Pierdavide Carone e Dear Jack per la prima volta live insieme al Memo Music Club

Pierdavide Carone e Dear Jack

Nelle ultime settimane si è parlato molto di loro su tutti i giornali e i siti web a causa dell’esclusione del brano, Caramelle dal Festival di Sanremo 2019. Ieri invece il connubio formato da Pierdavide Carone e Dear Jack è tornato a rimettere la musica al centro di tutto con il primo di una serie di concerti.

La suggestiva cornice del Memo Music Club di Milano ha visto il cantautore e la band dare vita ad un live in cui due storie musicali apparentemente molto diverse tra loro, hanno formato un’unica amalgama e sono riusciti a farlo senza sbavature.

Le canzoni dell’uno e dell’altro sono infatti riuscite a confluire, grazie alla maestria musicale dei ragazzi, in un unico sound, un sound capace di prendere due repertori e renderli uno dando la sensazione di trovarsi ad assistere “semplicemente” al concerto di una band con due cantanti.

Da una parte il cantautore impegnato, ma anche scanzonato, Pierdavide Carone, dall’altra quella che alcuni considerano una “teen band”, che non è per nulla teen nell’approccio musicale, capitanata da Lorenzo Cantarini.

Da Non è un caso se l’amore è complicato, Eterna, Ricomincio da me e La Pioggia è uno stato d’animo dei Dear Jack passando per Basta così, Di notteNani e L’Ospedale di Pierdavide. Nel mezzo alcune cover di peso come 29 settembre di Lucio Battisti, C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stone di Gianni Morandi per finire con una strepitosa versione di Disperato Erotico Stomp di Lucio Dalla interpretata con la giusta passione e intenzione da Carone che, del grande cantautore, è stato l’ultimo pupillo.

Al centro di tutto un brano, ovviamente il più atteso, Caramelle, eseguito su richiesta per due volte, e che ha dimostrato di aver già fatto breccia nel cuore del pubblico. E a dirlo in questo caso non sono i passaggi radio o il numero di articoli scritti sui giornali, ma la reazione del pubblico presente in sala e il trasporto nel cantarlo assieme a Pierdavide Carone e Dear Jack.

Quello che questo concerto ha lasciato intuire è che questo è solo l’inizio di un percorso. Una strada che, se percorsa nel giusto modo e appoggiata da chi la musica dovrebbe sostenerla, può portare la band a fare il necessario salto verso un repertorio più consistente in grado di ritagliar loro uno spazio nel panorama musicale e, allo stesso tempo, permettere al cantautore Carone, le cui doti di scrittura non possono essere messe in dubbio da nessuno, di tornare a comporre la propria musica senza l’ansia del dover strizzare l’occhio alle logiche commerciali che, molto spesso han ben poco a vedere con i cantautori.

Insomma ci troviamo di fronte ad un grande opportunità, qualcosa che oggi come oggi nel mondo della musica non è di certo poco. Ora quello che davvero serve è più musica e meno parole e, allo stesso tempo, qualche “bravi” in meno e un sostegno concreto.

Pierdavide Carone e Dear Jack saranno in concerto questa sera a Rieti al Be’Er Sheva alle 22:30, il 14 gennaio dalle 21 al Na’cosetta di Roma e il 17 all’Arci Il Ritorno di Seregno.

SCALETTA CONCERTO

1. Non è un caso se l’amore è complicato
2. Basta così
3. Eterna
4. L’Ospedale
5. Caramelle
6. 29 settembre
7. Nani
8. Ricomincio da me
9. Ti Vorrei
10. La Pioggia è uno stato d’animo
11. C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stone
12. Un altro film
13. Di Notte
14. Caramelle
15. Disperato Erotico Stomp

Prezzo: EUR 0,99

 

 

  
segui su: