDOARDO BENNATO: “la lingua italiana? Morta prima del tempo, come greco e latino.”

INTERVISTA ad EDOARDO BENNATO: il rocker e bluesman italiano, torna con il nuovo album Pronti a salpare. Per l'occasione una conferenza stampa inedita.

Condividi su:

A 5 anni di distanza dalla pubblicazione del suo ultimo album di inediti Le Vie Del Rock Sono Infinite, Edoardo Bennato sta per tornare sulla scena musicale con il suo nuovo progetto discografico Pronti a Salpare, in uscita venerdì 23 ottobre per Universal MusicIl nuovo album, prodotto da Brando (Orazio Grillo), è anticipato dal primo estratto Io Vorrei che per te in rotazione radiofonica dal 25 settembre prossimo.

Pronti A Salpare è un album ricco di contenuti, dalle sonorità più moderne e ricercate, 14 brani in cui il cantautore rhytm & blues partenopeo fotografa con la caratteristica ironia che da sempre lo contraddistingue, diversi aspetti della nostra società, dalla politica, la famiglia, il futuro, alla calunnia, l’amore e la menzogna, senza mai dimenticare le proprie radici.

Per questa importante occasione, Edoardo Bennato ha incontrato la stampa e i maggiori esponenti delle diverse realtà editoriali di settore, per raccontare e spiegare le novità di questo nuovo progetto, le aspettative, i progetti futuri e qualche curiosità inedita.

Ci troviamo a Milano, negli uffici Universal Music, casa discografica dell’artista, davanti a noi un Edoardo Bennato ironico, spigliato, che ha voglia di raccontarsi. Inizia subito, impetuoso..

Quando scrivo le canzoni non ho l’idea del testo, partono sempre canticchiando in finto inglese. Il tema da’ il titolo e poi lo svolgo, sono i fatti che mi vengono incontro, veniamo sollecitati dai media, dall’ambiente esterno, ciò che ci colpisce, le tragedie, i barconi, il terzo mondo, questo diventa canzone cercando di evitare il buonismo, la retorica e i luoghi comuni. Soprattutto Pronti e salpare ed È una Macchina mi sarebbe piaciuto farli ascoltare a De Andrè, ma lui purtroppo non c’è, mentre altri come Fossati sono stati messi da parte.

Quando parli di De Andrè, ti riferisci al fatto che è sempre stato una persona vicina ai disadattati, alle puttane?
Non per questo, ma per il suo modo di raccontare le cose, di svolgere i compiti, per il suo modo di fare poesia, non facciamo trattati di sociologia o denuncia sociale, o trattati di geopolitica, dobbiamo dare buone vibrazioni con la musica, abbiamo a fare con una lingua che non va tanto di moda. Le nuove generazioni cantano in inglese, hanno byepassato a priori la lingua italiana, perché comporta più complicazioni; ogni giorno eliminiamo una parola italiana e ne introduciamo una inglese, quando il ciclo sarà terminato, probabilmente non avremo problemi a dialogare con il mondo intero, la lingua italiana non sarà moribonda, ma morta come latino e greco. Manipolare la lingu italiana è un compito ingrato. Noi siamo poveri italiani, anzi italioti.
Quelli che potrebbero fare qualcosa di buono sono stati tagliati fuori, come Ivano Fossati.

E Guccini?
Il suo spazio lo ha, lo ha sempre avuto, è una specie di santone, non perde più tempo a scrivere canzoni, scrive qualche libro. Probabilmente l’album più bello è stato quello in cui Guccini canta Carducci.

Come mai dici che Fossati è stato tagliato fuori?
Si è scocciato, ha detto andate a farvi fottere tutti. Non ufficialmente, ma è così.

Canti Rossini?
Quando ascolto gli album in macchina ci sono i Black Rebel, i R.E.M., però c’è anche Rossini e spesso e volentieri vado a vedere un suo musical, anziché vedermi Jesus Christ Superstar riscaldato, o Hair, o ancora Greese, preferisco vedere Rossini e penso che anche le nuove generazioni dovrebbero andare a vedere Il Barbiere di Siviglia, Cenerentola.
Da sempre utilizzo questo linguaggio cercando istintivamente di affermare la mia italianità, utilizzando la lingua italiana.
Il Musical Pinocchio sarà presto in scena, il personaggio di Lucignolo non c’era nell’album Burattini senza Fine, in questo caso il tema c’era già, sono partito dal rif di chitarra, il nome mi ha fatto pensare ad uno che ha la luce

“Vi illumino la via per arrivare allo sballo, faccio il pr per vocazione”.

E’ un pezzo rock, alla AC DC, ho aggiunto questo brano agli altri, al Mangiafuoco, La fata, Il grillo parlante. Rossini c’è sempre stato, anche in Peter Pan il linguaggio è rossiniano.

È proprio Rossini. È proprio Bennato.

unnamed (1)

Una serie di domande botta e risposta continuano a susseguirsi frenetiche, le curiosità della stampa sono tante e Bennato, molto attento, euforico, racconta di episodi folli e divertenti dei suoi Musical, canticchiando e riarrangiando al momento piccole strofe (tutti ridono compiaciuti ndr).

.. continuiamo
L’episodio più folle è quello di non è bello ciò che è bello, confesso che fu una canzone scritta per Pavarotti, ci frequentavamo, eravamo vicini di casa, mi invitò al Pavarotti and friends nel ’96, ci tenne alla mia presenza, disse che era la perfetta unione tra la mia musica rock e la sua musica classica, lo feci con il quartetto d’archi che da sempre mi è servito per sottolineare la mia italianità. All’estero ci guardano come dei cloni patetici dei modelli angloamericani. È oggettivo, siamo un baraccone zoppicante che si muove ai margini dell’America e dell’Inghilterra, i giochi di potere si fanno a Londra a New York.

Altro episodio divertente
Pavarotti ha la casa a 20 metri dalla spiaggia e si lamenta: “Guarda tutti mi fanno le fotografie!” – “E per forza Lucià fai la pasta e fagioli sulla spiaggia con la maglietta a fiori, di certo non passi inosservato.” E poi continua: “Sai, mi fanno fare sempre canzoni tristi, mi scrivono sempre canzoni tristi, mi fai una canzone allegra?” – E quindi nel viaggio da Rimini a Milano mi venne in mente: “Non è bello ciò che è bello..”
..dissero che era una cosa troppo leggera.

Ci sono tanti rimandi alle tue prime esperienze, ad esempio “L’isola che non c’è” è una storia che continua? Sembra di sentire la tua grinta di quegli anni.
In effetti mi ero rimbambito negli ultimi 20 anni, poi mi hanno fatto un’iniezione ed ho ritrovato tutta la mia energia e vitalità.

Ti stai esprimendo molto, è una tua presa di posizione (riferimento a Grillo ed alle feste)?
Io la patente per fare questo mestiere l’ho avuta dall’intelligenza genetica, dopo 9 anni di gavetta tra Roma e Milano, mi fecero fare Non farti cadere le braccia, pensavo di avercela fatta!
Invece Rignano mi disse che come casa discografica non aveva niente da rimproverarsi, ma nella fattispecie la mia voce era sgraziata, sgradevole, per cui per il contratto era da considerarsi estinto. Il mio album non è stato vidimato dall’industria della canzonetta, dal mondo ufficiale di sorrisi e canzoni. Ricorsi all’ultimo artifizio istintivamente: a Londra vidi questi che suonavano one man band, mi costruii il tamburello a pedale, poi da un fabbro a Brescia mi feci costruire un catafalco per suonare contemporaneamente l’armonica, poi c’era una specie di trombetta, la chitarra, tutto; mi piazzai di fronte alla Rai perché sapevo che sarebbero passati tutti gli opinion leader, i giornalisti, e mi feci notare.
Fui fortunato! In quegli anni il Festival di Sanremo era diventato una recita parrocchiale. Dall’America arrivavano determinati imput di livello superiore.

Con Una settimana e un giorno fui bocciato.

Raffaele era quello che trasmetteva in radio e mi metteva in guardia: “Mi sembrano tutti figli di papà che giocano a fare i rivoluzionari, stai attento ti fanno fuori dal gioco se non hai niente da offrire al mercato.” Ero lì, a quei Festival OPPORTUNISTICAMENTE, da qualche parte dovevo pure entrare e lì c’erano quelli più all’avanguardia. Aggiunsi al mio repertorio Arrivano i buoni, uno sfottò su tutti i piani e tutti i fronti.
Faccio quello che faccio in modo istintivo, è giusto non sventolare badiera, il rock è antitetico ad ogni fazione e partito politico.
Quello che dice Grillo è ineccepibile, la colpa non è dei politicanti e dei politici, la colpa è di chi li elegge.

Come sei arrivato alla calunnia è venticello su Tortora e Mia Martini?
Siamo amici di infanzia con i fratelli Tortora, ci trattiamo da cani. È un episodio emblematico quello di Tortora, di un Paese in cui l’antistato è più potente dello Stato e ci tiene a dimostrarlo costantemente.

“la calunnia è un’arietta gentile che a poco a poco si gonfia tra la gente e diventa una tempesta che travolge il malcapitato.”

Che rapporto c’è tra musica e disegno?
Sono laureato in architettura e diplomato al liceo artistico. Ho veicolato il mio ruolo pubblico per evidenziare problemi, ad esempio il progetto per l’area suburbana di Napoli, prima ancora La torre di Babele, ho fatto più fatica a fare la copertina che a terminare l’album stesso. In Pronti a Salpare volevo rappresentare sia l’umanità dolente, amara, sia il senso del cammino. Lo spostamento equatoriale ha delinato l’umanità, i bambini rappresentano il futuro, andrebbe spiegato loro questo spostamento latitudinale che ha definito quelle che chiamiamo impropriamente razze; in realtà esiste una sola razza che si è apparentemente diversificata. Non è un presupposto buonista, ma scientifico, il colore della pelle non c’entra, bensì la latitudine.

C’è un altro libretto che illustra la teoria tra nord e sud?
Sì, L‘uomo occidentale, chi comprerà il CD su itunes avrà il libretto nel quale si ironizza su questo Bennato insegnante, sul codice latitudinale, elaborato da una ragazza di Catania che mi segue dalla prima ora, Loredana Nicosia, lei riesce ad estrarre non solo i tratti somatici, ma l’essenza.. Fa paura!

Siamo pronti a salpare per andare dove?
Riferimento non soltanto agli sbarchi, pronti a salpare noi ben pensanti occidentali, il mondo cambia piu veloce di quanto immaginiamo, gli equilibri cambiano, noi apparteniamo a quella fascia dell’umanità adulta, per adulto si intende gente che ha fatto esperienza. Non soltanto i disadattati, pronti al morire, ma tutti quanti noi dovremmo essere pronti a salpare.

Tanti ricordi, tante novità, qualche sassolino ancora da togliersi..

Hai in mente di rifare iniziative universitarie?
Potrei anche farli ma usando un gioco di parole: “Chi me lo fa fare?”. Quello che interessa a loro è vedere i dischi,Loro vogliono le canzonette. Penso sia utile avere un’alternativa a chi vuole ascoltare qualcosa di diverso.
Nelle facoltà umanistiche c’è un grosso problema: individuano l’uomo come il problema, partono dal presupposto che nel pianeta Terra il problema sia l’essere umano. Ma è inconcepibile: le leggi della natura sono implacabilmente violente. Si basano sulla sopraffazione di un essere su un altro. Quello che noi chiamiamo catena alimentare.

Approfondimento sul numero 55, il blues americano, la smorfia?
È un brano che ha almeno 15 anni e 18 versioni, ricordo a me stesso che sono stato il primo a coniugare il blues con la lingua, il dialetto napoletano “quann c’azzecca”.

“L’uomo del monte ha deciso che le mie canzonette potevano essere utili alla causa. Confesso che ne ho approfittato subito. / Era scritto nei numeri, nel destino perché a Napoli 55 è a musica./ Perchè a Napoli quann suonamm è America.”

Nel senso che siamo più bravi, io, Senese,De Rienzo, e quelli che sono con me adesso, Giuseppe Scarpato, Forcelli, io mi circondo di bravi chitarristi perché conosco i miei limiti, per sopperire a questo deficit. Io non so suonare bene la chitarra, sono una schiappa.

Domanda a bruciapelo al produttore Brando

Prima di fare questo disco c’era un’idea di come doveva suonare?
Lui scrive moltissimo, produce canzoni a profusione, la cosa comune è la passione, il gusto musicale, ricordo che è un disco registrato in analogica, di alta qualità, un disco rock ‘n roll, di pochi strumenti pensati e registrati nel modo giusto. Abbiamo dovuto fermarlo, perché non c’era una fine e volevamo un CD vero e sincero come lui. Tenendo conto che è molto difficile utilizzare l’italiano con questo tipo di ritmica, su questo tipo di pezzi.
E comunque sono un fan sfegatato da sempre!

Una conferenza stampa articolata e gestita in maniera integerrima, come solo un artista affermato della scena musicale italiana avrebbe potuto fare; un album nuovo, inedito, inaspettato che promette il meglio già al primo ascolto. Non resta che attendere il fine settimana venturo per scoprire insieme il riscontro di critica e pubblico, sicuramente importante ed incisivo. Pronti a salpare?

“Ragazzi spero che vi siate divertiti.”Bennato


In Copertina

Shiva: assembramenti pericolosi a un concerto nel veronese, denunciato

Il 29 luglio Shiva ha tenuto un concerto al mercato ortofrutticolo di Bussolengo. Le cose, però, non sono andate come si sperava.

Heroes: nuovi ospiti arricchiscono il cast dell'evento dell'Arena di Verona

Sono stati annunciati nuovi ospiti che completano così il cast di Heroes, l'evento dell'Arena di Verona che svolgerà il 6 settembre.

Nuove collaborazioni per Irama nell'EP "Crepe", in uscita il 28 agosto

Si avvicina la data di uscita del nuovo EP di Irama Crepe, che sarà pubblicato il 28 agosto. Svelate su Instagram le prime collaborazioni.

Chi vincerà la Partita del Cuore? Il 3 settembre la speciale edizione 2020

Chi vincerà la Partita del Cuore? Lo storico evento benefico cambia formula e collocazione e arruola 4 capitani: Alessandra Amoroso, Raoul Bova, Gianni Morandi e Salmo.

Sanremo 2021: AFI contro il regolamento, "serve trasparenza"

Arrivano le dichiarazioni di Sergio Cerruti, presidente di AFI, contro il regolamento di Sanremo 2021. .

Luglio 2020 Top e Flop: Achille Lauro Re incontrastato, Battiti live riporta la musica in tv e Chiara Galiazzo paga lo scotto di un pubblico sempre meno attento

Quali progetti si sono distinti nel mese di luglio 2020? E quali non hanno funzionato? Ecco l'analisi tra top, flop e zona neutra.

Cosa Resterà degli Anni ’90: 1992 con Carboni, l’esordio di Nek e gli 883

Continuiamo il nostro viaggio nella musica degli anni '90. Dopo aver percorso il 1990 e il 1991, ora tocca al 1992. SANREMO 1992 Il Sanremo 1992 fu.

Sanremo Giovani 2020: ecco il regolamento e come iscriversi

E' uscito il regolamento ufficiale di Sanremo Giovani 2020, con la nuova trasmissione AmaSanremo e l'abbassamento del limite d'età.

Radio Date Estate 2020: tutti i nuovi singoli in uscita

Siamo arrivati all'ultimo appuntamento con il radio date prima della pausa dell'estate 2020.Come ogni anno, terremo costantemente aggiornato l'articolo con le nuove uscite fino a.

ESCLUSIVA: Amici 20, avvistati ad Amici Casting alcuni volti noti.

Anche quest'anno, per la ventesima edizione del talent show più longevo della televisione italiana, spuntano alcuni volti noti.

Sondaggio: scegli tu il tormentone dell'estate 2020

Quaranta canzoni selezionate dalla nostra redazione per i classico sondaggio dell'estate. La parola a voi.

Release Date 2020: tutti i singoli italiani in uscita durante l'anno

Da gennaio a dicembre, tutti i brani italiani in uscita settimana per settimana.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2020

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Videointervista a Sal Da Vinci: “Chi non ha voce è vicino alle storie che canto”

Nelle scorse settimane sono usciti i due singoli di Sal Da Vinci "So Pazz'e Te" e "Viento", che anticipano il nuovo album cantato in napoletano.

Videointervista a Manfri: “La mia scrittura è semplice, concisa, ma allo stesso tempo ricercata”

E' uscito "Stanza", il terzo singolo del cantautore Manfri, nome d'arte di Manfredi Grigolo, che arriva dopo "Rimedio" e "Moet".

Videointervista ad Alessandro Casillo: “Posso permettermi di fare quello che mi piace”

E' uscito il nuovo singolo di Alessandro Casillo "After", scritto durante il lockdown. Di questo e altro abbiamo parlato in una videointervista.

Videointervista a Carmen Pierri: “25? Non è solo un titolo, ma un portafortuna!”

E' uscito l'album d'esordio della vincitrice di The Voice Of Italy 2019 Carmen Pierri "25". Sette tracce tra cui tre inediti e quattro cover.

Maryna intervista: "In "Lontano da te" racconto un amore che non decolla"

Intervista alla webstar Maryna che ha pubblicato il nuovo singolo "Lontano da te" cantanto in spagnolo e italiano.

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Festival di Sanremo 2021. Cari Amadeus e Fiorello, state per affrontare il Festival più difficile di sempre...

Sanremo 2021. Amadeus e Fiorello sono da poco stati annunciati come presentatori (e direttori artistici) del Festival di Sanremo 2021.Un'edizione particolare sotto molto punti di vista. Innanzitutto perché sarà il primo grande show, il primo Festival, dell'epoca Covid-19.E per cercare di viverla al meglio, non solo la Rai ha deciso di puntare sul rassicurante Amadeus...

News

Shiva: assembramenti pericolosi a un concerto nel veronese, denunciato

Il 29 luglio Shiva ha tenuto un concerto al mercato ortofrutticolo di Bussolengo. Le cose, però, non sono andate come si sperava.

Carla Bruni: in attesa del nuovo album, ecco il singolo “Quelque chose”

E' uscito il nuovo singolo di Carla Bruni Quelque chose, il primo dopo 7 anni. In autunno arriverà l'album prodotto da Albin de la Simone.

Aiello Live 2021: la tournée è rinviata al prossimo anno (Biglietti)

A causa delle restrizioni relative all'emergenza sanitaria, è stata rimandata a marzo 2021 la tournée di Aiello. Aspettando il nuovo album.

Simona Molinari: svelate le date della tournée estiva Sbalzi D'amore Tour

Sono state svelate le date della tournée estiva di Simona Molinari Sbalzi D'amore Tour, partita da Salerno e proseguita a L'Aquila.

Franco 126: “Lungotevere”, il nuovo singolo con Asp 126 e Ugo Borghetti

Il 7 agosto è il giorno dell'uscita del nuovo singolo di Franco 126 Lungotevere. Per l'occasione l'artista ha coinvolto Asp 126 e Ugo Borghetti.

Disco Diva Limited Edition: due serate a favore della solidarietà

Disco Diva Limited Edition: due cene il 28 e 29 agosto a Gabicce Monte. Tra gli ospiti Lenny Zakatek, Stuart Elliot e Alan Sorrenti.

Francesco Gabbani: La sincerità trionfa e cosi è più bello dire 'Grazie!' (Scaletta)

Si è svolta ad Alba, in provincia di Cuneo, una tappa della tournée estiva di Francesco Gabbani. Ecco il racconto del concerto e la scaletta.

Rtl 102.5 Power Hits Estate 2020: Irama in testa nella classifica della settima settimana

La settima settimana del contest Rtl 102.5 Power Hits Estate 2020 vede tornare in testa Irama, seguito dai Boomdabash e Alessandra Amoroso.

Fatti Sentire Festival: nel 2021 una doppia serata, anche per proclamare il vincitore dell'edizione 2020

Per proclamare anche il vincitore dell'edizione 2020 di Fatti Sentire Festival, il prossimo anno saranno organizzate 2 serate live.

Milano Music Week 2020: la settimana dedicata alla musica dal 16 al 22 novembre

Nonostante le restrizioni dovute all'emergenza sanitaria, è stata confermata Milano Music Week 2020 che si svolgerà dal 16 al 22 novembre .

Believe: dopo il progetto #curiamocidimusica, annunciata la collaborazione con TuneCore

Dopo aver lanciato in pieno lockdown il progetto #curiamocidimusica, Believe annuncia l'avvio di una importante partnership con TuneCore.

Asiago Live al via con Francesco Gabbani, i Nomadi e Diego Basso

Asiago Live si svolgerà qeust'anno dal 10 al 13 agosto.Nella line up Francesco Gabbani con Inedito Acustico, i Nomadi che festeggeranno sul palco il compleanno.

Baby K da record: un miliardo di visualizzazioni sul canale YouTube

Dopo il successo dell'ultimo singolo, "Non mi basta più", il canale YouTube di Baby K raggiunge il miliardo di views complessive.

Chi vincerà la Partita del Cuore? Il 3 settembre la speciale edizione 2020

Chi vincerà la Partita del Cuore? Lo storico evento benefico cambia formula e collocazione e arruola 4 capitani: Alessandra Amoroso, Raoul Bova, Gianni Morandi e Salmo.

Sofia Tornambene: fuori “Finali Imprevisti”, secondo brano della trilogia “RCA Studio Sessions” (Testo e Video)

E' uscito il nuovo singolo unplugged di Sofia Tornambene "Finali Imprevisti", che arriva a qualche settimana da "Tra l'asfalto e le nuvole".

News
dalla discografia

Ticketmaster comunica le nuove iniziative per il ritorno al live

Orchestra Sinfonica di Sanremo: finalmente avrà una sua sede, il Palafiori

La musica che gira: il punto della situazione e due grandi risultati ottenuti

Sugar Music Publishing & Warp Publishing siglano un accordo di sub edizione

Mini Meets Music Contest, il concorso per i talenti della scena elettronica

Assomusica con Inail rende disponibile il Vademecum delle macchine scenotecniche

Rubriche

Radio Date

Radio Date Estate 2020: tutti i nuovi singoli in uscita

Pagelle Nuovi singoli

Le pagelle del critico musicale ai nuovi singoli italiani in uscita il 31 luglio 2020

(s)cambio generazionale

La realtà delle playlist sta morendo o si sta consolidando?

Sondaggi

Sondaggio: scegli tu il tormentone dell'estate 2020

Testo & ConTESTO

TESTO & CONTESTO SPRITZ CAMPARI: IL TORMENTONE DI MIETTA CI INSEGNA A DIRE "VATTENE, AMORE" CON STILE

La mosca Tzè Tzè

Dai raduni dei fan club agli screenshot in diretta con cantante: come è successo?

W la mamma

Festa della musica, sì, ma se la facciamo #senzaMusica, chi se ne accorge?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Emergenti

Wallace: è uscito Odio l'estate, il nuovo singolo feat. Verdiana

Hermit: è disponibile in digitale il nuovo singolo "Acqua & Sale"

Santachiara canta la consapevolezza di sé nel singolo "Alba"

Svegliaginevra canta il ritrovarsi di due amanti in "Come fanno le onde"

Lele Blade: il ritorno con il singolo Prohibido prodotto da Dat Boi Dee

Nicola Siciliano: il napoletano tra rap e trap nel nuovo singolo "Sole"

Certificazioni Fimi Settimana #32: Irama conquista il doppio platino. Riconoscimenti anche per Fedez, Rocco Hunt, J-Ax e Fred De Palma

Classifica Spotify Settimana #32: Rocco Hunt ancora primo, tha Supreme solo quinto

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #32: a sorpresa Tedua scalza Achille Lauro e si riporta in vetta

Classifica Radio Earone Settimana #32: “Karaoke” si conferma in testa, ma “Ciclone” è sempre più vicino

Certificazioni FIMI Settimana #31: platino per il singolo di Random, mentre This Is Elodie conquista il disco d'oro

Classifica Spotify Settimana #31: Rocco Hunt ancora primo. Sul podio “Karaoke” e “Mediterranea”

Recensioni

Ghemon: "Scritto Nelle Stelle" e con una grafia bella chiara e leggibile… anche per altre voci svogliate

Francesca Michielin: Feat e il suo stato di natura… ribelle.

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Tiziano Ferro Accetto Miracoli: Venti di cambiamento per un artista che si ha ancora il piacere di attendere… ancora ed ancora.

Video

Alessandro Casillo Intervista After

Deborah Iurato Intervista Ma Cosa Vuoi

Giulia Penna Intervista Bacio a Distanza

Baby K Non mi basta più feat. Alexa

La Camba Intervista Facci Caso

DRD Intervista Defuera

GIULIA Intervista Mon Amour

Diodato, al via il tour in Valle d'Aosta

Jack The Smoker Intervista Diretta Instagram

Chiara Galiazzo Intervista Bonsai

Aiello Videointervista Vienimi a Ballare

Mietta Spritz Campari Testo & Contesto di Davide Misiano, il Prof. di latino