MATTEO BRANCALEONI da alle stampe “Made in Italy”, cantano con lui FIORELLO, RENZO ARBORE e molti altri

made_in_italy_matteo_brancaleoni

È finalmente arrivato l’ultimo lavoro del crooner italiano Matteo Brancaleoni: si tratta di Made in Italy, disponibile nei negozi di dischi e negli store digitali da venerdì 13 novembre su etichetta Irma Records.

Ecco qui di seguito la copertina e tracklist dell’album:

d7e91bf1ecd2dafca636b1b5a3878d4c

1. Love in Portofino
2. L’italiano feat. Fiorello & Fabrizio Bosso
3. Una carezza in un pugno
4. This is my life feat. Fabrizio Bosso
5. Senza fine
6. Vorrei che fosse amore feat. Renzo Arbore & Melita Toniolo
7. Domani
8. Volare (Nel blu dipinto di blu)
9. Il Mondo
10. Azzurro feat. Ely Bruna (Spanish Version)
11. Amore baciami feat. Le Voci di Corridoio
12. Un giorno dopo l’altro
13. Qu’est-ce que tu as mis dans le cafè? (French Version)
14. Arrivederci

BONUS TRACK
15. Azzurro (English Version)
16. Rimani qui con me
17. Què has puesto en el cafè? (Spanish Version)

Il nuovo disco ha richiesto due anni e mezzo di intenso e duro lavoro e vanta un nutrito parterre di ospiti. Tra le partecipazioni più considerevoli, troviamo la presenza dello showman Fiorello, del cantautore Renzo Arbore, del trombettista Fabrizio Bosso, di Donato Santoianni e della primadonna Melita Toniolo, al suo debutto come cantante.

Dopo 5 album dedicati al songbook americano, Made in Italy è il primo in cui Brancaleoni si confronta con il grande repertorio della canzone italiana. Anticipato dal singolo This Is My Life (La Vita), in rotazione radiofonica da fine ottobre, in tracklist sono state inserite alcune delle più belle canzoni della nostra storia musicale – portate al successo da artisti come Domenico Modugno, Paolo Conte, Adriano Celentano, Mina, Ornella Vanoni, Gino Paoli – ora rivisitate in chiave swing, pop/jazz, bossa nova, attraverso nuovi arrangiamenti, eleganti ed accattivanti, eseguiti rigorosamente live da un’orchestra di 24 elementi. Inoltre, vi troverete pezzi in ben 4 lingue: italiano, inglese, spagnolo e francese. Il minimo comun denominatore? La melodia al 100% Made In Italy.

Ma ad arricchire la raccolta saranno contenuti nel disco anche due inediti: uno di questi è stato scritto dal talentuoso cantautore Donato Santoianni, che i lettori di All Music Italia hanno imparato a conoscere meglio in questi mesi grazie al suo blog personale presente sul nostro sitoIl mio posto nel mondo. Il pezzo firmato da Santoianni è la traccia numero sette dell’album e si intitola Domani.

Altre collaborazioni in questo progetto sono: il quartetto vocale Le Voci di Corridoio, la suadente e raffinata cantante messicana Ely Bruna, la bellissima voce di Stephanya (ex concorrente di The Voice of Italy, nel Team Carrà), Enrico Allavena (trombonista di Giuliano Palma), il clarinettista Piero Ponzo (già arrangiatore di Gianmaria Testa) e il chitarrista fingerstyle Luca Allievi.

In attesa dei prossimi estratti, vi facciamo riascoltare il singolo This is my life (La vita), attraverso il video ufficiale diretto da Luca Zerbini (già regista per Brancaleoni della clip di Copacabana): protagonista è la bellissima showgirl Melita Toniolo nelle vesti della diva degli anni ’50, un po’ musa ispiratrice all’Anita Ekberg. Il videoclip infatti vuole essere una sorta di omaggio al cinema del grande Federico Fellini. In un susseguirsi suggestive immagini oniriche, di personaggi (ben 23 comparse), scorrono riferimenti iconografici legati alla storia del cinema italiano ed alle sue icone “pop”: dall’Alberto Sordi di Un americano a Roma fino alla conclusione con una reinterpretazione attuale della scena dei baci degli anni ’40 e ’50 censurati di Nuovo Cinema Paradiso di Tornatore, con quattro coppie di ragazzi italiani di oggi, una etero, una gay, una lesbica ed una mista. Un video emozionante, che celebra, come la canzone, la vita, attraverso immagini cariche di intensa poesia. Buona visione!

 

Sito ufficiale: http://www.matteobrancaleoni.com
Facebook: https://www.facebook.com/Matteo.Brancaleoni.Official
Twitter: https://twitter.com/mattbranca

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: