Il 26 novembre gran finale per il PREMIO PIERANGELO BERTOLI 2016. Ecco la commissione artistica e i finalisti

pierangelo bertoli

Il 26 novembre a Modena si terrà la serata conclusiva della quarta edizione del Premio Pierangelo Bertoli, un riconoscimento indetto dall’Associazione Culturale Montecristo con il pieno appoggio della famiglia Bertoli e la direzione artisti di Riccardo Benini e Alberto Bertoli.

Un’occasione per ricordare un grande artista della musica italiana scomparso nel 2002 e, allo stesso tempo, premiare la musica italiana.

Pierangelo Bertoli è un’artista che con la sua musica e canzoni come Il Pescatore, Spunta la luna dal monte e A Muso duro, solo per citarne qualcuna, è riuscito a lasciare un’impronta indelebile nella musica italiana.
Nonostante nello spettacolo, e quindi anche nella musica, l’apparenza sia indubbiamente un aspetto che arriva subito, immediato, spesso prima anche dell’arte, non si faceva fatica guardando ed ascoltando Bertoli a dimenticarsi della carrozzina con cui raggiungeva i numerosi palchi da protagonista. La sua voce, che aveva nelle inflessioni un che di racconto d’altri tempi, ti catturava. Non vedevi altro, le orecchie battevano gli occhi, lo ascoltavi aspettando che ti spiegasse, che ti raccontasse. Poco importa se si trattasse d’amore, di storie sociali, di rivalse personali. Faceva quell’effetto che fanno ai bambini i racconti di alcuni nonni, che alla volta successiva gli chiedono di ripeterli, fino a saperli a memoria.

La serata conclusiva del Premio Pierangelo Bertoli si svolgerà il 26 novembre al Teatro Storchi di Modena.
Durante la serata verranno assegnati cinque premi stabiliti dalla commissione artistica composta da Andrea Scanzi, Massimo Cotto, Giancarlo Governi, Leo Turrini, Dario Salvatori e Guido De Maria.

Ad un cantautore big della musica italia verrà conferito il Premio Pierangelo Bertoli che negli anni è stato assegnato tra gli altri a Gli StadioLuca Carboni ed Eugenio Finardi.
Altri riconoscimenti assegnati in serata saranno il Premio Pierangelo Bertoli “A Muso Duro” dedicato ad un’opera sul tema dell’anticonformismo e dall’indipendenza intellettuale, il Premio Pierangelo Bertoli “Per dirti T’amo” assegnato ad un brano che tratti il tema dell’amore (anche sul piano universale) e il Premio Pierangelo Bertoli “Italia d’oro” che verrà conferito ad una canzone descrittiva della situazione politico-sociale contemporanea o prospettica, un premio vinto in passato tra gli altri da i Nomadi e Niccolò Fabi.

Ci sarà anche un premio per gli artisti emergenti, il Premio Nuovi cantautori che quest’anno grazie alla collaborazione con la SIAE consisterà in un riconoscimento in denaro pari a 3mila euro oltre alla partecipazione a manifestazioni di prestigio collaterali anche televisive che si svolgeranno nel 2017.
Infine sarà assegnato il Premio Unemia/Acep ad uno dei finalisti di età non superiore ai 35 anni.

I finalisti della sezione Nuovi cantautori sono: Tonia Cestari con Capate nel muro, Grazia Cinquetti con Figlia di Slovenia, Dadamo con Would you love me?, Noemi De Simone con L’Idiota, Golasecca con La Notte dei papaveri, Loopen con Jungla in movimento, Mezzania con Fratello caro e Giulia Olivari con Riso e sangria.
Di questi 8 finalisti ne rimarranno quattro a contendersi il premio nella super finale; i quattro artisti finalisti oltre al proprio brano si esibiranno anche su un classico del repertorio di Bertoli.

 

 

  
segui su: