NEGRAMARO: ALESSANDRO BORGHI e MATILDA DE ANGELIS nel video di “Tutto qui accade” mentre si aggiungono nuove date al tour

negramaro

Tutto procede a vele spiegate per i Negramaro freschi di lancio del quinto singolo, Tutto qui accade, estratto dal loro album già certificato disco di platino La Rivoluzione sta arrivando.

Nel frattempo la band di Giuliano Sangiorgi dopo aver concluso la prima parte del tour è già in giro con una seconda parte a cui si sono appena aggiunte nuove date previste per il prossimo mese di luglio.

La Rivoluzione sta arrivando, sesto disco della band (il quarto dopo il grande successo riscosso nel 2005 a seguito della loro prima ed unica partecipazione al Festival di Sanremo) è stato anticipato in radio dai singoli Sei tu la mia città uscito a sorpresa il 24 aprile e da Attenta, fuori dal 7 agosto. L’album è poi arrivato nei negozi il 25 settembre scorso e ne sono stati estratti altri tre singoli: Il Posto dei santi, L’Amore qui non passa e, lo scorso 29 aprile, Tutto qui accade.

Per il videoclip del nuovo singolo diretto da Marco De Giorgi i Negramaro hanno voluto due giovanissimi attori d’eccezione del nuovo cinema italiano: Alessandro Borghi e Matilda De Angelis. Il primo è comparso tra l’altro nel cast di Non essere cattivo e di Suburra ( per i quali ha ricevuto due candidature ai David di Donatello), la seconda è stata tra i protagonisti di Veloce come il vento e della serie tv Tutto può succedere.

Lo stesso Giuliano ha poi spiegato il motivo di questa scelta:

Ad ogni motivo, corrisponde un ricordo preciso della nostra vita. Ad ogni volto del cinema, una canzone, un passaggio musicale, un silenzio. Sì, anche il silenzio è musica nel cinema! Succede spesso di associare ad un brano un momento importante della nostra vita. E’ fisiologico. Questo accade anche con i volti del cinema. Ci restituiscono emozioni che hanno fatto traboccare il nostro cuore, in un altro tempo, ormai lontano, legato al ricordo di quella scena di quel film in cui quell’attore o quell’attrice ci hanno rapito l’anima, per tutta la durata della loro interpretazione e oltre… per sempre! A noi è successo con Alessandro Borghi, scelto anni fa come attore principale di “basta così”, all’epoca ancora alle prime esperienze e oggi, volto già scolpito nella memoria collettiva. E anche se da poco sulle scene cinematografiche, ci ha catturato con la sua bravura e bellezza la giovane attrice Matilda De Angelis. Siamo sicuri che diventerà presto una protagonista assoluta del cinema, non solo italiano“.

Nel frattempo il tour dei Negramaro continua a collezionare numeri da record, qui di seguito le prossime date aggiornate con delle nuove tappe. Tra gli appuntamenti previsti, immancabile quello all’Arena di Verona fissato per il 23 maggio.

15 maggio – Varese – Palawhirlpool
18 maggio – Genova – 105 Stadium
21 maggio – Conegliano (TV)– Zoppas Arena
23 maggio – Verona – Arena di Verona
15 luglio  – Reggio Emilia – Mirabello
16 luglio – Cattolica (RN) – Arena della Regina
18 luglio – Barolo – Festival Collisioni
20 luglio – Vulci (VT) – Vulci Music Fest
21 luglio – Lucca – Lucca Summer Festival
23 luglio – Riola Sardo (OR) – Parco dei Suoni
26 luglio  – Palermo – Stadio delle Palme
27 luglio – Taormina (ME) – Teatro Antico

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

 

 

  La Musica si può averla dentro anche senza saper suonare uno strumento o cantare e a volte diventa parte di te al punto da influenzare la tua intera vita. Ho cominciato a camminare da fan gestendo due Fan Club, ho avuto l’occasione di imparare di più diventando Personal Assistant (di Gianluca Grignani, Niccolò Agliardi e Syria). Ho voluto anche provare l’esperienza on the road del Tour Manager (Barley Arts).Tutto questo per conoscere l’ambiente musicale sotto ogni aspetto e per saper affrontare una nuova sfida: portare avanti interamente un progetto discografico in qualità di produttore ed editore (Eleonora Crupi, Voyeur, Kianka). Recentemente ho voluto anche cimentarmi nella scrittura dando alle stampe per Chinaski Edizioni la biografia non autorizzata "Rockstar (a metà) - Gianluca Grignani". Anni fa, con la chiusura della rivista “Tutto musica”, mi sono sentito orfano di un’oasi in cui la musica veniva raccontata, recensita e approfondita con passione, così mi sono ripromesso che un giorno avrei ricreato un oasi simile per la musica italiana. Da quest’idea nasce All Music Italia.
segui su: