“La voce nel cassetto”: il primo romanzo di SILVIA SALEMI

silvia salemi

Il 23 novembre è uscito il libreria La voce nel cassetto, di Silvia Salemi.

Silvia Salemi con La voce nel cassetto si cimenta con il suo primo romanzo che racconta la sua vita.

La musica era stata e continuava a essere la cura. Era una necessità di vita, era vincere paure e limiti vissuti in profondità.
Cantare era la sua salvezza, ma anche la sua paura, era il territorio in cui mettersi alla prova.

Silvia sta per cantare sul palco dell’Ariston, in diretta televisiva, la canzone che la renderà celebre, e torna con la mente alla sua infanzia trascorsa senza voce.
Rivive le giornate silenziose trascorse dai nonni, impegnati nei loro laboriosi mestieri, e ritorna nella casa dei genitori affollata da parenti e amici accorsi per il funerale della sorellina Laura.

Silvia è stata una bambina senza voce, l’aveva persa da qualche parte. O forse la teneva chiusa a chiave perché nessuno nella sua famiglia poteva ascoltarla, tutti resi sordi dal dolore troppo grande per la scomparsa di Laura. Finché un giorno ritrova la sua voce chiusa in un cassetto, insieme a quella della sorella, in attesa di essere riscoperta.
Partendo dal suo piccolo paese in Sicilia, Silvia riesce a realizzare il sogno di fare la cantante passando per il palco del Karaoke di Fiorello e di Castrocaro, in una storia di riscatto e caparbietà, di conquiste e rinunce, per scrivere un finale diverso rispetto a quello che il destino sembrava averle assegnato.

Silvia Salemi è una cantautrice e conduttrice TV. È nata a Palazzolo Acreide in provincia di Siracusa. A 17 anni vince il Festival di Castrocaro.  Nel 1998 arriva sul prestigioso palco del Festival di Sanremo dove presenta il brano A casa di Luca. Questa canzone vincerà il premio della critica come miglior testo.
Nel 2017 ha pubblicato il suo settimo album, 23, e ha condotto Piccole Luci su Rete Quattro.

SILVIA SALEMI – LA VOCE NEL CASSETTO – COPERTINA

silvia salemi la voce nel cassetto

  Blogger per caso. Così mi si potrebbe definire. Nonostante la mia formazione economica, la musica è sempre stato il sottofondo della mia vita e non solo: nel mio curriculum trovate la gestione di un fan club e una tesi di laurea intitolata “Il marketing degli eventi musicali live“. Vivo a Milano e di lavoro faccio la cattiva: sono quella che, quando andate a chiedere un finanziamento, dice di NO! Blogger per caso su All Music Italia.
segui su: