STEFANO FILIPPONI lancia il singolo “Anima” e risponde alle critiche del web: “Ho marciato su la balbuzie? Cattiverie gratuite e bullismo da quartierino…”

Stefano Filipponi

Stefano Filipponi, concorrente di X Factor 4 nella squadra di Mara Maionchi, ha pubblicato negli scorsi giorni un singolo, Anima, che lo vede duettare con Arcadia, ovvero la sua versione Drag.

A seguito di alcune critiche lette sul web, critiche non inerenti la canzone ma che tornano nuovamente sull’argomento balbuzie, il cantante si è lasciato ad andare ad un lungo, e sicuramente utile a molti ragazzi che combattono lo stesso problema, sfogo sulle sue pagine social.

Nei sette anni trascorsi dalla sua partecipazione ad X Factor (la sua era l’ultima edizione targata Rai) Stefano Filipponi non si è mai fermato cercando di portare avanti la sua musica pur ammettendo di non riuscire a viverci. A fine 2016 è uscito il suo secondo EP intitolato Manifesto ed ora, il 23 dicembre è arrivato Anima, un brano elettrodance presentato come duetto con Arcadia che poi altro non è che la versione Drag Queen di Stefano stesso.

Al singolo ha dedicato un articolo il noto (e irriverente) blog italiano Bitchyf (lo trovate qui).
A fare arrabbiare, e probabilmente ferire, Stefano però sono stati i commenti tipici dei “leoni da tastiere” che tornano a parlare della sua balbuzie insinuando che il ragazzo “ci ha sempre marciato su”, traendone vantaggio, tipo questi…

Mi è sempre stato sulla palle, marciava sulla sua balbuzie e se non fosse stato per quella, secondo me, neanche lo avrebbero preso“.

Sia il programma che lui hanno marciato sul “biglietto da visita” del balbuziente che quando cantava i suoi problemi non si presentavano. E anche su questa sua immagine da ragazzo “sfigatello” che fa tenerezza.

Prima di lasciarvi alle considerazioni di Stefano su queste accuse ci sentiamo solo di dire una cosa.
La balbuzie non è un “problema” che si può nascondere in un programma televisivo, figuriamoci in uno che vede in gara dei cantanti. C’è, esiste, si sente. Si può solo ignorarlo e far finta di nulla (ma che senso avrebbe?) o cercare di affrontarlo con la maggior delicatezza possibile, magari facendolo conoscere a chi non ne è al corrente, aiutando così altri ragazzi con la stessa difficoltà e che subiscono discriminazioni e bullismo.

Detto questo ecco lo sfogo di Stefano:

Qualche giorno fa è uscito su BitchyF – un blog super carino e divertente di cui sono assiduo lettore – un articolo sul mio nuovo progetto artistico “ANIMA”.
I commenti che riguardano prettamente il video o la musica, che possono piacere e non, sono comprensibilissimi! Non si può piacere a tutti, anzi ben vengono le critiche così da poter crescere e migliorarsi.

Ma quello che non accetto è che si possa dire ancora che io faccia finta di balbettare. È assurdo e dimostra tutta l’ignoranza verso questo difficile mondo che è la balbuzie.
Inoltre mi accusano di aver usato questa mia difficoltà per farmi pubblicità, ai tempi di X Factor.
Ma quindi, ricapitolando, la balbuzie mi avrebbe aiutato?
A me sembra l’opposto!

Sembra che tutte queste storie siano nate e alimentate proprio perché certa gente si fa un sacco di menate per questa cosa della balbuzie.
Mettono le differenze dove in realtà non esistono!

Andate a chiederlo ai miei insegnanti del liceo se la balbuzie mi ha aiutato.
Andate a chiederlo ai ragazzini che mi facevano il verso ogni volta che aprivo bocca; a tutti quei leoni da tastiera che mi hanno riempito di insulti solo perché non riuscivo a finire le frasi nelle interviste; al barista che è scoppiato a ridermi in faccia l’altro giorno perché non capiva che io volessi un cappuccino normale e non un frappé alla nocciola o durante i colloqui di lavoro quando mi prendono per stupido, nonostante tutte le mie qualifiche o titoli di studio. Oppure a quelli che rifiutavano i miei appuntamenti televisivi perché “non si può mettere un balbuziente in TV, ci vogliono i sottotitoli”.

Allora vi dovete decidere, la balbuzie mi avrebbe aiutato o solo ostacolato per colpa dell’ignoranza delle persone?
A giudicare dalle calunnie e dal fatto che ancora si sta a parlare di queste cose dopo 7 anni da X Factor io crederei più la seconda.

E poi, sono stato avvantaggiato per cosa? Non ci campo con la musica, lo faccio come passione e continuo questo percorso perché è il mio modo di comunicare.

E poi c’è discriminazione e cattiveria gratuita, miste a omofobia interiorizzata e bullismo da quartierino, e mi sorprende che venga proprio da una parte di pubblico, quello omosessuale, che dovrebbe essere aperto e sensibile a certe problematiche.
Io non sono una vittima e di certo non rinuncerò ad esprimermi con la musica o con l’arte per colpa di quattro incattiviti dalla vita.
I’m a fiercest queen and that’s it!”

In chiusura di articolo ci teniamo a dire che troviamo utile far uscire queste notizie per sensibilizzare quanta più gente possibile riguardo a tematiche importanti. Allo stesso tempo però ci spiace non aver parlato dell’Ep precedente di Stefano Filipponi ne di questo singolo, ma semplicemente non ne eravamo al corrente e rimanere al passo con tutto ciò che esce senza comunicazioni ufficiali non è facile.

Per questo essendo noi un sito di musica italiana aperto ad ogni genere e progetto invitiamo Stefano a mandaci una mail a [email protected] per i suoi prossimi progetti in uscita.

Intanto ecco il video del nuovo singolo Anima.

 

  
segui su: