NORA: con “Commesse” la rapper rivendica un’intera categoria

NORA

Da sempre il rap è utilizzato dagli artisti come veicolo di uno sfogo ad ampio raggio, spaziando dalla denuncia delle falle di un intero sistema alla necessità di rappare disagio sociale o di altra natura. Oggi vi parliamo di Nora, una rapper emergente, che nel suo singolo Commesse, estratto del nuovo disco Come sto, dove sto EP, racchiude lo sfogo di una categoria  professionale, le commesse appunto, che troverà sicuramente il supporto di tutte le ragazze che vedranno rappresentato un aspetto della propria vita lavorativa.

Nora descrive il singolo Commesse come il riassunto della vita da negozio, scritto pensando che sarebbe stato originale e che tante ragazze si sarebbero potute rispecchiare nelle rime di una venditrice “incazzata”. La mission dell’artista è quella di raccontare come le commesse non siano solamente le belle ragazze sempre sorridenti e disponibili che siamo abituati ad incontrare nei negozi, ma spesso sono persone costrette a mascherare una realtà fatta di ragazze arrabbiate per molti motivi, tra i quali il comportamento di alcuni clienti, che sembrerebbero aver dimenticato l’educazione base, il tutto descritto nel primo brano estratto dall’EP e accompagnato da un video ufficiale.

Il concept del singolo per Nora prende origine dalla fusione tra la vita al lavoro e la vita in musica, una fusione necessaria che diventa l’occasione di abbinare  gli spunti provenienti dall’attività che occupa buona parte dei suoi spazi alla scrittura e la voglia di produrre musica.

In realtà tutto l’EP trae ispirazione da una riflessione della rapper pugliese, che si racconta così:

 

“Definirsi un’artista è difficile quando fai la commessa full time, finisci per esserlo di notte e durante i tuoi giorni di riposo! Il lavoro ti condiziona la vita e allora mi sono chiesta: se la mia vita è la musica perché non scrivere di quello che faccio quando non sono una rapper?… E’nato così Come sto, dove sto EP proprio dall’esigenza di smettere di rappare intrappolata nel corpo di una commessa e di mostrare anche questo lato a tutti….”

 

Una scelta di raccontare la propria quotidianità, anche se questa non rispecchia alcuni canoni di prestigio tipici degli artisti più affermati, che Nora difende così:

“Nel Rap si perde troppo tempo a mostrarsi qualcosa che non si è, io ho deciso di fare il contrario! Nell’EP non parlo solo del mio lavoro, sono sei tracce molto varie, dalla più cazzuta alla più introspettiva, un viaggio nel mio mondo che spero vi piaccia…”

NORAEP

Per la giovane Nora è una buona occasione per affacciarsi sulla scena  hip hop italiana, ad ora in carenza di presenze femminili di rilievo, una rapper classe 1989, pugliese di nascita, trasferitasi prima a Roma e poi a Milano, dove inizia a registrare i suoi primi pezzi in studio, sino ad arrivare al suo primo lavoro solista, l’EP Taci del 2011, dal quale vengono estratti due video. Il nuovo EP è il terzo lavoro, in quanto nel 2012 vede la luce il suo secondo lavoro Watch out, che raccoglie molti consensi e la porta alla firma di un contratto discografico con l’etichetta indipendente Like Me Studios.

 

In attesa di scoprire quale accoglienza regalerà il pubblico a questa nuova leva del rap italiano al femminile (le premesse sembrano ottime dato il debutto in TOP10 nella categoria Rap/Hip Hop di Playstore e Itunes), vi invitiamo a conoscere meglio Nora attraverso il suo sito ufficiale (QUI) e la sua pagina Facebook (QUI).

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: