VALENTINA TESIO: Da Tu sì que vales ad Amici, la polemica è servita

valentina_tesio_allmusicitalia

L’ascesa di Valentina Tesio sta procedendo con gran decisione: lei torinese, classe ’92 (festeggerà i 23 anni il prossimo 22 febbraio), si è imposta al pubblico attraverso la partecipazione al programma di Canale 5 Tu sì que vales e dopo aver sfiorato la vittoria e aver cantato brani del calibro di Sei Bellissima (della Bertè) e di Quando finisce un amore (di Cocciante), ha deciso di provare ad entrare nella “scuola” più famosa della tv.

È vero: Valentina è ancora agli esordi, non c’è ancora una casa discografica a sorreggerla, ma molti sono convinti che abbia le carte in regola per divenire la nuova scommessa musicale di qualche major italiana (la Universal?) e del resto la giovane interprete sta dando pieni motivi per crederlo, essendo riuscita col classico meccanismo della sfida in maglia rossa, a battere (e così eliminare a un passo dalla fase dell’ambito serale) una band, i The Whips, entrata nel cast del famoso talent show sin dall’inizio dello stesso nel mese di novembre.

E il brano che deve aver convinto il giudice esterno (Alessandro Massara, giustappunto il presidente dell’Universal) probabilmente è stato Quando finisce un amore, che come dicevamo, Valentina aveva già interpretato con successo in precedenza e che a questo punto è diventato un suo assodato cavallo di battaglia. Altro pezzo, materia della sfida, è stato Stay di Rihanna e Mikky Ekko, una scelta che a noi è piaciuta molto.

La ragazza ha grande grinta e un timbro duro, sporco, deciso – ricorda vagamente un’altra scommessa (vinta) di Amici, e cioè l’amatissima Emma – ma come potrete immaginare, con le premesse di cui sopra, la polemica è servita naturalmente, e su un piatto d’argento potremmo aggiungere. In effetti, sui social tanti giovani spettatori non han visto di buon occhio l’ingresso della nuova concorrente nel programma, ormai prossimo a fare capolino nella prima serata di Canale 5: ne disconoscono il talento e la additano come una raccomandata.

Dal canto nostro, siamo convinti che invece, se il talento c’è, prima o poi trova una sua strada. La Tesio “è una voce”, ha già un’identità musicale forte, pertanto aspettiamo come tutti di ascoltarla nuovamente su altri brani e di vedere se saprà mantenere le grandi aspettative riposte su di lei.

Buona fortuna, Valentina!

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: