OLTRE SANREMO: CAPITAN AMERICA presenta “Il rock è morto” (ESCLUSIVA VIDEO)

capitanamerica

Negli ultimi giorni sul nostro sito si sta parlando tanto del Festival di Sanremo, in particolare delle Nuove Proposte in lizza per un posto sul palco dell’Ariston. Abbiamo avuto l’onore di ospitare ben 53 dei 101 aspiranti alla kermesse nella rubrica Sognando Sanremo che per l’attenzione che ci contraddistingue verso gli emergenti, da oggi, diventa Oltre Sanremo.
Sul nostro sito i 101 aspiranti di Sanremo 2015 troveranno sempre spazio con le loro proposte musicali e i loro progetti. Se siete fra questi, vi invitiamo a inviarci i vostri nuovi progetti al momento dell’uscita tramite voi o i vostri uffici stampa.

All Music Italia ha il piacere di presentarvi quest’oggi in esclusiva Il rock è morto, il brano con cui Andrea Chiarini, in arte Capitan America, ha conquistato la giuria di Area Sanremo che lo ha inserito nella lista dei 40 finalisti del concorso.

Classe 1987, marchigiano, musicista eclettico e produttore, diplomato al conservatorio in chitarra classica.

La sua attività pubblica come musicista inizia nel 2007, quando il singolo Agnese, tratto dal primo album In ogni singolo istante (Anteros Produzioni srl), balza alla posizione #8 della classifica pop generale di iTunes. Il brano lo porta poi a girare sia l’Italia che l’estero (Messico), per numerosi concerti e viene scelto per il programma Talent One su Italia Uno oltre ad essere inserito in una compilation estiva di Radio 105.

Due anni dopo, nel 2009, fonda una sua etichetta discografica indipendente, la Gintonic Records e inizia l’attività di autoproduzione. Con il successivo trasferimento a Milano entra come discografico in Sony Music e annovera fra le sue collaborazioni quella con grossi nomi della musica italiana come Antonello Venditti, Luca Carboni, Giovanni Allevi, ma anche J-Ax, Entics, Grido, Two Fingerz.

In questo periodo pubblica Cielo Nero, il suo secondo album (Top Records/Edel). L’evoluzione più significativa avviene però un anno fa, nel 2013, con l’uscita dell’album Capitan America. Se precedentemente aveva lavorato su sonorità pop/rock, infatti, con questo disco si avvicina al mondo del rap/pop.

Ottiene anche stavolta significativi risultati di classifica e visibilità per un artista emergente: oltre 200.000 visite sul suo canale Youtube e il singolo Capitan America entra nella classifica generale pop alla numero #30. Sulla scia di questo riscontro avviene anche il cambiamento artistico, adottando come nome d’arte appunto quello di Capitan America, come il titolo dell’album. Collabora con Matteo Becucci (vincitore di X Factor 2009, Tale e Quale Show 2014) per L’Onda Del Destino singolo estivo prodotto da Gaetano Pellino, fratello di Neffa (#70 classifica generale iTunes, Top 20 della Indie Music Like). Poco dopo viene pubblicato il nuovo singolo da solista dal titolo La Gente in freedownload su Youtube, che anticipa il 4 lavoro Supernova, ancora in fase di scrittura. Con il brano Il Rock è Morto viene scelto tra i 40 finalisti di Area Sanremo 2014.

capitanamerica_ilrockemorto

Brano inizialmente nato come “dissing” ironico al mondo dei cantautori “moderni” e dell’indie rock con un videoclip anticonvenzionale, realizzato esclusivamente in piano sequenza, uscirà come singolo in tutte le radio e su iTunes su etichetta Gintonic Records il 16 Dicembre.

Il rock è morto ha avuto buoni riscontri dalla giuria di Area Sanremo. Per Dargenil testo è tecnicamente perfetto, metricamente molto vicino al Fabri Fibra di Vip in Trip“, Giusy Ferreri lo ha definito “un pezzo molto forte per le radio“.

Il brano non porta la firma di nessun produttore. E’ stato infatti interamente prodotto, registrato, suonato, mixato e masterizzato da Andrea “Capitan America” Chiarini. Negli incisi ci sono delle citazioni volute a Black Night dei Deep Purple, un tributo ironico agli anni ’70. Nel finale troviamo un inaspettato solo di sax che ricorda il suono dei Madness in Night boat to cairo.

Credo sia una novità…sia per il tema trattato in questa chiave, che per i suoni usati negli arrangiamenti…comunque spero abbia un forte impatto sul web e ai concerti…Credo molto in questo pezzo. Sto organizzando un mini tour radio e live in giro un po’ per l’Italia per capire la risposta. Incrociamo le dita“.

 

GUARDA IL VIDEO IN ESCLUSIVA:


 

IL ROCK E’ MORTO -CAPITAN AMERICA – TESTO

Il rock è morto fattene una ragione ascolta alla radio la solita canzone
Il rock è morto fattene una ragione ascolta il mio pezzo
Scialalalalalalala

Cantautori moderni
Due parole difficili in croce sinestesie metafore inutili
Spiaggia deturpata dalla pioggia acida è una cara catastrofe è colpa dell’ici
Ascolto i tuoi dischi con due dita in gola come dopo una serata di whisky
Amico sono il solo ad averne preso i rischi
Mi dici che sei il solo a fare rock, il tuo disco è un flop preferisco i Lunapop
Dici ai giornali che hai fatto gavetta, dici dici, cazzo dici!
Critichi tanto i radical chic ma sei come loro rock’n roll chic
Dici no alla droga e sei fatto di coca, all you need is shit

Il rock è morto fattene una ragione ascolta alla radio la solita canzone
Il rock è morto fattene una ragione ascolta il mio pezzo
Scialalalalalalala

Lavoravo in discografia con gli artisti famosi, andavo alle feste non scrivevo più niente
Ho cambiato strada per la mia, me ne sono andato via
Adesso sono un po’ più tranquillo rispetto a prima a dispetto di chi
Parla male di me come fossi un venduto
Scrivi un ritornello con tre accordi sfigato!
Gli artisti delle Marche mi criticano e solo alcuni mi rispettano
Fai le cover band delle rock band il tuo pezzo è fake il mio pezzo è trend
Mentre ti sbatti in giro e ti trucchi la faccia, capitan america è su youtube
Ma con la sua di faccia

Il rock è morto fattene una ragione ascolta alla radio la solita canzone
Il rock è morto fattene una ragione ascolta il mio pezzo
Scialalalalalalala

La musica è diventata come la politica, situazione critica
Ciò che un tempo univa la gente oggi la divide, quasi sempre
Io tiro dritto per la mia strada ovunque vada, c’è lei vicina a me e tutto il resto, sayonara!
Ho smesso di guardare fuori quando ho visto che c’era dentro
Seduto aspettando la pioggia di un altro inverno
E quando tu non ci sei più con me
Tutto il resto sparisce e sono triste perché 

Il rock è morto fattene una ragione ascolta alla radio la solita canzone
Il rock è morto fattene una ragione ascolta il mio pezzo
Scialalalalalalala

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: