“DOMANI E’ UN ALTRO FILM” DEAR JACK – Recensione

dear jack - domani è un altro film copertina

Sono la band del momento i Dear Jack: cinque giovani, belli e pure bravi; hanno mancato per un soffio la vittoria all’ultima edizione di “Amici di Maria De Filippi” ma in compenso dominano da un paio di mesi le classifiche di vendita con il loro ep di debutto “Domani è un altro film (prima parte)” che è già disco di platino.

Alessio Bernabei (voce), Alessandro Presti (basso), Riccardo Ruiu (batteria) Francesco Pierozzi e Lorenzo Cantarini (chitarre) tutti provenienti dal centro d’Italia suonano insieme da poco ma l’amalgama è già solida e ben assortita tanto da farsi notare addirittura dai Modà di Kekko Silvestre che ha prodotto il disco ed invitato la band ad esibirisi in apertura ai concerti di Roma (Stadio Olimpico) e Milano (Stadio San Siro), date principali dell’imminente tour del gruppo.

Nel disco dei Dear Jack troviamo un pò la sintesi di quanto di meglio sia stato proposto negli ultimi anni sul fronte pop/rock romantico dagli “ex amici”, tracciando i contorni di una personalità precisa e riconoscibile anche se ancora un pò acerba; gli otto brani della tracklist, trascinati dal primo forte singolo “Domani è un altro film“, scorrono veloci, vestiti di melodie efficaci e romantiche, strizzando l’occhio qua e là a scelte ed arrangiamenti più aggressivi che lasciano ben sperare per il futuro.

Il tocco in fase di produzione dei Modà si sente, in “Irresistibile” in particolare in cui ritroviamo la struttura tipica del ritornello della band lombarda con tanto di vocalizzo sul finale, ma senza che ciò comporti una nota di demerito anzi, il timbro e le dinamiche della voce di Alessio regalano secondo noi un valore aggiunto e fanno dimenticare in fretta il paragone con il cantato di Silvestre.

Tra gli autori troviamo anche Re Mida/Roberto Casalino, firma ormai richiestissima e garantita del panorama italiano con “La pioggia è uno stato d’animo” candidato già a seguire le tracce del primo singolo e diventare uno tra i pezzi più suonati di questa estate 2014, e “Una lacrima” che chiude in bellezza l’ep.

Si parla quasi sempre d’amore con le giuste parole di ragazzi giovani, senza strafare o filosofeggiare, prediligendo testi semplici e diretti : “…ricomincio da me, qui non servono solo parole d’amore, lo faccio per te..all’alba di ogni partenza c’è sempre un finale, un finale cos’è? è solo un dettaglio in un cielo stellato di te…” (Ricomincio da me); “…più cancelli e più ti resta il segno, resta un segno, ne hai da scrivere… ti nascondi dentro un mare immenso, un mare immenso, consapevole che anche se non vuoi… stai qui…” (Domani è un altro film). “Wendy“, “Irresistibile” e “Anima gemella” sono le prove (riuscite) dei Dear Jack autori che si amalgamano tutto sommato per contenuto e stile al resto delle tracce, e rappresentano un buon punto di partenza da sviluppare sul piano della scrittura.

Un buon esordio premiato un pò da tutti che lascia presagire una lunga storia targata Dear Jack; Per il momento noi ci sentiamo di promuovere a pieno titolo questo album tra le migliori rivelazioni dell’anno convinti che il tempo e le prossime mosse dei cinque non ci smentiranno.

MIGLIORE CANZONE: Domani è un altro film
VOTO:
7/10

Sostieni la Musica Italiana e AllMusicItalia acquistando la copia originale dell’ultimo album dei Dear Jack in formato digitale su Itunes
o il cd su Amazon.

  Sono nato a Roma nel 1987, ed è qui che ho deciso di tornare dopo qualche anno di vagabondaggio per studio e lavoro. La musica è la mia passione vera; da sempre ho avuto l’esigenza di ascoltare, scoprire ed esplorare generi ed artisti diversi. La mia vena critica e quella polemica mi hanno portato su All Music Italia dove recensisco i dischi italiani in uscita più interessanti.
segui su: