SOLTANTO dall’energia della musica di strada si accende la voglia di vivere. “Fermi il tempo” (VIDEO)

soltanto

Una storia di vita e musica che nasce in strada e prosegue con la stessa onestà in un progetto discografico. Questo in  estrema sintesi il percorso di Soltanto, artista di strada che si accinge a lanciare il suo disco intitolato Skye, anticipato dal singolo Fermi il tempo e dal brano Tutta la vita davanti, disponibili entrambi con il preorder della sua opera seconda.

L’uscita del disco (Cremogen Music/Believe Digital) è prevista per il prossimo 8 aprile, mentre dal 25 marzo Fermi il tempo è invece in rotazione radiofonica e disponibile in digital download oltre che sulle principali piattaforme streaming.

Un brano scelto non certo a caso per presentare l’intero progetto, il manifesto dell’indole di questo giovane che attraverso la musica vissuta in strada vuole lanciare un messaggio forte e positivo attraverso questa canzone, come ci spiega lui stesso:

«In Fermi il tempo c’è tutta la voglia, il bisogno, la necessità di uscire da quelle situazioni che ci rendono immobili, che ci lasciano fluttuare sospesi nel vuoto, bloccati nel nostro passato – racconta Soltanto – Quelle situazioni in cui spesso ci ritroviamo intrappolati perché crediamo che potrà essere qualcun altro, o qualcos’altro al di fuori di noi, a tirarcene fuori. Ma la verità è che per tornare a vivere, a camminare con le nostre gambe sui binari della nostra vita, possiamo fare affidamento soltanto su noi stessi. Con paura. Ma con più coraggio».

Un rilascio accompagnato da un video ufficiale che ci permette di familiarizzare con il volto di questo nuovo protagonista musicale, in una suggestiva clip diretta da Antonio Morra e Luca Walter Mariani.

SOLTANTO – FERMI IL TEMPO – VIDEO

Il modo migliore per presentarsi al pubblico e per spianare la strada a Skye, nuovo album del busker (termine internazionale con il quale si indicano gli artisti di strada) che, armato di chitarra e di carisma ha battuto le strade di tutta Europa,  in un viaggio che ha portato al giovane consensi e che ha fatto conoscere la sua musica a migliaia di persone, vendendo nel modo più diretto possibile più di 8000 copie del suo primo disco.

Per onorare la fatica che si cela dietro la realizzazione di Skye, in occasione della sua uscita, l’8 aprile, Soltanto ha  organizzato una presentazione del progetto in veste live in un concerto al Teatro Leonardo di Milano (via Ampère, 1 – ore 21.00).

Il cantautore sarà accompagnato sul palco da Andrea Brussolo alle chitarre, Roberto Dragonetti al basso, Gabriele Bernardi alle tastiere, Bruna Di Virgilio al violoncello e Davide Arzuffi alla batteria, in una serata che permetterà agli amanti della musica di entrare in contatto con questa originale realtà musicale (per info e biglietti cliccate QUI).

CHI È SOLTANTO

Soltanto, nome d’arte del milanese Matteo Terzi, è un musicista di strada, cantante e autore delle proprie canzoni. Comincia a girare l’Europa con la sua chitarra nell’estate del 2010, dopo essersi laureato e abbandonando un lavoro fisso. Partito da Lione (Francia), arriva fino a Tenerife (Isole Canarie): un viaggio lungo sei mesi, attraversando Montpellier, Perpignan, Barcellona, Tarragona, Madrid e tante altre città in cui incontra centinaia di persone che condividono la sua musica e gli offrono ospitalità.

Tornato a casa, a partire dalla primavera del 2011, Soltanto comincia a suonare per le strade di Milano e poi in tutta Italia. Nel 2012 pubblica il primo album d’inediti, dal titolo Le chiavi di casa mia, grazie alla raccolta di 10.000 euro con il crowdfunding. Per la prima volta, suona in dei locali, come La Salumeria della Musica di Milano, Officine Creative Ansaldo di Milano e Auditorium Parco della Musica di Roma, attirando centinaia di persone e vendendo più di 8000 copie del disco. Preferisce però tornare al suo road tour e parte di nuovo per l’Europa. Il secondo album, Skye, è proprio il risultato di questo viaggio.

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: