La PFM è tornata con l’album di inediti “Emotional Tatoos”

PFM

Il 27 ottobre è uscito Emotional Tatoos, nuovo album della PFM. Contemporaneamente, la band ha lanciato in radio il singolo La lezione, secondo estratto dopo Quartiere Generale.

Emotional Tattoos segna il ritorno della PFM a 14 anni di distanza dall’ultimo disco di inediti. Si tratta di un album caratterizzato da versatilità compositiva, sonorità internazionali e atmosfere immaginifiche. “Dopo aver attraversato lo spazio temporale di molte epoche siamo ancora in volo” – dice la PFM – “L’importante per noi è sempre stato to play: giocare / suonare. Crediamo che l’arte debba nutrirsi di esperimenti, di novità, di circostanze e non di consuetudine“.

Gli 11 brani del disco combinano rock e sinfonia, suoni contemporanei e vintage. Esprimono una energia volta a stimolare l’ascoltatore e la sua immaginazione. Per la Premiata Forneria Marconi, sono “tatuaggi emotivi da sentire sulla pelle“.

Ecco come la PFM descrive in sintesi ciascuna canzone di Emotional Tatoos.

Il regno è una riflessione sul nostro pianeta che non è in prestito, non è usa e getta, ma è un bene
collettivo. La sua cura è un dovere di tutti; e gli animali sono la nostra ultima poesia.

Oniro è una figura mitologica, figlio del Sonno e delle Notte, ed è la personificazione del sogno. E’ lui che traghetta i sogni degli amanti per farli ritrovare al mattino.

De La lezione, la PFM dice: La vita è la miglior maestra. Manda segnali, a volte anche duri, che dobbiamo saper cogliere e interpretare. Imparare a credere in noi è la lezione più importante. Il brano è stato scelto come sigla di chiusura del film Anima. La pellicola uscirà in primavera per la
regia di Rosario Montesanti e Pino Amendola.

Mayday è un grido d’aiuto. Sulla terra c’è vita o è pubblicità? Un display oggi rappresenta meglio lo scorrere del nostro tempo. Mentre gli uccelli cantano per il sole, a noi basta stendere i sogni ad asciugare.

La band racconta così il brano La danza degli specchi. Lo specchio riflette le vite, le mischia, le moltiplica e con la musica fa ballare tutti i frammenti delle nostre personalità. Girare le epoche e il mondo in un istante è una magia. La musica è potente, perché è un solo grande continente.

Il cielo che c’è contiene un messaggio d’amore. Un fiume si ammala tra petrolio e progresso, un bosco vivo significa ancora libertà. Sotto qualsiasi cielo possiamo contare sull’amore, perché non ha paura di nulla.

Quartiere Generale, primo singolo estratto, è una canzone d’accusa. Quelli che stanno al Quartiere Generale parlano molto, ma fanno sempre poco. Le chiacchiere stanno a zero. La piazza si aspetta una stagione di cambiamenti e non le solite promesse.

Freedom Square ha un ritmo serrato, sfumature e colori con gli strumenti che si avvicendano nella loro espressività: è la risposta in musica che sottolinea gli umori della piazza.

Dalla terra alla luna è un viaggio virtuale per guardare da lontano il luogo dove viviamo, dove aspettiamo sempre qualcosa che in fondo abbiamo già.

Le cose belle è dedicato – appunto – alle cose belle che sono ovunque. A volte sono più vicine a noi di quanto immaginiamo.

Emotional Tatoos si chiude con il brano Big Bang, che nella vita avviene quando ti riprendi la libertà. Quando il mare fa il mare e l’amore non ti avvisa del suo arrivo. Special guest in questa canzone è il pianista Stefano Bollani.

L’album, pubblicato contemporaneamente in tutto il mondo, è realizzato in due versioni: in italiano e in inglese. I due dischi hanno tematiche condivise, ma non sono la traduzione uno
dell’altro. I testi in versione italiana sono di Franz Di Cioccio e Gregor Ferretti, mentre quelli in lingua inglese sono di Patrick Djivas, Esperide e Marva Marrow.

Emotional Tattoos sarà disponibile in diverse edizioni:
– Nero 2LP+2CD (Vinile versione inglese e doppio cd italiano e inglese),
– Trasparente arancione 2LP+CD (vinile e cd versione italiana),
– edizione speciale 2CD Digipak (cd versione italiana e inglese / International version),
– 2CD Jewelcase (cd in versione italiana e inglese / US version),
– CD Jewelcase (cd in versione italiana / disponibile solo in Italia),
– Digital album (cd in versione italiana e inglese).

PFM

Intanto, prosegue il tour in tutto il mondo della PFM. Queste le prossime date confermate per vedere la band dal vivo:

14 Novembre a Torino – Teatro Colosseo
15 Novembre a Genova – Teatro Carlo Felice
23 Novembre a Trento – Auditorium Santa Chiara
25 Novembre a Zoetermeer – De Borderij (Olanda)

1 Dicembre a Padova – Gran Teatro Geox
2 Dicembre a Varese – Teatro Openjobmetis
29 Dicembre a Bari – Teatro Petruzzelli

9 Gennaio a Tokyo – Billboard (Giappone)
10 Gennaio a Tokyo – Billboard (Giappone)
11 Gennaio a Osaka – Billboard (Giappone)
31 Gennaio a Bologna – Teatro Duse

2 Marzo a Milano – Teatro Dal Verme
9 Marzo a Brescia – PalaBrescia
11 Marzo a Assisi-Santa Maria degli Angeli – Teatro Lyrick
12 Marzo a Roma – Teatro Olimpico
13 Marzo a Napoli – Teatro Augusteo
24 Marzo a Montecatini – Nuovo Teatro Verdi

20 Aprile a San Paolo – Espaco das Amaericas (Brasile)
21 Aprile a Rio de Janeiro – Vivo Rio (Brasile)
22 Aprile a Porto Alegre – Bourbon Country (Brasile)
23 Aprile a Belo Horizonte – Teatro Palacio dad Artes (Brasile)
25 Aprile a Buenos Aires (Argentina) – Teatro Coliseo
27 Aprile a Concepcion (Chile) – Teatro de la Universidad de Concepcion
29 Aprile a Santiago del Chile (Chile) – Teatro Oriente
30 Aprile a Lima (Perù) – venue da definire

3 Maggio a Città del Messico – BlackBerry Hall (Messico)
6 Maggio a Gettysburg – Majestic Theater (Usa)
7 maggio a New York City – Highlineballroom (Usa)
8 maggio a Chicago – Reggies Live (Usa)
12 Maggio a Legnano – Teatro Galleria.

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

PFM

 

Articolo di Fabio Gattone per All Music Italia