SIGNOR DREAM: ecco il video di “No Grazie”, inno alla ribellione che conferma il carattere del rapper campano (VIDEO)

Signor-dream

Abbiamo conosciuto Signor Dream qualche mese fa, grazie a Chi muore è un fiore,  brano che ha svelato il potenziale di questo giovanissimo rapper campano che per l’occasione creò attorno ad un fatto di cronaca un pezzo intenso e significativo contro odio e razzismo (leggi QUI).

Oggi ci occupiamo della  nuova tappa del suo percorso artistico, con l’uscita del video ufficiale di No grazie, primo singolo estratto dal suo primo album intitolato Fuori Tutto Vol.1. Una canzone che si accende sin da subito dimostrandosi un inno alla ribellione e alla libertà, una spinta decisa ed energica diretto a chi vorrebbe abbattere le difficoltà pur volendo dar voce al proprio essere e alle proprie opinioni senza timore o vergogna, con la speranza di abbattere, grazie alla voglia di ribellione, tutto ciò che può essere ricondotto al conformismo, spesso nascosto dietro l’alibi della morale comune, che troppo spesso ha come unico risultato il propagarsi di giudizi poco sensati e troppo spesso prevenuti.

No grazie è una canzone oltre che uno slogan che racchiude l’essenza dello spirito di Signor Dream, deciso più che mai ad abbattere l’onta dei compromessi forte del proprio pensiero secondo il quale “sono i compromessi ad indebolire le nostre virtù” .

Compromessi allontanati anche nella voglia di esprimere le proprie opinioni senza filtro e noncurante dell’effetto Davide contro Golia, “attaccando” un nome di punta del rap mainstream italiano come Marracash, che nel testo viene accostato a Lucio Battisti e non in modo lusinghiero: si canta “No Grazie, preferisco Battisti a Marracash”, una rima che Signor Dream ha voluto  spiegare meglio :

“Marracash è uno dei tanti rapper ormai omologatosi al livello di conoscenza che l’italiano medio ha nei confronti del nostro genere. Attualmente, penso che la piega presa dal rap in Italia sia per certi versi ridicola, perché si lascia condire da quelli che sono gli stereotipi hip hop americani e che non fanno parte della nostra cultura. Marracash è uno dei tanti che recita la propria parte da protagonista, pur essendo in realtà una controfigura. Ho scelto di contrapporlo a Lucio Battisti perché, a mio avviso, è l’emblema della rivoluzione musicale nel nostro paese. Battisti, ha reinventato il modo di fare musica senza ricorrere ad alcuno stereotipo, ma facendo leva sulla sua infinita semplicità”.

No Grazie è accompagnato da un video ufficiale lanciato sul canale Vevo di Signor Dream, realizzato su soggetto dello stesso artista e di Giuseppe Della Mura e con l’abile regia di Daniele Pirozzi, che esalta i messaggi del pezzo in questa clip realizzata tra Capua e Caserta.

SIGNOR DREAM – NO GRAZIE – VIDEO

Un video curato ed elaborato con la massima professionalità a supporto del pezzo, raccontato attraverso lo sviluppo di due parti distinte, con Signor Dream vittima di diversi tentativi di bloccare la propria musica, sia attraverso violenza e torture che paradossalmente in un’aula di tribunale. Due storie che si intrecciano per risolversi solo grazie alla ribellione individuale e di gruppo che, ancora una volta, diventa strumento unico per l’ottenimento della libertà.

Per seguire l’interessante percorso artistico di Signor Dream, potete collegarvi alla sua pagina ufficiale Facebook (QUI) o raggiungere il suo canale YouTube (QUI).

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: