MINA e CELENTANO: la tigre e il molleggiato di nuovo insieme nel 2016

maxresdefault

La coppia d’oro della musica italiana sta per tornare, la conferma ufficiale arriva dal Corriere della Sera, dopo gli intensi rumors da parte della stampa negli ultimi mesi, Mina e Adriano Celentano sono al lavoro su un nuovo album congiunto di duetti inediti, in uscita nella primavera del 2016.

Sono passati quasi 18 anni dall’incredibile successo di Mina e Celentano, che nel 1998 superò il milione e mezzo di copie vendute e si impose ai vertici della classifica e nell’airplay radiofonico con singoli intramontabili come Acqua e sale e Brivido felino. Acclamato dalla critica ed amato dal pubblico, un successo senza tempo, un sequel questo, a lungo atteso che vede l’importante contributo di alcune penne giovani e celebri della scena musicale italiana in veste di autori.

Mina e Adriano Celentano sono tornati in studio la scorsa estate per lavorare ad una tracklist che vada a completare il progetto nato diciotto anni fa. Le registrazioni si sarebbero svolte tra la sala di registrazione della villa di Adriano Celentano a Galbiate (Lecco) e lo studio svizzero di Mina, tempio appartato e sereno nel cuore di Lugano. L’album sarà promosso attraverso un progetto multimediale, volto ad un pubblico più giovane, nuove tecnologie con lo scopo di avvicinare alla loro musica quella fascia di pubblico ai tempi troppo piccola o addirittura inesistente.

515uEL9o25L

Tanti i successi portati a casa da entrambi gli artisti in questi ultimi anni, basti pensare al riscontro incisivo di Rock Economy – Adriano Live nel 2012, o a Selfie, l’ultima pubblicazione di Mina nel 2014. Ma la memoria non può che tornare al 1998, poco più che bambina ho ascoltato questo album un numero infinito di volte, 10 brani indimenticabili che parlano d’amore, un amore provocante e provocatorio che brucia l’anima tanto quanto la gola ad ogni acuto accennato, sussurrato, quasi per gioco. Riascoltarlo 18 anni dopo, in età adulta, ha tutto un altro sapore, quelle parole che da bambina suonavano nuove, incognite, oggi le conosci bene, ne conosci l’essenza ed ogni sfaccettatura, la voce adesso manca per l’emozione per la rievocazione di momenti vissuti, non solo per acerbità di timbro. La copertina in stile cartoon, con il fumetto realizzato da Gianni Ronco dei due celebri paperi, sensuali quanto buffi, è ormai consumata: il blu è sbiadito e qualche stella sparita, ma gli occhioni ammiccanti di papera Mina e il sorriso smagliante di papero Celentano sono più lucidi che mai.

Le aspettative per questo nuovo progetto sono inevitabilmente alte, due carriere invidiabili e senza eguali, più di 300 milioni di copie vendute in due, due voci inimitabili e un mercato discografico da conquistare ancora una volta, come solo la tigre e il molleggiato della musica italiana sanno e possono fare.

Di seguito il videoclip di Che t’aggia di, uno dei singoli estratti dall’album il cui video fu trasmesso all’epoca in anteprima nella prima serata Mediaset.

  Una mente intuitiva e razionale per un corpo istintivo e cosmopolita. Italo-tedesca trapiantata a Milano since 1991, imparo a scrivere prima ancora di camminare: inizio ad usare di nascosto la macchina da scrivere di mia nonna e battuta dopo battuta capisco che quel tic-tic-tic sarebbe diventato il mio suono preferito. Intraprendo la carriera universitaria in ambito comunicativo-giornalistico per perseguire il mio sogno. Cresciuta a pane e rock'n'roll da una mamma hippy approdo ad All Music Italia nel maggio 2015. Una biondina cinica e determinata un po’ Carrie Bradshaw, un po’ Miss Fletcher.
segui su: