PALETTI: l’ironico grido contro l’intolleranza esplode in “Barabba” (VIDEO)

paletti

Il nuovo percorso artistico di Paletti, lanciato qualche settimana fa con l’uscita del disco Qui e Ora, si arricchisce di un nuovo tassello. È stato presentato il video ufficiale di Barabba, un pezzo che si scaglia con la forza dell’ironia contro il sentimento dell’intolleranza.

Si tratta del primo singolo ufficiale dopo l’uscita dell’album, realizzato da un artista che, forte di una solida gavetta che gli ha regalato credibilità e riscontri, cresce e arricchisce la propria offerta grazie anche all’ingresso nel roster di artisti della Sugar, etichetta che simboleggia l’eccellenza della music indipendente italiana.

Barabba è un pezzo che tratta il tema della tolleranza, della tensione crescente che vive nella nostra società, spesso alimentata da fatti di cronaca e speculazioni politiche, il malumore nei confronti dei “diversi”. Un tema trattato con ironia che non offusca spunti di riflessione, come quando ci ricorda che “Nascendo bianco, sano, etero tu non l’hai fatto apposta… non ci pensi mai… poteva andarti peggio e avere un altro te che ti calpesta ed esser tu nei guai...”.

Un brano scritto di getto da Paletti, in seguito ad un fatto di cronaca e delle successive dichiarazioni marcatamente intolleranti e dure di un’esponente politica nei confronti di un ragazzo extracomunitario. Un incidente con un colpevole già “crocifisso” perché straniero, salvo poi scoprire che le sue responsabilità erano limitate, che ha portato a Paletti delle sensazioni trasposte in musica, come lui stesso ha spiegato:

“Sentivo l’esigenza di parlare di “intolleranza” in maniera ironica. C’è molta tensione nell’aria. Troppa direi. Nel video mi sono messo sia nei panni di chi viene etichettato sia in quelli di chi discrimina, senza nessuna marcata distinzione. Vittime e carnefici di un mondo che continua a perdersi in un bicchier d’acqua”

Il riferimento ad un video attraverso il quale Paletti interpreta i vari volti del mondo, impersonando etnie, colori e atteggiamenti differenti, creando un’opera multietnica costruita sul suo volto, in un video realizzato con la regia di Marco Cordaro.

BARABBA – PALETTI – VIDEO

Paletti sarà in tour con una serie di date in fase di definizione, dopo il debutto milanese dello scorso 12 marzo, toccherà a Torino (sabato 21 marzo – Blah Blah – ingresso gratuito) e a Prato (venerdì 3 Aprile – Controsenso – ingresso gratuito). per avere aggiornamenti potete consultare il suo sito profondamente social (QUI).

In attesa di ospitarlo sulle pagine di All Music Italia con un’intervista dedicata a lui, vi lasciamo alla sua biografia, per conoscerlo ancora meglio:

Paletti, al secolo Pietro Paletti, nasce il 24 agosto del 1980 in provincia di Brescia. Suona la tromba dall’età di sei anni e la chitarra dai tredici. All’età di diciannove anni si trasferisce a Londra, dove intraprende studi di musica e sound design e impara a suonare il basso, che diviene presto il suo strumento principale. Dopo cinque anni di studi nella capitale britannica, inizia a lavorare in una casa di produzione dove collabora con compositori e registi di fama internazionale come Goran Bregovic e Ridley Scott per il cinema, la pubblicità e la post produzione in particolare. Nel 2005 torna in Italia, a Roma, per lavorare per un anno in Fox dove si occupa di sound design per National Geographic e i canali Fox, in qualità di produttore e compositore per documentari e spot pubblicitari.

Sempre nel 2005 inizia la sua carriera di artista. Entra a far parte dei The R’S come bassista e prima voce. La band, dopo un ottimo EP e disco d’esordio, approda alla prestigiosa etichetta americana Nat Geo Music (del gruppo National Geographic) con l’album De Fauna et Flora. Seguono tre tour americani che vedono Pietro protagonista anche sui palchi dei prestigiosi festival SXSW di Austin e il CMJ di New York. Dopo l’esperienza americana, nel 2012 esordisce su etichetta Foolica col suo progetto solista, Paletti, dapprima con Dominus, un EP di 5 brani, e l’anno successivo con l’album d’esordio Ergo Sum: otto canzoni che pescano a piene mani dalla migliore tradizione pop italica, si vestono di suoni internazionali e puntano su testi dalla schiettezza disarmante.

Nel 2014 Paletti entra nella scuderia di Sugar Music, che ripubblica in digitale Ergo Sum e pubblica a giugno dello stesso anno l’EP Palettology, la sintesi del percorso creativo già anticipato da singoli come Cambiamento e La Gente Siamo Io E Te. Il 20 gennaio 2015 esce Qui E Ora, il nuovo progetto sulla lunga distanza di Paletti. Registrato e prodotto al Funkhaus studio di Berlino e pubblicato da Sugar Music, Qui E Ora è una fotografia del mondo attuale vista ed interpreta come solo Paletti sa fare, tra ironici autoritratti e disarmanti verità sull’esistenza umana, con un nuovo approccio alla scrittura, frutto di un’intensa ed originale ricerca musicale e di un personale percorso di crescita, che ha portato l’artista a trovare la propria identità, a livello umano ed artistico.
Un disco dalla doppia anima che, senza tralasciare il cantautorato italiano e l’originalità tipicamente palettiana, si arricchisce di contaminazioni dal respiro internazionale.

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: